Dieci luoghi italiani che ricordano altri posti nel mondo

Riceviamo e pubblichiamo
Viaggiare e vivere nuove esperienze è possibile, anche senza superare i confini del Bel Paese: per chi sta programmando la prossima vacanza,  Volagratis.com ha selezionato i luoghi italiani che ricordano altri posti del mondo, per volare “lontano” pur rimanendo in Italia.   

Dalla “Grecia” siciliana nella Valle dei Templi alla passeggiata lungo i navigli di Milano come ad Amsterdam, passando per il fiordo di Furore simile alle insenature norvegesi, ecco dieci destinazioni che non hanno nulla da invidiare al resto del mondo: in Italia non manca davvero nulla e Volagratis.com ha preparato offerte e consigli per un’estate tutta italiana.

foto Piqsels

Fiordo di Furore (Salerno), come in Norvegia
Le profonde insenature che dal mare si infilano tra rocce a strapiombo sono tipiche dei paesaggi norvegesi, ma anche l’Italia vanta il suo piccolo fiordo: quello di Furore.
Amato da Fellini e Rossellini, questo angolo di Campania fa volare in Nord Europa, ma senza dimenticare i profumi e i colori tipici della costiera, come quelli dei limoni e della macchia mediterranea.

foto Jacopo Tarantini

Le Lame Rosse di Fiastra (Macerata), come in Colorado
Formazioni naturali rossastre realizzate in milioni di anni dall’erosione degli agenti atmosferici. Non si parla dei famosi canyon del selvaggio West statunitense, ma delle Lame Rosse di Fiastra, in provincia di Macerata. All’interno del complesso dei Monti Sibillini, le Lame sovrastano il Lago di Fiastra e il fiume Fiastrone regalando panorami da lasciare senza fiato.

foto Pixabay

Matera, come Israele
I Sassi di Matera, con abitazioni, case e negozi scavati nella roccia, sembrano accompagnare i visitatori in un viaggio nel tempo, lontani dalla modernità contemporanea, e nello spazio, verso Israele. Non è un caso dunque che la città abbia fatto da location per il celebre film La passione di Cristo, diretto e interpretato da Mel Gibson.

Salento, come alle Maldive
Sabbia candida, acque cristalline e una natura incontaminata, ma senza dover volare dall’altra parte del mondo. Il Salento vanta alcune delle spiagge più belle d’Italia e molte di loro non hanno nulla da invidiare agli atolli delle Maldive, da Marina di Pescoluse a Punta Prosciutto, passando per Punta della Suina.

foto Giorgia Fanari

Quartiere Flaminio a Roma, come Notting Hill a Londra
Casette colorate, cancelletti in ferro, elementi curati in ogni dettaglio e il fascino d’Oltremanica: in pochi lo sanno, ma anche a Roma esiste una piccola Notting Hill. Le atmosfere tipiche del celebre quartiere londinese si possono ritrovare nel quartiere Flaminio, in una tranquilla strada privata che sembra essersi ritrovata quasi per caso nella capitale.

Parco di Molentargius (Cagliari), come ad Aruba
Proprio come alcune spiagge dell’isola di Aruba, anche il Parco naturale regionale Molentargius – Saline vanta degli abitanti davvero particolari: i fenicotteri rosa. Hanno iniziato a nidificare nello stagno Bellarosa maggiore negli anni Novanta e da allora non se ne sono più andati, diventando presto una delle meraviglie naturali del cagliaritano.

Tra i Navigli di Milano, come Amsterdam
Case colorate affacciate sull’acqua e angoli verdi tutti da scoprire: camminando lungo i navigli di Milano sembra di essere ad Amsterdam. In particolare lungo il Naviglio Martesana – nell’area nord orientale del capoluogo lombardo – locali, percorsi ciclabili e pedonali permettono di allontanarsi dal vortice cittadino e di godersi un meritato attimo di pausa.

Grotta Gigante (Trieste), come in Slovenia
Per fare un viaggio tutto italiano nelle profondità della terra, proprio come lo si può fare in Slovenia nella grotta sotto il Babji Zob, basta raggiungere la provincia di Trieste, più precisamente il comune di Sgonico, dove c’è la Grotta Gigante. Il nome non è casuale. La grotta, infatti, vanta la sala naturale più grande al mondo: ben 114 metri di altezza, 280 di lunghezza e oltre 76 di larghezza.

Valle dei Templi di Agrigento, come in Grecia
Il passato greco della Sicilia si manifesta in tutto il suo splendore nella Valle dei Templi di Agrigento, un’area archeologica che con i suoi 1300 ettari è considerata la più grande al mondo nel suo genere. Passeggiare tra i suoi templi e scoprire la sua storia equivale a volare in terra ellenica per un paio di ore, ma sotto il sole della Sicilia.

L’Europa in miniatura di Rimini, come…in tutta Europa!
A Rimini è possibile girare e scoprire il Vecchio Continente in poche ore: è sufficiente visitare Europa in miniatura. Nato per regalare un’esperienza internazionale ai visitatori di Italia in miniatura, il parco accoglie una collezione composta da circa 30 tra i monumenti più famosi del continente: dalla Torre Eiffel parigina fino alla Sirenetta di Copenhagen.

In questo periodo, ricorda Volagratis.com, è senza dubbio necessario prestare alcune attenzioni in più. Proprio per supportare i viaggiatori e dare l’opportunità di ricominciare a prenotare le vacanze ​​con serenità, Volagratis.com permette, con la campagna Flexibility, di individuare e scegliere voli o hotel che in questo periodo prevedono modifiche o cancellazioni senza il pagamento di penali​. Allo stesso tempo, per offrire ai viaggiatori le informazioni più pertinenti e utili​,​ Volagratis.com ha ​creato una pagina ​dedicata alle misure messe in atto dagli hotel per garantire la sicurezza degli ospiti​.

A proposito di Volagratis.com
Lanciato in Italia nel 2004, Volagratis.com è stato il pioniere dei motori di ricerca per voli. Oggi il sito propone un’ampia offerta integrata che comprende voli da compagnie aeree tradizionali e low cost, pacchetti vacanze, hotel, crociere, noleggio auto e molti altri prodotti e servizi legati ai viaggi. I clienti possono cercare, confrontare e prenotare rapidamente le migliori offerte, per utilizzare al meglio il proprio budget. Volagratis.com è parte del gruppo lastminute.com, una travel company con l'obiettivo di ispirare e arricchire la vita dei propri clienti, leader nel settore dei viaggi online e del tempo libero a livello mondiale. Il gruppo opera attraverso un portafoglio di brand noti come  lastminute.com, Volagratis, Rumbo, weg.de, Bravofly, Jetcost e Hotelscan. Chi ha stravoglia di partire, volagratis. Maggiori informazioni: www.volagratis.com

La Mostra “Fellini 100. Genio immortale” si svela on line

Riceviamo e pubblichiamo
Castel Sismondo a Rimini apre virtualmente le proprie porte per una video passeggiata all’interno della mostra dedicata a Fellini nell’anno del suo centenario e consentire al pubblico di visitare, anche a distanza, le sue sale.

La mostra FELLINI 100. GENIO IMMORTALE apre virtualmente le sue porte per una passeggiata all’interno di alcune delle sale storiche di Castel Sismondo a Rimini, Ass Turismo Uff Stampa Mostra Fellini 100_GAL5274accompagnati dal racconto di Marco Bertozzi, uno dei due curatori, assieme ad Anna Villari, dell’esposizione ideata da Studio Azzurro, nell’ambito del progetto del Museo Internazionale Federico Fellini del Comune di Rimini.
Ad accogliere il visitatore on line una Silvia-Anita con alle spalle la cascata d’acqua della fontana di Trevi, che invita ad attraversare lo schermo dove viene proiettata la mitica scena della Dolce vita per entrare virtualmente in una esplorazione ravvicinata dell’immaginario di Federico Fellini. Il racconto prosegue all’interno della sala dedicata al Cinema Fulgor, con protagonista la storia d’Italia raccontata in una sala cinematografica che diventa macchina del tempo e mostra, attraverso immagini dei decenni emblematici del ‘900, come Fellini si nutrisse di cinegiornali, pubblicità, documentari per mettere in scena i suoi film e come a sua volta il paesaggio televisivo del Paese fosse influenzato dalla forza creativa di Fellini. La passeggiata prosegue nella ‘Fortezza delle emozioni’ dove si incontrano i volti e i primi piani di alcuni attori che Ass Turismo Uff Stampa Mostra Fellini 100_GAL5276hanno accompagnato il regista nella sua opera, in una esplorazione della fotogenia del cinema felliniano. Una carrellata fra i primi piani di Anita Ekberg, Claudia Cardinale, Paolo Villaggio, Leopoldo Trieste, Roberto Benigni … che ci accompagna nella costruzione della grande mitologia del cinema del ‘900 e che si conclude con lo sguardo di Giulietta Masina al termine delle Notti di Cabiria. La passeggiata virtuale prosegue fra i materiali originali costituiti da disegni, costumi, documenti, manoscritti, come il quaderno di appunti su cui Nino Rota annotava le intuizioni e le idee che venivano dalla sua collaborazione con Fellini. Si entra così nella sala dove sono esposti gli abiti della sfilata della moda ecclesiastica del film Roma e i costumi del film Il Casanova, per i quali il costumista e scenografo Danilo Donati ha ottenuto il premio Oscar. Infine si entra nella sala dedicata a uno dei più grandi libri d’artista del ‘900, la stanza dedicata al Libro dei Sogni, dove il regista annotava la sua attività onirica attraverso disegni e appunti, un libro che inizia a patire dal suo incontro con lo psicoanalista junghiano Ernst Bernhard.
In un momento così difficile come quello dell’emergenza sanitaria che stiamo vivendo, Ass Turismo Uff Stampa Mostra Fellini 100_GAL5281Rimini ha reso accessibile virtualmente la mostra FELLINI 100. GENIO IMMORTALE, che aveva aperto lo scorso 14 dicembre a Castel Sismondo le celebrazioni per il centenario dalla nascita di Federico Fellini, ora chiusa in ottemperanza ai decreti per il contrasto al coronavirus, per consentire al pubblico di visitare, anche a distanza, le sue sale.
La passeggiata virtuale, realizzata da Visit Rimini, rientra all’interno del palinsesto di attività online stRIMINIng proposte dal Comune di Rimini per raccogliere e condividere in rete contenuti culturali e artistici della città in questo periodo di ‘ritiro’ forzato ma necessario.

