Riceviamo e pubblichiamo
Eventi e sfilate degli stilisti più prestigiosi, che suscitano interesse già da mesi prima. Secondo l’analisi SEMrush, Gucci e Versace i più digitati in rete, sia in Italia, sia nel mondo. Terzo posto per Max Mara in Italia, all’estero preferiscono Prada.

Da ieri fino al 24 febbraio, il capoluogo lombardo si trasformerà in una grande passerella di alta moda, per ospitare la Milano Fashion Week 2020, tra gli appuntamenti logo semrushmondiali più importanti del settore. Le più celebri case di moda mostreranno le nuove collezioni, tra sfilate ed eventi super glam. Una settimana che in molti aspettano con ansia già da diversi mesi prima, cercando in rete qualche piccola anticipazione sugli abiti o indiscrezione sugli stilisti.
SEMrush ha analizzato le parole chiave legate al mondo della moda e ai singoli stilisti, digitate sui motori di ricerca online negli ultimi dodici mesi,facendo una comparazione tra quelle di maggior interesse per gli utenti in logo gucciItalia e nel resto del mondo.
Come più volte è stato detto, la moda parla un linguaggio universale, che non conosce confini geografici. Non stupisce troppo, dunque, che i primi due brand nelle rispettive classifiche siano gli stessi.
Primo posto indiscusso per Gucci, storico brand italiano fondato da Guccio Gucci, oggi sotto la direzione del direttore creativo Alessandro Michele. Ogni mese nell’ultimo anno nel mondo sono state fatte 7.505.000 ricerche online, 515.167 solo in Italia. Rapportando i volumi di ricerca alla popolazione, nel mondo vendono fatte 1.501 ricerche ogni milione di persone, mentre in Italia sono addirittura 8.518 ogni milione.
Secondo posto per Versace, la casa di moda fondata dall’indimenticabile Gianni logo versaceVersace, mito indiscusso. Acquisita nel 2018 dallo stilista e imprenditore americano Michael Kors, continua a mantenere un fascino squisitamente italiano, grazie al direttore artistico Donatella Versace, sorella di Gianni. Ogni mese, la keyword “versace” viene digitata 2.257.083volte sui motori di ricerca di tutto il mondo, 136.521 in Italia. Anche in questo caso, se rapportiamo i numeri ai volumi di popolazione, notiamo un interesse logo pradamaggiore nel nostro paese, con un rapporto di 2.257 ogni milione di utenti in Italia, contro 451 ogni milione nel resto del mondo.
A livello mondiale, il terzo posto è occupato da Prada, con una media di 1.239.292 ricerche online mensili (248 ogni milione di persone), mentre in Italia è quarta, con 89.417 digitazioni online ogni mese (1.478 ogni milione). La casa di moda guidata oggi da Miuccia Prada, nipote del fondatore Mario Prada, è parte della holding italiana Prada S.p.A.
In Italia il terzo posto è occupato da Max Mara, con una media di 94.396 ricerche ogni logo max maramese (1.561ogni milione di persone). A livello mondiale, invece, la casa di moda è soltanto settima, con 328.208 ricerche mensili, appena 66 ogni milione di utenti, forse perché ancora poco percepita come ambasciatrice del lusso e della moda made in Italy. Al contrario, Max Mara è ancora oggi di proprietà della famiglia che la fondò, i Maramotti, e negli anni ebbe tra i suoi disegnatori nomi poi entrati nella storia della moda internazionale, come Karl Lagerfeld, Dolce & Gabbana, Narciso Rodriguez e Luciano Soprani.