Sabato Rai: Puglia, Venezia e Napoli tra i programmi

Riceviamo e pubblichiamo
"Linea Verde Tour" fa tappa in Puglia. Si conclude a Venezia il viaggio di "Linea Verde Life". Alla scoperta del Golfo di Napoli con "Linea Blu".

“Linea Verde Tour” fa tappa in Puglia con Federico Quaranta, Giulia Capocchi e Peppone
Linea Verde Tour”, in onda sabato 3 luglio alle 12.00 su Rai1, fa tappa in Puglia per un viaggio nel cuore della provincia di Brindisi, terra ricca di storia e archeologia, tradizioni e cultura, tesori artistici e bellezze naturali, in compagnia di Federico Quaranta, Giulia Capocchi e Peppone.  Nello specifico, Federico Quaranta visiterà l’Oasi Marina di Torre Guaceto, importante riserva naturale, un vero e proprio paradiso di biodiversità, certificato dalla comunità scientifica internazionale e situato fra mare ed entroterra brindisino. Ma il suo Tour non si fermerà a Torre Guaceto: le tappe successive saranno gli scavi dell’antica Egnatia, sito archeologico che racconta una storia millenaria, ed Ostuni, la cosiddetta “città bianca”, crocevia di popoli ed oggi polo turistico d’eccellenza. Giulia Capocchi, invece, andrà alla scoperta di un vero e proprio gioiello architettonico, il Castello Dentice di Frasso, situato a Carovigno e monumento simbolo di questa vivace cittadina. Successivamente si sposterà nella provincia barese, a Polignano a Mare, già nota per il suo mare e le sue scogliere incantevoli e per aver dato i natali a Domenico Modugno, oggi teatro de “Il libro possibile”, festival di cultura con un ricchissimo cartellone di eventi. Peppone, infine, sarà all’interno della Selva di Fasano, storica meta di soggiorno e villeggiatura che domina la fascia costiera brindisina dall’alto dei suoi 400 metri d’altitudine. E da buon gourmet, non si farà mancare un incontro a Carovigno con la chef Teresa Galeone, rinomata e raffinata interprete della cucina locale.

Si conclude a Venezia il viaggio di “Linea Verde Life” con Marcello Masi e Daniela Ferolla 
Linea Verde Life”, in onda sabato 3 luglio alle 12.25 su Rai1, chiuderà la stagione 2020-21 con una puntata dedicata a Venezia, nella quale si racconteranno i luoghi simbolici della città in corso di restauro. Si partirà dall’Isola di San Giorgio Maggiore, di fronte a San Marco, dove la Fondazione Cini ha creato una scuola di restauro sostenibile con tecniche innovative nella pulizia e salvaguardia dei monumenti, fino alla navigazione elettrica e ibrida navigando tra un centinaio d’imbarcazioni nel Canal Grande. E poi, ancora, la riapertura dei Giardini Reali di San Marco e l’innovazione nel mondo di una delle tradizioni millenarie, il vetro di Murano, e tante altre curiosità, come la spiaggia del Bacàn, ovvero il lido preferito dei veneziani dal medioevo, i pescatori delle barène e una scuola di Voga Veneta tutta al femminile. E infine, ricette culinarie tipiche, dolci e salate.

Alla scoperta del Golfo di Napoli con “Linea Blu” con Donatella Bianchi
Torna “Linea Blu”, sabato 3 luglio alle 14.00 su Rai1, con Donatella Bianchi e la sua squadra alla scoperta dello splendido Golfo di Napoli, con il suo mare, le sue isole ed i suoi paesaggi incantevoli. Donatella Bianchi si recherà a Capri, gioiello conosciuto in tutto il mondo, per raccontarne le bellezze ma anche le fragilità. Si vedrà infatti come una pesca scellerata ai datteri di mare abbia nel tempo devastato i Faraglioni, simbolo dell’isola nel mondo, e come le istituzioni tentino di arginare il fenomeno. La tutela di questi splendidi luoghi passa molto spesso per le Aree Marine Protette, e “Linea Blu” mostrerà proprio la genesi di  un’Area protetta. Da Capri, poi, ci si sposterà a Ischia, l’altro gioiello de Golfo, per incontrare un pescatore alquanto particolare, che libera i pesci che pesca. Il programma, poi, racconterà anche come queste isole, dichiarate Covid free, si stiano preparando per l’imminente stagione estiva, e non mancherà una visita al mercato del pesce di Porta Nolana, tra i colori e il calore dei partenopei. Come ogni sabato, ad accompagnare Donatella Bianchi nel suo viaggio ci sarà Fabio Gallo che questa settimana andrà alla  scoperta del borgo di Minori, una delle perle della Costiera Amalfitana, dichiarato Patrimonio dell’umanità dall’UNESCO.

Sabato Rai: “Linea Verde” a Bolzano, “Linea Blu” a Venezia e il thriller “The Roommate – Il terrore ti dorme accanto”

Riceviamo e pubblichiamo
Bolzano protagonista di "Linea Verde Life". "Linea blu" ci porta a Venezia. "The Roommate - Il terrore ti dorme accanto": il thriller in prima serata.

Bolzano protagonista di “Linea Verde Life”: conducono Marcello Masi e Daniela Ferolla
Paesaggio, bellezza, risorsa naturale. Questa è la cornice nella quale si inserisce Bolzano, una città che sa rispondere alle domande dei propri abitanti. Il cuore pulsante dell’Alto Adige offre spunti per un racconto che esalta il verde in tutte le sue sfumature e va dritta al punto quando si tratta di innovazione e sostenibilità. “Linea Verde Life”, in onda sabato 19 giugno alle 12.00 su Rai1, con Marcello Masi, Daniela Ferolla e con la partecipazione di Federica De Denaro, propone una puntata dal sapore primaverile, nella quale l’imprevedibilità della montagna permette di alternare campi fioriti a cime innevate, dove le acque ancora gelide e cristalline di un lago salutano il sole della bella stagione incalzante. Biodiversità, ricerca, bellezza del territorio, patrimonio artistico, ma anche innovazione nelle tecnologie e benessere. Questi i temi sempre cari a “Linea Verde Life” e poi ancora sapori, profumi e tipicità gastronomiche. Immancabile la ricetta di Federica De Denaro, ispirata dal meglio che il territorio offre.

“Linea Blu”: sostenibilità, imbarcazioni, mercati e arte a Venezia
Il Salone Nautico è l’occasione per visitare la splendida Venezia, raccontando come la città si prepari a un futuro sostenibile, partendo dalla mobilità. Temi approfonditi da Donatella Bianchi con la sua squadra, a “Linea Blu”, sabato 19 giugno, alle 14 su Rai1. I molti natanti all’interno della Laguna impongono di rivedere il sistema di mobilità, con l’utilizzo, ad esempio, di imbarcazioni ibride o elettriche. Un’alternativa sposata anche dal Salone Nautico dove la “sostenibilità” sembra essere il tema portante. Parlando di imbarcazioni, Donatella Bianchi visiterà un vero e proprio cimitero per barche all’interno della Laguna. Tutto a Venezia di muove sull’acqua. Ma Venezia è anche colore, profumi e mercati, come quello del pesce di Rialto. “Linea Blu” si tufferà tra rumori e voci di uno dei più vecchi mercati della città. Non può mancare l’aspetto artistico e, in occasione della sua riapertura, si potranno ammirare le opere custodite a Palazzo dei Venier dei Leoni sul Canal Grande, sede della collezione Peggy Guggenheim. Come ogni sabato, ci sarà Fabio Gallo che da Murano ripercorrerà la strada delle fornaci.

“The Roommate – Il terrore ti dorme accanto”: un thriller ad alta tensione con Minka Kelly
Sabato 19 giugno
la prima serata di Rai4 (canale 21 del digitale terrestre) sarà all’insegna del thriller con il film “The Roommate – Il terrore ti dorme accanto” alle 21,20. Minka Kelly della serie tv Titans interpreta Sara, matricola universitaria alle prese con una compagna di stanza affetta da schizofrenia ossessiva. Quando la ragazza decide di trasferirsi altrove con il proprio ragazzo, la coinquilina comincia a perseguitarla, in maniera sempre più inquietante.

