VinNatur Magazine: è online il secondo numero

Riceviamo e pubblichiamo
VinNatur, l’associazione di viticoltori naturali, ha messo a disposizione sul proprio il sito il secondo numero del magazine sia nella versione italiana sia in quella inglese.

L’Associazione viticoltori naturali ha pubblicato il n. 2 di VinNatur Magazine, a disposizione di soci, stampa e lettori appassionati di vino naturale in formato online e VinNatur (2)gratuito nelle due versioni italiana e inglese.
In questa edizione, introdotta dall’editoriale di Alessandro Maule dal titolo La nostra strada è tutta in salita, è presentato il logo garanzia di qualità a disposizione dei vignaioli soci da oltre due anni, pensato per identificarsi in modo più semplice e chiaro sul mercato. La società di consulenza Vitenova Vine Wellness presenta uno studio sull’espressione genica differenziale in un vigneto, mentre la penna elegante e poetica di Jean-Marc Gatteron, editore della rivista francese Le Rouge & le Blanc, si può apprezzare sia in lingua originale che in traduzione. Il calendario delle ricerche scientifiche riassume i diversi contributi e le principali collaborazioni promosse dall’Associazione dall’anno di fondazione a oggi. Infine la consueta intervista, in questo numero rivolta al botanico Cristiano Francescato, che spiega come le piante spontanee possano essere indicatori di qualità del vigneto.
Il n.2 di VinNatur Magazine è disponibile sul sito www.vinnatur.org oppure SE VUOI LEGGERE VINNATUR MAGAZINE CLICCA QUI

VinNatur – Associazione Viticoltori Naturali 
L’associazione VinNatur nata nel 2006 riunisce piccoli produttori di vino naturale da tutto il mondo che intendono difendere l’integrità del proprio territorio. Scopo dell’associazione è unire le forze di questi vignaioli per dare ad ognuno maggior forza, consapevolezza e visibilità, condividendo esperienze, studi e ricerche. Scopo dell’associazione è anche quello di promuovere la ricerca scientifica e divulgare la conoscenza di tecniche naturali e innovative. Negli anni sono nati diversi progetti di ricerca tra le aziende associate e alcune Università e Centri per la Sperimentazione. Alla nascita le aziende aderenti a VinNatur erano 65. Oggi sono 195, per un totale di 1800 ettari di vigna che producono 6 milioni e 500 mila bottiglie di vino naturale, di cui circa 5 milioni in Italia. Per associarsi i viticoltori devono accettare di sottoporre i propri vini all'analisi dei pesticidi residui, per poter garantire la genuinità dei vini.  www.vinnatur.org

VinNatur Tasting: l’appuntamento è al 2021

Riceviamo e pubblichiamo
A seguito del protrarsi dell'emergenza Covid-19, la fiera del vino naturale avrà luogo il prossimo anno.

VinNatur Tasting, che avrebbe dovuto svolgersi dal 13 al 15 Moscato Canelli bicchieregiugno 2020 negli spazi dello Show-room Margraf di Gambellara, in provincia di Vicenza, è ufficialmente rinviato al 2021. Alla luce della gravità e dell’incertezza dell’attuale situazione sanitaria dettata dal Covid-19 e a seguito delle consultazioni con i soci, l’associazione VinNatur ha convenuto che la decisione più saggia e responsabile fosse quella di dare appuntamento con il VinNatur Tasting al 2021.