Rimini: presentato il “Capodanno più lungo del mondo”

Riceviamo e pubblichiamo
L’edizione speciale del ‘Capodanno più lungo del mondo’ nasce all’insegna di eventi di qualità internazionale. Si parte con la grande mostra dedicata a Federico Fellini per il centenario della nascita e si arriva al concerto di Coez ad accendere il capodanno in piazzale Fellini. I leggendari dj della ‘reunion’ delle discoteche storiche, con i Planet Funk in centro. Le grandi mongolfiere illuminate dalle citazioni felliniane e i mille eventi che accompagneranno le festività a Rimini dal 30 novembre al 6 gennaio.

2Ass Turismo Uff Stampa Capodanno_RIC8422Una lunga festa all’insegna della Dolce Vita, un capodanno lungo più di un mese consacrato al segno felliniano del “tutto si immagina”.
Non poteva non essere un’edizione con un omaggio speciale, quella del cartellone ‘Rimini, il capodanno più lungo del mondo’ che condurrà dritti verso il 2020, anno che celebrerà il centenario della nascita di Federico Fellini.
Dalla grande mostra “Fellini 100 e La dolce vita Exhibition”, al tema scelto per le luminarie natalizie e le scenografie del centro storico vestito a festa, fino agli eventi di punta del 31 dicembre: sarà all’insegna della Dolce Vita, del vivere bene italiano, del sogno, della spensieratezza e della visionarietà, la chiave che illumina e consacra questa edizione speciale, verso Fellini 100.
Un caleidoscopio di cose da fare, dal 30 novembre al 20 gennaio (RIMINI – CALENDARIO CAPODANNO) che, come da tradizione, culmina il 31 dicembre, il momento più atteso. Per l’ultima notte dell’anno saranno due i cuori pulsanti della festa: Marina Centro, dove in piazzale Fellini sarà protagonista uno degli artisti più quotati e innovativi del panorama pop italiano e il Centro Storico, che si trasformerà per una notte nel più grande club a cielo aperto dove le storiche discoteche, che hanno fatto grande la Riviera della notte, torneranno con i deejay che hanno fatto la leggenda di questi locali e da questi club sono stati lanciati nel mondo.

coez foto Tommaso Biagetti

Coez – foto Tommaso Biagetti

Ma eccoli i grandi protagonisti del 31 dicembre a Rimini: Piazzale Fellini vedrà salire sul palco un artista che non ha bisogno di presentazioni, il simbolo del nuovo cantautorato italiano e portavoce della sua generazione, COEZ. Dopo il concerto che ripercorrerà tutte le hit del cantautore che sta inanellando un successo dietro l’altro, con oltre 20 dischi di platino al suo attivo, e dopo gli immancabili fuochi d’artificio sul mare di mezzanotte, la festa di capodanno proseguirà nel centro storico fra Piazza Cavour e Piazza Malatesta, trasformate in una grande Rimini Dance Reunion. Un club a cielo aperto diffuso, dove le storiche discoteche e i loro deejay si riuniscono per dar vita ad una serata speciale nell’atmosfera dei club degli anni ’80 e ’90. Paradiso, Velvet, Slego, Baia degli Angeli, Cellophane e Barcelona saranno le grandi discoteche ‘open air’ che si daranno appuntamento nel centro cittadino per una serata ‘remember’ unica, che per la prima volta riunisce tutte le discoteche per aprire una finestra sonora sui mitici anni d’oro del divertimento notturno.
Logo_Baia-degli-Angeli_M-Special guest in centro storico, una delle band più eclettiche del panorama musicale italiano:  i  PLANET FUNK che porteranno il loro “Audio, video show” in piazza Malatesta. E ancora Ricky Montanari, simbolo della house in tutto il mondo, Daniele Baldelli, deejay icona della Baia degli Angeli e dj Cirillo, precursore della musica techno, si uniranno alle consolle delle discoteche che suoneranno fra piazza Malatesta, Arena Francesca da Rimini e piazza Cavour. Non mancheranno Roberta Lanfranchi e Claudio Guerrini di RDS 100% Grandi Successi con la loro energia musicale ad intrattenere i numerosi ospiti in piazza Cavour.
E poi ancora il complesso degli Agostiniani, la domus del Chirurgo, il Museo della città saranno scrigni musicali dove i viandanti potranno attraversare ogni genere musicale.

Processed with Snapseed.

Planet Funky

E finita la festa più lunga dell’anno, sarà ancora la musica a dare il via al 2020 con un capolavoro assoluto come il Rigoletto di Giuseppe Verdi che sarà rappresentato nel Teatro Galli (1, 3 e 4 gennaio).
Il Capodanno più lungo del mondo è un evento ideato da Comune di Rimini e promosso da Regione Emilia Romagna, Apt Servizi Emilia Romagna, Visit Romagna e Camera Commercio. Sponsorizzato da Ieg, Hera. Con il supporto di Le Befane e delle associazioni di categoria, dei Borghi e dei Comitati Turistici. Radio ufficiale RDS 100% GRANDI SUCCESSI

