Forest Bathing: il richiamo della foresta

Riceviamo e pubblichiamo
Nel nostro Paese vi sono molte opportunità per praticare il Forest Bathin ovvero la totale immersione nella natura traendo giovamento dall’atmosfera dei boschi.

Dal glamping sospeso sul lago ai meleti in fiore, dalla tenuta del castello alla biodiversità dei boschi alpini. I luoghi più suggestivi in cui praticare il Forest Bathing, la totale unnamedimmersione nella natura.
Le piante sono vive, intelligenti e rigeneranti. Per questo il Forest Bathing, la pratica di immergersi totalmente nella natura, è un’esperienza sempre più ricercata, per ritrovare la connessione con l’ambiente naturale in luoghi in cui boschi e foreste pullulano di vita. Il contatto con gli alberi produce infatti benefici per la mente e il corpo, allevia lo stress e l’ansia, regola il battito cardiaco, migliora l’umore e allontana i cattivi pensieri. Ecco i luoghi più suggestivi in cui fare un “bagno nella foresta” o praticare lo Shinrin-Yoku, come si dice in Giappone, letteralmente tradotto in “trarre giovamento dall’atmosfera dei boschi”.

Forest Bathing sulle acque del glamping della Campania
Il bagno nella foresta comincia fin dal mattino, con la colazione sul pontile di legno del Laghi Nabi (5)lodge sospeso sull’acqua oppure con rilassanti esercizi di yoga sul prato. Tutto è natura, infatti, ai Laghi Nabi, nella prima Oasi Naturale della Campania, grande area naturalistica nata dalla rigenerazione ambientale di ex cave di sabbia sul Litorale Domizio (CE). Tanti i percorsi per praticare il Forest Bathing come si preferisce, tra passeggiate sulle rive dei laghi, barca a vela, equitazione, canoa o kayak. Gli alberi sono ovunque. E si può soggiornare nelle originali tende luxury del Nabi Resort Glamping & Spa sull’acqua oppure in albergo, al Plana Resort. Prezzi a partire da 220 euro a notte per il soggiorno nel Glamping per 2 persone e da 80 euro a camera in hotel. Tel. 0823764044, www.laghinabi.it

Nelle foreste molisane e nel meleto bio in fiore
L’immersione nella foresta comincia già dalle finestre delle casette in pietra, che si affacciano sul paesaggio tinteggiato di boschi, cime appenniniche e meleti bio, nati dal Borgotufi - Meleti in fiore (1)recupero di terreni in disuso. Ma diversi sono i sentieri che partono da Borgotufi, albergo diffuso di Castel del Giudice (IS), al confine tra Molise e Abruzzo, per praticare forest bathing in libertà in un luogo ricco di biodiversità. Tra questi, il percorso che conduce alle sorgenti di acqua sulfurea o quello che segue il corso del fiume Sagro fino al centro rafting, oppure il sentiero che si inoltra nel bosco, dove nascono funghi e tartufi, o lungo le sponde del fiume Molinaro, un luogo di pace e di energia. Altri percorsi permettono di raggiungere i paesi vicini come Capracotta o gli abeti bianchi di Pescopennataro. Suggestiva l’immersione tra i fiori profumati del meleto biologico Melise, i cui frutti diventano ingredienti dei piatti d’autore del ristorante “Il Tartufo”. Tel. 0865946820, www.borgotufi.it

Immersione nella foresta del castello millenario in Umbria
Alberi di quercia e cerro secolari crescono tra piante di pini e salici all’interno di un’ampia tenuta che si allarga per 250 ettari e custodisce anche antiche piante di olivo, Castello di Petroia (5)praterie su cui pascolano le Chianine e sentieri. In mezzo a tanta natura, il Castello di Petroia (PG), dalle origini millenarie, si erge maestoso sulla vecchia strada che congiunge Gubbio a Perugia, invitando a seguire i verdi percorsi ricavati da antichi cammini rurali. Si tratta di oltre 10 km di sentieri che si ricongiungono anche al Sentiero Francescano della Pace e si inoltrano in una foresta di 12 ettari con almeno 6mila piante diverse. Un luogo di totale rigenerazione e di silenzio, per un Forest Bathing originale nella natura e nelle storia. Prezzi a partire da 120 euro a camera con prima colazione. Tel. 075920287, www.petroia.it

