Appunti Musicali… in breve: Pietrosauro feat. Clementino, Guadalupe, Popa e Reverendo Secret

rubrica a cura di Fabrizio Capra
Pietrosauro e Clementino tornano ad unire stili e voci in “Favorita”. È in radio e in digitale “Mi cuerpo”, il nuovo singolo della cantautrice latin urban Guadalupe. “Bon Vivant” è il terzo singolo dell’artista Lituana trapiantata a Milano Popa. “La Bambina e L’orco” è il nuovo singolo del cantautore Reverendo Secret.

PIETROSAURO feat. CLEMENTINO
Dopo aver infiammato il palco di The Voice Senior Italia con un freestyle che ha fatto il giro dei principali social network – collezionando un numero incredibile di visualizzazioni in pochissimi giorni – Pietrosauro e Clementino tornano ad unire stili e voci in “Favorita” (THEWEBENGINE), il loro nuovo singolo. Due generazioni, due universi apparentemente distanti, quasi antitetici, trovano nella musica il perfetto punto d’incontro, fondendo la vocalità ricca di sfumature e l’estro creativo di Pietrosauro – al secolo Pietro Dall’Oglio – alle barre ed al flow incisivo ed iconico di uno dei pilastri del rap-game italiano, Clementino. Un brano inaspettato tanto quanto desiderato dai suoi due interpreti ed acclamato dal pubblico; un mix potentissimo di sonorità latineggianti – composte da Uness Beats, tipicamente estive, con la tradizione mediterranea e cantautorale, per un risultato freschissimo, in perfetto equilibrio tra pop, rap e trap. La dinamicità del dialetto partenopeo si intreccia alla sensualità della lingua spagnola, in una “taranta-trap” accattivante e coloratissima a cui è davvero impossibile resistere. «Dopo la meravigliosa esperienza a The Voice Senior – dichiara Pietrosauro -, ho voluto dare vita insieme a Clementino ad una vera e propria hit estiva, un pezzo che potesse far ballare e divertire, come simbolo di leggerezza e, soprattutto, ripartenza. Mi auguro che tra le varie proposte musicali di questa estate, la nostra canzone possa essere la “Favorita”!». Tra genialità, ironia ed irriverenza, questo insolito ma azzeccato duo presenta un brano che arriva e sa parlare agli ascoltatori di tutte le età, avvicinando i giovani alle sonorità a cui da sempre attinge la cultura musicale italiana, specialmente quella napoletana ed il pubblico più adulto ad un rap diretto, arguto e sagace, in grado di divertire e coinvolgere miscelando il valore della semplicità al desiderio di evasione e spensieratezza che ci accomuna dopo un lungo periodo di restrizioni, per tornare a vivere l’estate – e la vita – come la nostra stagione “Favorita”.

GUADALUPE
È in radio e in digitale “Mi cuerpo”, il nuovo singolo della cantautrice latin urban Guadalupe. Da oggi, venerdì 25 giugno, è online il video diretto da Claudio Zagarini, (clicca qui). “Mi cuerpo”, scritta dalla stessa Guadalupe, è un brano reggaeton dalle sonorità latine caratterizzato da un testo carico di energia, passione e vitalità. «Un giorno mi trovavo alla finestra, mi sentivo particolarmente nostalgica riguardo ai bei momenti passati così ho iniziato a sfogliare il mio diario dove fin da bambina scrivevo canzoni racconta l’artista – leggendolo, nella mia mente, è arrivato come un lampo, un ritmo, quello di “Mi Cuerpo”. Per me questo brano rappresenta voglia di vita, mare, estate e passione!». Guadalupe (nome d’arte di Elupina Espinosa) è una cantautrice latin urban dominicana ma milanese d’adozione che ha iniziato a dedicarsi alla musica solo nel 2019,  dimostrando che non è mai troppo tardi per inseguire i propri sogni. Il suo stile spazia tra musica latina, reggae, bachata, merengue e R’n’B, ispirandosi alle sonorità della sua terra d’origine Santo Domingo. Nei testi l’artista riporta le esperienze vissute e la voglia di riscattarsi.

