di Roberta Pelizer
Roberta Pelizer ha visitato i padiglioni italiani della BIT 2020, Borsa Internazionale del Turismo, raccontandoci in questo articolo le  sue emozioni nel visitare il padiglione italiano in quella che è stata la prima volta nei saloni della BIT.

L’Italia è un paese meraviglioso, lo dico sempre e l’ho anche scritto “qualche articolo fa”.
Giusto lunedì 10 febbraio sono stata accreditata alla BIT che si è svolta nei padiglioni IMG_8321-11-02-20-01-03della fieramilanocity, a Milano, la famosissima fiera dedicata al turismo internazionale e, in particolare, a quello del  nostro spettacolare Paese.
Dico spettacolare perché, mentre passeggiavo tra i vari stand dedicati alle regioni italiane, ho visto quanto di più bello possediamo sotto forma di location, strutture, spiagge, colline, montagne, vino, prodotti gastronomici, arte, cultura e chi più ne ha più ne metta.
Ma parliamo un po’ di cosa ho visto…
L’ingresso è stato allestito al secondo piano e quindi la vista dall’alto delle esposizioni IMG_8318-11-02-20-01-03del paglione italiano ha fatto subito balzare al cuore un brivido.
La prima regione che ti si parava davanti è la Sicilia che, naturalmente, ha occupato uno spazio notevole con allestimenti vari e con tanto di maxi schermo in 3D che proiettava le immagini di quel mare meraviglioso che la caratterizza…
Man mano si sono susseguiti gli stand delle altre regioni presenti in fiera e mi sono fermata praticamente in tutte perché ognuna di loro ha una storia da raccontare che spazia dalla cucina tipica ai balli, alle usanze.
E in alcuni stand c’erano, persino, ragazze e ragazzi con i costumi tipici del luogo.
Una cosa bella di quando si va a queste fiere è notare la passione con la quale, chi IMG_8323-11-02-20-01-03presiede lo stand, parla e spiega veramente con il cuore la propria terra e si capisce chiaramente che non è lì per lavoro ma perché ci tiene a far conoscere il luogo da cui proviene.
Mi sono soffermata particolarmente in alcune regioni, in primis il Veneto perché è la mia terra di origine e, anche se sono lontana da sempre, il mio cuore è sempre lì.
Sono amante del sud e, quindi, essendo affascinata da questa parte dell’Italia non potevo non fermarmi ad ammirare le immagini di questi luoghi meravigliosi che ho anche visto di persona e quindi  vedere e sentire tutte IMG_8317-11-02-20-01-03quelle informazioni mi ha completamente rapita.
C’era anche la mia “amica” Emilia Romagna, altra regione alla quale sono legatissima perché li è dove ho vinto il titolo di Miss Mamma, dove ho stretto amicizie e legami che conserverò per tutta la vita e dove tutti gli anni porto mio figlio in vacanza e si sa che l’accento romagnolo è anche uno dei più simpatici da ascoltare.
Da non dimenticare anche le regioni più piccoline che hanno luoghi, storie e aneddoti da raccontare.
Non si può spiegare a parole quello che gli occhi possono vedere ma, se si può, bisogna andare di persona ad assaporare tutto ciò che di bello l’Italia ha da offrire… ma nella prossima edizione, dal 7 al 9 febbraio 2021.
image-11-02-20-11-36