Il bagno nella foresta del Parco Naturale Fanes – Sennes – Braies
Piante di pino mugo, abete rosso, larice ed un ricco sottobosco di mirtilli e rododendri disegnano il Parco Naturale Fanes – Sennes – Braies, un’immersione nella natura Excelsior Dolomites Life Resort (3)dolomitica da praticare seguendo punti di vista sempre diversi dall’Excelsior Dolomites Life Resort di San Vigilio di Marebbe (BZ). Pascoli alpini punteggiati da specchi d’acqua e ruscelli tra cime altezzose si lasciano esplorare ad un passo dal resort, che come membro dei “Wanderhotels” è tra i migliori hotel alpini per le escursioni, e propone esperienze guidate 7 volte la settimana, per momenti di Forest Bathing unici. Il resort non a caso ha vinto l’Active Hotel Award 2019 nella categoria sport di montagna. L’immersione nella natura è continua, anche dall’Excelsior Dolomites Lodge, splendida struttura di design, con 16 camere deluxe e suite da sogno con pareti di vetro, Infinity Pool sul rooftop e Dolomites Sky Spa per adulti. Prezzi da 153 euro a persona nel Dolomites Lodge con pensione gourmet. Tel. 0474501036, www.myexcelsior.com

L’atmosfera dei boschi è spirituale in Alta Val di Non
Il Forest Bathing è un’esperienza che si può fare dentro e fuori l’Hotel Zum Hirschen di Senale – San Felice (BZ), storico ostello di pellegrinaggio dell’Alta Val di Non, che ha Hotel Zum Hirscher - Esterno - Credit Armin Terzer (5)conservato la sua spiritualità nel contatto con la natura. L’albergo è stato ristrutturato con legni di larice, abete rosso e betulla, porfido e lana cotta, ed è circondato da boschi in cui esplorare canyon e sentieri escursionistici, foreste di abeti rossi, laghi alpini come il Lago di Tret, i percorsi nella natura del Monte Luco. Un luogo in cui rallentare, ritrovare l’essenziale, l’equilibrio del corpo e l’armonia dell’anima. Concetti che si esprimono anche nelle ricette del Ristorante CERVO, a base di prodotti biologici locali, tra cui il tarassaco e il radicchio, e nella sauna finlandese bio con vista sul fienile. Prezzi a partire da 90 euro a persona al giorno. Tel. 0463886105, www.zumhirschen.com

Lungo i percorsi della salute della Valle Aurina
Tra le sue 80 maestose vette da 3mila metri della Valle Aurina, Sabrina Innerhofer, la guida escursionistica dell’Alpenpalace Luxury Hideaway & Spa Retreat –5 stelle a San Alpenpalace - Esterno Estate (2)Giovanni (BZ) – accompagna gli ospiti in un’esperienza di Forest Bathing speciale. Conduce i visitatori lungo i percorsi della salute, che partono da Rio Bianco e si inoltrano nei boschi: prima sul sentiero delle erbe, per riconoscere il tarassaco, l’achillea, il timo selvatico e le altre varietà, per imparare come utilizzarle in cucina e per trattamenti estetici; poi sul sentiero per l’attività fisica, dove si cammina facendo esercizi di respirazione tra le essenze della natura. Infine, via le scarpe, per sentire a piedi nudi il contatto con la terra e migliorare la circolazione e poi immergersi in acqua in un percorso kneipp naturale. Con il pacchetto “Rose alpine e prati montani” dal 20 maggio al 28 giugno 2020, 7 notti in mezza pensione e uso della Spa, escursione guidata nella Valle Aurina in fiore, nordic walking guidato, viaggio in carrozza, cerimonia del bagno Spa Alpin alla rosa o alle erbe, ingresso a Castel Tures e nel Museo dei Minerali, sono a partire da 1.162 euro a persona. Un bambino fino a 14 anni soggiorna gratis. Tel. 0474670230, http://www.alpenpalace.com

Natale: tempo di regali per chi ama viaggiare (seconda parte)

Riceviamo e pubblichiamo
È sempre Natale per viaggiare! Seconda parte di proposte di regali natalizi fuori dagli schemi per stupire e condividere esperienze speciali, con un viaggio nella testa e sotto l’albero.