Sabato Rai: Alberto Angela, Linea Verde Tour e Life, Linea Blu

Riceviamo e pubblichiamo
Domani, sabato 29 maggio, tra i programmi Rai: "Passaggio a Nord Ovest" e Alberto Angela ci portano dal Museo di Antropologia Criminale di Torino alla Terra del Fuoco. Con “Linea Verde Tour” si va in Alto Adige mentre con “Linea Verde Life” a Matera e Ginosa. Flumendosa la meta di “Linea Blu”.

“Passaggio a Nord Ovest”: con Alberto Angela dal Museo di Antropologia criminale di Torino alla Terra del Fuoco
Passaggio a nord ovest”, il programma ideato e condotto da Alberto Angela, in onda sabato 29 maggio alle 11.25 su Rai1, sarà nel museo di Antropologia Criminale dell’Università di Torino, per conoscere uno degli scienziati più discussi dell’800, che cercò di dare fondamento scientifico al comportamento criminale, Cesare Lombroso. Il Museo espone una ricca collezione di preparati anatomici, disegni, fotografie, raccolti per gli studi del noto medico e antropologo che fu il fondatore della criminologia moderna. Si ripercorreranno, poi, le esplorazioni della Terra del Fuoco, in Sudamerica, effettuate nella prima metà dell’800 con il brigantino Beagle, imbarcazione diventata leggendaria perché utilizzata da Darwin per le sue ricerche naturalistiche. La vicenda di Darwin si intreccia con quella del comandante del Beagle, Robert FitzRoy, e con quella di alcuni ragazzi rapiti nella Terra del Fuoco e portati in Inghilterra. In un’isola vulcanica e selvaggia, un uomo come tanti, Asep Lebak, con il suo cavallo bianco, sfida la giungla per percorrere le strade dei villaggi più remoti e consegnare in dono vecchi libri recuperati ai bambini e gli adulti. Il suo sogno è permettere a tutti di avere un’alfabetizzazione, in uno dei luoghi più aspri e poveri di tutto il continente asiatico.

“Linea Verde Tour” in Alto Adige con Federico Quaranta, Giulia Capocchi e Peppone
È il Forte Asburgico di Fortezza, in Alto Adige, il luogo che aprirà la nuova puntata di “Linea Verde Tour” con Federico Quaranta, Giulia Capocchi e Peppone, sabato 29 maggio alle 12 su Rai1. Tradizioni, paesaggi mozzafiato, ma anche leggende antichissime, storie inedite e invenzioni curiose, saranno gli ingredienti di questa puntata che accompagnerà lo spettatore fra colline in fiore, panorami spettacolari e piacevoli incontri. Il racconto toccherà borghi meravigliosi, come la cittadina degli artisti di Chiusa, e sorprendenti, quali le miniere di Villandro. Grande spazio sarà poi dedicato al pregiato latte fieno, prodotto solo in alta montagna, naturalmente biologico, dal gusto e dai valori nutrizionali unici. Si scoprirà l’intera filiera del prodotto, che verrà raccontata dalla mungitura nel maso fino alla produzione di mozzarelle. Si festeggerà così, con un’eccellenza tutta italiana, la Giornata Mondiale del Latte istituita il primo giugno 2001 per celebrare questo fondamentale alimento.

“Linea Verde Life” alla scoperta di Matera e Ginosa con Marcello Masi e Daniela Ferolla
Linea Verde Life”, nella puntata di sabato 29 maggio alle 12.25 su Rai1, racconterà le bellezze di Matera e Ginosa. Marcello Masi e Daniela Ferolla, esploreranno Matera, una fra le più antiche città del mondo, un vero e proprio museo a cielo aperto e la sua città “sorella”, la vicina Ginosa. Daniela si avventurerà alla scoperta del Parco della Murgia materana, scrigno di biodiversità e paradiso per gli escursionisti, per poi raggiungere Ginosa e la sua gravina che, tra storia e spiritualità, ha offerto Io scenario ideale a tanti film famosi. Marcello, invece, entrerà nelle chiese rupestri della città dei Sassi, per capire come la tecnologia può aiutare a studiare e valorizzare il nostro patrimonio archeologico, racconterà il rapporto privilegiato di Matera con il falco grillaio per poi andare a scoprire un nuovo modo per non sprecare l’acqua, risorsa sempre più preziosa. Non mancherà l’artigianato e il buon cibo, declinato in tante gustose varianti.

“Linea Blu” sul Flumendosa, in Sardegna, con Donatella Bianchi
Donatella Bianchi
e la sua squadra alla scoperta di uno dei fiumi più importanti della Sardegna: il Flumendosa. Sabato 29 maggio alle 14 su Rai1 si percorrerà a ritroso il corso del fiume, dalla foce fino alla sorgente, sul Massiccio del Gennargentu. Prima di iniziare la navigazione lungo il fiume, “Linea Blu” esplorerà i fondali davanti a Capo Ferrato per scoprire il relitto della Salpi, nave cargo silurata il 9 febbraio 1942 da un sommergibile Alleato, che oggi giace a 60 metri di profondità divisa in due tronconi posizionati parallelamente. Iniziando la risalita del fiume, si incontrerà un’area fondamentale sia per la biodiversità ma anche per l’economia locale. L’acqua infatti ha reso questi luoghi ideali per la coltivazione di agrumi, oggi uno dei motori economici della zona. Il Flumendosa, con le sue acque, rappresenta anche un’altra grande risorsa per il territorio. Il fiume è in più punti imbrigliato da dighe che sopperiscono sia al rifornimento idrico per irrigazione sia all’approvvigionamento elettrico.Lungo la risalita ci si troverà a Sadali, un piccolo borgo medievale a 700 metri di altezza. La sua peculiarità è proprio la presenza importante dell’acqua del Flumendosa, nel sottosuolo e in superficie, anche dentro l’abitato. Nelle vicinanze si trovano anche le Grotte Is Janas. Avvolte da un alone di mistero, lunghe 240 metri, richiamano antiche favole e le loro protagoniste, le fate. Come ogni sabato, ad accompagnare Donatella Bianchi nel suo viaggio, ci sarà Fabio Gallo. Questa settimana anche lui si trova sul Flumendosa per una giornata di acquatrek (trekking acquatico).

Sabato Rai: Alberto Angela, Linea Blu, Linea Verde Tour e Life, Firenze

Riceviamo e pubblichiamo
Domani, sabato 15 maggio, tra i programmi Rai: Alberto Angela a “Passaggio a nord ovest” si occuperà del truccarsi. Linea Blu sarà a  Ponza, Linea Verde Tour in Basilicata e Linea Verde Life a Salerno. A Tg2 Dossier si parlerà di Firenze.

Il trucco al centro di “Passaggio a nord ovest” con Alberto Angela
Questa settimana Alberto Angela dedicherà l’intera puntata di “Passaggio a nord ovest”, in onda sabato 15 maggio alle 11,25 su Rai1, ad una consuetudine che accompagna da sempre la vita dell’uomo: il trucco. Quando e perché abbiamo cominciato a truccarci? Il trucco non ha esclusivamente una valenza di abbellimento estetico, come per l’uomo moderno, ha anche un profondo significato rituale, come avveniva per i riti di passaggio all’età adulta o la caccia, presso alcune popolazioni della Nuova Guinea. In India invece il trucco assumeva un valore religioso, ed assolveva alla funzione di assimilare l’uomo alla divinità. Inoltre, grazie all’utilizzo delle moderne tecnologie UHD, attraverseremo le epoche per conoscere le origini del make-up presso varie culture del mondo e per raccontare il significato insito nella consuetudine di decorare il proprio volto o il corpo, seguendo rituali quotidiani dalle radici antiche.