foto Alex Valentin

POPA 
Bon Vivant” è il terzo singolo dell’artista Lituana trapiantata a Milano Popa. Il nuovo brano è un inno ai playboy italiani che amano le cose belle e che vivono una vita all’insegna del maxi benessere, senza mai preoccuparsi troppo del domani. “Bon Vivant” è un inno alle vite da copertina, la fantasia dei luoghi mondani e delle serate di gala, da passare in compagnia di un immaginario e seducente chansonnier italiano che usa solo vetiver e cucina crêpes con il Grand Marnier. Il video, diretto da Elena Kairyte e Rūta Jekentaite e prodotto da Baltic Productions, è un omaggio ai fotoromanzi della rivista Grand Hotel. Amori complicati ma sempre leggeri con inafferrabili uomini di successo: meno toxic masculinity e più Jean Paul Belmondo. Non più donzelle in difficoltà che vogliono farsi sposare ma donne contemporanee che sanno riconoscere un “bon vivant” e divertirsi, senza pensare a quello che sarà tra avventure di un weekend da sogno tra Courmayeur e la Costiera. La canzone è stata scritta e composta da Popa e il compositore e autore Carlos Valderrama, nelle loro immersioni nella dolce vita della villeggiatura Italiana, dove a Cortina si scia ancora con i Jeans e a Forte dei Marmi si va in spiaggia con abiti di seta e lino della Sartoria Caraceni. Con ironia e leggerezza, tipica del point of view internazionale di Popa, si celebra il benessere scanzonato e irriverente dell’estate italiana. Maria Popadnicenko (Popa) vive in Italia dove ha lavorato per dieci anni come stilista per diverse case di moda, come Max Mara ed Emilio Pucci. Guarda il VIDEO 

REVERENDO SECRET
La Bambina e L’orco” è il nuovo singolo del cantautore Reverendo Secret (al secolo Michele Lattanzio), in uscita il 25 giugno 2021. Un brano dal sound Rock Esoterico che ci trasporta in un’esperienza surreale tutta da scoprire, a tinte fiabesche. Presenta una melodia malinconica, ma allo stesso tempo dolce, che fa da contorno sia al testo, molto introspettivo e personale, con un linguaggio immediato e intenso; sia all’interpretazione dell’artista, energica e coinvolgente. Affronta un viaggio nel profondo della nostra anima, un viaggio in cerca del nostro io più profondo, per liberarci dai risentimenti e vivere la nostra storia, amare pienamente, ed essere presenti in ogni attimo della vita con entusiasmo. Nel nostro percorso di vita, è importante rivalutare se stessi in un’ottica più ampia senza tralasciare l’innocenza e la purezza di ogni pensiero. L’artista amplifica il messaggio, facendo intuire la sua voglia di intensità nel vivere momenti e attimi, la sua ricerca di dettagli e particolari, scavando in profondità e non rimanendo mai in superficie. Ha affermato Reverendo Secret: “Una favola moderna con un richiamo molto forte ad un passato sempre presente, nata come meditazione nel mistero di una storia senza tempo che va oltre la notte dei tempi. I pilastri irreali di una rinata fanciullezza che nella luce mai disillude i desideri più nascosti… una creazione al di là di ogni logica con un scopo ben definito… portare l’ascoltatore in un mondo oltre i confini conosciuti ove sentirsi protagonisti. E’ facile, immediata e intensa, questa canzone è un pò di tutti, appartiene a ognuno di noi”.La bambina e L’orco” è accompagnato da un videoclip, dove oltre all’artista c’è un’altra protagonista, Alexandra Chiriac, che recita, nella sua giovane età, un segreto chiuso nei meandri di un bosco nel quale l’orco scava i sentimenti di dolore e Risurrezione in un susseguirsi di colpi di scena irresistibili e dai contorni velati. Il singolo La bambina e L’orco è disponibile su tutte le principali piattaforme digitali, quali Spotify, Amazon ecc. Mentre il videoclip è possibile guardarlo su YouTube.