VinNatur a Genova e Gourmandia a Treviso… due eventi da segnare in agenda

rubrica a cura della Redazione
RP Consiglia propone due eventi da appuntare in agenda: a Genova “VinNatur 2020” (23-24 febbraio) e a Treviso “Gourmandia 2020” (25-27 aprile). 
VINNATUR GENOVA 2020: AL VIA LA WINE WEEK CON I PRODUTTORI DI VINO NATURALE 
quando: domenica 23 e lunedì 24 febbraio 2020
dove: Magazzini del Cotone - Via Magazzini del Cotone, 35 - Porto Antico di Genova
orari: dalle 11.00 alle 19.00
informazioni: 
costo:  € 15 al giorno, catalogo e calice da degustazione inclusi
prevendita: www.eventbrite.it/e/biglietti-vinnatur-genova-2020-86001698395
Genova Wine Week: biglietto cumulativo dei due eventi disponibile su bit.ly/2TkZjoe
sito: https://www.vinnatur.org/events/vinnatur-genova/
Locandina-Vinnatur-Genova-2020-424x600sintesi: Genova si prepara ad accogliere il grande banco d'assaggio dedicato ai vini naturali organizzato dall’associazione VinNatur. Parteciperanno 105 produttori  provenienti da Italia, Francia, Slovenia e Spagna, che proporranno i loro vini in assaggio. Il programma della manifestazione prevede anche tre masterclass, durante le quali sarà possibile degustare vini insoliti e provocatori. Domenica alle 14.30 alcuni soci italiani di VinNatur guideranno Ri-fermenti di rosa e di rosso, un modo impegnato di degustare le bollicine in cui si assaggeranno otto vini tra interpretazioni tradizionali e innovative di alcuni vitigni. Alle 17.00 Vini difettosi per i più coraggiosi, una degustazione originale condotta dall’enologo Giacomo Buscioni, che porrà sotto i riflettori dieci vini artificialmente inquinati per imparare a conoscere e catalogare i tre difetti più comuni del vino. La masterclass terminerà con la degustazione di tre vini di annate storiche per gratificare i palati dei partecipanti. Lunedì 24 febbraio alle ore 16.00 i produttori del gruppo Vella Terra, la fiera spagnola indipendente dedicata ai vini naturali ospiti della manifestazione, condurranno Storia del vino naturale in Spagna, una degustazione di vini iberici da terroir unici. Accanto ai vignaioli, giocherà una parte importante la gastronomia, grazie alla proposta di piccoli produttori di eccellenze liguri e piemontesi che spazierà dalle carni fresche ai piatti unici di pesce, dalla guancia brasata alla zuppa di ribollita fino alle immancabili trofie al pesto. Vino naturale e food di qualità saranno una costante per l’intera Genova Wine Week, che inizierà con il fine settimana di VinNatur Genova per terminare il successivo con il Genova Wine Festival, evento organizzato dall’Associazione Papille Clandestine. Durante la Genova Wine Week i viticoltori di VinNatur vestiranno eccezionalmente i panni degli osti di numerosi locali del centro città, accogliendo gli avventori, raccontando la peculiarità delle loro aziende e del proprio modo di fare vino. Per info e prenotazioni contattare direttamente i locali (https://www.vinnatur.org/events/vinnatur-genova/wineweek/)
(fonte Studio Cru)
TREVISO: GOURMANDIA 2020, NON SOLO CIBO
quando: dal 25 al 27 aprile 2020
dove: Opendream - Ex Area Pagnossin - via Noalese 94, Treviso
orario: Sabato 25 aprile - 12-20| Domenica 26 aprile - 10-20 | Lunedì 27 aprile - 10-17
costo: Ingresso adulti: 12 euro - Ingresso bambini (6-12 anni): 5 euro
sito: gourmandia.gastronauta.it
informazioni: info@gastronauta.it
Gourmandia_2-768x576sintesi: Gourmandia sta per tornare e, per la sua quinta edizione, ha in serbo due grandi novità. Oltre agli artigiani del gusto, selezionati dal giornalista enogastronomico Davide Paolini, ci saranno due nuove aree: una dedicata ai più piccoli, con la foodblogger Peri & the kitchen, e una che ospiterà Inconfondibile, il festival dei vini ancestrali e rifermentati in bottiglia. Elisa Perillo, fondatrice del blog Peri & the kitchen, guiderà i laboratori di cucina dedicati ai bambini in programma sabato 25 e domenica 26 aprile. I piccoli ospiti di Gourmandia potranno cucinare delle ricette semplici, veloci e soprattutto nutrienti assieme ai genitori e, alla fine del laboratorio, mangiare ciò che avranno preparato: un modo divertente e giocoso di esperire il cibo e di educare i bambini al gusto e alla buona cucina. Un’altra novità di Gourmandia 2020 è l’area dedicata alla seconda edizione di Inconfondibile, il festival nazionale dei vini ancestrali e rifermentati in bottiglia: una rassegna sulle rifermentazioni spontanee in bottiglia e sulla loro secolare tecnica produttiva. Spazio quindi a tasting e degustazioni guidate per scoprire come nascono i vini col fondo assieme agli esperti di vino  Gianpaolo Giacobbo e Massimo Zanichelli. Il filo conduttore di Gourmandia, giunta quest’anno alla sua quinta edizione, è il cibo vissuto come esperienza: cibo non solo da mangiare, ma da toccare con mano e modellare. Il cibo pensato come momento da vivere. Per questo motivo il titolo che accompagnerà Gourmandia 2020 sarà Dire, fare...Bere e mangiare, che vuole sottolineare il fatto che il gusto è prima di tutto una questione di esperienza. Protagonisti dell’evento saranno, come sempre, gli artigiani del gusto con una grande selezione di prodotti di qualità, nuove scoperte gastronomiche del Gastronauta da assaggiare e acquistare. In preparazione inoltre un ricco calendario di incontri, dibattiti e show cooking con i grandi nomi della cucina italiana.
(fonte Studio Cru)

