Riceviamo e pubblichiamo
L’edizione speciale del ‘Capodanno più lungo del mondo’ nasce all’insegna di eventi di qualità internazionale. Si parte con la grande mostra dedicata a Federico Fellini per il centenario della nascita e si arriva al concerto di Coez ad accendere il capodanno in piazzale Fellini. I leggendari dj della ‘reunion’ delle discoteche storiche, con i Planet Funk in centro. Le grandi mongolfiere illuminate dalle citazioni felliniane e i mille eventi che accompagneranno le festività a Rimini dal 30 novembre al 6 gennaio.

2Ass Turismo Uff Stampa Capodanno_RIC8422Una lunga festa all’insegna della Dolce Vita, un capodanno lungo più di un mese consacrato al segno felliniano del “tutto si immagina”.
Non poteva non essere un’edizione con un omaggio speciale, quella del cartellone ‘Rimini, il capodanno più lungo del mondo’ che condurrà dritti verso il 2020, anno che celebrerà il centenario della nascita di Federico Fellini.
Dalla grande mostra “Fellini 100 e La dolce vita Exhibition”, al tema scelto per le luminarie natalizie e le scenografie del centro storico vestito a festa, fino agli eventi di punta del 31 dicembre: sarà all’insegna della Dolce Vita, del vivere bene italiano, del sogno, della spensieratezza e della visionarietà, la chiave che illumina e consacra questa edizione speciale, verso Fellini 100.
Un caleidoscopio di cose da fare, dal 30 novembre al 20 gennaio (RIMINI – CALENDARIO CAPODANNO) che, come da tradizione, culmina il 31 dicembre, il momento più atteso. Per l’ultima notte dell’anno saranno due i cuori pulsanti della festa: Marina Centro, dove in piazzale Fellini sarà protagonista uno degli artisti più quotati e innovativi del panorama pop italiano e il Centro Storico, che si trasformerà per una notte nel più grande club a cielo aperto dove le storiche discoteche, che hanno fatto grande la Riviera della notte, torneranno con i deejay che hanno fatto la leggenda di questi locali e da questi club sono stati lanciati nel mondo.

coez foto Tommaso Biagetti
Coez – foto Tommaso Biagetti

Ma eccoli i grandi protagonisti del 31 dicembre a Rimini: Piazzale Fellini vedrà salire sul palco un artista che non ha bisogno di presentazioni, il simbolo del nuovo cantautorato italiano e portavoce della sua generazione, COEZ. Dopo il concerto che ripercorrerà tutte le hit del cantautore che sta inanellando un successo dietro l’altro, con oltre 20 dischi di platino al suo attivo, e dopo gli immancabili fuochi d’artificio sul mare di mezzanotte, la festa di capodanno proseguirà nel centro storico fra Piazza Cavour e Piazza Malatesta, trasformate in una grande Rimini Dance Reunion. Un club a cielo aperto diffuso, dove le storiche discoteche e i loro deejay si riuniscono per dar vita ad una serata speciale nell’atmosfera dei club degli anni ’80 e ’90. Paradiso, Velvet, Slego, Baia degli Angeli, Cellophane e Barcelona saranno le grandi discoteche ‘open air’ che si daranno appuntamento nel centro cittadino per una serata ‘remember’ unica, che per la prima volta riunisce tutte le discoteche per aprire una finestra sonora sui mitici anni d’oro del divertimento notturno.
Logo_Baia-degli-Angeli_M-Special guest in centro storico, una delle band più eclettiche del panorama musicale italiano:  i  PLANET FUNK che porteranno il loro “Audio, video show” in piazza Malatesta. E ancora Ricky Montanari, simbolo della house in tutto il mondo, Daniele Baldelli, deejay icona della Baia degli Angeli e dj Cirillo, precursore della musica techno, si uniranno alle consolle delle discoteche che suoneranno fra piazza Malatesta, Arena Francesca da Rimini e piazza Cavour. Non mancheranno Roberta Lanfranchi e Claudio Guerrini di RDS 100% Grandi Successi con la loro energia musicale ad intrattenere i numerosi ospiti in piazza Cavour.
E poi ancora il complesso degli Agostiniani, la domus del Chirurgo, il Museo della città saranno scrigni musicali dove i viandanti potranno attraversare ogni genere musicale.

