di Fabrizio Capra
Oggi per la rubrica “La Foto della Settimana” un suggestivo scatto di Terenzio Frigatti che ci regala uno splendido spaccato di storia immutato nel tempo e che ci deve far riflettere, ancora una volta, sulla ricchezza storica-culturale del patrimonio italiano.
foto di terenzio frigatti viterbo piazza s pellegrino
foto di Terenzio Frigatti

Ottantunesima “Foto della Settimana”, ottantunesimo fotografo.
Mai come questa volta ho impiegato un batter di ciglia per dire “questa è la foto da pubblicare”.
Lo splendido scatto che ha immortalato piazza San Pellegrino a Viterbo è di Terenzio Frigatti.
Prima di cimentarmi nello scrivere quanto mi ha trasmesso questa foto sono andato a curiosare sul profilo di Terenzio Frigatti e ho trovato tanti ottimi scatti che vanno a fissare in modo definitivo il nostro patrimonio artistico e naturale visto da un occhio particolarmente attento.
La foto della settimana di oggi mi ha colpito perché appena vista mi ha catapultato indietro nei secoli, mi ha fatto rivivere nella fantasia quell’epoca, il medioevo.
Sicuramente è stata la capacità di Terenzio Frigatti nel mantenere anche nella foto l’omogeneità estetica e architettonica di questo capolavoro della nostra storia che è piazza San Pellegrino a Viterbo che mi ha consentito di immedesimarmi così tanto.
Così mi sono trovato risucchiato all’interno di un periodo della storia italica, osservatore un po’ in disparte di quanto poteva accadere nel medioevo, raccontato da moltissimi documentari, immagini e parole che si sono manifestate nella mia mente nel vedere questo scatto.
Anche la fotografia è un importante strumento per poter trasmettere la nostra storia e la nostra cultura.
E lo scatto di Terenzio Frigatti è un po’ come un viaggio nel passato, una macchina che ti trasporta indietro nei secoli, che ti catapulta in una realtà che oggi ci può suonare strana ma che è nostra, che ti fa comprendere quanto siamo fortunati nel poter godere di un patrimonio unico al mondo così ricco di storia, cultura e arte, ma anche di come siamo, in egual misura, stolti nel dimenticarci di questo patrimonio a volte profanandolo semplicemente dimenticandolo, accantonandolo in una parte remota della nostra mente e, ancor peggio, non considerandolo.
Grazie Terenzio Frigatti per questo scatto che deve fungere da monito per le nuove generazioni che devono comprendere che non esistono solo smartphone, playstation, computer, ecc. ma c’è, soprattutto, la nostra storia.

foto di terenzio frigatti viterbo piazza s pellegrino
foto di Terenzio Frigatti