“Linea Blu” approda a Ponza con Donatella Bianchi
Torna “Linea Blu”, sabato 15 maggio alle 14 su Rai1 con Donatella Bianchi e la sua squadra che andranno alla scoperta di Ponza, l’isola più grande dell’arcipelago Pontino. In vista dell’inizio dell’alta stagione, si scoprirà come il sistema portuale di Ponza, dagli approdi per pescherecci e grandi imbarcazioni fino ai pontili galleggianti per le barche dei turisti, si sta preparando ad accogliere le tante imbarcazioni che arriveranno sull’isola. Donatella Bianchi visiterà, poi, la Cisterna Romana della Dragonara, nel centro storico di Ponza, uno dei tesori archeologici dell’isola, tornata solo da pochi anni fruibile al pubblico e conservatasi praticamente integra. Non mancherà il racconto dello splendido mare di Ponza, con i suoi lussureggianti fondali e della sua fauna, con le tante varietà di volatili, qui studiati e monitorati. Con le telecamere subacquee Donatella Bianchi andrà a scoprire i fondali delle Formiche, scogli affioranti che da sempre vigilano nel mare vicino al porto. Poi, a bordo di un peschereccio, la prima uscita stagionale di pesca turismo, attività che sta coinvolgendo sempre più addetti ai lavori e appassionati di mare. Ad accompagnare Donatella Bianchi nel suo viaggio, ci sarà Fabio Gallo che questa settimana sarà a Portopiccolo Sistiana, vicino Trieste, per raccontare l’inizio di un “viaggio di responsabilità ecologica”, che consentirà nel corso dei prossimi mesi il collocamento di 34 seabin (i cestini “mangiarifiuti”) in varie località d’Italia.

Con “Linea Verde Tour” tappa in Basilicata: conducono Federico Quaranta, Giulia Capocchi e Peppone
Nella puntata di “Linea Verde Tour”, in onda sabato 15 maggio alle 12 su Rai1, Federico Quaranta, Giulia Capocchi e Peppone  accompagneranno i telespettatori alla scoperta di una terra ricca di storia e di bellezze paesaggistiche: la Basilicata. Il percorso inizia dalla “perla del Tirreno”, Maratea, per raggiungere le vette del Parco Nazionale del Pollino, scrigno di biodiversità e di tradizioni. Adrenalina e divertimento saranno le parole d’ordine per l’attraversamento del Pollino, dove Federico Quaranta sarà protagonista della discesa del fiume Lao e di una passeggiata tra gli alberi secolari del Parco Nazionale: i pini loricati, tra i più antichi d’Europa. Peppone  guiderà alla scoperta della storia dei sapori lucani e dei prodotti tipici come la melanzana rossa di Rotonda DOP.

“Linea Verde Life” in Campania, alla scoperta di Salerno con Marcello Masi e Daniela Ferolla
Nella puntata di “Linea Verde Life”, in onda sabato 15 maggio su Rai1 alle 12.25 sarà   in Campania, a Salerno. Marcello Masi e Daniela Ferolla racconteranno il patrimonio culturale, naturalistico e gastronomico della città e del suo territorio. Un viaggio all’insegna della bellezza, della sostenibilità e dell’innovazione.  Si partirà da Paestum, dove archeologi e scienziati lavorano insieme per la tutela e la valorizzazione dì uno dei siti Unesco più importanti d’Italia, mentre a Cava dei Tirreni si parlerà di artigianato digitale. Mestieri di domani e mestieri del passato come l’antica arte del teatro dei burattini, custodita con passione da una famiglia che la tramanda di padre in figlio da oltre cento anni. Dalle maschere della tradizione partenopea alle mascherine protettive anti-Covid di ultima generazione – antivirali, antibatteriche e biodegradabili aI 100% – messe a punto nei laboratori del campus universitario di Fisciano. Inoltre telecamere puntate su salute e ambiente anche per quanto riguarda la produzione, il recupero e il riciclo degli imballaggi in carta e cartone.  Nel consueto spazio dedicato agli animali ci saranno i cani e le buone pratiche per contrastare il randagismo e come ogni settimana ci si occuperà anche di sport, con la canoa polo. Tra le tappe del viaggio anche una alle porte del Cilento per raccontare la bellezza sotterranea delle Grotte di Castelcivita e una, d’obbligo, nella Piana del Sele per assaggiare la mozzarella di bufala. A Salerno, infine, i prodotti d’eccellenza con Federica De Denaro e la sua ricetta con le alici di Cetara, ma anche fritti, calzoncelli e brioche con gelato.

“Firenze la rinascita” a Tg2 Dossier: un viaggio tra passato e presente
Sabato 15 maggio
alle 23.05 su Rai2 e in replica domenica 16 alle 10.15, “Tg2 Dossier” trasmetterà “Firenze la rinascita”. Un viaggio a Firenze centro di un nuovo rinascimento, modello per il mondo che verrà. Il cambiamento epocale a cui l’infezione costringe, per la città diviene opportunità di ritagliarsi un ruolo significativo rielaborando in maniera contemporanea la sua attitudine a creare bellezza e ricchezza. Monumenti e tesori d’arte, costellano la città. E riempiono i musei. Specchio della magnificenza di quel Rinascimento che fece di questo luogo il centro del mondo. E che oggi anche l’Europa cita come esempio per riemergere dalla pandemia. Un viaggio tra la Firenze di ieri segnata dal genio e dalle opere di Dante, Filippo Brunelleschi, Leonardo da Vinci e Michelangelo. E quella di oggi con la caparbia difesa della tradizione artigiana. In un momento in cui le piccole botteghe sono messe in crisi dal virus, storiche aziende investono per mantenere vivo questo settore. Dando vita a forme di collaborazione che rafforzano il senso di comunità. Promuovendo una visione a 360 gradi del made in Italy che unisce moda, turismo, design, vino e food. Modello di questo umanesimo contemporaneo è la manifattura tabacchi: progetto di riqualificazione urbana. Dove nulla è lasciato al caso: materiali, tecnologie, modelli, comportamenti. Un approccio olistico che fa di questo ex complesso industriale il nuovo quartiere creativo della città. E poi la cultura con il Museo del 900, vetrina dell’arte del Novecento, e cantiere aperto ai giovani talenti. L’impegno di Stefano Accorsi, direttore del teatro della Pergola, e del maestro Zubin Mehta, fiorentino di adozione per fare di Firenze la porta d’Europa, un ponte tra i popoli ma anche fra le generazioni, favorendo il confronto per reiventare un territorio condiviso, dove comprensione e compassione siano modello di vita.  

Sabato Rai: Bellitalia, Alberto Angela, Linea Verde in Alto Adige e Trieste, isole Tremiti e i dinosauri

Riceviamo e pubblichiamo
Domani, sabato 8 maggio, tra i programmi Rai: “Tgr Bellitalia” a San Casciano Bagni. Nuovo appuntamento con “Passaggio a nord ovest” e Alberto Angela. “Linea Verde Tour” va in Alto Adige mentre Trieste è la meta di “Linea Verde Life”. Le isole Tremiti meta di “Linea Blu”. Gli ultimi giorni dei dinosauri a "Sapiens - Un solo pianeta".

Con “Tgr Bellitalia” a San Casciano dei Bagni tra terme e scavi archeologici. E ancora Alatri, Parco della Maiella e il piccolo borgo di Polino: itinerari d’arte e bellezze ambientali.
Sabato 8 maggio
alle 11 su Rai3  torna l’appuntamento con gli itinerari d’arte di “Bellitalia“, l’approfondimento sul mondo dei Beni Culturali curato dalla redazione della TGR Toscana. Questa settimana il viaggio comincia dalla Valdichiana senese, dove un santuario romano d’epoca augustea è emerso dal fango caldo a due passi dalle vasche d’acqua termale ancora in uso. Una scoperta archeologica sorprendente: gli scavi a San Casciano dei Bagni andranno avanti per tutta l’estate. Dalla Toscana al Lazio: Donatella Ansovini racconta la leggenda delle mura di Alatri. I massi ciclopici che circondano l’acropoli custodiscono, incise nella pietra, nuove sorprese. E ancora, inaspettate sono anche le antiche contaminazioni salentine che si conservano ancora in un piccolo borgo dell’Umbria: le fa conoscere Mino Lo Russo, in un viaggio a Polino, già avamposto dello Stato pontificio e crocevia di viandanti e pellegrini. Infine, con Bellitalia alla scoperta degli ingredienti che hanno permesso al Parco Nazionale della Maiella di diventare Geoparco Mondiale Unesco, un’area protetta dove geologia e biodiversità costituiscono un patrimonio unico. Questo e ancora tanto altro il sabato con TGR Bellitalia.