RP Consiglia di appuntare in agenza la Granfondo del Po e VinNatur Tasting

rubrica a cura della Redazione
Oggi vi proponiamo la Granfondo del Po (Ferrara 1° marzo) e il VinNatur Tasting (18-20 aprile Gambellara – Vi).
FERRARA: SI PEDALA CON LA 6ª GRANFONDO DEL PO 
quando: domenica 1° marzo 2020 – anteprima sabato 29 febbraio 2020
dove: Ferrara, Riva del Po, Copparo, Mesola, Ferrara
orari: dalle ore 8,00
informazioni: Visit Ferrara - Tel. 0532783944 – 3407423984 – mail assistenza@visitferrara.eu
costo:  http://www.granfondodelpo.it/granfondo/iscrizioni/: 
sito: www.granfondodelpo.it - www.visitferrara.eu
granfondo del posintesi: il 1° marzo 2020 la gara ciclistica segue il corso del Grande Fiume. Il 29 febbraio eventi collaterali speciali come “LaFuriosa” in bici d’epoca, bici elettriche da provare e percorsi per bambini. È una gara unica nel suo genere, perché si svolge totalmente in pianura. Da Ferrara, la città capitale della bicicletta due i percorsi, uno corto di 83 km e l’altro di 133 km, che si snoderanno dal Castello Estense per attraversare il lato sinistro del Po e percorrere una delle ciclovie più lunghe d’Italia. Campagne, piccoli borghi, musei e la natura del dolce gigante si apriranno davanti agli occhi dei ciclisti nella provincia di Ferrara, lungo un itinerario che toccherà i Comuni di Ferrara, Riva del Po, Copparo, Mesola, per poi passare sulla sommità arginale del fiume della provincia di Rovigo e tornare nella città estense. Tante le iniziative collaterali, concentrate soprattutto nella giornata di sabato 29 febbraio. La mattina si terrà, infatti, l’affascinante ciclostorica “La Furiosa”, una gara in bici d’epoca che rievoca le imprese del passato tra le campagne ferraresi e le Delizie degli Estensi. Sarà allestito un punto ristoro alla Delizia del Belriguardo a Voghiera e il pranzo si terrà negli imbarcaderi del Castello Estense. I bambini parteciperanno sia il 29 febbraio che il 1° marzo al programma “Bimbi e Bici istruzioni per l’uso” in Piazza Trento e Trieste, dove sarà preparato un percorso gimkana, alla presenza del Pullman Azzurro della Polizia di Stato con un’aula scolastica multimediale. La novità del 2020 sarà lo stand con gli ultimi modelli di bici elettriche da provare. E se la bicicletta è il mezzo di trasporto ecologico per eccellenza, la Granfondo del Po sarà ancora più green: due auto all’inizio della gara saranno elettriche e molte a seguito saranno ibride, inoltre il materiale utilizzato per il pasta party sarà compostabile o riutilizzabile. 
(fonte Ella Digital)
GAMBELLARA (VI). VINNATUR TASTING 2020, 17 ANNI DI VINI NATURALI
quando: dal 18 al 20 aprile 2020
dove: Margraf Show-room Via Torre di Confine 15 - Gambellara (Vi)
orario: dalle 10 alle 18
costo: biglietto ingresso giornaliero 25,00 euro comprensivo di calice da degustazione, mappa dei produttori e catalogo dell’evento
sito: https://www.vinnatur.org/
vinnatursintesi: torna il grande banco d'assaggio di vini naturali, un appuntamento per pubblico e operatori. Gli amanti del vino naturale ormai lo sanno: un fine settimana di aprile è riservato a VinNatur Tasting, uno tra i maggiori eventi al mondo dedicati al vino naturale. Oltre 170 produttori porteranno in assaggio i loro vini, che professionisti del settore e appassionati potranno conoscere e approfondire all’interno di un particolare percorso di degustazione. VinNatur Tasting riunisce viticoltori provenienti da diversi paesi europei, uniti nel comune obiettivo di condividere le tecniche e le esperienze utilizzate, sia in vigna che in cantina, per produrre vino in maniera naturale e divulgare così la cultura del terroir. I visitatori avranno la possibilità di dialogare e confrontarsi con i vignaioli presenti ai diversi banchetti e di acquistare i loro vini. Anche per quest’edizione l’Associazione ha indetto Immagina il tuo VinNatur Tasting, il concorso creativo indirizzato ad artisti, illustratori e appassionati d’arte con l’obiettivo di trovare l’immagine simbolo della fiera. Ad aggiudicarsi il primo posto è stata Francesca Ballarini, in arte Nina, illustratrice e visual artist la cui opera dal titolo Uva prodigio rende unica la locandina di VinNatur Tasting 2020. La figura di una donna dalla lunga e variopinta chioma si evolve in un tralcio di vite: l’illustrazione è stata premiata per l’originalità, la qualità tecnica e la capacità di comunicare in modo diretto ed emotivamente coinvolgente l’anima della manifestazione. L’intero ricavato dell’evento sarà utilizzato per sostenere i progetti di ricerca dell’Associazione VinNatur e quelli dell'associazione Progetto Alepé di Suor Tiziana Maule, impegnata nell’assistenza medica e sociale degli abitanti della città di Alépé, in Costa d’Avorio.
(fonte Studio Cru)

