Riceviamo e pubblichiamo

Foto_Maria Grazia Mattei (1)Cosa vuol dire digitale in Italia oggi? Come si coniugano digitale e innovazione con l’arte e la cultura? E quali sono i risvolti per una comunità di cittadini nella diffusione della cultura digitale?
A questi interrogativi risponderà Maria Grazia Mattei, fondatrice e presidente di MEET, centro internazionale per la cultura digitale di Milano nato dall’evoluzione di Meet the Media Guru con il supporto di Fondazione Cariplo, sabato 23 febbraio, alle ore 10.30, nei locali della Biblioteca Civica Centrale di Torino (Via della Cittadella 5).
Proprio partendo dall’esperienza di Meet the Media Guru, piattaforma di idee ed eventi che, dal 2005, indaga il tema dell’innovazione e del digitale, Maria Grazia Mattei racconterà la sua storia professionale e quale percorso l’ha portata a progettare e dare vita a MEET, luogo di incontro, confronto e co-design votato all’Umanesimo Digitale.
MEET nasce come impresa sociale con la missione di contribuire a colmare il divario digitale in Italia nella convinzione che l’innovazione sia un fatto culturale, prima ancora che tecnologico e che la diffusione della cultura digitale favorisca non solo la crescita dell’economia, ma anche delle opportunità e del benessere per tutti i cittadini.
L’incontro è inserito nel ciclo di incontri Hangar Lab Biblio Show un percorso laboratoriale di divulgazione e di avvicinamento ad alcune professioni legate alla creatività e all’innovazione, proposto da Hangar. Re-inventare il futuro, il progetto voluto dall’Assessorato alla Cultura e Turismo della Regione Piemonte che si rivolge a chiunque voglia sviluppare le proprie competenze e capacità manageriali in ambito culturale.
Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili. Info: hangarpiemonte.it

Maria Grazia Mattei
Umanista e critica d’arte, ha speso gran parte della vita ad esplorare i territori del digitale. Ne ha indagato le frontiere e riconosciuto le potenzialità in un viaggio lungo oltre trent’anni, che nel 2005 è confluito in Meet the Media Guru, piattaforma di confronto e dibattito pubblico sui temi della cultura con la quale ha portato in Italia oltre cento fra pionieri dell’innovazione e leader del pensiero internazionale, fra cui ZygmuntBauman, Edgar Morin, Manuel Castells, JoiIto e John Lasseter.
Con l’appoggio di Fondazione Cariplo ha fondato MEET, il primo centro italiano per la cultura digitale che avrà sede nell’ex Spazio Oberdan di Milano.
MEET è un luogo di ricerca, di sperimentazione e di formazione - attivo in forma virtuale e fisica - che promuove disseminazione, formazione e ricerca sulla creatività digitale nella convinzione che l’innovazione sia un fatto culturale, prima ancora che tecnologico.
In qualità di critica d’arte ha curato dalla metà degli Anni Novanta rassegne e mostre dedicate alle sperimentazioni sui nuovi linguaggi creativi abilitati dalle tecnologie. Fra le curatele affidate a Mattei rientrano Oltre il Villaggio Globale del 1995 presso La Triennale di Milano; Interattività: Studio Azzurro del 1998 alla Rocca Paolina di Perugia; le edizioni italiane della retrospettiva Pixar. 25 anni di animazione allestita al PAC di Milano e al Palazzo del Te di Mantova nel 2012 e della riedizione ampliata Pixar. 30 anni di animazione al Palazzo delle Esposizioni di Roma fra 2018 e 2019.
Mattei ha organizzato numerose iniziative dedicate alla diffusione e all’approfondimento della cultura digitale in collaborazione con prestigiosi enti e istituzioni tra cui la Biennale di Venezia, Siggraph (USA) e Imagina (Francia).
Consigliera di Amministrazione di Artemide, Mattei siede nella Commissione Centrale di Beneficienza di Fondazione Cariplo, organo di indirizzo della principale organizzazione filantropica italiana.
Già consulente e advisor per istituzioni pubbliche quali, fra le altre, Comune di Milano, Comune di Venezia, Provincia Autonoma di Bolzano, Camera di Commercio di Milano, Mattei è stata vicepresidente di Assintel, associazione nazionale delle imprese ICT voluta da Confcommercio.
Ha ideato curato la serie A tu per tu con la cultura digitale, edita da Egea ed è co-autrice dei volumi Future Ways of Living, editi da 24OreCultura. 
Da oltre vent’anni facilita e promuovere le relazioni culturali ed professionali fra le creative industries italiane e nordamericane. Per questo suo impegno, nel 2017 le è stato attribuito il Premio Canada-Italia per l’innovazione promosso dall’Ambasciata del Canada, destinato ai professionisti che rafforzino i legami tra il Canada e l'Italia nei campi della scienza, della tecnologia e dell’innovazione.Mattei è nata a Pisa e vive a Milano.