“Passaggio a nord ovest”: la nascita delle banconote, la storia del Louvre e una visita a Ulan Bator, conduce Alberto Angela
Come nasce una banconota da 50 euro? In quanto tempo? E come si distingue una banconota falsa da una autentica? Insieme ad Alberto Angela, sabato 8 maggio alle 11,25 su Rai1 a “Passaggio a Nord Ovest“, una visita nel cuore della Banca d’Italia, nel Centro Guido Carli, per seguire tutte le fasi della complessa realizzazione e della stampa delle nostre banconote. Sarà un viaggio affascinante nel cuore dell’economia italiana. E poi il racconto della storia del Louvre, a partire dalla sua costruzione nel XII secolo come fortezza medioevale, voluta dal sovrano Filippo Augusto per proteggere Parigi, priva di difese. Durante l’Impero di Carlo V, il Louvre si trasforma in una residenza reale. Successivamente sarà teatro di scontri di natura religiosa e politica e il numero delle sue opere viene accresciuto dai capolavori sottratti da Napoleone ai paesi sconfitti. Infine, nel 1984, il Louvre vedrà la costruzione della piramide di vetro fino a diventare, nel 2012, lo stupendo museo che oggi tutti conosciamo. E infine un viaggio in Mongolia dove, ogni anno nel mese di luglio, si celebra una delle più antiche feste tradizionali, che rimanda al tempo di Gengis Khan: il Naadam. Per tre giorni la capitale, Ulan Bator, compirà un viaggio nel tempo ma con un occhio sulla modernità, fra corse di cavalli, sfilate di costumi tradizionali, gare di tiro con l’arco e incontri di lotta.

Linea verde tour scopre l’Alto Adige. Federico Quaranta segue la strada del vino
Partirà dalle cascate di Salorno in Alto Adige, il viaggio della sesta puntata di Linea Verde Toursabato 8 maggio alle 12 su Rai1, con Federico Quaranta e Peppone. Seguendo la Strada del Vino, i due conduttori andranno alla scoperta di luoghi spettacolari e inaspettati, scoprendo le antiche tradizioni di un territorio enoico incredibile che ha saputo coniugare la passione alle competenze. Il racconto toccherà borghi meravigliosi come Caldaro e siti di interesse nazionale quale la Collina Castelfeder, mostrerà ai telespettatori tante curiosità a cominciare dal vigneto di Müller Thurgau più alto d’Europa e l’artigianalità dei lederhosen, i tipici pantaloni in pelle di cervo altoatesini. Fra scorci mozzafiato e sorprendenti suggestioni, il viaggio di Federico Quaranta e Peppone si concluderà a cavallo fra gustose sorprese gastronomiche, come la tipica polenta di mais accompagnata dalle saporite prelibatezze locali, e la vetta dello spettacolare Castello di Salorno.

Trieste protagonista a “Linea Verde Life” con Daniela Ferolla e Marcello Masi
Trieste è la città con più bar e quella con più caffè bevuti durante l’anno. Non è ancora tutto: piazza Unità d’Italia è la più ampia piazza d’Europa collocata sul mare. “Linea Verde Life”, sabato 8 maggio alle 12,25 su Rai1, torna nella città giuliana scoprendo che c’è molto di più, droni abissali, creature carsiche come lo stupefacente Proteo, sartorie sociali molto glamour e i pendoli geostatici nella Grotta Gigante e naturalmente irrinunciabili golosità.

“Linea Blu” alle isole Tremiti con Donatella Bianchi
Saranno le isole Tremiti la destinazione della nuova puntata di “Linea Blu”, in onda sabato 8 maggio alle 14 su Rai1. In questo viaggio si racconteranno le ricchezze dell’archeologia subacquea dell’arcipelago. Alle Tremiti sono stati censiti infatti 14 siti archeologici di grande interesse, che possono raccontare più di 2000 anni di storia: dalla Nave Oneraria Romana del I sec a.C. al Piroscafo “Lombardo” utilizzato da Garibaldi per la Spedizione dei Mille, fino ad arrivare al cacciabombardiere B24 della II Guerra Mondiale, solo per citarne alcuni. A seguire, insieme alla Marina Militare, si parlerà di un progetto di bonifica dell’area di Pianosa sulla quale persiste un gran numero di ordigni bellici inesplosi.  Sarà l’occasione poi per affrontare il tema delle microplastiche: Donatella Bianchi ne parlerà insieme al regista Giuseppe Barile che dallo scorso aprile sta girando, in collaborazione col Cnr di Genova e Lesina, un documentario sulla presenza delle micro-plastiche nel mare che circonda l’arcipelago delle Isole Tremiti. L’opera ha l’obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica e le persone in genere a un uso consapevole e sostenibile delle plastiche. Nel suo viaggio, Donatella Bianchi farà conoscere un modo diverso di fare turismo, o meglio “geoturismo”: passeggiate e trekking per andare alla scoperta delle infinite peculiarità geologiche dell’arcipelago, spiegando le cause della loro formazione. In vista dell’estate, infine, “Linea Blu” cercherà di capire come si preparano tutte le isole italiane per diventare effettivamente covid free. Mentre Donatella Bianchi andrà alla scoperta di questa splendide isole, Fabio Gallo andrà a conoscere le bellezze di Termoli.

Gli ultimi giorni dei dinosauri per “Sapiens – Un solo pianeta”
Mario Tozzi
torna in prima serata, a partire da sabato 8 maggio, con la nuova stagione di “Sapiens – un solo pianeta” in onda per sei settimane alle 21.45 su Rai3. Dopo l’appuntamento speciale del 24 aprile scorso dedicata al nucleare, la terza stagione del programma di divulgazione scientifica e ambientale del sabato sera inizia con una puntata dedicata alla cosiddetta Sesta Estinzione, che apparentemente interessa 30.000 specie che scompaiono ogni anno e di cui non sembra importarci granché. Invece ci dovremmo preoccupare delle formiche e dei pipistrelli, oltre che dei lupi e degli orsi, perché tutti compongono un unico grande quadro fondamentale, dato che i sapiens non possono vivere soli, circondati unicamente dagli animali allevati e dalla piante che coltivano. Aria pulita e immagazzinamento di anidride carbonica, acqua pulita, cibo, medicinali, svago e divertimento non dipendono dalla nostra tecnologia, ma dalla natura intatta e dalla ricchezza della vita. Finora la storia della Terra ha conosciuto cinque grandi estinzioni che hanno modificato radicalmente il volto e la vita sul pianeta, portando alla scomparsa di quasi la totalità delle specie esistenti come ad esempio i dinosauri. Ma si è sempre trattato di estinzioni dovute a cause naturali.
La sesta estinzione ha invece due particolarità che la rendono unica: la grande velocità con la quale si sta verificando e la causa scatenante non più rappresentata dalla natura ma dai Sapiens. Quale futuro ci aspetta, se la ricchezza della vita sul pianeta continua a esaurirsi giorno dopo giorno?
Questa la domanda alla quale Mario Tozzi cercherà di dare una risposta nel corso della serata.Se la sesta estinzione è da imputare alle colpe dell’uomo, l’ultima grande estinzione di massa è stata quella dei dinosauri, dovuta invece a cause naturali. Uno straordinario documentario riporterà i telespettatori a oltre 65 milioni di anni fa, all’era del Cretaceo quando un fenomeno naturale portò alla scomparsa di circa il 70% delle specie viventi esistenti segnando gli ultimi giorni di vita dei dinosauri, ricostruiti attraverso recenti scoperte scientifiche. Mario Tozzi all’interno del Parco Nazionale di Lazio, Abruzzo e Molise, analizzerà invece lo stato di salute delle specie che vivono oggi sulla Terra: per molte di esse il tempo sembra essersi esaurito, come nel caso di alcuni rettili giganti che rischiano di scomparire per sempre, ma altre, come l’orso bruno marsicano, il camoscio e il lupo sembrano aver trovato un nuovo habitat naturale proprio nel Parco.

Sabato Rai: ritorna “Linea Blu”. In prima serata “Grandi bugie tra amici”

Riceviamo e pubblichiamo
Domani, sabato 1° maggio, tra i programmi Rai: “Linea Blu” riparte da Scopello in Sicilia. In prima serata il sequel del film di Guillaume Canet "Grandi bugie tra amici".

