Sergio Pappalardo: una foto che ci riconcilia con la natura ma…

di Fabrizio Capra
Oggi “La Foto della Settimana” è uno scatto che immortala delle fantastiche e incontaminate montagne, scatto di Sergio Pappalardo. La riflessione è incentrata sul difendere il nostro pianeta dalla distruzione che ogni giorno viene perpetrata per mano degli essere umani.
foto sergio pappalardo

foto di Sergio Pappalardo

Premetto di non conoscere Sergio Pappalardo, di non averlo mai sentito nominare e di essere incappato nella notte, navigando in un gruppo Facebok, per la prima volta in una sua foto che mi ha letteralmente rapito.
Si tratta della “Foto della Settimana” è il primo pensiero che mi è venuto in mente.
In primis per la bellezza dello scatto capace di riconciliarti con la natura che troppo spesso noi, esseri umani, per grande stupidità ignoriamo, trascuriamo, maltrattiamo in modo più o meno inconsapevole senza renderci conto che quello che distruggiamo oggi non può ritornare domani.
E osservare queste isole incontaminate ci devono far riflettere e ci devono portare a porre un interrogativo: ma dobbiamo sempre e per forza fare del male alla natura?
Ed ecco il secondo pensiero: le nuvole che incombono sul nostro futuro.
Se presto non ci decidiamo a prendere consapevolezza di dove ci stiamo dirigendo ho l’impressione che le nuvole, sempre più scure, si addenseranno sopra l’intera umanità imboccando quella che potrebbe risultare una strada senza ritorno.
Mi sono ritornate in mente le parole iniziali della canzone “Eppure soffia” di Pierangelo Bertoli:
E l’acqua si riempie di schiuma, il cielo di fumi 
La chimica lebbra distrugge la vita nei fiumi 
Uccelli che volano a stento, malati di morte 
Il freddo interesse alla vita ha sbarrato le porte
Un’isola intera ha trovato nel mare una tomba 
Il falso progresso ha voluto provare una bomba 
Poi pioggia che toglie la sete alla terra che è viva 
Invece le porta la morte perché è radioattiva.
Allora guardando una foto come quella scattata da Sergio Pappalardo dobbiamo proprio fermarci un attimo e riflettere affinché non si prosegua oltre nella distruzione del nostro pianeta e credo che ognuno, nel suo piccolo, possa fare ancora qualcosa cogliendo della canzone di Bertoli l’aspetto positivo: “Eppure il vento soffia ancora” e speriamo che con l’impegno di tutti possa spazzare queste inquietanti nubi che si profilano in un orizzonte ormai troppo vicino.
Grazie Sergio Pappalardo per la foto che mi ha consentito di esprimere questo mio concetto.

foto sergio pappalardo

foto di Sergio Pappalardo

  One thought on “Sergio Pappalardo: una foto che ci riconcilia con la natura ma…

  1. luglio 23, 2019 alle 4:16 am

    Grazie a voi per la menzione!

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: