di Angela Salamone
Ospitiamo oggi un intervento di Angela Salamone che ci racconta come la musica e il partecipare a trasmissioni la stanno salvando dalla depressione, un tunnel che le si è aperto dopo aver perso la figlia per tumore.

Mi chiamo Angela Salamone, sono nata in Germania quarantotto anni fa e abito in WhatsApp Image 2020-02-12 at 21.00.12Piemonte a Nizza Monferrato, in provincia di Asti e mi ritengo piemontese di adozione.
Non ho mai pensato a far parte del mondo dello spettacolo…
Amo cantare e mi piace definirmi cantante: la musica è, ormai, la mia ragione di vita perché cantare mi ha salvato la vita dopo una disgrazia ha interessato la mia famiglia.
La musica è diventata la mia ragione di vita perché grazie a lei combatto la depressione che ,mi ha assalito dopo che mia figlia è morta per un tumore.
Ecco perché mi sto dedicando a un qualcosa di più leggero… per stare bene!
Non tutti hanno il coraggio di voltare pagina e cercare un diversivo per WhatsApp Image 2020-02-12 at 21.01.56ricominciare da capo… tanti prendono i farmaci che fanno peggio.
Ho cominciato con una corrida e dopo quasi otto anni mi ritrovo sovente in eventi musicali importanti come la partecipazione al Video Festival Live e al Tour Music Fest.
Sabato 8 febbraio ho cantato anche a Sanremo, in Piazza Colombo.
Ho fatto parte di un film comico, Rapina all’italiana, girato interamente ad Asti e provincia.
Inoltre mi sono proposta in casting per pubblicità e provini per programmi televisivi (Telepavia dove ho cantato e Telecity 1) dove sono stata ospite ma, anche, per Forum e per la trasmissione di Bonolis per la quale sono in attesa di una chiamata da Roma.
Ho partecipato a Guess my age e non solo, anche in altri programmi Mediaset.
Partecipare a questi eventi televisivi offre molte sensazioni, genera tante emozioni WhatsApp Image 2020-02-12 at 21.02.27perché dal nulla tutti mi riconoscono e la cosa mi fa piacere.
Le emozioni sono tante, ti senti come una vera protagonista tv: ti truccano come le star e le attenzioni sono tutte per te, ti fanno stare bene e ti senti importante anche se solo per un giorno o per quell’evento.
Mi diverto e ne ho fatto quasi un lavoro, ho un bel bagaglio di esperienze e non finisce qui perché ci sono tante altre proposte.
Il 19 e il 20 febbraio parteciperò anche a un corso di recitazione perché è mia intenzione fare sempre di più.
Concludo dicendo che vorrei essere di esempio per aiutare chi come me si trova nelle condizioni di decidere se vivere o lasciarsi andare. Sono sempre più convinta che la musica e il mondo dello spettacolo può aiutare a rinascere.