Genova protagonista di RP Consiglia con la mostra Anni Venti e i vini naturali

rubrica a cura della Redazione
Oggi RP vi consiglia la mostra dedicata agli Anni Venti a Palazzo Ducale di Genova e il Vinnatur, sempre a Genova ai Magazzini del Cotone, occasione di abbinare arte e vino visitando la città della Lanterna.
GENOVA, PALAZZO DUCALE: ANNI VENTI IN ITALIA. L’ETÀ DELL’INCERTEZZA
quando: fino al 1° marzo
dove: Palazzo Ducale – Appartamento del Doge e Cappella Dogale – piazza Matteotti 9 - Genova
orario: da martedì a domenica 10-19 – lunedì chiuso
costo:  biglietto intero 12,00 euro – ridotto 10,00 euro – bambini fino a 6 anni gratuiro – altre offerte sul sito - la biglietteria chiude un’ora prima
prenotazioni: prenotazioni@palazzoducale.genova.it
sito: http://www.palazzoducale.genova.it/anni-venti-in-italia/
sintesi: gli anni venti in Italia furono anni complessi, tanto ruggenti e sfavillanti quanto 1.-ID-2-Gino-Severini-Maternitàinquieti. Anni cruciali di passaggio tra la Grande Guerra, con la fine dell’ottimismo e delle certezze che avevano caratterizzato la Belle Époque, e la crisi mondiale del decennio successivo. La mostra intende offrire uno sguardo originale sul decennio, mettendone in luce non tanto gli aspetti esteriori del glamour, nei quali si incarnarono il desiderio di evasione e di appagamento sensoriale, quanto piuttosto i lati più oscuri, inquieti e irrazionali. Undici capitoli scandiscono il racconto espositivo: a partire dalla sezione Volti del tempo, un vero e proprio spaccato della società dell’epoca, da cui emerge quella “moderna classicità” che connotò le esperienze stilistiche del Novecento e del Realismo Magico.La modernità di Severini, Casorati, Oppi e Arturo Martini appare differente da quella promossa dall’avanguardia futurista: una modernità in cui passato e presente convergono, creando una stretta connessione tra tradizione e rinnovamento, ma che diventa anche espressione di uno spaesato distacco dalla realtà quotidiana, come nelle opere di Carrà, Guidi, Donghi e Ferrazzi, o di nostalgia per un passato mitico e ideale, come nel caso di Funi e Sironi. Il racconto di quegli anni non tralascia di documentare il senso di alienazione e le visioni distopiche prodotti dalle angosciose distorsioni della modernità, come reso evidente dalle opere di Sexto Canegallo, e di mettere pure in risalto l’affermazione dell’autonomia e dell’indipendenza della figura femminile, scaturita nata dal suo inedito ruolo sociale durante la Grande Guerra. L’ultimo capitolo è dedicato infine all’altro, meraviglioso, volto degli anni venti: quello più noto del gusto déco, come fondamentale espressione di un prepotente desiderio di eleganza, lusso ed edonismo. In mostra tra le altre opere di Carlo Carrà, Felice Casorati, Galileo Chini, Giorgio de Chirico, Fortunato Depero, Achille Funi, Virgilio Guidi, Alberto Martini, Arturo Martini, Fausto Pirandello, Enrico Prampolini, Alberto Savinio, Scipione, Gino Severini, Mario Sironi, Adolfo Wildt.  