rubrica a cura di Fabrizio Capra
Nina June presenta il suo primo EP per l’etichette Nettwerk Music Group. Dal 1° novembre la versione in digitale.

nina june coverNina June, la cantante e compositrice dai capelli di ghiaccio di base ad Amsterdam,  creatrice di canzoni pop cinematiche che raccontano la complessità delle relazioni umane, annuncia la pubblicazione in digitale dell’EP “Shadows And Riddles“, il primo per l’etichetta Nettwerk Music Group, il 1° novembre 2019 in formato digitale. Con la sua sensuale voce da contralto, Nina June combina elegantemente disegni sonori elettronici con elementi acustici. Lei stessa descrive il suo stile come “melancholic nostalgia”, una peculiarità che la avvicina ad artisti come Ane Brun, Air e The Paper Kites.

Nata a Castricum, un piccolo villaggio sul mare, Nina è cresciuta con i genitori, che hanno gusti musicali diversi: sua madre ascoltava cantautrici iconiche come Tracy Chapman, Eva Cassidy e Annie Lennox, mentre il padre preferiva band dall’impronta più classica e cantautorale e dalle prepotenti armonie vocali come The Beatles, Fleetwood Mac e Crosby, Stills, Nash & Young. A 17 anni Nina lascia il paese natale per studiare musica alla Rockacademy. Il primo singolo, “First Love”, dà il via a un’Odissea musicale che condurrà alla realizzazione del primo album, “Bon Voyage”, ispirato anche dal Cammino Di Santiago fatto dall’artista dai Pirenei francesi all’Oceano spagnolo. “Bon Voyage is a greeting to everyone in search of love, freedom and a personal mission. It’s a nina junesalute to those who face feelings of failure and loneliness in a world that has never seemed so connected.” Per la realizzazione del disco, Nina si è avvalsa della collaborazione del musicista, compositore e produttore Lywe, scoperto tramite i Social Media. “It was so beautiful and authentic, it caught me right away. We both like to tell stories, to solve and shape puzzles into little pieces of beauty.” “Bon Voyage” è stato pubblicato in maniera indipendente e presentato con un live al Paradiso di Amsterdam, che ha registrato il sold-out. L’album ha ottenuto numeri importanti su Spotify, e alcune delle canzoni in esso contenute sono state utilizzate per programmi TV e colonne sonore di film a livello internazionale. Nel giugno del 2018 Nina è stata invitata a esibirsi in uno showcase alla New York Indie Week. A settembre 2018 riceve il Zilveren Notekraker, un prestigioso premio olandese dedicato agli artisti emergenti. Nei primi mesi del 2019 Nina June entra a far parte del roster di Nettwerk Music Group e si mette a lavorare al nuovo EP “Shadows And Riddles”. Il singolo “The Change in Me” rivede la collaborazione con Lywe, co-autore e co-produttore dell’EP, in arrivo in digitale il primo novembre. Nell’estate 2019 Nina June ha aperto alcune date del tour europeo di SYML, fra cui quella italiana al Magnolia di Segrate (MI).