rubrica a cura della Redazione
Oggi RP vi consiglia due esperienze per l’ultimo dell’anno da vivere in secolari manieri: il Castello di Petroia in Umbria e il Castello di Gropparello nel piacentino.
GUBBIO (PG): CAPODANNO EPOCALE AL CASTELLO DI PETROIA
quando: dal 29 dicembre 2019 al 2 gennaio 2020
dove: Castello di Petroia - Loc. Petroia -  Gubbio (PG)
costo: banchetto cena medievale i 50 euro a persona – proposta per 4 notti a partire da euro 463 a persona. Serata stellare (29 dicembre) 50 euro a persona. 
informazioni e prenotazioni: tel. 075920287 -  info@petroia.it
sito: http://www.petroia.it/
Castello di Petroia - Banchetto medievale (2)sintesi: esperienze uniche nel maniero millenario tra Gubbio e Perugia, fra il banchetto medievale, l’esplorazione dell’universo, le lezioni di ceramica e di cioccolato, un luogo dove il Capodanno si festeggia da quasi un millennio tra le mura secolari e gli eleganti ambienti storici ancora intatti dove nei giorni di fine 2019 ed inizio 2020, il castello avvolto dal bosco e dalla suggestiva campagna umbra tra Gubbio e Perugia, proietta gli ospiti in un originale viaggio nel tempo e nel cosmo. Nella serata del 31 dicembre 2019, la cena gourmet viene servita nella bellissima Sala Accomanducci allestita come nel Medioevo alla luce di antichi candelabri, per poi spostarsi nel Salone delle feste, dove danzare e divertirsi con la musica dal vivo e attendere come in una fiaba lo spettacolo dei fuochi d’artificio di mezzanotte fuori dal Castello. Domenica 29 dicembre 2019, invece, si vive una serata stellare compiendo un’esplorazione nell’universo e la cena stellare, servita dallo Chef Walter Passeri tra i bagliori delle candele. Dopo cena, l’osservazione astronomica dalla piazza di bianco sassolino del Castello, nell’incanto di un cielo eletto tra i più belli d’Italia. Lunedì 30 dicembre, gli ospiti si cimentano con le golosità del cioccolato, imparando a fare deliziosi cioccolatini ripieni, grazie alla lezione dei pasticceri Martina e Leonardo. Il 1° gennaio 2020 laboratorio di ceramica, in onore di un’altra arte secolare del territorio di Gubbio. Le due esperienze sono gratuite. Giovedì 2 gennaio spettacolo con cena e piatti ispirati alle ricette del XIV e XV secolo, per festeggiare il nuovo anno proprio come si faceva tra le possenti mura del maniero a quei tempi, tra musiche d’epoca, storie antiche sul maniero narrate all’arrivo in tavola di ogni piatto, letture, canti e danze del giullare Leonetto delle Ruzza, interpretato dall’attore Giuseppe Brizi. Una tavolata unica accoglierà gli ospiti tra le luci delle sole candele. Proposta per 4 notti inclusi colazione, cenone di Capodanno con spettacolo pirotecnico e musica dal vivo nel salone delle feste, un evento a scelta tra la serata stellare del 29 dicembre e il banchetto medievale del 2 gennaio, le lezioni di ceramica e di cioccolatini. La quarta notte è scontata del 50% e la tassa di soggiorno è offerta. Inoltre, in molte camere si possono aggiungere letti per bambini e ragazzi, e le sere del 28 e 30 dicembre 2019 e del 1° e 3 gennaio 2020, il ristorante rimarrà aperto con menu alla carta.
(fonte Ella Digital)
GROPPARELLO: CENONE E VEGLIONE DANZANTE PER SAN SILVESTRO
quando: martedì 31 dicembre
dove: Castello di Gropparello - Via Roma 84 – Gropparello (PC)
orario: per visite guidate al castello su prenotazione turni delle 11.30 e delle 16.00 e delle 19.00 e di 00.30
costi: serata con aperitivo al Castello, Cenone nella Loggia dei Leoni in Masseria, Brindisi di Mezzanotte con fuochi artificiali e danze è proposta al prezzo di 150 euro a persona, ridotto a 80 euro per i bambini fino a 8 anni. Visita al castello 10 euro a persona (turni 11,30 e 16,00) e euro 15,00 a persona (turni 19,00 e 00,30)
informazioni e prenotazioni: tel. 0523855814 - info@castellodigropparello.com
sito: www.castellodigropparello.it - www.castellodigropparelloeventi.it
Castello di Gropparello - Cena a castello (3)sintesi: Cena di Gala di San Silvestro con Veglione Danzante al Castello di Gropparello, con contorno di musica, visite guidate e...fantasmi. La fantasia è uno degli ingredienti fondamentali per una celebrazione dai tratti incantati, che comincia ancora prima dell’arrivo al Castello di Gropparello (PC), mentre ci si insinua in un complesso roccioso di ineguagliabile bellezza e si prosegue lungo il viale illuminato da padelle romane, disposte sull’itinerario per indicare la via verso il ponte levatoio e, di conseguenza, la Cena di Gala di San Silvestro con Veglione Danzante. Come da tradizione, è il proprietario ad accogliere e ad accompagnare gli ospiti in una suggestiva visita al maniero, conclusa da un passaggio nelle Antiche Cucine, dove gli Chef avranno preparato un ricco banchetto per un aperitivo a lume di candela. Con gli occhi bene aperti nella speranza di immortalare uno dei secolari fantasmi che si aggirano per le stanze e i saloni della rocca, ci si incammina lungo un sentiero nel bosco circondato da cespugli di piante a bacca rossa che conduce alla Masseria. Rischiarate dalle fiaccole a terra, rose canine, meline da fiore, coton aster e biancospino, creano un corteo naturale che gli abitanti del castello percorrono da sempre con spirito propiziatorio, in un rituale che si ripete ogni anno alla ricerca di quella bellezza e quell’abbondanza ben sintetizzate nella decorazione di bacche rosse, cristalli e agrifoglio della Loggia dei Leoni, pronta ad animarsi al suono del sax. Dopo la cena di pesce o di carne, a seconda dei gusti, la mezzanotte chiama il brindisi sotto le stelle nel giardino, sotto un pirotecnico tetto di fontane di fuoco e girandole di luce, tra le bollicine e la dolcezza del Panettone della Casa e della pasticceria mignon. Sarà dunque il momento, per i più coraggiosi, di proseguire i festeggiamenti con la visita notturna del castello alla ricerca dei fantasmi. Per tutti gli altri, la notte è giovane e continua con musica e balli fino all’1:30, quando la buona sorte verrà gastronomicamente evocata con lenticchie e cotechino. Chi esidera pernottare nei paraggi può consultare l’elenco delle soluzioni convenzionate sul sito del castello, mentre chi alle ore piccole preferisce le esperienze slow è invitato alla tavola del Pranzo di Gala dell’1 gennaio 2020, con ottima cucina di gala, aperitivo in giardino e visita guidata pomeridiana al castello.
(fonte Ella Digital)