“Linea Blu” Rai1 ritorna in mare: Donatella Bianchi e Fabio Gallo  ripartono da Scopello
Comincia una nuova avventura di “Linea Blu” da sabato 1 maggio alle 14 su Rai1. Da 27 anni (era il 1994 quando andò in onda la prima puntata) Donatella Bianchi accompagna il pubblico di Rai1 alla scoperta del Mare Nostrum, anche nei momenti non facili, a causa della pandemia.  Anche quest’anno “Linea Blu” cercherà  di raccontare gli 8000 chilometri di coste italiane, tra paesaggi e storie al fine di rafforzare negli telespettatori la cultura del mare. Per questa prima puntata di stagione, Donatella Bianchi andrà alla scoperta della tonnara di Scopello in provincia di Trapani e del Golfo di Macari. Sebbene già conosciuta da molti, la tonnara ed il Golfo sono diventati ancora più celebri grazie alla fiction di Rai 1 “Makari”. Sarà l’occasione di conoscere meglio questi splendidi luoghi ma anche e soprattutto per incontrare Claudio Gioè, il protagonista della fiction. Ma la prima puntata sarà anche un modo per raccontare quel che è accaduto in mare in questi mesi e parlare del Canale di Suez e della Ever Given, la nave arenatasi lo scorso marzo. Donatella Bianchi incontrerà l’equipaggio del rimorchiatore “Carlo Magno”, che ha partecipato alle operazioni di soccorso della nave. Da Suez a Trieste per raccontare una straordinaria invasione di meduse frutto, dell’azione poco attenta dell’uomo. Sempre a Trieste “Linea Blu” visiterà la rompighiaccio “Laura Bassi”, unica nave rompighiaccio oceanografica da ricerca italiana, di proprietà dell’Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale – OGS, da poco rientrata da una missione in Antartide. Arrivata a Trieste a fine marzo presso lo stabilimento giuliano di Fincantieri (l’Arsenale Triestino San Marco – ATSM), sarà sottoposta a un importante e delicato lavoro di completamento del suo equipaggiamento scientifico per lo studio e l’esplorazione dell’intero ecosistema marino. Un’occasione per “Linea Blu” di incontrare i ricercatori ed avere da loro notizie sullo stato di salute del nostro pianeta.  Anche quest’anno, ad accompagnare Donatella Bianchi ci sarà Fabio Gallo. In questa prima puntata salirà a bordo di una nave da crociera Covid free per raccontare la vita a bordo tra regole e libertà di movimento.

In prima serata “Grandi bugie tra amici”: il sequel del film di Guillaume Canet
Grandi bugie tra amici”, in onda sabato 1° maggio alle 21.10 su Rai Movie (canale 24 del digitale terrestre), è una commedia francese sequel del film “Piccole bugie tra amici”. Diretta da Guillaume Canet, la pellicola vede come protagonisti la maggior parte degli attori che avevano recitato nel primo capitolo tra cui François Cluzet, Marion Cotillard, Benoît Magimel insieme alle due new entry Clémentine Baert e José Garcia.Sfiancato dalle scadenze e da una situazione economica assai poco rosea, Max si trasferisce nella sua casa al mare per riflettere. Lì, senza preavviso, lo raggiunge il suo gruppo di amici storici, che non vede da anni, per festeggiare il suo compleanno. La sorpresa è certamente riuscita ma l’accoglienza lascia a desiderare. Max non finge neppure di essere felice. Anzi, fa di tutto per non mettere a proprio agio gli amici. Una situazione che metterà il gruppo in una situazione ancora una volta imprevedibile.

Sabato Rai: Alberto Angela, Tivoli, Rieti, la Sicilia e Volterra

Riceviamo e pubblichiamo
Alberto Angela “incontra” il Mosè di Michelangelo; “Linea Verde Radici” va a Tivoli mentre “Linea Verde Life” a Rieti; “Linea Blu” e Donatella Bianchi sono in Sicilia tra tonnare e fondali; “Il provinciale” fa tappa a Volterra e dintorni.

Il Mosè di Michelangelo a “Passaggio a nord ovest” con Alberto Angela
Passaggio a nord ovest”, il programma ideato e condotto da Alberto Angela, partirà anche questa settimana per una lunga esplorazione in continenti lontani, in remote epoche della storia e ci farà assistere a fenomeni naturali spettacolari. Sabato 5 dicembre, alle 11.25 su Rai1, Alberto Angela guiderà gli spettatori nella basilica di San Pietro in Vincoli, a Roma, per ammirare da vicino una delle opere più travagliate di Michelangelo: il Mosè. Oggi, grazie ad un sapiente intervento di restauro, quest’opera straordinaria è tornata a risplendere di “nuova luce”. Chi erano le Gladiatrici? Donne guerriere, che come gli uomini combattevano nelle Arene dell’Impero Romano. Oggi prove incontrovertibili hanno permesso di testimoniarne l’esistenza e di ricostruire il loro stile di vita, la loro immagine, il loro addestramento e persino la loro morte. Nonostante gli autori latini non le approvassero, sono state anch’esse parte della Storia. La nave Tahit Nui, circondata da una distesa d’acqua dai colori incredibili, è in esplorazione nell’Arcipelago delle Isole Australi, un gruppo di isole remote dove sembra che il tempo si sia fermato. Si conosceranno così usi e costumi di popolazioni arrivate in questi paradisi tropicali migliaia di anni fa. Su queste terre lo stile di vita degli abitanti è rimasto immutato nel corso del tempo: dalla coltivazione del Taro alla pesca tradizionale, dalle donne che intrecciano i capelli fino ai sollevatori di pietre.

A Tivoli e sul fiume Aniene con “Linea Verde Radici”
L’antica Tibur, popolata di templi e di ville fastose, e il fiume che ha segnato le sorti di questo territorio, l’Aniene. È dedicata alle terre tiburtine la prossima puntata di “Linea Verde Radici”, il viaggio lungo la penisola in compagnia di Angela Rafanelli, alla ricerca della cultura, dell’agricoltura e delle bellezze italiane, in onda sabato 5 dicembre alle 12.00 su Rai1. Seguendo il corso del fiume, Angela visita Villa Adriana e Villa d’Este di Tivoli, due capolavori architettonici riconosciuti patrimonio dell’umanità dall’Unesco, e le opere nate dall’ingegno dell’uomo e dalla sua necessità di controllare le acque dell’Aniene: l’acquedotto Claudio, le fontane di Villa d’Este, le cascate di Villa Gregoriana, ma anche gli eremi dei primi monaci cristiani, ricavati nella roccia scavata dall’acqua, presso il convento di San Cosimato, a Vicovaro. na presenza, quella dell’Aniene, che ha influito più di ogni altro fattore sulla storia di questo territorio. A Tivoli l’imperatore Adriano decise di edificare la sua villa in campagna, dove dedicarsi alle arti e alla filosofia, e a poca distanza il cardinale Ippolito d’Este trovò il modo di trasformare la forza devastatrice del fiume in bellezza, dando vita alle grandiose fontane della sua villa. Anche papa Gregorio XVI, grazie all’acqua, contribuì a trasformare il paesaggio di Tivoli, deviando il corso del fiume e realizzando la pittoresca cascata, la seconda più alta d’Italia, che ha incantato viaggiatori e paesaggisti del Romanticismo. E l’acqua dell’Aniene è protagonista anche di un’impresa di portata epocale, quella di aver illuminato per la prima volta, alla fine dell’Ottocento, la città di Roma, grazie all’energia idroelettrica prodotta a Tivoli. Infine, Angela Rafanelli visita una delle fattorie che popolano la fertile valle tiburtina, tra asini, cavalli, maiali, galline e in compagnia di un simpatico e inatteso ospite.

“Linea Verde Life” racconta Rieti  
È la provincia che rappresenta il cuore geografico dell’Italia. Rieti, nota anche come “Umbilicus Italiae”, è al centro di “Linea Verde Life”, il programma condotto da Marcello Masi e Daniela Ferolla, in onda sabato 5 dicembre alle 12.30 su Rai1. La città e i suoi dintorni sono caratterizzati da un territorio con una vegetazione importante nella quale si innestano monasteri, abbazie e borghi che sono un gioiello. Il verde sarà come sempre, e ancor di più in questo caso, tema centrale della puntata: dagli orti urbani agli uliveti, identitari della Sabina, dai campi da golf alle riserve naturali che circondano la città, fino ai pascoli e ai giardini nei quali ammireremo specie floreali autoctone. Ampia la pagina riservata alla tavola e al cibo di strada con ingredienti tipici della cucina areatina, protagonisti anche della ricetta di Federica de Denaro.

