a cura della Redazione
TREVI (PG): VILLA FABRI OSPITA “ARTIGIANINNOVATORI”, SETTIMA EDIZIONE
quando: sabato 27 e domenica 28 aprile
dove: Villa Fabri –  via delle Grotte - Trevi (Pg)
orario: dalle 9,00 alle 19,00
ingresso: gratuito
sito: www.artigianinnovatori.it
informazioni: artigianinnovatori@gmail.com
artigianinnovatorisintesi: Artigianinnovatori è la rassegna del fatto a mano che punta a far riscoprire il bello dell’attesa, la preparazione, la ritualità.  Designer, crafter, makers esporranno i loro manufatti nelle sale affrescate della secentesca Villa Fabri. La rassegna si tiene in occasione di “Pic&Nic a Trevi” arte, musica e merende tra gli olivi” che quest’anno è alla sua dodicesima edizione. In collaborazione con ADI Umbria (Associazione per il Disegno Industriale verrà allestita la Mostra “Caffè NON Espresso – Spazio caffè”. La manifestazione è aperta a tutti gli amanti e appassionati di handmade. La rassegna sarà anche un momento di gioco e divertimento per i bambini di tutte le età, un momento di condivisione familiare fuori dal frastuono della vita quotidiana, durante il quale sarà possibile partecipare anche a laboratori tenuti dagli artigiani presenti. La mostra sarà accompagnata dal “DJ Set in Villa” con Assaggi di Pane e Olio Biologico e Trebbiano.
(fonte Ufficio Stampa ADD Comunicazione ed Eventi)
BEST WINE STARS: LE STELLE DEL VINO TORNANO A MILANO
quando: dal 4 al 6 maggio
dove: Milano Food City – Museo Diocesano - Milano
orario: Sabato 13-23 - Domenica: 13-23 - Lunedì: 10-18
ingresso: 20 euro valido per una giornata comprensivo di calice da degustazione e catalogo degli espositori. Con un acquisto minimo di cinque bottiglie di vino, il biglietto sarà integralmente rimborsato.
sito: www.bestwinestars.com
informazioni: info@bestwinestars.com
best wine starssintesi: seconda edizione del progetto organizzato da Prodes Italia in collaborazione con la sommelier e winewriter Adua Villa. Spazio a showcooking, degustazioni e masterclass sul vino. L’evento nasce come occasione di incontro tra i produttori e gli operatori del settore, i buyer e la stampa durante la settimana milanese dedicata al mondo del food&beverage, la Milano Food City. Qui il pubblico avrà la possibilità di conoscere le etichette più importanti del vino italiano, interfacciarsi con il produttore, degustare e acquistare.
(fonte Studio Cru)
A LEZIONE DI BUONE MANIERE 2.0 NELL’ABBAZIA DOVE NACQUE IL GALATEO
quando: sabato 4, sabato 11 e sabato 25 maggio
dove: Abbazia di Sant’Eustachio – Nervesa della Battaglia (Tv)
orario: 4 e 11 maggio 9,30-12,00 - 25 maggio 15,00-18,00
costo: intero corso è di 150€.
prenotazione: obbligatoria
prenotazioni e informazioni: 04221836285 - 3202696169 (Marco Cadò) info@abbaziasanteustachio.com
abbazia s eustachiosintesi: il percorso di formazione è costruito su 8 ore distribuite in 3 lezioni e ha lo scopo di trattare tutte le regole, consigli, modi e atteggiamenti, per sapersi comportare e stare bene con gli altri facendo bella figura, da seguire tutti i giorni e in ogni luogo: la strada giusta per vivere più sereni ed essere più felici. Quale abito indossare in occasioni importanti? Come presentarsi nel modo corretto e intrattenere una conversazione piacevole? Quali le regole dell’ospitalità, dello stare a tavola e del Galateo informatico? L’Abbazia di Sant’Eustachio, recentemente restaurata dal proprietario della Giusti Wine torna a ospitare il Galateo in compagnia di Giuliana Meneghetti (già Responsabile del Cerimoniale della Provincia di Treviso, esperta di “buone maniere” e organizzazione di eventi): “Galateo 2.0 L’educazione autentica per stare bene con gli altri”. , Fu proprio tra le mura dell’Abbazia di Sant’Eustachio che Monsignor Giovanni Della Casa scrisse verso il 1550 il famoso testo “Il Galateo overo de' costumi”, con i dettami rinascimentali, i consigli e le regole per condurre una vita armonica e semplice. Spiega Giuliana Meneghetti: “Esiste anche oggi un codice invisibile di buone maniere: non è altro che il puro e semplice Galateo, scritto più di cinque secoli fa da Monsignor Della Casa, ancora molto attuale e utile per distinguersi in tante situazioni. Il Galateo moderno è una libera scelta di stile, di buon gusto e buon senso. La persona educata del terzo Millennio pone al centro il rispetto degli altri e di se stesso, la discrezione, l’eleganza dei sentimenti, l’umorismo e un assennato equilibrio”.
(fonte Ufficio Stampa Gheusis)