Il Capodanno più lungo inizia il 30 novembre con la magia delle luci in omaggio a Fellini
La festa si accende a Rimini a partire dal 30 di novembre, quando un tetto di stelle sostenuto da grandi mongolfiere con scritte di luci, illuminerà a festa piazza Cavour, trasportando l'immaginario cinematografico di Fellini e ripercorrendo le atmosfere di quelle indimenticabili pellicole attraverso le sue frasi celebri. In occasione dell’accensione delle luminarie natalizie del 30 novembre, Un mare di fuoco sbarca in piazza Cavour con tre diverse performance di mangiafuochi, fachiri, acrobati e incantatori fino all’esibizione ‘corale’ delle ore 18, che porterà all’accensione delle luci natalizie.  Mai come quest’anno il quadrante urbano compreso fra Piazza Cavour, Piazza Malatesta e Castel Sismondo, sarà all’insegna della Dolce Vita. Un allestimento coordinato diffuso che, dal 30 novembre fino al 20 gennaio, includerà scenografie esclusive, sopra un tappeto rosso alberato. Una pista di pattinaggio su ghiaccio in un circo di luci sarà protagonista in piazza Malatesta a fianco del Teatro Galli, il Mercatino Circ'amarcord, a cura di Cna, porterà in via Poletti l’artigianato artistico nella casette in stile liberty dai toni pastello e la Casa di Babbo Natale dove i bambini potranno lasciare le lettere e fare laboratori. E poi la giostra francese dei cavalli con immagini de La Dolce Vita. Per tre domeniche (8, 15 e 22 dicembre), piazza Cavour si trasforma nel paese delle favole, a cura di Cartoon Club, il Festival Internazionale Cinema di Animazione, Fumetto e Games.
Le suggestioni del Natale fra presepi e Romagna Osteria
Non mancheranno i presepi tradizionali e quelli di sabbia. Immancabile come ogni anno, la tradizione del Natale rivive sulla spiaggia di Rimini con i presepi di sabbia giganti a Marina Centro, sulla spiaggia dei Bagni 3-4 Turquoise Beach Club  e a Torre Pedrera, presso il bagno 65. I presepi con splendide sculture di sabbia a grandezza naturale, saranno inaugurate sabato 7 dicembre e rimarranno aperte al pubblico fino a domenica 12 gennaio. Fra gli appuntamenti da non perdere, dal 6 all’8 dicembre Matrioska Lab Store, che ritorna negli spazi dell’Ala Nuova del Museo Luigi Tonini. Qui, oltre ai manu-fatturieri che esporranno le proprie creazioni, si aggiunge un programma sempre più ricco di iniziative per adulti e bambini. Il 19 dicembre il fascino della dolce vita riminese entra nel suo luogo d’elezione, il Grand Hotel dove farà tappa la brigata di cuochi di Romagna Osteria, il viaggio dei sensi fra i luoghi e i paesaggi più belli della Romagna. La tappa riminese ci fa entrare nel clima felliniano e natalizio di un luogo simbolo della città, dove si celebra la festa di Natale con tutti i cuochi della Brigata (info: www.romagnaosteria.it). Il Borgo San Giuliano vedrà le sue caratteristiche stradine invase dagli eventi di Borgo Natale. Si inizia il 30 novembre con la fiaccolata dedicata al Maestro Fellini che percorrerà Borgo San Giuliano, decorato con riferimenti ai film del Maestro, sino al ponte di Tiberio. Ci sarà da festeggiare anche con le prelibatezze della tavola in ben due appuntamenti di Borgo Natale. “Saperi e Sapori” (dal 4 al 6 dicembre) e “La tavola di natale” (dal 16 al 24 dicembre). Si continua l’8 dicembre con Borgo solidale (a cura della Società de Borg), un pomeriggio per scaldarsi di gusto, solidarietà, manualità e note. Gli appuntamenti continuano il 15 dicembre con il Mercatino di Borgo Natale fra bancarelle di artigianato, mangiafuoco, trampolieri. Sabato 28 dicembre, per l’ora dell’aperitivo, le piazzette coloratissime saranno invece allietate dalle calde note di Borgo Jazz. Le iniziative terminano il 6 gennaio con la Befana Borgo Run, la tradizionale camminata per famiglie tra le vie del borgo a cura della Società de Borg.
Fellini 100 and the Dolce Vita Exhibition
Il più completo progetto espositivo itinerante mai allestito su Fellini dal titolo Fellini 100 and the Dolce Vita Exhibition, che dall’Italia si sposterà in spazi prestigiosi in diversi paesi del mondo, sarà inaugurata a Castel Sismondo il 14 dicembre. La mostra rappresenta una sorta di anticipazione, attraverso un sistema di “messe in scena” come set cinematografici, del progetto del Museo internazionale dedicato alla sua opera. L’esposizione ruota attorno a tre nuclei di contenuti: il primo racconta la Storia d’Italia a partire dagli anni Venti-Trenta per passare poi al dopoguerra, per finire agli anni Ottanta attraverso l’immaginario dei film di Fellini. Il secondo nucleo è dedicato al racconto dei compagni di viaggio del regista, reali, immaginari, collaboratori e no. Infine il terzo nucleo sarà dedicato alla presentazione del progetto permanente del Museo Internazionale Federico Fellini.
31 dicembre: uno, cento, mille capodanni
Sarà uno dei cantautori più interessanti del panorama musicale italiano, Coez, a portare il suo inconfondibile crossover di generi tra rap e pop sul palco ‘vista mare’ di piazzale Fellini. Il cantautore, entrato a pieno titolo nella storia dello streaming e della discografia, che domina le classifiche e sta portando sui palchi dei palazzetti più importanti d’Italia il suo “È sempre bello in tour”, sarà a Rimini con il suo viaggio attraverso la sua storia musicale di 10 anni da solista, costellata di successi e oltre 200 mila presenze registrate nei live degli ultimi due anni, centinaia di milioni di visualizzazioni per i suoi video su Youtube e tutti i record infranti con “La musica non c’è”, che ha collezionato 8 dischi di platino. Dopo il recente sold out al Mediolanum Forum, Coez arriverà in piazzale Fellini con la sua band storica e le hit che hanno fatto la sua storia musicale (Ali Sporche, Lontana da me, E yo mamma, Siamo morti insieme, La musica non c’è, Le Luci della città) fino ai brani della più recente produzione discografica, per oltre due ore di musica. Immancabile, allo scoccare della mezzanotte, il grande spettacolo di fuochi d’artificio alle spalle del palco di piazzale Fellini, fra il mare d’inverno e il Grand Hotel caro a Fellini. Dopo i fuochi, il baricentro della festa si sposta e prosegue fino a notte fonda in centro storico, invadendo le piazze e le strade cittadine con le note, le luci e scenografie uniche. Prima sosta d’obbligo Piazza Cavour, cuore della Rimini Dance Reunion, un inedito dance floor dove fra i deejay storici delle mitiche discoteche Paradiso, Cellophane e Barcelona con i loro deejay Paolo Gabriele, Gianni Morri e Max Padovani (Paradiso), Alfredo Zanca (Ciccio Dj) e Gippo Angelini (Barcelona Disco), Gianni Parrini, Marco Santi e Mad Bob (Cellophane), insieme a Roberta Lanfranchi e Claudio Guerrini di RDS 100% GRANDI SUCCESSI, si ricreerà l’atmosfera che ha fatto la storia della musica e dei club riminesi. A pochi passi, nell’arena Francesca da Rimini, i deejay del Velvet e dello Slego porteranno una finestra sul mondo musicale e artistico dei due mitici Club in versione long play con Fullnelson e La Condensa per una notte di musica e divertimento. In piazza Malatesta, Castel Sismondo sarà la quinta unica di uno show live che vedrà i PLANET FUNK, fra il castello rinascimentale e il teatro verdiano, presentare una inedita versione più elettronica del nuovo album e compiere un viaggio tra i più grandi successi degli ultimi 15 anni in chiave dance floor, avvalendosi della collaborazione con alcuni dei più grandi producer della scena internazionale. Sul palco saranno protagonisti lo storico fondatore della band Alex Neri nel ruolo di DVO (director virtual orchestra), Marco Baroni ai synth & tastiere e la voce originale dei grandi successi della band Dan Black. Sullo stesso palco i live deejay set di Ricky Montanari e Daniele Baldelli e ancora, Matteo Mussoni e DAN : ROS. Uno degli spazi più suggestivi del centro storico di Rimini, il Complesso degli Agostiniani, ospiterà un doppio evento musicale che farà incontrare, all'insegna del ballo e della musica, i ritmi latini dello staff GRANCARIBE con i dj set Rafael Nuñez e dj Claudio Ceccoli, con le sonorità rock/elettroniche che andranno in scena nella Sala Pamphili, con guest dj Cirillo, icona della musica techno nel mondo. Nel Museo della città, la musica incontra l’arte con il concerto con brindisi della mezzanotte nella Sala del Giudizio fra gli affreschi del trecento riminese. Apertura straordinaria alla Domus del chirurgo dove, fra i mosaici delle stanze di Eutyches, risuonano note d’autore.
La prima dell’opera di Capodanno al Teatro Galli
Ad inaugurare il 2020 dal palcoscenico del Teatro Galli, sarà quest’anno Rigoletto, opera completa in forma scenica di Giuseppe Verdi. Con la regia dei Paolo Panizza. Orari di svolgimento: 1 gennaio ore 17, 3 gennaio ore 20, 4 gennaio ore 20. Ingresso a pagamento (prezzi indicativi da 15 a 70 €). Info: www.corogallirimini.it

Giardini d’autore a Rimini e Frutti Antichi al Castello di Paderna (Pc)

a cura della Redazione
RP consiglia due eventi dedicati alla natura, al giardinaggio, alla natura, alla frutticoltura. A Rimini l’edizione autunnale di Giardini d’Autore. Al Castello di Paderna, Pontenure (PC), Frutti Antichi.
RIMINI: EDIZIONE AUTUNNALE DI GIARDINI D’AUTORE
quando: da venerdì 20 a domenica 22 settembre 2019
dove : Castel Sismondo, Piazza Malatesta – Rimini
orario: dalle 9:00 alle 19:30
ingresso: 4,00 euro - abbonamento weekend tre giorni: 8 euro - Gratuito under 16
informazioni: telefono: 33907028961 - E-mail: info@event-studio.it
sito: www.giardinidautore.net/
giardinimaggio-50sintesi: la mostra di giardinaggio con i migliori vivaisti italiani torna a Rimini per l’edizione autunnale. Accanto ai vivaisti, artigiani, artisti e designer con tante idee e spunti per arredare casa e giardino. Laboratori di giardinaggio per grandi e piccoli, corsi di decorazione, presentazione di libri, passeggiate culturali e una grande attenzione all’offerta culinaria.
(fonte Comune di Rimini)
PONTENURE (PC): AL CASTELLO DI PADERNA “FRUTTI ANTICHI”
quando: sabato 5 e domenica 6 ottobre 2019
dove: Castello di Paderna, Pontenure – Piacenza
orario: dalle ore 9.30 alle 18.30
ingresso: a contributo minimo di 8,00 euro; 6,00 euro per gli iscritti FAI e per i possessori della Card del Ducato. Ingresso gratuito per i bambini fino ai 12 anni e per chi si iscrive al FAI in occasione della manifestazione.
informazioni: tel. 3349790207; e-mail: info@fruttiantichi.net
sito: www.fruttiantichi.net
Frutti-Antichi-Credit-Francesco-Premoli-e-Daniela-Marchionni-17sintesi: il FAI – Fondo Ambiente Italiano presenta la ventiquattresima edizione di “Frutti antichi”, rassegna di piante, fiori e frutti dimenticati e prodotti di alto artigianato e agricoltura. La manifestazione è realizzata in collaborazione con il Castello di Paderna e il Comitato FAI di Piacenza e anche quest'anno avrà come protagoniste antiche e rare varietà di fruttiferi e piante a fioritura autunnale, coltivate nel rispetto della natura e della biodiversità. Una manifestazione tra le più longeve in Italia dedicate al florovivaismo, che ogni anno riserva sorprese, ricercando ed ospitando i migliori produttori di frutti, piante e legumi, con particolare attenzione a quelli in via di estinzione, che si distinguono per la tutela dell’ambiente. Quest’anno Frutti Antichi rende omaggio al proprio nome e mette in risalto la grande biodiversità frutticola italiana ospitando i migliori vivaisti del settore che presenteranno le loro collezioni di piante fichi, uva, mele, pere, mirtilli e molto altro. Nella corte agricola gli ortolani mettono in mostra le delizie della stagione, non mancano artigiani professionisti, pronti a stupire con le loro opere uniche e agricoltori che dispensano consigli di coltivazione.Arricchiscono il programma incontri con esperti e ricercatori sui temi del florovivaismo e l’agricoltura, i laboratori per grandi e piccoli, e le conversazioni sull’ambiente e l’alimentazione. I fondi raccolti saranno destinati alla valorizzazione del Centro Nazionale di Studi Leopardiani, Colle dell'Infinito a Recanati (MC).
Foto di Francesco Premoli
(fonte Ella Digital)

