Buona festa del rispetto della Donna… 365 giorni all’anno

di Fabrizio Capra

Buona Festa della Donna!
rispetto donnaQualcuno (e forse più di qualcuno) potrebbe pensare: “Il direttore ha ‘cappellato’ la programmazione dell’articolo” o peggio “Ci siamo definitivamente giocati il Direttore”.
Nulla di tutto questo, quest’augurio è volutamente fatto oggi, il giorno dopo, quando sono passate quasi 24 ore dalla fine della “Giornata” deputata a “festeggiare la donna, perché se fatto ieri l’augurio sarebbe risultato scontato e si sarebbe perso nella marea di auguri più o meno sinceri, qualcuno forse spontaneo, qualcuno decisamente ipocrita.
L’augurio che facciamo oggi a tutte (ma proprio tutte)  le donne ha un significato particolare perché un augurio speciale lo vogliamo rivolgere a quelle Donne (con la D maiuscola) che il loro essere donna è stato ed è calpestato, la cui dignità è stata ed è offesa, il cui rispetto le è stato e lo è negato.
Noi di RP Fashion & Glamour News saremo sempre dalla parte di queste donne, doppiamente ferite nel corpo e nell’anima.
Anzi l’augurio è doppio: oltre che alle donne lo vogliamo estendere anche a tutti gli uomini nella speranza che da oggi le donne vengano maggiormente rispettate.
E non mi dilungo oltre: troppe parole sono superflue, ci vogliono i fatti.
Allora “Buona Festa del rispetto della Donna“, 365 giorni all’anno!

Domenico Persichella: da una foto l’invito a rispettare la natura con protagonista la moglie Barbara

di Fabrizio Capra
persichella mistroni 1

fotografo Domenico Persichella, modella Barbara Mistroni

Domenico Persichella e Barbara Mistroni sono marito e moglie oltre che protagonisti dello scatto che ho scelto per la rubrica “La foto della settimana”.
Siamo “amici su Facebook” da pochissimo e di Domenico mi ha colpito una frase che mi ha scritto in chat e che credo possa valere più di mille presentazioni: “Sono un fotografo del canavese che sta cercando di fare della sua passione un lavoro a tempo pieno. Collaboro con mia moglie che mi fa da musa/modella… la sua passione”.
Scorrendo le foto di Domenico traspare fortissima la complicità che c’è con la moglie Barbara, un qualcosa di molto bello, che si percepisce, che rende vissuto lo scatto, come è bello che sul set ci sia questo rapporto moglie-modella complemento uno dell’altro, un risultato non sempre facile da raggiungere, da ottenere.
Tra le tante foto che mi hanno fatto pensare ho scelto questa perché mi è tornato in mente il rapporto che da sempre esiste tra natura e genere umano, un rapporto che nel corso dei secoli è andato a modificarsi, a mio avviso, in peggio.
Da sempre gli uomini e le donne hanno avuto un rapporto di rispetto nei confronti della natura che per tantissimo tempo è stata predominante: terre e mari inesplorati, eventi visti o come benevolenza o come castigo di Dio a secondo dei loro effetti, e così via.
Poi con l’avvento della tecnologia è il genere umano che ha preso il sopravvento sulla natura, a volte violentandola, e questa, quando messa nelle condizioni, si rivolta e si riprende il proprio ruolo predominante.
Questa foto mi ha trasmesso, invece, come una donna, rappresentante del genere umano, possa sentirsi accerchiata dalla natura e per questo indifesa e impotente davanti al suo volere.
Allora l’abbracciarsi per cercare protezione può anche divenire un sentirsi partecipe di questo meraviglioso mondo e non distruttore, perché avere timore della natura non vuol dire esserne succubi ma alleati.
E nel mentre che si cerca protezione dall’espressione del viso traspare, immersa in questa realtà, la voglia di sognare prima che la mano dell’uomo non la faccia sparire del tutto.
“Immagina questo coperto di grano,
immagina i frutti e immagina i fiori
e pensa alle voci e pensa ai colori
e in questa pianura, fin dove si perde,
crescevano gli alberi e tutto era verde,
cadeva la pioggia, segnavano i soli
il ritmo dell’ uomo e delle stagioni…”
(Francesco Guccini, Il vecchio e il bambino)