Le oltre 100 opere esposte, tra pittura e scultura, provengono da importanti collezioni pubbliche, tra le quali ricordiamo La Galleria Nazionale di Roma, Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea di Torino, Palazzo Pitti a Firenze, il MART di Rovereto, l’Istituto Matteucci di Viareggio, La Fondazione Il Vittoriale degli Italiani a Gardone Riviera, la Collezione Giuseppe Iannaccone di Milano – e altrettanto importanti collezioni private. La mostra è a cura di Matteo Fochessati e Gianni Franzone.
Nella foto: Gino Severini - Maternità
(fonte sito Palazzo Ducale)
VINNATUR:  A GENOVA 2020 APPRODANO I VIGNAIOLI NATURALI 
quando: domenica 23 e lunedì 24 febbraio 2020
dove: Magazzini del Cotone - Via Magazzini del Cotone, 35 - Porto Antico di Genova
orario: dalle 11.00 alle 19.00
costo: € 15 al giorno, catalogo e calice da degustazione inclusi
prevendita: vinnatur.org/events/vinnatur-genova
sito: www.vinnatur.org
nota: cani non sono ammessi
sintesi: l’associazione viticoltori naturali torna a Genova. VinNatur Genova  incontrerà il vinaturpubblico appassionato di vino naturale all’interno dei Magazzini del Cotone del Porto Antico. L’Associazione dei viticoltori naturali torna per la quarta volta nella città della Lanterna per il grande banco d’assaggio che riunirà oltre cento produttori provenienti da Italia, Francia, Spagna e Slovenia, confermandosi il più grande evento in terra ligure dedicato al vino naturale. Dopo VinNatur Tasting anche l'appuntamento di Genova  cambia location. Se per tre edizioni l'Associazione è stata ospite del Palazzo della Borsa in Piazza de Ferrari, l'evento 2020 si svolgerà nello storico edificio dei Magazzini del Cotone nel Porto Antico di Genova. Quest’ultimo è uno  spazio millenario rinnovato in eleganza e funzionalità dall'architetto Renzo Piano, che accoglie musei, locali, cinema, oltre all'iconico Acquario di Genova, il più grande parco marino d'Europa. Gli spazi dei Magazzini sono ampi e versatili, pensati per ospitare eventi importanti in termini di proposta e presenza di pubblico. Un ulteriore vantaggio è rappresentato dal grande parcheggio a disposizione di organizzatori, espositori e visitatori, per soddisfare al meglio le esigenze logistiche e di trasporto. VinNatur Genova 2020 si prospetta un’edizione particolare anche per la nuova  sinergia con il Genova Wine Festival, in programma il 2 e 3 marzo a Palazzo Ducale. Le due manifestazioni saranno legate da un fil rouge narrativo, grazie a degustazioni serali nelle osterie e nei ristoranti della città nei quali i vini regionali e naturali saranno proposti in abbinamento a piatti della tradizione ligure.
(fonte Studio Cru)