“Linea Blu” va in Sicilia tra tonnare e fondali
Viaggio in Sicilia
, tra culture millenarie, storie di epiche battaglie, tesori di biodiversità, con la puntata di “Linea blu” di sabato 5 dicembre, alle 14.00 su Rai 1. In compagnia di Donatella Bianchi si parte dalle spiagge bianche di San Vito Lo Capo, terrazza affacciata sul Mediterraneo, per poi raggiungere uno dei luoghi più suggestivi della Sicilia, la tonnara di Scopello. Qui, per oltre otto secoli, si è lavorato uno dei tesori del nostro mare, il tonno rosso, una specie che unisce nella tradizione tutti i popoli che vivono sul Mediterraneo. La conduttrice, a bordo di un tradizionale gozzo siciliano, andrà alla scoperta della Riserva dello Zingaro, prima riserva naturale dell’isola, purtroppo danneggiata da un incendio qualche mese fa. Protagoniste anche le suggestive immagini sub con un relitto di epoca romana ricchissimo di reperti, da poco ritrovato sui fondali dell’isola di Ustica, e altri tesori nelle acque di Levanzo, teatro della battaglia tra romani e cartaginesi. Telecamere sotto la superficie del mare anche a Favignana per raccontare la rigogliosa colonia di gorgonie rosse. Infine, a Mazara del Vallo, per mettere a fuoco una delle realtà di pesca commerciale più importanti e complesse del Paese, in attesa che i pescatori mazaresi sequestrati in Libia possano far ritorno alle proprie famiglie. Come ogni sabato, Fabio Gallo accompagnerà nel suo viaggio Donatella Bianchi, questa volta a bordo della prima motovedetta a propulsione ibrida per la vigilanza della Guardia di Finanza.

“Il Provinciale” fa tappa a Volterra e dintorni
Un territorio dove la storia ha lasciato un segno molto marcato sin dal periodo etrusco, ma nel quale la natura è riuscita a mantenere appieno la sua supremazia. Sono Volterra e la Val di Cecina  le destinazioni del nuovo viaggio di “Il provinciale”, in onda sabato 5 dicembre, alle 17.15, su Rai2. Federico Quaranta, sempre accompagnato dal fedele golden retriever Kumash, racconta un territorio dove  la terra non finisce mai di stupire e mostra incessantemente la sua forza. L’entroterra della Val di Cecina, per esempio, è una delle zone più intatte della Toscana: dalla foresta di Berignone al bosco di Castelnuovo, la natura è ancora padrona assoluta. Come sul colle di Volterra, dove da secoli si è creato il fenomeno caratteristico e inquietante delle Balze, un fronte franoso che avanza inesorabilmente, cancellando tutto ciò che incontra sul suo cammino. Basta poi spingersi fino al Parco delle Biancane, a Monterotondo Marittimo, per vedere come l’energia della terra si trasformi in uno spettacolo, in un paesaggio geologico straordinario fatto di vapori bianchi che fuoriescono dal suolo e di pozze di fango in ebollizione. Immersi in questi straordinari scenari naturali vivono uomini che hanno imparato a rispettare profondamente la natura che li circonda e sono riusciti a trarne il meglio. Come Giovanni Cannas, un casaro che produce il pecorino delle Balze Volterrane, formaggio Dop la cui tradizione risale a oltre sei secoli fa; o Maurizio Boldrini, che si sta impegnando per salvare dall’estinzione i bellissimi cavallini bradi originari della macchia selvaggia di Monterufoli.

Sabato Rai: Alberto Angela, Umbria, Bologna, isole Egadi e Noci

Riceviamo e pubblichiamo
Domani, sabato 28 novembre, tra i programmi Rai: Alberto Angela con il suo “Passaggio a Nord Ovest” ci porta al Museo dei Ferri Taglienti; “Linea Verde Radici” va in Umbria mentre “Linea Verde Life2 ci porta alla scoperta di Bologna. “Linea Blu” navigherà intorno alle isole Egadi. Infine “Il Provinciale” ci porta a Noci sull’altopiano delle Murge.

Il Museo dei Ferri Taglienti a “Passaggio a nord ovest” con Alberto Angela
Passaggio a nord ovest“, sabato 28 novembre, alle 11.20 su Rai1, ci porta nel borgo di Scarperia, in Toscana, in un museo molto particolare: il Museo dei Ferri Taglienti. Il bellissimo Palazzo dei Vicari, di impianto trecentesco, che conserva, tra l’altro, un oriolo del Brunelleschi e un archivio preziosissimo di documenti antichi, ospita oggi il Museo dei Ferri Taglienti, dove sono esposte varie tipologie di coltelli, forbici, articoli per l’agricoltura e accessori per la manutenzione dei fucili. In Etiopia, si visiterà un sito fuori dal comune, dove una squadra di archeologi, per la prima volta, sta effettuando degli scavi. Si tratta del sito di Lalibela, la cui storia fino a poco tempo fa era solo una leggenda. Si narra infatti che il re Lalibela abbia edificato, su incarico divino, ben dieci chiese da una sola roccia. La missione archeologica ci racconta la storia di questo luogo magico, dove ogni anno arrivano decine di migliaia di pellegrini cristiani ortodossi. La Regione del Mustang si estende a circa 80 chilometri a nord-est del Nepal. Ogni anno, gli abitanti di questo regno circondato da montagne prendono i loro cavalli e migrano a sud per sfuggire ai rigori dell’inverno. Questa migrazione drammatica e ancestrale ci porta attraverso splendide vallate e villaggi del Nepal, sullo sfondo delle maestose cime dell’Himalaya. Aurore Asso è un’apneista di livello agonistico che ha già stabilito diversi record e titoli mondiali. La seguiremo mentre infrange il record del mondo in immersione sotto la superfice ghiacciata dell’Artico. Obiettivo della campionessa francese di apnea, classe 1979, è anche portare all’attenzione dell’opinione pubblica il problema dello scioglimento dei ghiacci perenni e la necessità di difendere il patrimonio marino tutelando e valorizzando le sue infinite ricchezze.

Il cuore dell’Umbria protagonista di “Linea Verde Radici”
Dopo il successo estivo, torna il programma di Rai1 dedicato alle radici della cultura, dell’agricoltura e delle bellezze italiane: “Linea Verde Radici”, sabato 28 novembre alle 12 su Rai1. La conduttrice Angela Rafanelli guiderà lo spettatore nel cuore dell’Umbria, da Spoleto ad Assisi. Protagonisti del viaggio – che sfiorerà la storia e la vita di San Francesco – saranno la raccolta del pregiato zafferano in compagnia di Serena che ha scelto di abbandonare la città per seguire le sue radici del cuore, ma anche l’incontro con una specie di animali antichissima, che lega la sua storia alle distese umbre fin da 13 mila di anni fa: il bisonte. Il telespettatore avrà poi modo di riappropriarsi dei meditativi tempi di cammino e di viaggio con il trekking in compagnia di due asinelli, e terminerà la sua incursione nel centro dell’Italia con la gustosa ricetta della torta al testo e la scoperta dell’oro umbro per eccellenza, l’olio novello.

Con “Linea Verde Life” alla scoperta di Bologna tra sostenibilità, storia e prodotti tipici
A “Linea Verde Life“, in onda sabato 28 novembre alle 12.30 su Rai1, Marcello Masi e Daniela Ferolla raccontano la città Dotta, Grassa e sempre più Green: Bologna. Amore per la tradizione e voglia di sperimentare nuove soluzioni sostenibili per vivere meglio: sarà questo il filo risso del viaggio bolognese. Nel cuore verde dei Giardini Margherita, uno spazio urbano riqualificato ospita attività dedicate a sostenibilità e innovazione, tra coltivazione acquaponica, design e alimentazione naturale. Per parlare dell’inquinamento digitale, un fenomeno in crescita, si visiterà un Data Centre green. Poi nella città universitaria per eccellenza verrà mostrata una lezione di gelato, nella quale si scopriranno i segreti dei futuri maestri gelatieri sempre più attenti ad evitare gli sprechi. Tappa alla Basilica di San Luca, passeggiando sotto i famosi portici bolognesi fino al Colle della Guardia, per osservare la città da un altro punto di vista, con il Parco del Pellegrino che diventerà una palestra a cielo aperto. Ricci, conigli, lepri e poiane trovano casa vicino Bologna, grazie all’impegno di due persone speciali che si dedicano al recupero e alla cura degli animali. Infine, per rispettare la tradizione, Federica De Denaro preparerà la cotoletta alla bolognese. E il viaggio proseguirà alla scoperta di Bologna la Grassa tra prodotti e piatti tipici, dalla mortadella alle tagliatelle al ragù, dai tortellini in brodo alle crescentine, dalla pinza al certosino.

