Riceviamo e pubblichiamo

IMG-20190403-WA0020FruttAmaMi si terrà il 13 e 14 aprile 2019 a Milano al Novotel Milano Nord Cà Granda – viale Suzzani 13 (MM5 Cà Granda) con due giorni no-stop di showcooking, dibattiti, intrattenimento, una galleria di espositori di eccellenza e tante curiosità per curare corpo e anima, in armonia con la Natura.
L’ingresso è libero; è consigliata l’iscrizione online “saltalafila” con frutta e omaggi per tutti https://fruttamami.com/iscrizione-salta-la-fila/.
Per scoprire il programma completo clicca sul link: https://fruttamami.com/programma-2019/
Rimanere coerenti con ciò che ci circonda, adottando stili di vita consapevoli. Ripartire dalla Natura, dal piatto, per prendersi cura del nostro corpo e del nostro benessere.
La conferenza stampa di FruttAmaMi – Festival dei Frutti della Natura ha radunato attorno ad un tavolo vere eccellenze del sapere, dalla medicina alla cucina, dalla musica alla bioarchitettura, dal benessere olistico al piacere del bello e del gusto, parlando di energia, colore, amore per l’ambiente, suono, vibrazioni, connessioni positive uomo-natura e scambi energetici.
Ospiti di una sede prestigiosa, Unione del Commercio di corso di Porta Venezia patrocinatore dell’evento insieme a Unione Panificatori e Ortofrutticoli, accolti dai padroni di casa, Simonpaolo Buongiardino Vicepresidente Confcommercio Milano e Claudio Salluzzo coordinatore Filiera Agroalimentare con Pierluigi Zaffaroni per Ortofrutticoli – è stato presentato il ricco programma di relatori, chef e ospiti e il concept dell’evento ideato da Rossella de Focatiis da anni impegnata con Sapere.
Il Sapore del Sapere nella divulgazione di tematiche legate a salute, benessere, alimentazione sana e discipline alternative. Una manifestazione dedicata la mondo fruit&veg ma non solo, che anche quest’anno vuole riportare l’attenzione sul rapporto Uomo-Natura per ritrovare passione, armonia ed energia. Parole chiave queste, che gli ospiti, ognuno nel proprio ambito, hanno declinato affascinando il pubblico.
724x5743Fiorello Cortiana, presidente di Lombardia Sostenibile ed ex Senatore della Repubblica, ha sposato il tema del risveglio delle coscienze per un ritorno alla Natura, per una nuova consapevolezza che vede in FruttAmaMi un luogo confronto, un “certificatore” della qualità del fare e del pensare.
Per lo chef stellato veg Pietro Leemann, ambassador dell’evento già dalla prima edizione, ricercare l’armonia in un piatto significa anche raccogliere una foglia di menta in alpeggio per realizzare il suo miglior piatto. “A Fruttamami lo scorso anno ho incontrato persone straordinarie che ogni ambito portano avanti un discorso di consapevolezza” ha detto, riscoprendo il valore del cibo e del farci del bene attraverso di esso.
Per il Maestro Peppe Vessicchio, autore di studi sull’interazione della musica con il ciclo della vita, mostrare le incredibili influenze sull’uomo e sul Creato delle sette note significa “osservare le piante grasse che mutano colore all’ascolto di Mozart, o come il vino acquista note olfattive differenti, e la pasta cuoce conservando un sapore più intenso. Dobbiamo scoprire la vera forza del suono, dobbiamo metterci in ascolto di tutto ciò che ci circonda, compreso il silenzio, con un’attenzione nuova” ha detto, invitando al festival per assistere dal vivo a test sul potere del suono.
Tutto questo è scienza” ha dichiarato Piergiorgio Spaggiari, medico e fisico, parlando del potere del magnetismo, dell’energia, di ciò che permea ogni corpo ed ogni spazio, affascinando il pubblico con la prospettiva di metodi innovativi di cura del corpo.
Michele Riefoli, medico nutrizionista, ha ricordato come “l’uomo e la cellula tendono al bene, alla vita e all’armonia, pensate alla ferita che si autorigenera, e per stare bene dobbiamo andare nella stessa direzione, in sintonia con la Natura”.
Per il dietologo Marco Missaglia, tutto questo è la conferma che “La salute parte del piatto, e che il cibo deve essere la nostra migliore medicina”.