Riceviamo e pubblichiamo

PizzaLa Borsa Internazionale del Turismo, BIT 2019, in programma in fieramilanocity dal 10 al 12 febbraio pone sempre un occhio di riguardo alla proposta turistica collegata all’enograstronomia.
Ormai da parecchi anni il turista non viaggia più “per fare cose”, come recitava un celebre film, ma per vivere autentiche esperienze di vita. E una delle più richieste, e in cosante ascesa, è il turismo enogastronomico, un fenomeno al quale Bit è stata tra i primi a dedicare attenzione.
Dall’anno scorso lo stato dell’arte e le prospettive di crescita di questa nicchia vengono analizzate e presentate dal Rapporto sul Turismo Enogastronomico Italiano. Promosso dalla Università degli Studi di Bergamo e World Food Travel Association, nella prima edizione dell’anno scorso ha evidenziato, tra le altre cose, che l’enogastronomia è molto o abbastanza importante come motivazione di viaggio per l’86% degli italiani: non a caso, l’Italia è il Paese che vanta il maggior numero di Indicazioni Geografiche, circa 820 prodotti.
Commenta il fenomeno Roberta Garibaldidocente di Marketing e di Economia e gestione delle imprese turistiche presso l’Università degli Studi di Bergamo, membro del Board of Advisors e Ambasciatore per l’Italia della WFTA e curatrice del rapporto: “Alla prossima edizione di Bit gli operatori potranno assistere alla presentazione del secondo Rapporto sul Turismo Enogastronomico Italiano, uno studio e uno strumento fondamentale per capire le dinamiche di un settore in forte crescita. Saranno illustrati i dati più recenti emersi dall’indagine condotta nel 2018”.
bit 2017 marcheLa rilevanza delle esperienze enogastronomiche all’interno del viaggio cresce sempre di più – prosegue – ed è diventata ormai un elemento determinante nella scelta della destinazione di ogni turista. Verranno presentate le caratteristiche della domanda, come gli operatori sul territorio hanno modificato le proprie proposte e come la risposta si è evoluta in base alla crescita che ha caratterizzato il settore negli ultimi 3-4 anni.”
Gli agriturismi in Italia sono oltre 440 mila e sono cresciuti del 43% tra il 2006 e il 2016. Le Strade del Vino e dei Sapori sono invece 169 e sono particolarmente numerose in Toscana (22), Veneto (20) ed Emilia Romagna (15). A Bit 2019 saranno presenti pressoché tutte le Regioni italiane con un’ampia offerta di turismo enogastronomico e al settore sarà riservata anche un’area dedicata, A Bit of Taste.