 

Ferragosto a Rimini, tutti gli eventi da non perdere

Riceviamo e pubblichiamo
Rimini è da sempre una delle mete preferite per festeggiare il Ferragosto e Rimini non tradisce mai le aspettative proponendo una serie di eventi veramente interessanti.

ferragosto_a_rimini(3)È partito il conto alla rovescia per uno dei momenti più attesi dell’estate, il Ferragosto. Molte sono le iniziative che animano questo momento ‘caldo’ dell’estate sia al mare che in centro storico.
Si parte con la musica, filo conduttore di tutta questa estate memorabile per la desità e qualità della proposta musicale. Appuntamento alla Rimini Beach Arena,sulla spiaggia di Miramare (zona ex colonia bolognese), che il 13, 14, 15 e 16 agosto propone un programma fittissimo che abbina ad ogni appuntamento un live dei migliori artisti italiani urban e un dj fra i protagonisti dei più importanti festival di musica elettronica. Altri grandi nomi della musica elettronica saranno protagonisti il 14 agosto sulla spiaggia della Summer Beach Arena nei pressi del porto canale con Independence Open Air, con i dj Marco Carola, Loco Dice, Chris Liebing e Marco Faraone.
Ancora una volta la spiaggia sarà protagonista con ‘Un mare di fuoco’ che il 14 agosto sarà il via ai festeggiamenti del Ferragosto riminese con una rassegna di spettacoli e un mare di fuochi d’artificio, proposta che andrà ad arricchire l’offerta di numerose feste ed eventi organizzati da comitati turistici, locali, alberghi e stabilimenti balneari.
ferragosto riminiNon solo musica e divertimento, ma anche cultura. Il Museo della Città “Luigi Tonini” e la Domus del Chirurgo (via L.Tonini, 1 e piazza Ferrari) rimarranno aperti anche nel giorno di ferragosto con orario festivo (10-19). Un’occasione per visitare il settecentesco Collegio dei Gesuiti, sede del Museo della Città, che raccoglie l’eredità storico-artistica-archeologica di Rimini, dalle origini al Novecento. Un percorso che si amplia a comprendere il vicino sito archeologico di piazza Ferrari con i resti della Domus del Chirurgo, nota a livello internazionale per il ritrovamento del più ricco corredo di strumenti chirurgici giunto a noi dall’antichità.
Ferragosto è anche l’occasione per visitare Castel Sismondo con la mostra a cura di Luca Beatrice ‘Revolutions. L’arte del mondo nuovo – 30 anni dopo’  mentre l‘adiacente piazza intitolata a Francesca da Rimini ospiterà gli ultimi appuntamenti della rassegna concertistica estiva organizzata dalla “Filarmonica Città di Rimini”.
dante-ferretti-cinema-fulgorA Ferragosto si potrà visitare anche il nuovo cinema Fulgor, il cinema forse più famoso al mondo per essere stato protagonista della vita e delle opere di Federico Fellini e oggi ridisegnato dal premio Oscar Dante Ferretti, grazie alla visita guidata del giovedì sera organizzata da Discover Rimini.
E, dopo il Ferragosto, a trainare gli appuntamenti estivi sono il Meeting per l’amicizia fra i popoli e la Sagra Musicale Malatestiana, mentre tra gli eventi di settembre da non perdere per tutti gli appassionati la MotoGp con una settimana di eventi dedicati, l’Italian Bike Festival e a fine settembre torna Giardini d’Autore (20 – 22 settembre).

Il calendario

martedì 13 agosto 2019
Rimini Beach Arena: Steve Aoki + Boomdabash
Continua con due ospiti di spessore l'appuntamento con il cartellone musicale dei concerti sulla sabbia di Rimini: Rimini Beach Arena. I due ospiti, Boomdabash e Steve Aoki, si alterneranno sul palco dell'arena musicale situata sulla spiaggia di Miramare antistante la "Colonia Bolognese". Ore 21:00. Biglietti su www.riminibeacharena.it  

mercoledì 14 agosto 2019
spiaggia di Rimini, bagni 130 – 150
Un Mare di Fuoco
Una serata dedicata all’incanto e alla magia del fuoco con spettacoli di mangiafuoco, danzatrici, acrobati provenienti da ogni parte d’Italia che si esibiscono lungo la riva del mare in show incredibili che esaltano tutto il fascino dell’elemento del fuoco. Una serata tra performance, foconi & acrobazie, cibo, birra, vini ed esibizioni musicali. E a conclusione, un mare di fuochi d'artificio. Un Mare di Fuoco è una vera e propria festa che apre il Ferragosto di Rimini in maniera dinamica ed esplosiva. Dalle ore 20:00. Info:  www.piacerespiaggiarimini.net

mercoledì 14 agosto 2019
Spiaggia Libera, Viale Principe di Piemonte, 56/62 Rimini
Rimini Beach Arena: Don Diablo e Gigi D’Agostino
Continua con due ospiti di spessore l'appuntamento con il cartellone musicale dei concerti sulla sabbia di Rimini: Rimini Beach Arena. I due ospiti,  Don Diablo e Gigi D’Agostino, si alterneranno mercoledì 14 agosto sul palco dell'arena musicale situata sulla spiaggia di Miramare antistante la "Colonia Bolognese". Ore 21:00 Ingresso a pagamento Info:  3355645740 www.riminibeacharena.it

mercoledì 14 agosto 2019
Porto di Rimini, via largo Ruggero Boscovich 3
Independence
Musica e divertimento sulla spiaggia libera di Piazzale Boscovich. Summer Beach Arena presenta Independence, la serata musicale con grandi nomi della musica elettronica come Marco Carola, Loco Dice, Chris Liebing e Marco Faraone. Orario: dalle 17:00 a notte.  Ingresso a pagamento  Info: www.ticketsms.it/event/YNKToUgW

da mercoledì 14 a domenica 18 agosto
Parco XXV Aprile, zona Ponte di Tiberio, Rimini
Tiberio CinePicnic
Una suggestiva arena per un picnic serale ai piedi del bimillenario Ponte di Tiberio, illuminati dalle luci e dalla magia del Cinema. Nel parco affacciato sul fiume Marecchia i punti di ristoro con piade, gelati e birra permetteranno di organizzare, muniti di coperte e cuscini, un picnic all'aperto e godersi intanto, sul grande schermo.
14 agosto – DUE SOTTO IL BURQA
15 agosto – OCEANIA
16 agosto – SING STREET
17 agosto – IL VIAGGIO DI ARLO
18 agosto – AMARCORD di Federico Fellini, serata speciale con animazioni a tema
Orario: dalle 19:00 apertura stand gastronomico. Ingresso libero.

giovedì 15 agosto
Spiaggia Libera, Viale Principe di Piemonte, 56/62 Rimini
Rimini Beach Arena: Circoloco
L'appuntamento con il cartellone musicale dei concerti sulla sabbia di Rimini, Rimini Beach Arena, si arricchisce con uno dei brand della musica elettronica più famosi al Mondo: Circoloco. L'iconico party degli ultimi vent’anni dei lunedì del Dc10 di Ibiza si celebrerà il 15 Agosto in spiaggia con un evento alla Rimini Beach Arena, in cartello alcuni degli artisti internazionali più esclusivi della dance culture come l’americano Seth Troxler, i due fratelli newyorkesi Martinez Brothers, la dj Koreana Peggy Gou astro nascente della musica elettronica, l’inglese già N1 al mondo secondo l’autorevole classifica inglese di resident adviosr Jamie Jones e l’italianissimo enfant prodige partenopeo Joseph Capriati. Ore 21:00 Ingresso a pagamento Info: 3355645740 - www.riminibeacharena.it

venerdì 16 agosto 2019
Spiaggia Libera, Viale Principe di Piemonte, 56/62 Rimini
Rimini Beach Arena: Random, una festa a caso
Appuntamento conclusivo del cartellone musicale dei concerti sulla sabbia di Rimini: Rimini Beach Arena. L'ultima serata dell'arena musicale, venerdì 14 agosto sul palco situato sulla spiaggia di Miramare antistante la "Colonia Bolognese", sarà con "Random, una festa a caso". Il successo di Random, una festa a caso, è merito di una formula semplice e geniale allo stesso tempo. Il suo mood è “vestiti a caso, balla a caso, conosci gente a caso“. Vestirsi a caso è il dress code del party, l’unico lasciapassare per avere in regalo i gadget ufficiali di Random: t-shirt, occhiali, lecca lecca e tanto altro. Colonna sonora della serata? Si pesca a caso tra i più grandi successi di tutti i tempi, come dimostra la playlist su Spotify di Random, che si apre con Strauss e prosegue con Fisher, Baby K e Ozuna. Ore 21:00. Ingresso libero   Info: 3355645740 www.riminibeacharena.it

domenica 18 agosto 2019
Arena di piazza Francesca da Rimini - Rimini centro storico
Concerti d'Estate a Castel Sismondo: Banda Città di Rimini in concerto
Ultimo appuntamento con la Rassegna concertistica organizzata dalla Filarmonica Città di Rimini. Domenica 18 agosto sarà la volta della Banda Città di Rimini. Dirige il M° Jader Abbondanza. Ore 21.15  Ingresso libero Info:  331 6468363

