Riceviamo e pubbliiamo

massimo salvadoriSarà presentato giovedì 28 febbraio, alle 16.30, nella sede della Fondazione Luigi Einaudi (via Principe Amedeo 34, Torino) l’ultimo libro di Massimo Salvadori, storico di contemporaneistica, per lunghi anni docente alla Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Torino. L’opera s’intitola “Storia d’Italia. Il cammino tormentato di una nazione 1861-2016” ed è stata pubblicata nel 2018 da Giulio Einaudi Editore.
Il tema centrale è che dall’evoluzione dell’Italia unita fino ai primi anni Novanta del XX secolo emergono tre principali caratteristiche in un contesto che ha visto il succedersi di regimi opposti (il liberale, il fascista e il democratico-repubblicano).
La prima: la contrapposizione delle forme di governo ha impresso alla storia del Paese un segno profondo di discontinuità.
massimo salvadori storia d italiaLa seconda: in ciascuno dei tre tipi di Stato le principali forze di opposizione sono state considerate da quelle al governo come pericolosi soggetti «anti-sistema », a cui occorreva impedire l’accesso al potere.
La terza: le classi politiche di governo e i ceti piú elevati nella gerarchia sociale hanno reagito arroccandosi in blocchi di potere oligopolistici o monopolistici.
Il venire meno di tali blocchi, poi, non ha prodotto né stabilità né la necessaria innovazione istituzionale.
Ne discuteranno con l’autore Aldo Agosti, Ester De Fort, Guido Formigoni e Paolo Soddu. L’incontro sarà allietato da un contributo musicale a cura degli allievi del Liceo musicale Cavour di Torino, che eseguiranno musiche di Giuseppe Verdi e Mauro Giuliani.