“Psicomagia”: il secondo singolo di Popa

rubrica a cura di Fabrizio Capra
È disponibile su tutte le piattaforme digitali “Psicomagia” il secondo singolo di POPA, cantante e designer Lituana trapiantata a Milano.
foto Federica Pascale

Il nuovo brano, pubblicato ancora una volta dalla label Michele Dischi, segue il primo singolo “Mare di Milano” uscito sul finire del 2020; e racchiude le difficoltà e l’incertezza di questo anno: un sugo pronto Barilla, amori che si consumano tra zoom e whatsapp, confidenze con l’astrologa, letture di tarocchi e maratone cinematografiche che spaziano da Jodorowsky a Pozzetto.
La prima strofa: “Leggere carte degli astri, per evitare dei disastri”, e le sonorità reminiscenti della disco music, con percussioni e orchestrazioni di archi e fiati; evocano la dolcezza del “lasciarsi andare a misticismi” mentre si cucina pasta in kimono di seta anni ’70. Simboli ed evocazioni creano un immaginario che porta l’ascoltatore a chiedersi se si trova in Sud America o nel Temakinho di Porta Romana in Milano.
Psicomagia è il fil rouge narrativo che collega leggerezza degli anni del boom anni 60-70 e crisi esistenziali post pandemiche, cocktail di gamberi e costellazioni familiari.  
La canzone è fatta esattamente di queste fatalità e coincidenze come quelle che, sotto una luna in acquario, hanno fatto in modo che la Popa, ed il compositore e autore Carlos Valderrama (Fitness Forever), per caso si incontrassero su un treno in direzione Positano. 
Maria Popadicenko (Popa) vive in Italia e lavora come designer di abbigliamento donna per diverse case del lusso italiane.


Il progetto Popa vede la luce sulle spiagge italiane nel 2019, durante una capricciosa estate prima della pandemia. Insieme al suo compagno Carlos Valderrama passa giornate pigre e luminose di quell’estate osservando e riflettendo sulla cultura del vivere italiano a sull’esperienza che Maria aka Popa ha di questa dolce vita. Sono questi gli elementi cardini che hanno influenzato il sound, i testi e l’immaginario dell’intero progetto artistico.
A marzo 2020 Popa era pronta and iniziare le registrazioni video per le sue prime due tracce sullo stile di vita italiano: Sciura Milanese e Bon Vivant (video singoli che faranno parte della “collezione” estate/autunno 2021). Ma non appena l’Italia entra di nuovo in lockdown, le produzioni dei video si arrestano, mentre il mondo cambia e i progetti vengono prorogati. Il progetto Popa continua, si adatta e prova a riflettere il mutato contesto.
La prima release, Mare di Milano, è un inno alla gioia di vivere.
Nonostante il desolante contesto socio-economico canta la speranza ed il desiderio di godersi momenti di tenera leggerezza ed amore.
Psicomagia”, che è la seconda traccia di un concept album che vedrà la luce nel 2022, invece è un’esortazione a non arrendersi specolante nei momenti di difficoltà.
Il brano, registrato tra Napoli, Milano e Bologna (ciascun musicista nel suo appartamento o studio) vede la collaborazione ai testi di Victoria Genzini fondatrice dell’agenzia creativa Salotto Studio con Antonio de Martino e Clementina Grandi. Salotto Studio, con sede a Milano, cura produzione e direzione artistica del progetto Popa. 
Il video di “Psicomagia” nasce dalla voglia di creare in network. Quando Popa incontra a Salotto Studio Ghila Valabrega, regista del video ed appassionata di esoterismo, scopre un modo a lei nuovo e più leggero di parlare di energie e rituali di purificazione. Questo sodalizio innesca una serie di incontri “psicomagici”, il primo con la casa di produzione Basement che ha co-prodotto il lavoro creando un video musicale che è quasi un fashion film dove viene dato spazio a giovani creativi italiani, tra questi troviamo le artiste Miss Goffetown e Lula Broglio, i designer Gentile, Genevieve Xhaet, Vincent Vintage Bijoux, Ding Yi, Vintage 20134 Lambrate. 
Il progetto Popa è il risultato di un nuovo modello di collaborazione e sinergie tra giovani creativi la cui vita professionale e personale è cambiata radicalmente durante la pandemia. Trovandosi tutti a Milano, con tempo ed energia a disposizione, si sono trovati a portare avanti una sorta di resistenza culturale attiva.