18 – 24 agosto
Fiera di Rimini
Meeting per l'Amcizia fra i Popoli
Festival estivo di incontri, mostre, musica e spettacoli. Una manifestazione dal carattere marcatamente internazionale, un crocevia di testimonianze ed esperienze di diversa provenienza culturale: il Meeting affronta temi cruciali, nel libero e aperto dialogo con le personalità più interessanti della cultura, della politica e della fede. Titolo della 40° edizione 'Nacque il tuo nome da ciò che fissavi'. I versi da una poesia di Karol Wojtyla, che danno il titolo al Meeting 2019, mettono a fuoco il fatto – sperimentato da tutti – che il proprio “nome”, cioè la propria consistenza umana nasce da quello che si fissa, e cioè dal rapporto con un altro da sé, con ciò da cui ci si sente chiamati ad essere. Info su www.meetingrimini.org

Rimini: dal 12 al 14 luglio c’è Lonely Planet UlisseFest – la Festa del Viaggio

Riceviamo e pubblichiamo
Presentata ieri  la terza edizione di Lonely Planet UlisseFest – la Festa del viaggio che si preannuncia ricca di ospiti d’eccezione. Dal 12 al 14 luglio il centro storico di Rimini si animerà di incontri, spettacoli, concerti, reading, film, workshop e laboratori.

1AssTurismo UffStampa Lonely Planet_RIC2885La terza edizione di Lonely Planet UlisseFest – la Festa del viaggio (ulissefest.it) si annuncia piena di ospiti d’eccezione e più ricca che mai. Tre intense e significative giornate di incontri, spettacoli, concerti, reading, film, workshop e laboratori che invaderanno il centro storico di  Rimini dal 12 al 14 luglio. La doppia identità di capitale turistica e di città romana e rinascimentale affacciata sul Mediterraneo fa di Rimini il riferimento perfetto per chi ama viaggiare. L’UlisseFest 2019 sarà l’occasione per portare in scena la grande passione che accomuna chi ama scoprire il mondo e per iniziare, un nuovo viaggio che si svolgerà sul palco di Piazza Cavour, passando dall’iconico Cinema Fulgor fino ad arrivare per la prima volta al Teatro Galli, riportato allo splendore originario dopo oltre 70 anni di chiusura.
2AssTurismo UffStampa Lonely Planet_RIC2815Perché viaggiamo? è il tema di quest’anno: un interrogativo che crediamo possa ispirare la riflessione su una delle dimensioni più importanti e costitutive della natura umana, il viaggio. La domanda verrà rivolta agli ospiti: scrittori, artisti, fotografi, giornalisti, uomini di cultura e semplici viaggiatori. Ma è una domanda rivolta a tutti: a chi organizza il festival e al pubblico che vorrà seguirlo.
Durante l’UlisseFest a offrire il proprio punto di vista e a rispondere al quesito scelto per questa terza edizione vi saranno ospiti di rilievo internazionale come Tony Wheeler, il cofondatore di Lonely Planet, e Carlo Petrini, l’ideatore di Slow Food, che apriranno il Festival. La rosa degli invitati sarà più che mai ampia e variegata: UlisseFest avrà con sé protagonisti dello sport, come l’olimpionica Tina Maze; ricercatori che hanno fatto del viaggio una ragion d’essere, come Bill Streever; scrittori e indagatori dello spirito del nostro tempo, come Donatella Di PietrantonioBruno Arpaia, Francesco Piccolo, Elena Stancanelli, Roberta Scorranese, Leonardo Piccione, Emanuele Coen, Alex Kerr e tanti altri; assidui frequentatori dell’universo musicale come Ezio Guaitamacchi, o delle scene teatrali, come Iaia Forte, che ci fornirà una personalissima lettura di Omero al femminile.
3AssTurismo UffStampa Lonely Planet_RIC2844Poiché la musica ha la capacità di farci viaggiare, UlisseFest porterà musica e spettacolo nella centralissima Piazza Cavour con le performance di grandi artisti che sono essi stessi l’emblema del viaggio, come il chitarrista tuareg Bombino, la regina del fado Ana Moura, affiancata per l’occasione dal poliedrico trombettista Giorgio Li Calzi, e il pianista e compositore Stefano Bollani, accompagnato dal musicista brasiliano Hamilton de Holanda.
Tra le varie tematiche e le declinazioni del viaggio, grande rilievo sarà dedicato all’outdoor, inteso come rapporto diretto, fisico e autentico dell’uomo con la natura. Ce lo racconterà il viaggiatore-filosofo norvegese Erling Kagge, ma saranno protagonisti anche la montagna, nelle esplorazioni della guida alpina Mario Casella o dell’organizzatore di spedizioni alpinistiche Manuel Lugli; i mari, nella sonorizzazione del documentario Planet Ocean da parte di Erica Scherl e Valerio Corzani, gli artisti del duo Interiors. Si andrà alla scoperta di luoghi remoti e suggestivi, con il reportage in Etiopia ed Eritrea di Antonio Politano e le immagini suggestive di una mostra interamente dedicata alla Giordania.
Il vero viaggio… è un inghiottire il paese visitato, nella sua fauna e flora e nella sua cultura, facendolo passare per le labbra e l’esofago. Questo è il solo modo di viaggiare che abbia un senso oggigiorno.” Lo scriveva Italo Calvino in Sotto il sole giaguaro e il Festival non potrebbe essere più d’accordo: si viaggia anche con il palato. E allora Paolo di Paolo racconterà i sapori di Marsiglia, Don Pasta i pericoli della globalizzazione del gusto, Slow Food le strade del Buon Paese.
VETRINANEGOZIOTEMAVIAGGIOMa il viaggio è fatto tanto di idee, stimoli e aspirazioni quanto di passi, polvere e praticità. E chiunque si sia messo in cammino, sa che uno dei momenti più belli è quello della condivisione dell’esperienza. Ecco perché UlisseFest è anche workshop e opportunità concrete: per chi cerca un’esperienza ancora più coinvolgente e inclusiva ci saranno veri e propri spazi di lavoro e confronto curati da professionisti. Nel workshop in scrittura di guide di viaggio Come si diventa autore Lonely Planet, scoprirete i segreti del mestiere più bello del mondo con la responsabile della redazione guide Lonely Planet Silvia Castelli.
Ludovico de Maistre, regista di documentari, reportage e filmati di viaggio, vi guiderà in un percorso formativo che parte dal workshop in filmmaking di viaggio: attrezzatura e tecnica e, oltre a coprire tutte le fasi di un progetto video, potrete poi ampliare i vostri orizzonti guardando il mondo dall’alto con ilworkshop in videomaking con drone e fotografia aerea: normative, tecnica e opportunità.
Se il vostro modo preferito di raccontare un viaggio prevede disegni tracciati su un foglio (di carta o digitale) potrete sbizzarrirvi nel disegnare una mappa emozionale con Luigi Farrauto, cartografo e autore Lonely Planet, e Andrea Formenti, divulgatore culturale e autore Lonely Planet, o imparare direttamente dalla mano di Emiliano Ponzi, illustratore, tra gli altri, per The New Yorker, MoMa e Gucci. Questi sono solo alcuni dei momenti di formazione che illustreranno come migliorare le proprie attitudini e trasformare la passione per il viaggio in qualcosa di nuovo. Ci sarà anche la possibilità di partecipare a molti laboratori gratuiti, perché accrescere la consapevolezza del mondo che ci circonda è un valore da non smettere di coltivare con passione.
VETRINENEGOZITEMAVIAGGIOInfine, per concludere questa panoramica sul programma del Festival, non mancherà il cinema che aprirà con Yao alla Corte degli Agostiniani e chiuderà sul palco della piazza Cavour con un evento che renderà omaggio alla vocazione di Rimini per la festa e il divertimento: la proiezione di Priscilla, la regina del deserto, in occasione dei 25 anni dall’uscita della pellicola, con la conduzione delle Nina’s Drag Queens e a seguire una festa in un locale della città.
Lonely Planet UlisseFest – La festa del viaggio è organizzato da EDT, partner italiano di Lonely Planet, in collaborazione con il Comune di Rimini.