Salumi a Polesine Parmense e Vino a Gambellara (Vi)… le nostre segnalazioni

a cura della Redazione
POLESINE PARMENSE: SESTO RADUNO ALLEVATORI, NORCINI E SALUMIERI
quando: da sabato 30 marzo a lunedì 1° aprile
dove: Antica Corte Pallavicina - Strada del Palazzo Due Torri, 3 - 43010 Polesine Parmense (PR)
orario: https://www.anticacortepallavicinarelais.it/event/salumi-da-re-6-edizione-il-meglio-della-norcineria-nazionale/ 
informazioni: 0524936539 - relais@acpallavicina.com
sito: www.acpallavicina.com/relais
Antica Corte Pallavicina Foto di Infraordinariosintesi: Visto il successo e la partecipazione riscontrati nelle edizioni precedenti, per la sesta volta Gambero Rosso e l’Antica Corte Pallavicina di Polesine Parmense (PR) uniscono le forze per “Salumi da Re, il raduno nazionale di allevatori, norcini e salumieri”, un evento che chiama a raccolta i protagonisti della migliore produzione salumiera italiana e i grandi nomi della norcineria nazionale, coinvolti in convegni sui temi caldi della salumeria con la partecipazione di esperti del settore, immersi in un’atmosfera di festa punteggiata da degustazioni di salumi con i compagni di bicchiere e di piatto, mostra mercato di specialità norcine, birra, vini e bollicine, prodotti legati alla filiera salumiera. Il programma si apre sabato 30 marzo con l’inaugurazione del mercato dei salumi e iniziative come la Preparazione della cicciolata sull'aia, la quinta edizione del concorso “Il panino teenager: una cosa buona tra le mani”, riservato agli studenti degli istituti alberghieri, laboratori didattici, corsi di cucina, convegni-degustazione e chiacchiere su temi quali le certificazioni DOP e IGP, i tagli meno nobili e le antiche razze. Nella seconda giornata sono previsti ancora incontri e degustazioni su argomenti quali gli abbinamenti eccellenti, i salumi ottenuti dalla coscia del maiale e da carni non suine, gara di taglio del prosciutto a mano e a macchina e la premiazione alle migliori salumerie dell’Emilia Romagna. La kermesse termina lunedì 1 aprile con la grande festa “Centomani, di questa terra”, organizzata dall’associazione CheftoChef che vedrà coinvolti in cooking show, talk show, e dibattiti tutti i migliori cuochi dell’Emilia Romagna e i protagonisti del food in generale.
(fonte Ella Studio)
GAMBELLARA (VI): VINNATUR TASTING, SEDICESIMA EDIZIONE
quando: dal 6 all’8 aprile
dove: Margraf Show- Room, Via Torre di Confine, Gambellara (VI)
orario: dalle 10.00 alle 18.00
ingresso: € 25 al giorno come contributo associativo (disponibile solamente all’ingresso dell’evento) comprensivi di guida della manifestazione e calice da degustazione.
I minorenni non pagano e non possono effettuare degustazioni. Cani: sono ammessi cani di piccola taglia
sito: https://www.vinnatur.org/events/vinnatur-tasting-19/
Ex-Vinnatur-Tasting-a4sintesi: 180 produttori di vino naturale da tutta Europa, saranno i protagonisti di una tra le più importanti manifestazioni dedicate al mondo del bere naturale. Un evento nato per diffondere la cultura del vino realizzato con il minor numero possibile di interventi in vigna e in cantina, con un percorso di degustazione pensato per chi vuole approfondire la conoscenza di questo mondo ma anche per chi inizia ora a conoscerlo. Un'occasione unica per incontrare personalmente i produttori, con cui condividere pensieri, storie e emozioni assaggiando i loro vini. Sarà possibile anche acquistare direttamente le bottiglie per proseguire la conoscenza anche a casa. La manifestazione, nata per la diffusione di una nuova cultura del vino, è l'evento che permette all'Associazione VinNatur di vivere e di ampliare nel tempo i propri traguardi. La sede dell’evento dista 1,3 km dall’uscita del casello di Montebello Vicentino (autostrata A4 Milano-Venezia). Dotato di ampio parcheggio e comodamente raggiungibile in auto. Sarà inoltre attivo il servizio gratuito di bus navetta da e per la stazione ferroviaria di Montebello vicentino ad ogni arrivo e partenza dei treni a partire dalle ore 09.45 di ogni giorno.
(fonte Studio Cru)