Collage-Regali-NataleMa è già Natale? La domanda retorica arricchita da un sincero stupore ci viene in mente ogni volta che guardiamo gli spot in tv o restiamo colpiti da un cartellone pubblicitario mentre siamo in coda con l’auto in città. Eppure il tempo scorre veloce e giocare d’anticipo, quando si tratta del Natale, è una buonissima mossa per evitare l’insana fretta di cercare regali (a volte anche un po’ a caso) negli ultimi giorni ed arrivare soddisfatti all’ambita ricorrenza. Scegliere regali originali, che quando si tratta di viaggi sono ancora più graditi e non si esauriscono nella pura sorpresa della scoperta. Ecco tante idee fuori dagli schemi per stupire sotto l’albero, viaggiando.

Wellness super lusso dall’oro ai diamanti (da 70 euro)
Per chi è alla ricerca di un regalo che stupisca per raffinatezza, l’ideale sono i trattamenti Alpenpalace-Coppia-Area-Wellness-6-1super lusso all’oro, caviale, platino e diamanti dell’Alpenpalace Luxury Hideaway & Spa Retreat di San Giovanni (BZ), occasione per visitare la Valle Aurina. Per il viso, si può scegliere il Caviar Lifting and Firming Facial (da 130 euro) agli estratti di caviale, o i trattamenti alle gocce d’oro e quelli anti-age, che ristrutturano la superficie dell’epidermide, come lo Swiss Cellular anti-aging facial (da 120 euro). Il platino è l’elemento utilizzato dagli esperti di La Prairie per ripristinare l’equilibrio e le difese della pelle, con un trattamento dalla testa ai piedi (70 euro, 90 minuti). Lo Spa Alpin Diamonds è un lussuoso peeling per il corpo a base di particelle micronizzate di diamanti e perle d’acqua dolce, a cui segue un delicato massaggio con crema agli estratti di caviale (60 euro).
Tel. 0474670230, www.alpenpalace.com

Gastronomia gourmet alle erbe (da 125 euro)
Un’esperienza gastronomica in un luogo in cui l’inverno è contemplazione. È il dono dell’Hotel Zum Hirschen di Senale-San Felice (BZ), storico crocevia di viandanti Hotel Südtirolimmerso nella foresta dell’Alta Val di Non, il cui Ristorante CERVO trae ispirazione dalle essenze di bosco, dai saperi del parroco erborista Weidiger e dai principi salutari descritti già nel Medioevo da Hildegard von Bingen, per creare piatti raffinati e tradizionali. Con il pacchetto Eat and sleep – CERVO è compresa una notte nelle nuove camere, con early check in dalle 12.00, aperitivo di benvenuto alle erbe, libero accesso alla sauna finlandese e bio, e una cena gourmet a base di tarassaco con abbinamenti di vini selezionati del Trentino Alto Adige. La colazione si può fare fino alle 11.00 ed è a base di prodotti biologici, locali e delizie fatte in casa. E per ricordare l’esperienza, si rientra con un barattolo di pesto e confettura preparati a mano. Il prezzo è a partire da 125 euro a persona.
Tel 0463886 105, www.zumhirschen.com
(foto Armin Terzer)

Ai fornelli con lo Chef stellato (da 130 euro)
I patiti di cucina non crederanno ai loro occhi quando riceveranno la sorpresa di poter fare un corso con lo Chef stellato Massimo Spigaroli dell’Antica Corte Pallavicina di Antica-Corte-Pallavicina-Corso-con-lo-Chef5Polesine Parmense (PR), l’inventore della cucina “gastrofluviale”, che trae ispirazione dalle materie prime e tradizioni delle terre bagnate dal fiume Po. A seconda delle preferenze si può scegliere tra il corso per fare la pasta fresca, dai tortelli d’erbette alla parmigiana alle tagliatelle, gli anolini e gli gnocchi aperti precolombiani (3 ore, 160 euro con degustazione di piatti e vini); le lezioni per preparare le conserve in un viaggio tra marmellate, conserve di pomodoro, giardiniera e frutta (3 ore, 130 euro); il corso sulla preparazione delle carni della fattoria (3 ore, 160 euro) e l’esperienza di creare insieme allo Chef un Menu Stellato di 4 portate, che ripercorrono la storia della cucina di Massimo Spigaroli, abbinando tecniche tradizionali a nuovi concetti (3 ore, 160 euro). Tel. 0524936539, www.anticacortepallavicinarelais.it/