Processed with Snapseed.
Planet Funky

E finita la festa più lunga dell’anno, sarà ancora la musica a dare il via al 2020 con un capolavoro assoluto come il Rigoletto di Giuseppe Verdi che sarà rappresentato nel Teatro Galli (1, 3 e 4 gennaio).
Il Capodanno più lungo del mondo è un evento ideato da Comune di Rimini e promosso da Regione Emilia Romagna, Apt Servizi Emilia Romagna, Visit Romagna e Camera Commercio. Sponsorizzato da Ieg, Hera. Con il supporto di Le Befane e delle associazioni di categoria, dei Borghi e dei Comitati Turistici. Radio ufficiale RDS 100% GRANDI SUCCESSI

Il Capodanno più lungo inizia il 30 novembre con la magia delle luci in omaggio a Fellini
La festa si accende a Rimini a partire dal 30 di novembre, quando un tetto di stelle sostenuto da grandi mongolfiere con scritte di luci, illuminerà a festa piazza Cavour, trasportando l'immaginario cinematografico di Fellini e ripercorrendo le atmosfere di quelle indimenticabili pellicole attraverso le sue frasi celebri. In occasione dell’accensione delle luminarie natalizie del 30 novembre, Un mare di fuoco sbarca in piazza Cavour con tre diverse performance di mangiafuochi, fachiri, acrobati e incantatori fino all’esibizione ‘corale’ delle ore 18, che porterà all’accensione delle luci natalizie.  Mai come quest’anno il quadrante urbano compreso fra Piazza Cavour, Piazza Malatesta e Castel Sismondo, sarà all’insegna della Dolce Vita. Un allestimento coordinato diffuso che, dal 30 novembre fino al 20 gennaio, includerà scenografie esclusive, sopra un tappeto rosso alberato. Una pista di pattinaggio su ghiaccio in un circo di luci sarà protagonista in piazza Malatesta a fianco del Teatro Galli, il Mercatino Circ'amarcord, a cura di Cna, porterà in via Poletti l’artigianato artistico nella casette in stile liberty dai toni pastello e la Casa di Babbo Natale dove i bambini potranno lasciare le lettere e fare laboratori. E poi la giostra francese dei cavalli con immagini de La Dolce Vita. Per tre domeniche (8, 15 e 22 dicembre), piazza Cavour si trasforma nel paese delle favole, a cura di Cartoon Club, il Festival Internazionale Cinema di Animazione, Fumetto e Games.
Le suggestioni del Natale fra presepi e Romagna Osteria
Non mancheranno i presepi tradizionali e quelli di sabbia. Immancabile come ogni anno, la tradizione del Natale rivive sulla spiaggia di Rimini con i presepi di sabbia giganti a Marina Centro, sulla spiaggia dei Bagni 3-4 Turquoise Beach Club  e a Torre Pedrera, presso il bagno 65. I presepi con splendide sculture di sabbia a grandezza naturale, saranno inaugurate sabato 7 dicembre e rimarranno aperte al pubblico fino a domenica 12 gennaio. Fra gli appuntamenti da non perdere, dal 6 all’8 dicembre Matrioska Lab Store, che ritorna negli spazi dell’Ala Nuova del Museo Luigi Tonini. Qui, oltre ai manu-fatturieri che esporranno le proprie creazioni, si aggiunge un programma sempre più ricco di iniziative per adulti e bambini. Il 19 dicembre il fascino della dolce vita riminese entra nel suo luogo d’elezione, il Grand Hotel dove farà tappa la brigata di cuochi di Romagna Osteria, il viaggio dei sensi fra i luoghi e i paesaggi più belli della Romagna. La tappa riminese ci fa entrare nel clima felliniano e natalizio di un luogo simbolo della città, dove si celebra la festa di Natale con tutti i cuochi della Brigata (info: www.romagnaosteria.it). Il Borgo San Giuliano vedrà le sue caratteristiche stradine invase dagli eventi di Borgo Natale. Si inizia il 30 novembre con la fiaccolata dedicata al Maestro Fellini che percorrerà Borgo San Giuliano, decorato con riferimenti ai film del Maestro, sino al ponte di Tiberio. Ci sarà da festeggiare anche con le prelibatezze della tavola in ben due appuntamenti di Borgo Natale. “Saperi e Sapori” (dal 4 al 6 dicembre) e “La tavola di natale” (dal 16 al 24 dicembre). Si continua l’8 dicembre con Borgo solidale (a cura della Società de Borg), un pomeriggio per scaldarsi di gusto, solidarietà, manualità e note. Gli appuntamenti continuano il 15 dicembre con il Mercatino di Borgo Natale fra bancarelle di artigianato, mangiafuoco, trampolieri. Sabato 28 dicembre, per l’ora dell’aperitivo, le piazzette coloratissime saranno invece allietate dalle calde note di Borgo Jazz. Le iniziative terminano il 6 gennaio con la Befana Borgo Run, la tradizionale camminata per famiglie tra le vie del borgo a cura della Società de Borg.
Fellini 100 and the Dolce Vita Exhibition
