Riceviamo e pubblichiamo
Lorenzo Pingitore_Avezzano_L'Aquila_1_Parmenide_2018
Lorenzo Pingitore, Avezzano – L’Aquila Da Parmenide, 2018

Giovedì 7 marzo, alle ore 18.00, nella Project Room di CAMERA – Centro Italiano per la Fotografia, verrà inaugurata Parmenide, mostra personale di Lorenzo Pingitore (Torino, 1985) e curata da Walter Guadagnini e Giangavino Pazzola.
Il giovane fotografo torinese presenta una serie inedita di nove immagini di grandi dimensioni, che immortalano ogni volta una grande sfera, dal diametro di 4.5 metri, immersa in ambienti e architetture sempre differenti. Ogni paesaggio instaura una relazione dialogica con il solido, esaltando la capacità dello stesso di alterare la percezione dell’ambiente.

Lorenzo Pingitore_Fotografia di Carola Cometto
Lorenzo Pingitore – Fotografia di Carola Cometto

Questi soggetti, seppur immobili, creano in ogni fotografia un unico insieme dinamico, che persisterà nel tempo grazie alla capacità del medium fotografico di fermare l’istante in un’immagine.
Con Parmenide (2018), il fotografo realizza scatti digitali attraverso i quali riflette sia sul linguaggio fotografico sia sull’essere umano: a partire dal pensiero dell’omonimo filosofo greco, complessità e cambiamenti del mondo fisico sono illusori, mentre si afferma l’unicità e l’immutabilità dell’Essere.
L’uomo trasforma i luoghi con la sua presenza e non viceversa. Allo stesso tempo, Pingitore racconta il viaggio compiuto in luoghi noti e meno noti dell’Italia, nei quali ha documentato diverse categorie di paesaggio: dall’archeologico all’industriale, dal culturale al naturale. Il Palazzo del Lavoro a Torino, il Lago Verde a Bardonecchia, la Villa Pisani a Stra, un vecchio Zuccherificio di Avezzano e una zona industriale in stato di abbandono a Terni sono solo alcune delle realtà che formano un catalogo di luoghi uniti tra loro dalla presenza della sfera.

Lorenzo Pingitore_Villa Pisani_Stra_Parmenide_2018_3
Lorenzo Pingitore, Villa Pisani – Stra Da Parmenide, 2018

L’inaugurazione della mostra Parmenide sarà seguita da un incontro di approfondimento, alle ore 19.00 in sala Gymnasium, sul percorso di ricerca di Pingitore tra il direttore di CAMERA, Walter Guadagnini, e l’autore stesso. L’incontro è ad ingresso gratuito.
L’appuntamento si inserisce all’interno del nuovo ciclo di incontri intitolati Hotel Panorama. Una nuova generazione italiana, attraverso il quale CAMERA avvia una mappatura di quelle esperienze che maggiormente oggi caratterizzano, sia in ambito locale che nazionale, le nuove forme del linguaggio fotografico.

Pingitore è uno dei sei talenti emergenti selezionati da CAMERA per l’edizione 2018 di FUTURES Photography, piattaforma europea per la valorizzazione della fotografia contemporanea emergente di cui CAMERA fa parte insieme ad altre dieci istituzioni internazionali. Dopo aver conseguito la laurea in Scienze dell’Architettura e Ingegneria Edile al Politecnico di Torino, Pingitore si avvicina alla fotografia di moda, collaborando con prestigiosi marchi e realtà. Ha al suo attivo mostre in spazi nazionali e internazionali come UNSEEN ad Amsterdam (2018), CAMERA a Torino (2018), Fondazione Sandretto Re Rebaudengo – Bookshop a Torino (2016), Art Salon S Gallery a Praga (2016). È stato selezionato nel 2017 tra gli artisti finalisti dell’ottava edizione del Combat Prize.

Parmenide
Fotografie di Lorenzo Pingitore
CAMERA - Centro Italiano per la Fotografia, Project Room 
Via delle Rosine, 18 – Torino
7 marzo – 7 aprile 2019
Inaugurazione e apertura al pubblico: giovedì 7 marzo, ore 18.00, Project Room
A seguire, alle ore 19.00 in sala Gymnasium, si terrà un incontro aperto al pubblico con Lorenzo Pingitore e Walter Guadagnini
www.camera.to |camera@camera.to