Guidare una spider vintage (da 200 euro)
Natale è tempo di desideri esauditi. Come quello di guidare una spider da mito. Nel pacchetto regalo da far trovare al fortunato patito dei motori, c’è il sogno di noleggiare Slow-Drive-Box-Regalo-1un’auto d’epoca (senza conducente), a partire da una delle nove sedi (Padenghe sul Garda (BS), Verona, Torino, Padova, Bergamo, Parma, Firenze, Savona e Lago di Como) che Slow Drive ha in tutto il Nord Italia. All’interno del pacchetto di Natale, oltre ai gadget per il perfetto slow driver, come i guantini in pelle e gli occhiali da sole anni ’60, c’è un voucher che si può usare per tutto l’anno, per viaggiare stringendo il volante tra le mani di uno dei gioielli d’epoca del ricco parco macchine (Alfa Romeo Giulietta, Maggiolino Carman, Fiat Cabriolet, Triumph Spitfire, Mini Cooper e tanti altri modelli mitici). Prezzi da 200 euro al giorno.
Tel. 0309907712, Cell. 3389785124, www.noleggioautodepoca.eu

Firenze e i Signorini in mostra a Palazzo Antinori. Colori e sapori autunnali in Alta Val di Non

 a cura della Redazione
RP Consiglia oggi vi suggerisce la mostra che dal 19 settembre vedrà la Firenze dei Signorini a Palazzo Antinori e i Colori e i sapori dell’autunno dell’Alta Val di Non.
A PALAZZO ANTINORI LA FIRENZE DI GIOVANNI E TELEMACO SIGNORINI
quando: 19 settembre - 10 novembre 2019
dove: Firenze, Palazzo Antinori - Piazza Antinori
orario: dalle 10.00 alle 18.00 dal Martedì alla Domenica (giorno di chiusura Lunedì)
ingresso: Euro 13 intero, Euro 10 ridotto
informazioni: tel. 05529375
51.-Signorini-T.-Il-vecchio-mercato.sintesi: la scoperta del carteggio inedito tra Telemaco Signorini, il padre Giovanni e il fratello minore Paolo, ha condotto Elisabetta Matteucci e Silvio Balloni a ideare questa raffinata esposizione che vanta due protagonisti, i Signorini da un lato e la loro Firenze dall’altro. Il tratto di marcata “fiorentinità” che caratterizza la mostra, unito all’indubbio spessore storico-critico, è tra le ragioni che hanno spinto la famiglia Antinori a realizzare il progetto con l’Istituto Matteucci. La mostra quindi non poteva trovare sede più appropriata di Palazzo Antinori, edificio storico nel cuore di Firenze, casa di una Famiglia che ha contribuito a fare la Storia della città oltre che della viticoltura di massimo pregio. Per la prima volta, in occasione di “La Firenze di Giovanni e Telemaco Signorini, il pubblico potrà ammirare i Saloni storici del Piano Nobile di Palazzo Antinori, opportunità che da sola merita un viaggio a Firenze. Saranno essi ad accogliere le opere in mostra, capolavori notissimi ma anche tele che trovano qui la propria prima esposizione pubblica. La  mostra vede, per la prima volta, affiancate le opere di quella che, nel clima culturalmente fecondo di menti brillanti come Giovan Pietro Vieusseux, Pietro Giordani e Niccolò Tommaseo, Diego Martelli e Carlo Lorenzini, si è imposta come una vera e propria dinastia pittorica. La mostra si prefigge sia di fare emergere le ascendenze del capostipite sul figlio pittore, sia di documentare l’evoluzione della pittura di paesaggio in Toscana, dalla raffigurazione tardo romantica, secondo i modelli di Claude Lorrain e Nicolas Poussin, alla moderna estetica figurativa del periodo di maggior combustione della macchia, di cui Telemaco è stato tra gli sperimentatori più audaci, promuovendone un’inedita interpretazione, anticipatrice dell’aggiornamento della cultura figurativa del XIX secolo. La rassegnasi articolerà in otto sezioni che, attraverso una mirata selezione di oltre sessanta dipinti tra i più celebri dei due Signorini affiancati da attentissimi confronti, faranno rivivere una delle stagioni più fertili della cultura toscana, che tanto ha contribuito a conferire a Firenze quell’immagine ideale di città europea.