Alla scoperta della Sicilia occidentale: “Linea blu” in navigazione intorno alle isole Egadi
Questa settimana Donatella Bianchi, insieme alla sua squadra, andrà alla scoperta della Sicilia occidentale, nella puntata di “Linea blu”, in onda sabato 28 novembre, alle 14.20 su Rai1. A bordo di un gozzo con vela latina, una barca con una lunga storia alle spalle, navigherà alla scoperta delle isole Egadi. Qui tra Favignana, Marettimo, Levanzo e le altre piccole isole dell’arcipelago, farà scoprire l’unicità di un mare ricco di vita, insieme all’Area Marina Protetta delle Egadi che, con i suoi quasi 54mila ettari, è la più grande d’Europa. E che custodisce grandi tesori: la foca monaca, immortalata più volte dalle “fototrappole” tra grotte e anfratti di Marettimo. E poi uno dei posidonieti più estesi del Mediterraneo, protetti dall’Amp e dall’Unione Europea. Un sistema di boe per ormeggio, allestito ogni estate, protegge queste preziose piante dalle ancore delle imbarcazioni. Sott’acqua, poi alla scoperta di un altro tesoro, il corallo nero, che cresce a grandi profondità e offre uno spettacolo unico con i suoi rami che fluttuano nella corrente. Sullo splendido mare di Favignana si affacciano le cave di tufo, che per millenni sono state sfruttate per l’estrazione, dando vita a un insieme di cunicoli unico. Grazie a una nuova app, sarà possibile visitare l’interno delle cave: viaggio virtuale e molto suggestivo tra natura e storia. E poi a terra, tra Favignana e Marettimo, tra pesca e antiche tradizioni gastronomiche. Fabio Gallo, invece, sarà nelle Marche, tra i canyon della Gola di Furlo e il fiume Metauro, per un percorso in canoa tra natura e storia fino al Parco Fluviale di Fossombrone.

“Il Provinciale” arriva a Noci, sull’altopiano delle Murge
Il Provinciale”, il programma di Rai2 dedicato ai luoghi più suggestivi e poco conosciuti della provincia italiana, sabato 28 novembre alle 17.15 farà tappa a Noci, in provincia di Bari, nel cuore dell’altopiano delle Murge, a metà strada fra il Mar Ionio ed il Mar Adriatico. Federico Quaranta, insieme al golden retriever Kumash, attraverserà questo incredibile territorio fondato sulla civiltà della pietra. Pietra usata per costruire i trulli e le masserie, raccolta dai terreni e riciclata per la costruzione dei parieti, i tipici muretti a secco e le specchie, “lavorata” dall’acqua per milioni di anni nelle grotte e gallerie carsiche di cui è piena la zona. Pietra con la quale si sono costruite le innumerevoli delimitazioni di terreni, di ripari per le mandrie e le greggi e di vie per la transumanza. Pietra tritata per arricchire e fertilizzare i campi coltivati. Pietra sfruttata e modellata per costruire frantoi e mulini. Fra mandrie di cavalli murgesi e scenari incantevoli a perdita d’occhio, un viaggio nel cuore di un’antica civiltà contadina, dove etica ed estetica si incontrano in una simbiosi perfetta.

Sabato Rai: Alberto Angela, Linea Verde Life e Tour, Linea Blu

Riceviamo e pubblichiamo
Domani, sabato 31 ottobre, tra la programmazione Rai vi suggeriamo Alberto Angela a Ravenna con il suo “Passaggio a nord ovest”. “Linea Verde Life” ci porta a Genova mentre “Linea Verde Tour” nel Vulture.  La costa di Siracusa per “Linea Blu”.

Alla scoperta di Ravenna con “Passaggio a nord ovest”: Alberto Angela esplora natura, storia e luoghi
Sorta in un ambiente poco ospitale, Ravenna è il tema d’apertura della puntata di “Passaggio a nord ovest” di sabato 31 ottobre alle 11.25 su Rai1. La città di origine romana fu caratterizzata dalla presenza del sale, l’oro bianco. Per questo motivo Augusto fece in modo che Classe, il porto di Ravenna, diventasse la base della flotta militare destinata al controllo del Mediterraneo orientale.
Isolati, freddi e difficilmente accessibili, i villaggi siberiani soffrono di una carenza di assistenza sanitaria. Per risolvere questo problema, il governo russo ha creato dei convogli sanitari, veri ospedali viaggianti, che sono in grado di assicurare assistenza. In viaggio attraverso un mondo in cui il gelido inverno dura nove mesi, incontreremo pazienti e dottori che dedicano la loro vita ad aiutare il maggior numero possibile di persone. Nella regione montuosa del Podhale, al confine tra Slovacchia e Polonia, vivono antiche comunità montane, in polacco “Gòral”, che hanno conservato tradizioni, usi e costumi particolari, oltre a una lingua diversa dal polacco ufficiale. Seguiremo il boscaiolo Staszek, il pastore Janek, l’artigiano Jan e il suonatore di cornamusa Piotr nelle loro attività quotidiane.

Genova “la superba” protagonista a Linea Verde Life con Marcello Masi e Daniela Ferolla
Il nuovo appuntamento con “Linea Verde Life”, il settimanale di Rai1 che racconta l’Italia virtuosa ci porta, sabato 31 ottobre alle 12.20, alla scoperta degli aspetti meno noti della “Superba”, Genova. Come si raccolgono i “risseu” i ciottoli per comporre i magnifici mosaici della città ligure e poi una curiosità veramente poco conosciuta, le terme di Nostra Signora dell’Acqua Santa. L’Acquario di Genova questa volta farà conoscere un’autentica innovazione in collaborazione con l’Istituto italiano di Tecnologia e poi un dovuto omaggio al ponte San Giorgio, il nuovo ponte sul Polcevera, per capire meglio come funzionerà la manutenzione. Quindi saliremo su un enorme rimorchiatore per vedere come si lavora al porto in modo sostenibile. Non mancherà, naturalmente, un giro fra le specialità genovesi e la ricetta di Federica De Denaro.

“Linea Blu” esplora la costa di Siracusa con Donatella Bianchi
Sabato 31 ottobre
, alle 14 su Rai1, “Linea Blu” va alla scoperta del siracusano, partendo da Brucoli, passando per Ortigia fino ad arrivare all’Area Marina Protetta del Plemmirio. A Brucoli, paese da secoli vocato alla pesca, “Linea Blu” visita l’omonimo faro recuperato quest’anno e inaugurato per l’occasione da Donatella Bianchi. Un’operazione che si è potuta realizzare grazie all’iniziativa dell’Agenzia del Demanio che punta al recupero e riuso di beni pubblici situati lungo la costa a fini turistico-culturali coinvolgendo alcuni dei più straordinari territori costieri italiani. Con il Direttore dell’Agenzia del Demanio si cercherà di capire meglio il progetto. Scendendo lungo la costa, sosta a Ortigia, luogo che custodisce le antiche vestigia di Siracusa e la sua storia. “Linea Blu” ne racconta i miti, le tradizioni ma anche la quotidianità visitando il mercato del pesce. Il viaggio prosegue verso sud fino all’Area Marina Protetta del Plemmirio. Oltre a una visita alla nuova sede, ci racconta le attività in mare. In questa puntata si parla anche di surriscaldamento globale con il progetto “Mare caldo” che vede capofila Greenpeace e che vuole mettere in connessione le Aree marine protette italiane per costruire una rete allo scopo di raccogliere dati quantitativi e scientificamente rilevanti sulle condizioni della porzione italiana del mare mediterraneo. Questi dati verranno poi messi in relazione con le popolazioni animali e le specie vegetali in base alle diverse profondità. E per finire, sempre nell’Area Marina Protetta del Plemmirio, Fabio Gallo sarà in viaggio con la Capitaneria di Porto per una campagna di monitoraggio ambientale.