IL PROGRAMMA COMPLETO È DISPONIBILE SU ULISSEFEST.IT
LE DICHIARAZIONI
Sempre più persone viaggiano a dispetto di crisi economiche e timori per la sicurezza, – sostiene il direttore artistico del Festival Angelo Pittro – l’industria del turismo non è mai stata così fiorente ma, allo stesso tempo, l’eccesso di turisti rappresenta uno dei grandi problemi del mondo contemporaneo. Qualcuno ha detto che viaggiamo di più ma capiamo di meno. Ecco, queste tre giornate proveranno a dimostrare che non è vero, che viaggiare aiuta a capire qualcosa in più su noi stessi, sul mondo che ci circonda, sul nostro posto nell’universo. È provare sulla nostra pelle cosa significa sentirsi diversi, sentirsi stranieri.”
“La Lonely Planet che sceglie per la seconda volta Rimini per il suo festival dedicato ai viaggi è per noi – commenta il Sindaco di Rimini Andrea Gnassi – un traguardo e un approdo per il lungo lavoro che come città abbiamo fatto e stiamo facendo. Chi viene a Rimini fa un viaggio per arrivarci ma, una volta qui, fa anche un viaggio in luoghi fisici e luoghi dell’anima che attraversano i secoli nell’arco di poche centinaia di metri: l’età imperiale romana, il Trecento pittorico riminese e il castello malatestiano, il teatro verdiano, Federico Fellini, l’industria delle vacanze. Non è solo questione di alzare gli occhi verso un monumento o un capolavoro pittorico. È un clima. Rimini si sta riprendendo la sua storia e la sta valorizzando. Siamo il romanzo di questa nazione e non siamo giunti neanche a metà di questo lungo viaggio, vogliamo camminare ancora a lungo.”
“Da anni Rimini e Lonely Planet sono punti di riferimento ideali per chi sogna un viaggio – commenta l’Assessore al Turismo regionale Andrea Corsini – Sono ambedue prodotti capaci di mettere insieme lifestyle e food, così come storia e cultura, servizi e divertimento, offrendo contenuti autentici, originali e memorabili. Entrambi offrono esperienze di viaggio memorabili per i viaggiatori di tutte le età.”
”Quest’anno la Lonely Planet coinvolge anche le attività economiche del centro storico – commenta l’Assessore Jamil Sadegholvaad -. A partire da domani, in occasione della Shopping Night, decine di esercizi accoglieranno con vetrine dedicate ai viaggi e ai paesi esotici i tanti ospiti che affollano le vie e le piazze del Centro Storico. Nel corso della serata di domani in piazza Tre Martiri sarà allestito uno speciale photo booth dedicato al viaggio e all’Ulisse Fest: tra tende da campeggio e cieli stellati, il pubblico della Rimini Shopping Night potrà farsi fare uno scatto memorabile e tornare a casa con un souvenir del viaggio in centro storico insieme a UlisseFest, come speciale anteprima dell’evento”.

Italy Family Hotels: c’era una volta… una camera

Riceviamo e pubblichiamo
Le fiabe più belle o i personaggi dei cartoni animati più amati rivivono nelle camere che Italy Family Hotels propone per divertire i piccoli ospiti e per chi non ha mai smesso di sentirsi un po’ bambino.

Italy-Family-Hotels-Meridiana-Family-Nature-Hotel-Mi-ralLego-Suite-8-1Chissà se Walt Disney o i fratelli Grimm o il papà delle Winx avrebbero mai pensato di realizzare delle camere richiamandosi ai protagonisti delle loro storie più celebri. Certo la fantasia a loro non è mancata, ma in quanto a proposte create ad hoc per la famiglia e per entusiasmare soprattutto i più piccini, gli Italy Family Hotels sanno davvero  distinguersi.
Dal mare alla montagna, le camere da fiaba sono caratterizzate da una gioiosa creatività che invita a vivere il soggiorno come viaggio in un mondo immaginario, sottobraccio con Alice, Sherazade, Hello Kitty e tanti altri.

Quando le camere sono una favola
Traggono ispirazione dai tradizionali racconti della “buonanotte” alcune delle camere a tema fiabesco dell’Albergo dell’Orso Bo di Senigallia (AN). Immergersi nell’atmosfera delle classiche storie per bambini sarà un’autentica magia. Il paese delle meraviglie si può incontrare nella Suite di Alice, le suggestioni orientali di fiabe antiche e lontane abitano nella Suite Mille e una Notte, e Biancaneve con la casetta nel bosco rivive nella Suite Sette Nani (Tel. 0717923590).

Peluche e cartoni per una camera “coccolosa”
Italy-Family-Hotels-Albergo-dellOrso-Bo-Suite-Alice-3“Orsacchiotti” e cartoni: accoppiata irresistibile per tutti i bambini. Se poi questi sono i temi che caratterizzano il soggiorno, ecco che la felicità si raddoppia, rimandando a una dimensione piena di coccole e relax. All’Hotel Milano Helvetia Riccione (RN) alcune camere sono dedicate proprio alle esigenze dei bambini: nella Suite Asso&Pepe si possono abbracciare tanti morbidi peluche, e trovare un mini-arredo adatto per i più piccini, oltre a una playstation; nella Cartoon Room, invece, la protagonista assoluta è l’amatissima Hello Kitty, autentico mito delle più piccole. Aperto anche il mini club (Tel. 0541605410).

Sentirsi come fate nella camera delle Winx
Stella, Bloom, Flora, Tecna, Musa e Aisha, ovvero le Winx. Forse non c’è bambina che non abbia almeno un giorno sognato di essere una di queste eroine. Nella camera che il Blu Suite Hotel Spa & Wellness di Bellaria (RN) ha dedicato alle celebri fate dei cartoni animati è molto più facile giocare con la fantasia e sognare di avere le ali. I periodi in cui è possibile prenotare la camera tematica sono dal 20 luglio al 5 agosto, dal 9 agosto al 14 agosto, dal 22 agosto al 1 novembre. La capienza massima della suite è 5 persone (Tel. 0541332454).

Barbanera o Capitan Uncino? A noi i pirati ci fanno un baffo!
L’avventura di soggiornare in un misterioso “Covo dei Pirati” è possibile all’Hotel Fabrizio di Rimini. Alcune camere sono state ispirate proprio dalle atmosfere corsare che abbiamo tutti amato leggendo classici come L’Isola del Tesoro o guardando saghe cinematografiche come “Pirati dei Caraibi”. Si può essere membri della ciurma, oppure timonieri, o addirittura capitani della nave, ma sempre levando gli ormeggi (Tel. 0541381726).

“Mi RalLego” Suite
Italy-Family-Hotels-Meridiana-Family-Nature-Hotel-Mi-ralLego-Suite-5-1Gli iconici mattoncini colorati Lego sono il tema portante della camera che il Meridiana Family & Nature Hotel a Marina Romea (RA) ha pensato per gli amanti dei giochi e delle “costruzioni”. Creativa e variopinta, la “Mi RalLegoSuiteè una delle più ricercate dai bambini. Del resto, non si può restare indifferenti al fascino di uno dei passatempi più ingegnosi e fantasiosi di sempre (Tel. 0544446040).

Una camera “oltremare”
I fondali marini non hanno più segreti se si ha l’occasione speciale di abitarli insieme al simpatico protagonista del parco acquatico “Oltremare”, il delfino Ulisse. L’Hotel Select Suites & Spa di Riccione (RN) ha omaggiato il suo celebre “vicino di casa” dedicandogli la Suite Ulisse, una camera di circa 35 mq ideale per famiglie. Dal faro luminoso, alle onde del mare, ai colorati amici pesci, è come essere invitati a un viaggio in mezzo all’oceano, con dettagli che aprono alla più libera fantasia (Tel. 0541600613).

Nel meraviglioso mondo degli abissi marini
Addormentarsi ascoltando il dolce suono delle onde… sembra di essere proprio in fondo al mare e non da soli, bensì in compagnia del mitico Sharky, lo squaletto simbolo dell’Acquario di Cattolica, qui nella camera che l’Hotel San Marco di Cattolica (RN) ha arredato per i più piccini. La Sharky Room riserva altre sorprese a “sfondo acquatico”: una TV dotata di lettore DVD e una piccola cineteca per tuffarsi ancora di più nelle storie che profumano di oceano e avventura (Tel. 0541961254).
La mascotte dell’Acquario di Cattolica è protagonista anche della camera dedicata ai piccoli aspiranti subacquei all’Hotel Tiffany’s di Cattolica (RN). Tra granchietti, stelle marine, e ovviamente lo squaletto Sharky, ci si addormenterà più allegramente. La Room Sharky, con i suoi colori vivaci e le suggestioni marine, riprodotte sia nell’arredo che negli accessori, rimarrà di certo un ricordo indelebile (Tel. 0541951278).

Una camera sull’Isola che non c’è
Wendy, Peter Pan, la fata Trilli, Giglio Tigrato, i Bambini Perduti e tutti i personaggi della celebre fiaba Peter Pan, abitano nella camera che l’Hotel Continental di Gabicce Mare (PU) ha loro dedicato. Un ambiente magico dove ogni bambino potrà immergersi per vivere un’emozione indimenticabile, viaggiando con la fantasia verso l’Isola che non c’è (Tel. 0541954795).

Tra pirati e avventure marine
Italy-Family-Hotels-Club-Family-Hotel-Costa-dei-Pini-Suite-Isola-dei-Pirati-1Uno spazio di due camere (30mq in totale) colorato e tematizzato con zona giorno e un totale di cinque comodi posti letto. Si può dormire su una barca arenata sulla spiaggia oppure in fondo al mare immersi nella barriera corallina. Quel che è certo è che la vacanza tra bucanieri e pesciolini nelle due suite a tema “L’isola dei pirati” e “In fondo al mare” al Club Family Hotel Costa dei Pini di Cervia (RA) sarà un bellissimo ricordo (Tel. 0544988200).

