Elenoir e la sua versione de “La Bambola” di Patty Pravo

rubrica a cura di Fabrizio Capra
foto di Danilo Menna
Elenoir, l’eclettica artista di Elektra Records Italy, pubblica una personale versione del celebre successo di Patty Pravo “La Bambola”. Una speciale performance live come regalo per tutti i suoi fan.

Elenoir, l’eclettica artista di Elektra Records Italy, pubblica una personale versione de “La Bambola” di Patty Pravo.
Una speciale performance live come regalo di Natale per tutti i suoi fan, online proprio da venerdì 25 dicembre.
«Un Segreto resta tale fino a che non viene svelato; in un periodo storico in cui gli esseri umani utilizzano canali di condivisione piuttosto che condividere realmente il proprio Sentire ed il proprio Essere, in cui l’individuo ha assunto aspetti terribilmente individualistici assoggettando la propria azione alla radice del termine stesso “individuo”,in un momento in cui fare musica in camera,”in the box” sono diventati tanto un merito quanto uno standard, mi piaceva ricordare a tutti che si tratta solo di alcune delle tante valide alternative di vivere o creare Arte.

Per il resto sono solo la voce di tutte le Anime, di tutti gli Artisti che realizzano insieme a me quello che sentite,la Front Woman della Band: è un onore per me. Ciascuno di noi ha un valore ben Preciso, nessuno è un’ombra.racconta Elenoir – Perché Patty? Perché glielo devo, perché l’ho sempre sentita vicina, perché va omaggiata, perché la Fragile Culla Italiana dell’Eleganza va nutrita, esportata, custodita.»
Il video della performance è prodotto da Mk3, Emcode, Forward Studio con la regia di Valerio Desirò.

Con un look un po’ retrò e la sua inconfondibile voce, Elenoir realizza un’originale cover del famosissimo brano di Patty Pravo, reinterpretandola in modo estremamente personale in un mix di sonorità swing ed elettroniche.
L’intera esibizione live e le scene di backstage che coprono gli ultimi minuti del video sono parte di un contenuto più ampio, una sorta di “A day with Elenoir” nel quale il pubblico potrà accedere al processo creativo e compositivo dell’intera band e avere il piacere di ascoltare un’intervista, il tutto in chiave leggera e documentaria.
Link Ufficiali
https://www.instagram.com/thisiselenoir/?hl=it
https://open.spotify.com/artist/1eTQmL60f0ziNnVr3bc95O?si=lLoVyaszRquWLsiLxk9-tw

Luigi Tenco questa notte su Rai3

rubrica a cura di Fabrizio Capra
Ultimo appuntamento con "Grazie dei Fiori. Ribelli" su Rai3. Questa notte, giovedì 30 aprile, alle ore 23.25 protagonista Luigi Tenco.

Luigi Tenco sarà il protagonista dell’ultima puntata, giovedì 30 aprile alle 23.25 su Rai3, di “Grazie dei Fiori. Ribelli”, il programma che propone un viaggio nell’universo della musica italiana, dagli anni Cinquanta a oggi. Pino Strabioli e Gino Castaldo 1280x720_1486116937844_LUIGI TENCOracconteranno la vita dell’indimenticabile artista, scomparso la notte del 26 gennaio 1967 durante il Festival di Sanremo, che in un breve periodo di attività artistica (dal 1959 al 1967) è riuscito a cambiare la storia della musica italiana, regalandoci dei capolavori indiscussi e senza tempo. Ad accompagnarli in questo racconto sulla vita e la musica di Luigi Tenco, saranno l’amica Patty Pravo, che rievocherà alcuni aneddoti legati al periodo di rinnovamento culturale della beat generation, e il gruppo “Têtes de bois”, che eseguiranno alcuni fra i suoi più celebri brani. Verranno anche proposte alcune canzoni scritte e mai incise dal cantautore, come Ballata della moda, interpretata da un giovane Morgan, un brano poco conosciuto e molto attuale che prende di mira il consumo scriteriato e i pericolosi meccanismi del mercato pubblicitario. Infine, grazie al prezioso repertorio delle Teche Rai, si potranno vedere alcune grandi interpreti femminili che hanno reso ancora più preziosi i suoi brani, come Mina e Giorgia, e i suoi amici genovesi: Gino Paoli, Bruno Lauzi e Fabrizio De Andrè, con il quale, come spiega Gino Castaldo, c’è stato un vero e proprio passaggio di consegne.