nella foto: Telemaco Signorini, Mercato vecchio, 1882-1883, olio su tela, cm 39 x 65,5
(fonte Studio ESSECI)
ALTA VAL DI NON: COLORI E SAPORI DELL’AUTUNNO
quando: dal 22 settembre al 20 ottobre 2019 (Autunno in Alta Val di Non) - dal 14 ottobre al 10 novembre 2019 (Sapori d’autunno in Alto Adige) 
dove: Hotel Zum Hirschen - Via Malgasott, 2 - 39010 Senale - San Felice (BZ)
costo: Autunno in Alta Val di Non da 350 euro a persona - Sapori d’autunno in Alto Adige da 268 euro a persona
informazioni e prenotazioni: Tel. 0463886105 - Email: info@zumhirschen.com
sito: www.zumhirschen.com
mgm01674tricsintesi: Törggelen e specialità gastronomiche tipiche dell’Alto Adige, nelle proposte autunnali dell’Hotel Zum Hirschen. Per chi ama l’autunno, l’infinita gamma cromatica di cui si veste la natura, con boschi punteggiati di rosso e giallo e foglie che assumono le nuance calde dell’arancione, diventando autentiche protagoniste di foto spettacolari, la Val di Non in Alto Adige/Südtirol è la destinazione ideale. Andare alla ricerca di un variegato foliage da immortalare è un buon passatempo, da praticare all’aria aperta, quando il clima è ancora mite e invitante per compiere lunghe passeggiate sui sentieri di montagna. L’Hotel Zum Hirschen a San Felice (BZ) ha studiato due proposte per meglio soddisfare il palato e corroborare lo spirito. La prima proposta è all’insegna di un ingrediente recente per questo territorio, ma già molto amato, il radicchio rosso tardivo, coltivato dai contadini dell’alta Val di Non dal 1996. “Autunno in Alta Val di Non” dà la possibilità di riscoprire, accompagnati dalla guida Lorenz, lo stile di vita contadino di questi luoghi e le più antiche tradizioni legate alla cucina. Nel Ristorante Cervo dell’Hotel si troveranno prodotti Slow-Food in combinazione con il nobile radicchio, e con castagne, mela e zucca. Si possono, inoltre, visitare alcune manifestazioni che ricorrono in questo periodo dell’anno, come lo showcooking con mercatino contadino che caratterizzano “le giornate del radicchio in Alta Val di Non”. Il pacchetto comprende: 4 pernottamenti nelle nuove camere design LUC, aperitivo di benvenuto alle erbe montane, colazioneHirschen con buffet di prodotti dolci e salati dall'Alta Val di Non, cena di cinque portate nel rinnovato Ristorante Cervo a base di radicchio, zucca, castagne e altri ingredienti dell’autunno in Alto Adige, 1 escursione guidata attraverso il paesaggio autunnale dell'Alta Val di Non, 1 ingresso al Gampen Bunker, una delle attrazioni principali del Gampenpass / Passo Palade, 1 ingresso alla tenuta e giardino labirinto diKränzelhof. La seconda vuole esaltare i “Sapori d'autunno in Alto Adige”, celebrando la tradizione culinaria autunnale della zona, il “Törggelen". Una passeggiata attraverso i vigneti e i meleti lungo i "Waalwege" (i tipici percorsi d'acqua Meranesi) e poi, nel tardo pomeriggio, una visita in un’azienda agricola del posto dove viene offerto il "Törggelen", vino novello, succo di mela fresco, mosto d'uva, accompagnate da caldarroste, oppure Speck contadino, pane di Segale, Crauti, Canederli e Schlutzkrapfen. Il pacchetto comprende: 3 pernottamenti nelle nuove camere Gasthof, aperitivo di benvenuto, colazione Hirschen con buffet di prodotti dolci e salati dall'Alta Val di Non, cena di 5 portate nel Ristorante CERVO, 1 serata "Törgellen" con piatti tipici rivisitati, 1 escursione guidata lungo i percorsi d’acqua meranesi, 1 degustazione nella cantina del Maso contadino.
Foto trickytine
(fonte Ella Digital)

