Riceviamo e pubblichiamo
Wrangler impegnati per un denim tinto in modo sostenibile. Una risposta ai cambiamenti climatici e al focus globale sulla conservazione dell'acqua e dell'energia, Indigood è la promessa di Wrangler per scoprire e implementare nei processi di produzione, i modi più sostenibili per la tintura del denim.

INDIGOOD_JACKETIl blu nei Blue Jeans: il denim viene realizzato intrecciando il filato indaco con quello bianco naturale, creando così il suo caratteristico colore blu. I processi di tintura convenzionali utilizzano molta energia e molta acqua, rilasciandone una grande quantità di scarico blu come output.
L’impegno di IndigoodTM 
In risposta ai cambiamenti climatici e al focus globale sulla conservazione dell’acqua e dell’energia, Indigood è la promessa di Wrangler per scoprire e implementare nei processi di produzione, i modi più sostenibili per la tintura del denim. Intrecciando pratiche consolidate con innovazioni nuove e all’avanguardia viene garantito il risparmio d’acqua ed energia.
Denim tinto in schiuma
L’ultima innovazione IndigoodTM è il denim tinto con la schiuma. Riconoscendo il suo potenziale per rivoluzionare il settore, Wrangler ha fornito alla Texas Tech University un finanziamento iniziale e una guida tecnica per sviluppare di questa novità.
Inoltre, Wrangler ha sfruttato il suo ruolo come leader mondiale nel settore jeans, per commercializzare la tecnologia e quest’estate sarà il primo marchio a vendere il denim tinto in schiuma.
WRANGLER_FW19_ICONSINDIGOOD_22La tintura con la schiuma cambia radicalmente il modo in cui l’indaco viene applicato al filato durante la produzione del denim. Il processo utilizza la schiuma per trasferire la tintura sui filati, sostituendo completamente i tradizionali serbatoi d’acqua e i bagni chimici della tintura convenzionale. Il processo in schiuma è il modo più sostenibile per tingere il denim.
Caratteristiche:un nuovo innovativo processo di tintura con schiuma che non utilizza acqua, una riduzione del 100% (piccole quantità di acqua vengono utilizzate per pulire macchinari e mescolare soluzioni); le acque di scarico sono praticamente eliminate; oltre il 60% di energia in meno rispetto alla tintura tradizionale in denim; più del 60% di riduzione dei rifiuti.
Il futuro della schiuma
Durante l’estate 2019, Wrangler lancerà il primo denim tinto in schiuma come parte della collezione ICONS A/I 19.
Questa piccola collezione è solo l’inizio. Wrangler sta lavorando con le fabbriche di denim in Asia e in Nord America per portare questa tecnologia su una scala più ampia.
Il denim tinto in schiuma non influirà solo sul processo di produzione del brand, ma stravolgerà l’intero settore. L’entusiasmo di Wrangler non si ferma alla consapevolezza di essere il primo marchio a vendere il denim tinto in schiuma, bensì al fatto che non sarà l’ultimo.
WRANGLER_FW19_ICONSINDIGOOD_23Ulteriori approfondimenti sulla tinta indaco e l’impronta industriale
L’utilizzo di grandi quantità d’acqua e la conseguente produzione di acqua di scarico sono alcune delle maggiori sfide di sostenibilità nella produzione di denim. Dalla produzione del cotone alla finitura, un paio di jeans possono usare centinaia di litri d’acqua.
Nonostante i cambiamenti incrementali verso il comfort e la sostenibilità, negli ultimi 150 anni, l’industria del denim ha avuto solo poche innovazioni rivoluzionarie.
Tra queste possiamo annoverare l’invenzione dei coloranti sintetici, che hanno permesso ai tessuti tinti con l’indaco come il denim, di diventare sia moda mainstream che abbigliamento da lavoro.
Ma dall’introduzione dell’indaco sintetico nel 1897, nessuna innovazione ha veramente rivoluzionato il settore, fino ad oggi.