Patty Pravo: da domani in rotazione radiofonica “Pianeti”

rubrica a cura di Fabrizio Capra
A partire da venerdì 24 maggio sarà in rotazione radiofonica “Pianeti”, nuovo singolo estratto dall’album “Red” di Patty Pravo. In contemporanea uscirà il videoclip.

PattyPravo_PianetiA partire dal 24 maggio sarà in rotazione radiofonica “Pianeti”, secondo singolo estratto dal nuovo album di Patty Pravo, “RED”, uscito su etichetta “Museo dei Sognatori” (produzione esecutiva di Marco Rettani, autore, tra l’altro di alcuni brani del disco) e distribuito da Believe. In contemporanea uscirà su YouTube il videoclip.
Il brano è stato scritto da Giovanni Caccamo: “E se il tempo finisse? – racconta il cantautore di origini siciliane- Quanti errori ha commesso l’umanità? Oggi però possiamo ancora meravigliarci allargare le braccia in una notte stellata, alzare lo sguardo e sentirci parte dell’universo, figli di tutti i pianeti, figli di un segreto più grande di noi; capire che siamo il senso del tempo, parte di un progetto di vita. In fondo però nonostante tutto, nonostante la grandezza che ci ha generato, nonostante la natura che ci sovrasta, guardandoci allo specchio, siamo “Solo noi”, uomini e donne in viaggio”.
Il 22 giugno al Teatro Ariston di Sanremo si terrà l’ultima data del “Red Tour” (prodotto da Color Sound) che ha fatto tappa a Bergamo, Milano, Torino, Bologna, Bassano, Trento, Bari, Legnano, Mestre, Napoli.
Red” è composto da 10 canzoni inedite, tra cui Un Po’ Come La Vita” (la canzone in gara al festival di Sanremo, scritta da Marco Rettani, Diego Calvetti, Briga, e Zibba e interpretata insieme allo stesso Briga), a cui hanno partecipato come autori Giuliano Sangiorgi con il pezzo “Dove eravamo rimasti”,Ivan Cattaneo con una struggente lirica da subito entrata nel cuore di Patty: “La carezza che mi manca”.Nella track-list dell’album anche il brano “Io so amare così”, un regalo lasciato personalmente in eredità a Nicoletta dall’amico di una vita: Franco Califano. Poi altri autori come il giovane talentuoso Giovanni Caccamo con “Pianeti”,Diego Calvetti (che si è occupato della produzione artistica del Disco), Marco Rettani(con l’etichetta indipendente, Museo dei Sognatori, è “salito” sul palco del Festival di Sanremo “Big” con Patty Pravo e “Giovani” con Francesca Miola, vincitrice di Area Sanremo. Rettani è autore tra l’altro di Pausini, Noemi, Amoroso, Nomadi, Le Deva), Zibba, Antonio Maggio con “Padroni non ne ho”,Fulvio Marras. Un album magistralmente prodotto e interamente arrangiato dal Maestro e amico di Patty Pravo: Diego Calvetti, registrato nei mesi di ottobre, novembre e dicembre 2018 prevalentemente presso gli studi del produttore a San Giminiano (Si). Nel disco trova posto anche un personale ed etereo omaggio dell’artista ad un brano che proprio quest’anno compie 50 anni (1969 / 2019); canzone che in tutti questi 50 anni non è mai uscita dalla scaletta dei concerti live di Patty Pravo: “Il Paradiso” di Battisti e Mogol.