“Linea Verde Tour” racconta il Vulture: in viaggio tra le bellezze naturalistiche del nord della Basilicata
Il Vulture e il suo ricco patrimonio ambientale sono il tema della puntata di “Linea Verde Tour” in onda sabato 31 ottobre, alle 15 su Rai1. Ricco di aree di interesse naturalistico, il Vulture richiama turisti da tutta Italia. I conduttori Federico Quaranta, Giulia Capocchi e Peppone, sempre affiancati da Donata Manzolillo, faranno una serie di escursioni per entrare in contatto con un esempio di natura incontaminata. Federico si “immergerà” nella natura dei laghi di Monticchio in cui si riflette l’abbazia benedettina di San Michele e dove galleggiano i meravigliosi fiori delle ninfee Alba. Giulia sarà una ecoturista alle prese con un’escursione alla scoperta delle cascate di San Fele mentre Donata andrà a visitare il castello di Melfi dove, con i falconieri, farà rivivere i tempi di Federico II. Vulture è natura ma anche enogastronomia. Peppone sarà alle prese con la vendemmia in corso a Venosa. Le prelibate uve del Vulture saranno trasformate nel nettare che rappresenta il vino Aglianico, un rosso dai profumi indescrivibili. “Linea Verde Tour” è un progetto che si prefigge di dare alle regioni uno spazio narrativo per raccontare in profondità territori ricchi di storia e tradizioni, miti e leggende. Sarà un’occasione per affrontare i temi della ecosostenibilità e della biodiversità, per un turismo che permetta una esperienza immersiva nella natura.  

Sabato Rai: Alberto Angela, Linea Verde Life, Linea Blu e Linea Verde Tour

Riceviamo e pubblichiamo
Domani, sabato 24 ottobre, sui canali Rai: Alberto Angela con “Passaggio a nord ovest” ci racconterà delle origini romane di Assisi; “Linea Verde Life” fa tappa a Campobasso mentre “Linea Verde Tour ci porterà nella Food Valley in provincia di Parma. “Linea Blu” ci porta alla scoperta della costa orientale della Sicilia.

A “Passaggio a nord ovest” le origini romane di Assisi: in viaggio con Alberto Angela
Sabato 24 ottobre
, alle 11.25 su Rai1, Alberto Angela in “Passaggio a nord ovest” illustrerà un aspetto inedito della città di Assisi: costruita sulle rovine romane, fu un centro nevralgico degli scambi commerciali e baluardo difensivo per via della sua costruzione su un’altura, che domina la pianura circostante. Tra lo stato della Virginia e la Carolina del Nord si estende una terra desolata e disabitata, chiamata “Great Dismal Swamp”, la “Grande Palude”, un luogo odiato e temuto dai coloni sin dal XIX secolo. Mentre, per gli schiavi, questa impenetrabile palude rappresentava l’unico rifugio per sfuggire alla crudeltà dei padroni bianchi. La Norvegia è uno dei principali produttori mondiali di salmone da allevamento e i livelli di produzione sono sempre più alti, per rispondere alla domanda in crescente e rapido aumento. Oggi ogni giorno circa 100 tonnellate di salmone lasciano la Norvegia, dirette verso i mercati europei e giapponesi. L’arpa Khmer, scomparsa probabilmente dopo il XIV secolo in Cambogia, ha fatto sognare generazioni di musicisti e intellettuali. L’etnomusicologo Patrick Kersalé è partito sulle tracce di questo leggendario strumento a corde, per tentare di risolvere il mistero della sua scomparsa e realizzare un sogno: dare vita a un’arpa di Angkor e ricostruire le celebri orchestre dell’antico Impero Khmer.

Tappa a Campobasso con “Linea Verde Life”
 “Linea Verde Life”, in onda sabato 24 ottobre alle 12.20 su Rai1, sarà in Molise, uno dei luoghi più spettacolari d’Italia e più sconosciuti. Lo scrive il New York Times, che lo elenca tra i 50 posti da visitare nel mondo nel 2020. Marcello Masi e Daniela Ferolla fanno tappa a Campobasso per svelare realtà stupefacenti e segrete: Saepinum “la piccola Pompei”, una città romana tra le meglio conservate al mondo, ancora libera per i pascoli come nella transumanza, dove scavi molto particolari stanno svelando in ogni dettaglio vita, ambiente e alimentazione dell’epoca. E poi, tra le valli del fiume Biferno, si navigherà in canoa per scoprire un’economia rurale in lenta trasformazione, tra mulini ad acqua, archeologie industriali dismesse, pescatori, cacciatori di tartufi, alberghi diffusi. Intorno, pochi giovani temerari scelgono di cambiare vita con l’innovazione green, che qui permette di far conoscere prodotti finora chiusi in una realtà fuori dal tempo. Nello spazio dedicato al benessere si parlerà della disciplina che unisce esercizio fisico e meditazione: lo Yoga. E ancora pasta artigianale, formaggi e olii autoctoni, sono anche gli ingredienti della ricetta con Federica De Denaro e delle “incursioni culinarie” dei conduttori.

Con Linea Blu si scopre la costa orientale siciliana. Conduce Donatella Bianchi
Sabato 24 ottobre
, alle 14 su Rai 1, nuovo appuntamento con “Linea Blu”. Questa settimana Donatella Bianchi, insieme alla sua squadra, accompagna i telespettatori alla scoperta della costa orientale siciliana, tra Catania ed Acitrezza. Come una Fenice, risorta dalle sue ceneri, Catania racchiude in sé il suo passato. Un passato sopravvissuto a guerre, terremoti, eruzioni. Attraverso un affascinante percorso sotterraneo, “Linea Blu” racconta la storia millenaria di questi luoghi e il legame indissolubile della città con l’elemento “acqua”. Ma l’anima di Catania la si può trovare anche al mercato della Piscarìa, uno dei più antichi della città, dove la vendita del pesce fresco è una tradizione secolare.“Linea Blu” si sofferma poi sulla splendida spiaggia alla foce del fiume Simeto, Riserva Naturale, un’area umida ideale per gli uccelli stanziali, ma anche per le specie migratorie che si muovono lungo l’asse nord sud d’Europa. Una presenza costante, per chi visita questi luoghi, è l’Etna, ‘a Muntagna per i catanesi. Con esperti dell’Ingv Donatella Bianchi ripercorre la nascita del vulcano che parte proprio da questi luoghi, nella zona di Acitrezza. Le rocce che formano l’arcipelago dei Ciclopi, splendido tratto di mare tutelato dall’omonima Area Marina Protetta, si sono originate infatti durante la prima delle quattro fasi dell’evoluzione dell’Etna, circa cinquecentomila anni fa. Come ogni sabato, Fabio Gallo accompagna nel suo viaggio Donatella Bianchi.

“Linea Verde Tour” nella Food Valley
Arte, storia e prodotti enogastronomici della Food Valley sono i tesori dei cinque Comuni dell’Unione Pedemontana Parmense protagonisti di “Linea Verde Tour”, in onda sabato 24 ottobre, alle 15 su Rai1. Ancora un viaggio in compagnia di Federico Quaranta, Giulia Capocchi e Peppone Calabrese. In questa puntata partendo dai sapori inimitabili del Parmigiano Reggiano ci si tufferà nell’arte pura della Fondazione Magnani Rocca, una delle più importanti istituzioni culturali in Italia per l’eccezionale collezione e la rilevanza delle mostre, e del Museo Renato Brozzi, che accoglie la produzione dell’artista testimonianza del suo intenso legame con Traversetolo. Si attraverseranno territori dove si producono cibi ad altissima qualità e dove il cibo stesso è protagonista. Nei Musei del Cibo si potrà vivere un’esperienza unica e irripetibile. Percorrere questa parte della Food Valley sarà un emozionante itinerario tra natura, bellezze architettoniche e prodotti enogastronomici. Ci sarà tempo anche per riposare e godersi un po’ di relax nel parco secolare delle Terme di Monticelli per poi tuffarsi nelle acque termali delle piscine.