Dai 7 nani a Pollicino
Quando le camere si chiamano Pisolo, Mammolo, Cucciolo, e persino Pollicino non si può che pensare alle atmosfere calde e serene di casette di legno in mezzo al bosco, tra animaletti curiosi e tronchi di albero che abbracciano il rifugio. Insomma, tutta la magia che solo le fiabe classiche sanno risvegliare e che si può respirare appieno all’Alpino Baby Family di Andalo (TN) (Tel. 0461585946).

Una camera sotto all’albero
Italy-Family-Hotels-Albergo-dellOrso-Bo-Suite-mille-e-una-notte-3Alla Junior Suite Betulla del Piz Galin Grand Hotel di Andalo (TN) si ha davvero la sensazione di abitare in un bosco, con animali colorati che fanno capolino dalle pareti e un tronco di albero ad abbracciare, con lunghi rami, i lettini. E che dire dei funghetti pensati come sgabelli? Oppure dei gufi disegnati che sembra facciano la guardia? La suite è rinnovatissima, arredata con materiali naturali e abete. E comprende, tra l’altro, una piccola area gioco per bambini, parquet cabina armadio e televisore Lcd 42” (Tel. 0461585837).

Per informazioni: 
Italy Family Hotels - Via Macanno, 38 Q - Rimini (RN) - Telefono: 0541394851 - Email: info@italyfamilyhotels.it - Sito internet:  www.italyfamilyhotels.it

Presentato il programma de La Notte Rosa, il Capodanno dell’estate in Romagna e Marche

Riceviamo e pubblichiamo
Il 5 luglio torna in tutta la Romagna e nel nord delle Marche “La Notte Rosa 2019”, il Capodanno dell’estate italiana! Previsti più di 400 eventi tra concerti e spettacoli musicali tra cui Francesco De Gregori, Giusy Ferreri, Baby K., Tiromancino, Stadio, Nomadi, Le Vibrazioni. The Kolors, Deejay On Stage, Federica Carta & Shade, Gene Gnocchi, Paolo Belli Big Band, Mirko Casadei & l’Orchestra Casadei. Il claim della 14ª edizione è “PINK R-EVOLUTION”

_DSF8720Per il 14esimo anno consecutivo la Romagna, e non solo, si tinge di rosa per il Capodanno dell’estate italiana! Venerdì 5 luglio le spiagge della Riviera insieme alle location più suggestive della Romagna e delle Marche ospiteranno contemporaneamente su oltre 110 km di litorale più di 400 eventi gratuiti, tra concerti e spettacoli musicali, nel corso de “LA NOTTE ROSA”, la più attesa festa estiva italiana che ogni anno invita i suoi ospiti a vivere con spensieratezza, leggerezza ed allegria e a trovare il lato rosa della vita.
Il programma de “La Notte Rosa” offre sempre un ricco calendario di appuntamenti che abbracciano concerti di musica pop, rock e jazz, feste animate per bambini, mostre d’arte e tanto altro.
LocandinaAnche in questa edizione 2019 sarà protagonista la musica con i concerti di artisti del calibro di FRANCESCO DE GREGORI in Piazzale Fellini a Rimini alle ore 21.30 per una data del suo tour DE GREGORI & ORCHESTRA – GREATEST HITS LIVE, GIUSY FERRERI che si esibirà a Marina di Ravenna sul palco di Piazza Dora Markus alle ore 22.00 e BABY K al Lido delle Nazioni di Comacchio (FE) in Piazza Italia alle ore 21.30. A Riccione dalle ore 22.00, si svolgerà l’anteprima di DEEJAY ON STAGE, il contest estivo di Radio Deejay dedicato alla scoperta dei nuovi talenti della musica italiana. A Misano Adriatico (RN) in Piazza della Repubblica ci saranno i THE KOLORSGENE GNOCCHI  va in scena a Pesaro con lo spettacolo “Sconcerto Rock” in Piazzale Della Libertà alle ore 21.15, PAOLO BELLI BIG BAND sono in concerto ai Giardini Don Guanella di Gatteo a Mare (FC) alle ore 21.30, gli STADIO si esibiscono sabato 6 luglio in Piazzale Capitaneria di Porto a Bellaria Igea Marina (RN) alle ore 22.00. A Cattolica (RN) il 5 luglio ci saranno FEDERICA CARTA & SHADE in Piazza Primo Maggio alle ore 22.00 e il 6 luglio TIROMANCINO, mentre il venerdì a San Mauro Mare (FC) MIRKO CASADEI & L’ORCHESTRA CASADEI porteranno in Parco Stefano Campana alle ore 21.30 il loro nuovo pop-folk. Non mancherà anche il tradizionale appuntamento di RADIO BRUNO ESTATE: la radio più popolare dell’Emilia Romagna inaugurerà il nuovo tour estivo da Piazza Andrea Costa a Cesenatico (RN) e porterà in scena NOMADI e LE VIBRAZIONI.
NOTTE ROSA-pink nightNon mancheranno momenti suggestivi come LA NOTTE ROSA AL CASTELLO di  FERRARA, appuntamenti dedicati a tutta la famiglia con LA NOTTE ROSA DEI BAMBINI a Bellaria Igea Marina (RN), e grandi eventi di cultura con l’inaugurazione il 6 luglio a Rimini della grande mostra “Revolutions” o l’anteprima, a San Marino, di un festival di rilevanza internazionale per il teatro come il SANTARCANGELO FESTIVAL in programma il 5 e 6 luglio a San Marino, che ospiterà il suggestivo spettacolo “Dragon, rest your head on the seadbed” dei madrileni PABLO ESBERT e FEDERICO VLADIMIR,  allestito con una piscina olimpica come palcoscenico.
“La Notte Rosa” è l’occasione in cui la Riviera Romagnola racconta al grande pubblico la sua vocazione di terra ospitale e accogliente, in grado di coinvolgere e stupire chi la frequenta. Un territorio sensibile ai cambiamenti, sempre all’avanguardia nel lanciare nuove tendenze, ma che valorizza anche le proprie tradizioni; capace di dare il meglio di sé, facendo sentire i suoi ospiti protagonisti della vacanza. Le luci, i colori, le magiche atmosfere di questa notte sono il meraviglioso scenario che avvolge tutti coloro il cui sogno è quello di star bene.
reportageOgni anno “La Notte Rosa” si contraddistingue per una nuova immagine coordinata, e quella di quest’anno è (a cura di Expansion Group) “Pink R-evolution”: a 30 anni dagli eventi storici che hanno segnato la volontà di superare i confini e di abbattere muri, l’obiettivo di questa edizione è proprio quello di riscoprire le relazioni e ritrovare il piacere di stare insieme, uniti anche nelle differenze.
Chiunque può partecipare a “La Notte Rosa” portando con sé la propria rivoluzione personale, culturale, musicale, artistica, etica e tecnologica, nel contesto di un’iniziativa che ogni anno si conferma l’esempio della forza dell’apertura, dell’ospitalità, della reciprocità, accettando e accogliendo tutti.
La Notte Rosa” di quest’anno è un inno alle piccole e grandi rivoluzioni di ogni giorno da portare a casa come souvenir immateriali che solo la Romagna sa lasciare.

Il programma in continuo aggiornamento della 14ª edizione de “La Notte Rosa”. www.lanotterosa.it
LA-NOTTE-ROSA-PROGRAMMA

LA NOTTE ROSA 2019
Qualche numero…
400 eventi su tutta la Riviera 
140 artisti impegnati 43 tra concerti e spettacoli musicali
130 Km di costa coinvolti dalla Riviera di Comacchio a Pesaro
16 località coinvolte
2 milioni e mezzo di lampadine rosa su tutta la Riviera 
900000 i gadget a tema prodotti 
200 eventi enogastronomici in programma (tra cene di gala, degustazioni e le tipiche rustide)
1 milione di piadine cotte, di cui almeno 30.000 di colore rosa
2 tonnellate e mezzo di pesce tra saraghine, sarde, sardoni, cozze e spiedini e specialità come brodetto e “garagol”
15550 bandiere Notte Rosa
270000 visitatori unici del sito ufficiale nell’arco di un anno
Oltre 100000 interazioni sui social 
8000 esercizi commerciali coinvolti tra ristoranti, bar, caffetterie, pizzerie, trattorie, enoteche e negozi 
Più di 5000 strutture turistiche traalberghi, campeggi, villaggi turistici e stabilimenti balneari
15 parchi divertimento, 6 dei quali acquatici 
175 locali da ballo tra discoteche, dancing e disco bar

Sanzve’s: un vino sincero della terra romagnola… a m’arcord!