Zibba: “Cinghiali” il nuovo singolo. “La mia musica cambia con me”

rubrica a cura di Fabrizio Capra

ZibbaCinghiali è il nuovo singolo di Zibba, uscito lo scorso 15 marzo per la label Platonica.
A un anno di distanza dal suo ultimo disco “Le cose” e gli impegni come autore che l’hanno portato a essere protagonista anche nell’ultima edizione di Sanremo con il brano “Un po’ come la vita cantato da Patty Pravo e BrigaZibba ritorna con “Cinghiali”, un brano che anticipa il nuovo percorso del cantautore savonese.
“Cinghiali”  è una ballata romantica, una storia di vuoti e pieni, l’incontro di mondi diversi che si ritrovano simili nel silenzio. In questo nuovo brano si ritrovano le radici di Zibba, che ancora una volta fa della ricerca il punto focale del suo modo di fare musica.
L’artista è tornato sul palco da marzo con uno show in solo e uno in trio, composto dai due vecchi compagni di viaggio (Andrea Balestrieri e Stefano Riggi), per presentare il nuovo singolo e accompagnare l’uscita delle canzoni che verranno strada facendo: prossime date, da solo, 23 marzo Teatro San Nicolao – Vernante (CN) e 14 aprile Na Cosetta – Roma.
La mia musica cambia con me. Continua ad assomigliarmi anche quando io non assomiglio più a me. Sto scrivendo e producendo libero. E questo mi fa sentire a posto con il resto.”  
Zibba CinghialiIl brano esce accompagnato dal videoclip ufficiale diretto da Megan Stancanelli e interpretato da Rebecca Victoria Hymanson (cliccare qui per vederlo).
Amo lavorare con Zibba, la sua emotività, è sempre un’esperienza coinvolgente. Le sue canzoni trasmettono così tanto che non avrebbero nemmeno bisogno di un video ad accompagnarle, poter però dar colore alle sue parole è veramente una bellissima sfida. La cosa assurda di questo video è che Rebecca, la protagonista della storia, non era mai stata davanti ad una videocamera, ma è riuscita ad entrare in completa empatia con il personaggio che le avevamo dato. Simone Felici infine ha reso le atmosfere esattamente come le avevamo immaginate” afferma Megan Stancanelli.

CREDITI
Brano
Prodotto da Zibba.
Registrato (strumenti acustici) dal Principe al Bombastic Recording Studio di Imperia.
Mixato da Simone Sproccati al Crono Sound Factory di Vimodrone (MI).
Masterizzato da Andrea “Bernie” De Bernardi (Eleven Mastering Studio).
Video
Diretto da Megan Stancanelli.
DOP Simone Felici.
Attrice: Rebecca Victoria Hymanson.

BIO
Zibba. Cantautore, arriva al grande pubblico grazie ai Premi della Critica al Festival di Sanremo 2014. Nel corso degli anni vince alcuni tra i premi più prestigiosi della musica Italiana come la Targa Tenco per il miglior album in assoluto (“Come il suono dei passi sulla neve”, 2012), il Premio Bindi e l’Artista che non C’era nel 2011, gli On Stage Awards 2015 e molti altri riconoscimenti del mondo indipendente e cantautorale. Autore per Warner Chappell, Zibba firma canzoni per Eugenio Finardi, Cristiano De André, Patty Pravo, Michele Bravi, Emma, Zero Assoluto, Max Pezzali, Moreno, Marco Masini, Raige, Giulia Luzi, Elodie, Alexia, Le Deva e collabora con artisti come Jack Savoretti, Jovanotti, Tiziano Ferro, Alex Britti e molti altri. Autore di una raccolta di dialoghi dal titolo “Me l’ha detto Frank Zappa”, divenuto poi uno spettacolo con la regia di Sergio Sgrilli, è anche attore nella prima stagione di All’ombra dell’ultimo sole scritto da Massimo Cotto. Il 20 maggio 2016 esce Universo, il singolo prodotto da Andrea Mariano dei Negramaro. A febbraio 2017 Zibba partecipa al 67° Festival di Sanremo come autore con i brani “Togliamoci la voglia” cantato da Raige e Giulia Luzi e con “Spostato di un secondo” cantato da Marco Masini. Esce il 27 ottobre 2017 “Quello che vuoi”, il singolo che preannuncia il nuovo lavoro in studio LE COSE, pubblicato a febbraio 2018. È direttore artistico dell’etichetta Platonica e produttore di alcune realtà indipendenti (tra cui Seawards, Frances Alina) e dal 2017 direttore artistico del Premio Bindi. A febbraio 2019 Zibba partecipa come autore al 69° Festival di Sanremo con il brano “Un po’ come la vita” cantato da Patty Pravo e Briga. Il 15 marzo 2019 è uscito il nuovo singolo “Cinghiali”.

