Riceviamo e pubblichiamo
Prali, in provincia di Torino, ospiterà nei giorni 29 febbraio e 1° marzo 2020 la quinta edizione di “Sulla neve insieme si può volare”, una importante iniziativa per far conoscere le attività sulla neve ai disabili.

Quattro anni orsono la prima edizione aveva fatto notizia, anche per la presenza a Prali del campione azzurro Federico Pellegrino che, di lì a poche settimane, si sarebbe Sulla_neve_insieme_si_può_volare_2020_1aggiudicato la Coppa del Mondo Sprint di sci nordico.
Nel 2020 la quinta edizione dell’evento “Sulla neve insieme si può volare” è in programma sabato 29 febbraio e domenica 1 marzo, sempre nella suggestiva località della Val Germanasca e sempre per iniziativa della onlus “Le Ali Spiegate” di San Germano Chisone, impegnata da tredici anni nella promozione di nuove opportunità sociali, culturali e sportive per i disabili.
L’evento è patrocinato dalla Città Metropolitana di Torino e dal Comitato regionale FISI Alpi Occidentali. Il 29 febbraio e il 1 marzo i maestri della Scuola Italiana Sci di Prali, con in testa l’ex azzurra di sci nordico Elisa Grill, saranno a disposizione per far conoscere ai disabili le attività sulla neve: sci alpino e nordicosnowboard e pattinaggio. La onlus “Le Ali Spiegate” può contare su due slittini per lo sci alpino e altrettanti per lo sci nordico, dedicati ai disabili “sitting”, cioè non deambulanti.

SCI, SNOWBOARD E PATTINAGGIO PER TUTTI
Domenica 1 marzo
, per raccogliere fondi destinati ad offrire ore di lezione gratuite ai ragazzi disabili partecipanti, si terrà la sfida sportiva “La staffetta del cuore”. Campioni del calibro dei fratelli Bernard e Martin Dematteis e di Paolo Sulla_neve_insieme_si_può_volare_2020_7Bert formeranno alcune squadre insieme a personalità locali, come il Sindaco di Prali. La staffetta con gli sci di fondo metterà in palio un trofeo di cioccolato e la soddisfazione di aver contributo ad una giusta causa: offrire a persone disabili l’opportunità di vivere giornate di sport e di amicizia in Val Germanasca. Non ci saranno premi o ingaggi ma una raccolta di fondi legata alla possibilità di votare la squadra vincente. Tra chi avrà indovinato il pronostico sulla squadra vincitrice saranno estratti a sorte premi in natura donati dai numerosi sponsor aderenti all’iniziativa.
Per quanto riguarda lo sci alpino il progetto è rivolto ad adulti e bambini con disabilità sia cognitive che motorie. Per i partecipanti con disabilità cognitive non saranno necessarie particolari attrezzature per lo svolgimento delle lezioni, mentre per quanto riguarda le disabilità motorie occorre un’attrezzatura idonea. Le lezioni nel campo scuola di Prali, servito da un tapis roulant, saranno sia individuali che in gruppi, Sulla_neve_insieme_si_può_volare_2020_10in base alle capacità motorie dei partecipanti.
Anche per lo sci nordico il progetto è rivolto ad adulti e bambini con disabilità sia cognitive che motorie. Per quanto riguarda le disabilità cognitive è necessaria una valutazione sull’opportunità di lavorare singolarmente o in gruppo e sulle ore da dedicare complessivamente all’attività, in base alla preparazione fisica di base e alle passate esperienze dei partecipanti. I non vedenti saranno dotati di pettorine fluorescenti e seguiti ognuno da un maestro. I “sitting” potranno sciare con le rispettive carrozzine, gli standing con le protesi.
Il progetto dedicato allo snowboard è rivolto ad adulti e bambini con disabilità cognitive. Sarà anche a disposizione un campetto per il pattinaggio. Per quest’ultima attività è richiesto almeno un accompagnatore al fianco, pur essendo presenti esperti della disciplina e atleti che praticano l’hockey.
Il locale Ski Rent Bardour, partner ufficiale dell’evento, sarà il punto di appoggio e ritrovo per tutte le attività. L’affitto degli sci sarà a prezzo agevolato. I partecipanti all’evento e i loro accompagnatori pernotteranno nella struttura alberghiera del Centro Sulla_neve_insieme_si_può_volare_2020_13ecumenico valdese “Agape”, dove sabato 29 febbraio sono in programma una cena e una serata a tema, che contribuiranno all’aggregazione tra i partecipanti. Il pranzo del sabato e della domenica si terranno presso i locali del paese che hanno dato la disponibilità ad ospitare l’evento a prezzi convenzionati.
Il progetto comprende due giornate, con il ritrovo nella mattinata del sabato e il rientro la domenica dopo le lezioni di sci. È possibile prendere accordi per partecipare anche a una sola giornata.
Per informazioni su costi e modalità di partecipazione ci si può rivolgere a Marina Mourglia, che risponde al cellulare 340-4085365. Per informazioni e prenotazioni per le attività sportive si può contattare Elisa Grill al 329-9139183.