Modenantiquaria (9-19 febbraio) e Vinnatur Roma (23-24 febbraio) i nostri suggerimenti

a cura della Redazione
i consigli della scorsa settimanada sabato 19 a mercoledì 23 gennaio 2019 – Rimini – SIGEP
dal 20 gennaio 2019 – Borgo San Giacomo (Bs) Castello di Padernello – MERCATO DELLA TERRA
dal 13 gennaio al 10 marzo 2019 - Borgo San Giacomo (Bs) Castello di Padernello – LE LEGGENDE DELLA BASSA BRESCIANA
MODENANTIQUARIA, IL SALOTTO DELL’ANTIQUARIATO
modena antiquariaquando: 9 - 19 febbraio 2019
dove: ModenaFiere – Via Virgilio 70 - Modena
orario: dal lunedì al mercoledì 15-20; dal giovedì alla domenica 10,30-20
ingresso: intero 15,00 euro, ridotto generico 12,0 euro
prevendita: sul sito 
informazioni: info@modenantiquaria.it - 059848380
sito: www.modenantiquaria.it
sintesi: Giunta alla XXXIII edizione, Modenantiquaria, la più longeva e visitata fiera annuale d’alto antiquariato in Italia, tra le più qualificate espressioni del mercato dell’arte antica in Europa.  Un cuore antico, che considera il collezionismo l’anima della storia artistica e culturale d’Europa; uno spirito sempre rinnovato, attento alle nuove dinamiche e alle più attuali esigenze del mercato, degli antiquari e del pubblico.

