a cura della Redazione

cinque sensiChe rapporto esiste tra i cinque sensi  e il riposare bene? Un rapporto fondamentale a cui non si può prescindere perché l’importante non è dormire tanto ma dormire bene.
Andiamo ad analizzare questo rapporto.

VISTA
La camera da letto o il luogo che abbiamo eletto il nostro angolo della casa per dormire o riposare deve contribuire a riposare la vista.
I colori delle pareti devono essere azzurro o verde acqua o rosa ovvero colori che aiutano a rilassarsi e distendere i nervi. Eventualmente anche un colore albicocca può essere d’aiuto per una sottile carica vitale.
Anche quadri o poster appesi in camera devono indurre alla tranquillità: paesaggi che devono trasmettere tranquillità. Meglio evitare immagini forti, cruente.
La luce notturna in camera deve essere molto soft, azzurrina o verdina, una luce soffusa è da utilizzare se si legge a letto prima di addormentarsi.
UDITO
Il top è rappresentato dall’essere circondati dal silenzio. Porte chiuse, televisione e radio a bassissimo volume, telefoni spenti e chi in casa rimane alzato non dovrebbe disturbare chi vuole riposare.
Sui rumori esterni la casa, purtroppo, c’è poco da fare se non accorgimenti come insonorizzare la camera da letto o i tappi nelle orecchie.
Davanti alle finestre si possono installare tende spesse che aiutano a schermare i rumori esterni.
OLFATTO
Per riposare bene meglio un buon profumo nella stanza. Si possono utilizzare delle essenze profumate e, soprattutto, il profumo di pulito più generale (lenzuola, cuscini, pavimenti, ecc.).
GUSTO
Addormentarsi con un buon gusto in bocca aiuta a conciliare il sonno: dentifricio, succo di frutta fresca, una tisana.
Meglio evitare bevande che contengono caffeina e gli alcolici.
TATTO
Gli indumenti che si indossano per dormire devono dare piacere: cotone, lino, flanella, seta naturale.
Anche il tessuto delle lenzuola (cotone o lino) possono dare piacere e conciliare il sonno donando un senso di benessere.

E se riusciamo a creare questa situazione dove tutti i cinque sensi sono preparati ad affrontare il riposo allora possiamo chiudere gli occhi e pensare di sprofondare in un enorme batuffolo di cotone che ci abbraccia.
E come tradizione vuole, vi auguriamo “Sogni d’oro”.