Il più completo progetto espositivo itinerante mai allestito su Fellini dal titolo Fellini 100 and the Dolce Vita Exhibition, che dall’Italia si sposterà in spazi prestigiosi in diversi paesi del mondo, sarà inaugurata a Castel Sismondo il 14 dicembre. La mostra rappresenta una sorta di anticipazione, attraverso un sistema di “messe in scena” come set cinematografici, del progetto del Museo internazionale dedicato alla sua opera. L’esposizione ruota attorno a tre nuclei di contenuti: il primo racconta la Storia d’Italia a partire dagli anni Venti-Trenta per passare poi al dopoguerra, per finire agli anni Ottanta attraverso l’immaginario dei film di Fellini. Il secondo nucleo è dedicato al racconto dei compagni di viaggio del regista, reali, immaginari, collaboratori e no. Infine il terzo nucleo sarà dedicato alla presentazione del progetto permanente del Museo Internazionale Federico Fellini.
31 dicembre: uno, cento, mille capodanni
Sarà uno dei cantautori più interessanti del panorama musicale italiano, Coez, a portare il suo inconfondibile crossover di generi tra rap e pop sul palco ‘vista mare’ di piazzale Fellini. Il cantautore, entrato a pieno titolo nella storia dello streaming e della discografia, che domina le classifiche e sta portando sui palchi dei palazzetti più importanti d’Italia il suo “È sempre bello in tour”, sarà a Rimini con il suo viaggio attraverso la sua storia musicale di 10 anni da solista, costellata di successi e oltre 200 mila presenze registrate nei live degli ultimi due anni, centinaia di milioni di visualizzazioni per i suoi video su Youtube e tutti i record infranti con “La musica non c’è”, che ha collezionato 8 dischi di platino. Dopo il recente sold out al Mediolanum Forum, Coez arriverà in piazzale Fellini con la sua band storica e le hit che hanno fatto la sua storia musicale (Ali Sporche, Lontana da me, E yo mamma, Siamo morti insieme, La musica non c’è, Le Luci della città) fino ai brani della più recente produzione discografica, per oltre due ore di musica. Immancabile, allo scoccare della mezzanotte, il grande spettacolo di fuochi d’artificio alle spalle del palco di piazzale Fellini, fra il mare d’inverno e il Grand Hotel caro a Fellini. Dopo i fuochi, il baricentro della festa si sposta e prosegue fino a notte fonda in centro storico, invadendo le piazze e le strade cittadine con le note, le luci e scenografie uniche. Prima sosta d’obbligo Piazza Cavour, cuore della Rimini Dance Reunion, un inedito dance floor dove fra i deejay storici delle mitiche discoteche Paradiso, Cellophane e Barcelona con i loro deejay Paolo Gabriele, Gianni Morri e Max Padovani (Paradiso), Alfredo Zanca (Ciccio Dj) e Gippo Angelini (Barcelona Disco), Gianni Parrini, Marco Santi e Mad Bob (Cellophane), insieme a Roberta Lanfranchi e Claudio Guerrini di RDS 100% GRANDI SUCCESSI, si ricreerà l’atmosfera che ha fatto la storia della musica e dei club riminesi. A pochi passi, nell’arena Francesca da Rimini, i deejay del Velvet e dello Slego porteranno una finestra sul mondo musicale e artistico dei due mitici Club in versione long play con Fullnelson e La Condensa per una notte di musica e divertimento. In piazza Malatesta, Castel Sismondo sarà la quinta unica di uno show live che vedrà i PLANET FUNK, fra il castello rinascimentale e il teatro verdiano, presentare una inedita versione più elettronica del nuovo album e compiere un viaggio tra i più grandi successi degli ultimi 15 anni in chiave dance floor, avvalendosi della collaborazione con alcuni dei più grandi producer della scena internazionale. Sul palco saranno protagonisti lo storico fondatore della band Alex Neri nel ruolo di DVO (director virtual orchestra), Marco Baroni ai synth & tastiere e la voce originale dei grandi successi della band Dan Black. Sullo stesso palco i live deejay set di Ricky Montanari e Daniele Baldelli e ancora, Matteo Mussoni e DAN : ROS. Uno degli spazi più suggestivi del centro storico di Rimini, il Complesso degli Agostiniani, ospiterà un doppio evento musicale che farà incontrare, all'insegna del ballo e della musica, i ritmi latini dello staff GRANCARIBE con i dj set Rafael Nuñez e dj Claudio Ceccoli, con le sonorità rock/elettroniche che andranno in scena nella Sala Pamphili, con guest dj Cirillo, icona della musica techno nel mondo. Nel Museo della città, la musica incontra l’arte con il concerto con brindisi della mezzanotte nella Sala del Giudizio fra gli affreschi del trecento riminese. Apertura straordinaria alla Domus del chirurgo dove, fra i mosaici delle stanze di Eutyches, risuonano note d’autore.
La prima dell’opera di Capodanno al Teatro Galli
Ad inaugurare il 2020 dal palcoscenico del Teatro Galli, sarà quest’anno Rigoletto, opera completa in forma scenica di Giuseppe Verdi. Con la regia dei Paolo Panizza. Orari di svolgimento: 1 gennaio ore 17, 3 gennaio ore 20, 4 gennaio ore 20. Ingresso a pagamento (prezzi indicativi da 15 a 70 €). Info: www.corogallirimini.it