Per Modenantiquaria (ModenaFiere dal 9 al 19 febbraio) è l’anno dei record.
La XXXIII edizione è espressione del progetto ambizioso e ricercato che il Direttore di ModenaFiere Paolo Fantuzzi ha delineato ancora 4 anni fa.
Modenantiquaria è oggi il grande Salotto dell’Antiquariato, incontro di Collezionisti d’arte, appassionati, arredatori, designer ed esperti alla ricerca di pezzi per le grandi collezioni internazionali e per i più famosi Musei del mondo.
Con nostra grande soddisfazione – continua il Direttore Paolo Fantuzzi- Modenantiquaria è diventata la manifestazione di riferimento per chi cerca e ama l’Eccellenza, per chi desidera ardentemente acquistare o anche semplicemente ammirare un Guercino o un Carracci dalla sacralità profonda e toccante o per chi vuole immergersi nel fascino e nella raffinatezza di Giovanni Boldini e le sue signore di charme, per chi cerca il colore e la vivacità di Andy Wharol e via dicendo in un articolarsi di grandi nomi e grandi opere d’arte che sapranno soddisfare ogni singola esigenza.
Fabrizio Moretti e Carlo Orsi saranno protagonisti di due simposi culturali coordinati da Leonardo Piccinini e Marco Carminati del Sole 24 ore.
(fonte Studio ESSECI)

VINNATUR ROMA 2019
a4-vinnatur-roma-illustrazione-424x600quando: sabato 23 e domenica 24 febbraio
dove: Officine Farneto – Via dei Monti della Farnesina 77 - Roma
orario: sabato 14-20 – domenica 12-19
ingresso: € 15 al giorno come contributo associativo (disponibile solamente all’ingresso dell’evento) comprensivi di guida della manifestazione e calice da degustazione. I minorenni non pagano e non possono effettuare degustazioni.
sito: www.vinnatur.org/events/vinnatur-roma-2019
sintesi: torna a Roma il banco d’assaggio organizzato dall’associazione produttori naturali. Novanta produttori, quindici regioni italiane rappresentata, Francia e Slovenia saranno i protagonisti della due giorni nella capitale. I visitatori potranno scoprire oltre 400 vini prodotti con metodi che riducono al minimo gli interventi in vigna e in cantina, escludendo utilizzo di additivi chimici e manipolazioni umane.

I produttori di VinNatur, associazione produttori naturali, tornano a Roma con un banco d’assaggio sabato 23 e domenica 24 febbraio 2019 alle Officine Farneto.
Saranno 90 i produttori aderenti a Vinnatur, provenienti da 15 regioni italiane ma anche da Francia e Slovenia, protagonisti delle due giornate. Sabato dalle 14 alle 20 e domenica dalle 12 alle 19 i visitatori potranno scoprire oltre 400 vini prodotti con metodi di lavoro che prevedono il minor numero possibile di interventi in vigna e in cantina, e che escludono l’utilizzo di additivi chimici e di manipolazioni da parte dell’uomo. Il banco d’assaggio sarà per i visitatori un’occasione unica di interagire con i produttori stessi, confrontarsi direttamente con loro, per assaggiare e acquistare i loro vini. “Gli ultimi anni sono stati molto importanti per noi, di grande crescita, sia in termini di presa di coscienza del ruolo dell’associazione che in numero di associati – sottolinea AngiolinoMaule, presidente di VinNatur – Sicuramente per noi un momento fondamentale in questa crescita è stato l’approvazione del Disciplinare di produzione del Vino VinNatur nel luglio 2016. Ma il nostro lavoro da allora è proseguito con la continua sperimentazione in vigneto che ci permette di fare sempre più chiarezza sul mondo dei vini naturali e di dare nuove garanzie al consumatore. Dopo una prima esperienza positiva due anni fa abbiamo pensato che era arrivato il momento di tornare nella Capitale per far scoprire direttamente ai nostri estimatori a che punto siamo arrivati con i vini naturali”.
Dopo VinNatur Roma l’appuntamento con 180 produttori dell’associazione provenienti da tutta Europa sarà per la sedicesima edizione di VinNatur Tasting, in programma dal 6 all’8 aprile 2019, quest’anno in una nuova sede, lo show-room Margraf a Gambellara (VI).
(fonte Studio Cru)