rubrica a cura di Fabrizio Capra
1_presspic_credit_nils_lucas_m
foto Nils Lucas

I GIANT ROOKS hanno raggiunto in un solo mese di programmazione la Top20 (posizione n.16 esattamente) della classifica dei brani più programmati dalle radio italiane (Earone) con “Wild stare”, brano con cui la band tedesca ha debuttato per la prima volta in Italia.
Del brano è disponibile anche il video visibile (cliccare qui).
“Wild stare”, disponibile in tutti gli store digitali, ha tutta l’energia giovanile suonando comunque come un brano maturo, indipendente e originale.
A questo si aggiunge la voce di Frederik Rabe, capace di cantare in un modo davvero unico, semplice e giovane. Un brano da ballare, con speranza in ogni nota e melanconia in ogni sillaba.
I richiami musicali sono diversi: il pop alternative americano e inglese, un tocco di folk, un tocco di elettronica, la ritmica che guida il pezzo e una linea vocale accattivante e al centro della sua estetica.
Il brano è il primo singolo ufficiale dopo la pubblicazione nel 2015 dell’EP “The Times Are Bursting the Lines” e nel 2016 dell’Ep “New Estate”, lavori che hanno catapultato questi cinque giovani musicisti di Hamm sui palchi dei principali festival europei regalando loro l’appellativo di Europe’s most promising newcomers.
La band formata da Frederik Rabe (voce, chitarra, percussioni e sintetizzatore), Finn Schwieters (chitarra), Luca Gottner (basso), Jonathan Wischniowski (piano e sintetizzatori) e Finn Thomas (batteria) si è formata nel 2015 nella loro città natale, Hamm, nel nord della regione della Renania Vestfalia.
In pochi anni questi giovani ragazzi hanno vinto il prestigioso Pop NRW prize, suonato accanto a band note in Germania come Mighty Oaks e The Temper Trap e sono saliti sui palchi dei principali festival europei come The Great Escape, Lollapalooza, Rock am Ring.