Patty Pravo: dal 1° marzo è “Red Tour”

rubrica a cura di Fabrizio Capra

Patty Pravo in concertoDopo la partecipazione al 69° Festival di Sanremo, il 1° marzo partirà dal Teatro Bobbio di Trieste il ”RED TOUR”,il tour nei teatri di Patty Pravo: un nuovo spettacolo in cui la grande artista italiana porterà sul palco il racconto della sua carriera artistica attraverso la musica e presenterà tutti i successi pop-rock accompagnata dalla sua band nelle principali città sulle note dei successi che hanno conquistato intere generazioni.
Queste le prossime date di “RED TOUR”(prodotto da Color Sound):
1 MARZO – TRIESTE – TEATRO BOBBIO
3 MARZO – ROMA – AUDITORIUM PARCO DELLA MUSICA SALA SINOPOLI
11 MARZO – BERGAMO – TEATRO CREBERG
15 MARZO – GENOVA – TEATRO POLITEAMA
18 MARZO – MILANO – TEATRO DAL VERME
22 MARZO – TORINO – TEATRO NUOVO
29 MARZO – BOLOGNA – TEATRO DUSE
30 MARZO – BASSANO – PALABASSANO
6 APRILE – TRENTO – AUDITORIUM SANTA CHIARA
10 APRILE – BARI – TEATRO TEAM
13 APRILE – LEGNANO – TEATRO GALLERIA
4 MAGGIO – MESTRE – TEATRO CORSO
11 MAGGIO – NAPOLI – TEATRO ACACIA
22 GIUGNO – SANREMO – TEATRO ARISTON
Patty PRavoPatty Pravo presenterà anche i brani tratti dal nuovo disco, “Red”, uscito venerdì 8 febbraio su etichetta “Museo dei Sognatori” e distribuito da Believe: dieci canzoni inedite, tra cui “Un Po’ Come La Vita” (la canzone in gara al festival di Sanremo, scritta da Marco Rettani, Diego Calvetti, Briga, e Zibba e interpretata insieme allo stesso Briga), a cui hanno partecipato come autori Giuliano Sangiorgi con il pezzo “Dove eravamo rimasti”, Ivan Cattaneo con una struggente lirica da subito entrata nel cuore di Patty: “La carezza che mi manca”.Nella track-list dell’album anche il brano “Io so amare così”, un regalo lasciato personalmente in eredità a Nicoletta dall’amico di una vita: Franco Califano. Poi altri autori come il giovane talentuoso Giovanni Caccamo con “Pianeti”,Diego Calvetti (che si è occupato della produzione artistica del Disco), Marco Rettani (autore tra l’altro di Pausini, Noemi, Amoroso, Nomadi), Zibba, Antonio Maggio con “Padroni non ne ho”,Fulvio Marras. Un album magistralmente prodotto e interamente arrangiato dal Maestro e amico di Patty Pravo: Diego Calvetti, registrato nei mesi di ottobre, novembre e dicembre 2018 prevalentemente presso gli studi del produttore a San Giminiano (Si). Nel disco trova posto anche un personale ed etereo omaggio dell’artista ad un brano che proprio quest’anno compie 50 anni (1969 / 2019); canzone che in tutti questi 50 anni non è mai uscita dalla scaletta dei concerti live di Patty Pravo: “Il Paradiso” di Battisti e Mogol.