di Fabrizio Capra
Luca Cagnasso - Jökulsarlón
foto di Luca Cagnasso

La Foto della Settimana” di oggi è dovuta al caso.
Come al solito, sempre di corsa, mi trovavo impegnato alla ricerca dello scatto da pubblicare: per ben trentasette settimana sono riuscito a proporre foto di fotografi differenti e stavo quasi per cedere nel riproporre uno di loro quando allo scoccare della mezzanotte Facebook mi propone la lista dei compleanni della giornata.
La scorro e, tra i nominativi, il primo che mi appare è Luca Cagnasso, un bravo fotografo con il quale, qualche tempo fa, ci eravamo scambiati qualche chattata per l’idea di collaborare a un modelsharing ma poi, per vari motivi, l’idea non aveva avuto concreto seguito.
Entro nel suo profilo e rimango incantato nel guardare le foto dell’album denominato “New travel in Iceland”: una più bella dell’altra.
Mi è venuto da esclamare: “Le pubblicherei tutte”, poi una dovevo sceglierla ed è quella che vi propongo.
Quello che mi ha immediatamente trasmesso la foto è un senso di pace e tranquillità che riesce a entrare anche nella parte più interiore della nostra anima, riescono a calmarla.
Una tranquillità che solo posti incontaminati, lontani dalla “falsa civiltà” di oggi, riescono a trasmettere.
Vedere una foto come questa di Luca Cagnasso ti riconcilia prima di tutto con te stesso, ti senti leggero e pronto a riaffrontare un mondo esterno fatto di tante, troppe contraddizioni.
Però trasmette anche un monito: difendiamo quanto c’è ancora di incontaminato nel nostro pianeta.
Rischiamo di perdere le nostre origini a scapito del progresso ma il progresso, per quanto utile e necessario, se incontrollato, non ci permette di recuperare quanto va perduto.
Allora pensiamoci e difendiamo quanto ci rimane ancora di inalterato nel patrimonio naturale della Terra, perché il progresso non ci potrà mai regalare le sensazioni che si provano osservando questa foto, questi luoghi.
Un capo indiano affermava: “Questa terra non l’abbiamo ereditata dai nostri padri, l’abbiamo presa in prestito dai nostri figli”… non dimentichiamocelo.
Grazie Luca per la foto e buon compleanno!

Luca Cagnasso - Jökulsarlón
foto di Luca Cagnasso