persichella mistroni 1

fotografo Domenico Persichella, modella Barbara Mistroni

Buon anno… e che sia nel segno della normalità, positività, rispetto e… di RP Fashion & Glamour News

di Fabrizio Capra

buon-annoE siamo arrivati alla fine del 2018 e vorremmo esprimere gli auguri affinché il nuovo anno sia foriero di belle speranze ed emozioni, di tranquillità… soprattutto di normalità e positività.
Il nostro desiderio è che tutti, proprio tutti, anche se siamo consapevoli che non è possibile, possano iniziare il 2019 con il sorriso sulle labbra e con tante persone, conosciute o sconosciute, che ricambiano il sorriso per riconquistare un minimo di rapporto normale tra esseri umani, un rapporto fatto in particolare di rispetto per gli altri.

Noi, però, gli auguri migliori siamo capaci a farli parlando di questa rivista perché questo pensiero cerchiamo di trasmetterlo con i nostri articoli e gli argomenti che trattiamo.
Un anno fa allo scoccare della mezzanotte questa rivista non era minimamente nei nostri pensieri, oggi invece è pronta per crescere ulteriormente perché i risultati ottenuti in questi 134 giorni trascorsi dal 20 agosto, giorno della nostra prima pubblicazione online, vanno oltre ogni aspettativa e le prospettive di crescita sono più che fondate e reali. Tutto ciò è grazie a chi ha riposto fiducia in questo mio progetto, Roberta Pelizer, titolare della RP Event, l’agenzia di cui sono il direttore artistico.
Il grazie va anche a chi, leggendo gli articoli, ci ha consacrato e fornito stimoli per porre sempre nuovi obiettivi davanti a noi, ambiziosi ma con i piedi ben ancorati a terra.
In poco tempo siamo riusciti a ottenere “credibilità”, un qualcosa che non è scontato ed è difficile da conquistare, soprattutto in questi tempi dove, purtroppo, in ogni settore gravitano troppe persone improvvisate che alla fine danneggiano anche chi lavora in modo serio e professionale.
A partire da domani, primo giorno dell’anno nuovo, la rivista si avvierà al compimento del suo  assetto dei contenuti: niente di stravolgente, solo qualche piccolo aggiustamento.
L’impostazione grafica rimarrà la stessa, non ci piacere cambiare a seconda degli umori con il rischio di disorientare il lettore e poi in molti ci hanno fatto i complimenti proprio per come si presenta la rivista.
Cercheremo solo di governare meglio l’uscita degli articoli e delle rubriche (che non cambieranno il giorno di pubblicazione).
E nel 2019 mi piacerebbe incrementare le persone che scrivono per la rivista raccontando le proprie esperienze, le proprie emozioni o scrivendo di argomenti che rientrano nell’ambito della linea editoriale. Se qualcuno è interessato mi contatti via mail al seguente indirizzo direttore.rpfgn@gmail.com
A questo punto non mi resta che augurare a tutti il mio personalissimo BUON ANNO che si unisce a quello di tutta la redazione di RP Fashion & Glamour News.
E concludo veramente tornando indietro con gli anni, ma tanto indietro, riesumando la Filastrocca di Capodanno scritta dal grande Gianni Rodari.
Fammi gli auguri per tutto l’anno:
voglio un gennaio col sole d’aprile,
un luglio fresco,
un marzo gentile;
voglio un giorno senza sera,
voglio un mare senza bufera;
voglio un pane sempre fresco,
sul cipresso il fiore del pesco;
che siano amici il gatto e il cane,
che diano latte le fontane.
Se voglio troppo, non darmi niente,
dammi una faccia allegra solamente.

buon-anno