La Capra Enoica (Fabrizio Capra)

sangiovese di romagnaSe la mente rimembra le lunghe spiagge romagnole lo scomparto del mio cervello che conserva i ricordi legati al vino non possono che aprirsi su quello che è un po’ il simbolo di questa zona, parte di una regione a due anime: il Sanzve’s, il Sangiovese.
Sangiovese ti da soddisfazione solo a pronunciarlo, provate a scandire bene la parola “San Gio Ve Se” e vi ritroverete avvolti dell’esuberanza, dalla sincerità e dalla genuinità tipica romagnola.
E quando i miei sensi entrano in contatto con il Sangiovese inizio a ricordare le soleggiate e interminabili spiagge di Rimini, la tiepida acqua dell’Adriatico dove dopo aver camminato per ore rimane sempre bassa, i succinti costumi sfoggiati in spiaggia da donne di ogni età (perché solo il palato deve essere accontentato, anche la vista reclama la sua parte), le ricche mangiate di pesce innaffiate da questo vino, le notti movimentate e quello slang della parlata romagnola che da sola ti rende felice e appagato.
sangiovese doc bicchiereUn vino rosso che ho abbinato spesso al pesce e voi puristi degli abbinamenti non provate a storcere il naso puntando il torquemadiano dito inquisitorio contro: credo sia un luogo comune voler abbinare esclusivamente vini bianchi a questi dolci animaletti che sguazzano nelle acque salate marine e che volontari si sacrificano per il piacere del nostro palato.
Certi vini rossi si adattano benissimo e il Sangiovese di Romagna è uno di questi.
Ricordo le ferie estive a Rimini, Hotel Canada. Mi veniva da ridere quando mi chiedevano: dove vai in ferie quest’anno ? E io rispondevo: in Canada. Tutti a consigliare sulle bellezze d’oltreoceano e io, invece, a pensare alle bellezze che avrei visto rosolare al sole italico.
copertina-libro-sangiovese-vino-di-romagna-by-consorzio-vini-di-romagnaAl Canada, rimembro (o per dirla alla FelliniA m’arcord”, si mangiava divinamente e alternavo tranquillamente bottiglie di Sangiovese a quelle di Trebbiano, sempre romagnolo, e solo bevendo un vino sul posto ti accorgi quanto sia limitativo abbinare i vini agli alimenti rimanendo comodamente seduti alla scrivania.
Bisogna provare sul posto e solo allora capisci che tutto ha un suo disegno e il Sangiovese, bevuto a pranzo o a cena, in terra di Romagna si sposa perfettamente con tutto quello che in quelle zone si prepara per il “sullucchero” del palato e il godimento della pancia, quando il nettare prodotto sulle colline romagnole incontra le delizie del mare.
plinio il vecchioPoi non so perché quando assaggio qualunque vino di origine italica mi ritrovo a leggere di Plinio, a volte il vecchio e a volte il giovane, e, anche, per il Sangiovese Plinio il Vecchio (ma lui lo sapeva che lo chiamavano così? Come se con mio figlio qualcuno ci chiamasse Capra il Vecchio e Capra il Giovane… mah!) parrebbe averlo ritenuto uno dei vini più pregiati.
Solo in tempi moderni parlando con qualche solone o tronfio intenditore senti snobbare il Sangiovese, un vino che, senza scomodare ulteriormente Plinio il Vecchio, già nel XVII secolo era sulla bocca (e spero anche nella pancia) di molti e, ancora in tempi più recenti, si discusse animosamente sulle origini, tra Monte Giove nelle vicinanze di Sant’Arcangelo di Romagna (magari Arrigo Sacchi potrebbe confermare e commentare “un vino straordinerio”) o Appennino tosco-romagnolo, tra Marradi e Fiorenzuola.
Foto_segnaletica_sulla_strada_dei_vini_e_dei_sapori_6999E in una Italia fatta di campanilismi (ancora oggi siamo rimasti mentalmente al periodo pre Unità d’Italia quando lo stivale era composto da stati e staterelli, ducati e principati, granducati e regni) la disputa sull’origine di un vitigno e, di conseguenza, di un vino non è cosa di poco conto, quasi da disfida.
A me personalmente interessa solo che dentro a una bottiglia ci sia del buon vino, del vino vero, schietto e genuino e quando bevo un buon bicchiere di Sangiovese di Romagna mi sento appagato e e chiudendo gli occhi sento nell’aria…

Romagna e Sangiovese, sei sempre nel mio cuore
Questa aria di paese ci invita a far l'amore
La briscola e il tresette si gioca all'osteria
E col bicchiere in mano si brinda all'allegria
E quando vien la notte romagnola
La mi' murosa è bella e campagnola
Ci invita a far l'amore, l'amor senza pretese
Evviva la Romagna, evviva il Sangiovese
E quando vien la notte romagnola (romagnola)
La mi' murosa è bella e campagnola (campagnola)
Ci invita a far l'amore, l'amor senza pretese
Evviva la Romagna, evviva il Sangiovese
Evviva la Romagna, evviva il Sangiovese
Evviva la Romagna, evviva il Sangiovese
(Raoul Casadei)

Ferrara in Mongolfiera, Rimini per Fellini e il Mastio misterioso di Padernello

a cura della Redazione
FERRARA TI FA VOLARE! OGNI PRIMA DOMENICA DEL MESE IN MONGOLFIERA
quando: ogni prima domenica del mese 
dove: Ferrara
orario: dalle  ore 6 – decollo ore 7
prenotazioni:  https://www.visitferrara.eu/it/eventi/volare-in-mongolfiera-a-ferrara
sito: www.visitferrara.eu
ferrara mongolfierasintesi: a Ferrara si può volare, come i grandi avventurieri che navigando i cieli, cannocchiale alla mano, andavano in cerca di nuove esplorazioni. Un sogno ad occhi aperti quello di avvicinarsi alle nubi in mongolfiera, che diventa realtà ogni prima domenica del mese, quando si innalzano i grandi palloni colorati pronti a guardare la città, le sue meraviglie artistiche e i suoi giardini nascosti, dall’alto. Un’esperienza straordinaria, che si può prenotare direttamente sul sito del Consorzio Visit Ferrara. Si parte all’alba, quando i colori sono tenui, l’atmosfera è magica e regna il silenzio. Alle 6.00 si assiste alle pratiche di montaggio della mongolfiera, poi il decollo e il volo che dura un’ora e mezza. L’atterraggio avviene in una zona pianeggiante individuata dal pilota. E una volta scesi, si fa colazione e si torna con l’equipaggio o in bicicletta al punto di partenza.
Per vivere la città non solo dal cielo, ma anche da terra, ogni sabato dalle 15.00 alle 17.00, fino al 29 giugno 2019, si può partecipare alle visite guidate “Raccontare Ferrara”, da prenotare sul sito del Consorzio Visit Ferrara. Il prezzo della visita guidata è di 8 euro. I bambini fino a 10 anni non pagano.
(fonte Ella Studio)
RIMINI: A PROPOSITO DI FELLINI
quando: sabato 9 marzo
dove: Cinema Fulgor, corso d'Augusto, 162– Rimini centro storico
orario: ore 17.00 
ingresso: libero
sito: www.cinemafulgorrimini.it
informazioni: 0541709545
Rimini Federico Fellinisintesi: “A proposito di Fellini: i Documentari - Verso il 2020, 100 anni di Fellini”. Nell'ambito della Rassegna al Cinema Fulgor vengono proposti dei Documentari che parlano del regista. 
Primo appuntamento sabato 9 marzo con la proiezione del documentario di Mario Sesti 'L'ultima sequenza', che ricostruisce la vicenda tormentata del finale di ‘8 ½’.
(fonte Ufficio Stampa Turismo Rimini)
CASTELLO DI PADERNELLO: IN CIMA ALLA TORRE MISTERIOSA
quando:  16 marzo, 13 aprile, 18 maggio e 15 giugno 2019
dove: Castello di Padernello - Via Cavour, 1 Padernello - Borgo san Giacomo (Bs)
orario: dalle 15.00 alle 16.00 e dalle 16.00 alle 17.00
ingresso: 8 euro
prenotazioni: info@castellodipadernello.it
sito: www.castellodipadernello.it
informazioni: 0309408766
padernello mastiosintesi: è stato riaperto al pubblico per la prima volta lo scorso anno, il mastio del Castello di Padernello, torre inaccessibile del maestoso maniero quattrocentesco della Bassa Bresciana che è tornato agli splendori dopo un importante restauro nel 2006 ed un progetto pubblico-privato di rigenerazione sociale del luogo. Il mastio, la torre più alta del Castello, da cui ammirare il paesaggio offerto dal borgo agricolo di Padernello e dalla campagna, non era visitabile fino al 2018, quando grazie a nuovi interventi è stato possibile aprirlo al pubblico. In alcuni giorni del nuovo anno, , la misteriosa torre antica sarà di nuovo al centro di speciali visite guidate. Si potranno così salire le scalette in legno che conducono alla cima, scoprire le storie che animavano questo luogo fin Medioevo, calpestare gli spazi di questa torre in cui gli abitanti del maniero si rifugiavano quando il resto del castello era considerato poco sicuro, e godersi il panorama della bassa bresciana a un punto di vista inedito. Un percorso speciale in uno degli ambienti poco noti del Castello di Padernello, al termine del quale si passeggerà tra le sue stanze che lasciano rivivere uno scorcio di storia dal ‘400 fino alle epoche più recenti. Possibilità di pranzare in uno dei 4 ristoranti del borgo di Padernello. L'iniziativa è realizzata con il contributo di Fondazione Cariplo nell'ambito del Bando Cultura Sostenibile. La prenotazione è obbligatoria.
(fonte Ella Studio)