Vacanze off-line per riconnettersi con se stessi… a Senale-San Felice e a Naz in Alto Adige

Riceviamo e pubblichiamo
Disconnettersi da smartphone e device per entrare in sintonia con il proprio Io interiore è possibile – e molto piacevole – in strutture che promuovono le vacanze Digital Detox. Nove possibilità che andremo ad analizzare da oggi ai prossimi giorni. Oggi altre due proposte entrambe in provincia di Bolzano: l’Hotel Zum Hirschen di Senale-San Felice e il Seehof Nature Retreat di Naz.

collageImpossibile uscire di casa senza smartphone. Ormai, perfino in vacanza (purtroppo) anche se davanti ai nostri occhi si staglia un panorama da togliere il fiato, si trascorre molto tempo connessi ai social e alla rete, non riuscendo a frenare la voglia di scorrere le dita sul telefonino per leggere le email, guardare cosa succede su Facebook o rispondere ai Whatsapp. Siamo costantemente on-line ma sono sempre più numerose le ricerche scientifiche che avvisano sui danni da eccessiva connessione, come l’influenza negativa sull’attenzione, sulle capacità intellettive o sui problemi agli occhi, al collo e alla schiena. Disintossicarsi dalla tecnologia è possibile – anche solo per qualche giorno – con una vacanza digital Detox.

Il refugium del ventunesimo secolo
Prima ancora del premio che lo ha eletto albergo storico dell’anno della provincia di Bolzano per il 2019, ciò che rende unico e speciale l’Hotel Zum Hirschen di Senale-San Felice è una filosofia slow tradotta in elementi tangibili come l’architettura, il design e Hotel-Zum-Hirscher-Esterno-Credit-Armin-Terzer-11una location che già nel 1184 fungeva da ospizio per pellegrini. Forse è proprio in questo antico nesso tra turismo e spiritualità che si radica il concetto di crescita per sottrazione e sostenibilità a tutto tondo. Sottrazione significa essenzialità, minimalismo che elimina il superfluo. Ad esempio, a meno che non venga richiesta, le nuove stanze sono concepite senza televisione. L’idea è: spegnere, staccare per rimettere al centro se stessi, senza interferenze digitali e telematiche. In una struttura all’avanguardia sul piano della progettazione, certificata CasaClima, la sera anche il wifi si prende una pausa. Questo è un luogo di ritiro fisico e spirituale, che incarna e promuove un approccio più consapevole della vacanza in un refugium del 21esimo secolo, dove il costante dialogo tra passato e futuro nel presente dà vita all’armonia del contrasto, declinata in una pervasiva e dominante libertà che consente di innovare valorizzando la tradizione. Prezzi a partire da 62 euro al giorno per persona con pernottamento e prima colazione in camera Hospitium. Per info: Tel. 0463886105, www.zumhirschen.com
(foto Armin Terzer)

Il Silence Day
La più grande rivelazione è il silenzio”, recita una frase del filosofo cinese Lao Tse. Per ritrovarlo dentro sé stessi, allontanandosi dal frenetico ritmo quotidiano che sembra aver cancellato l’armonia delle proprie visioni interiori, il Seehof Nature Retreat di Naz (BZ), ritiro nella natura della Valle Isarco, vicino Bressanone, invita ogni giovedì – dalle 10.00 alle 13.00 – al Silence Day, un viaggio attraverso i sensi con i 4 elementi, per tornare ad essere off line.  C’è la Terra, da percepire sotto i piedi addentrandosi nel bosco, il Fuoco che invita alla trasformazione, l’Aria che ispira i pensieri a prendere una nuova direzione, liberando la fantasia, e l’Acqua in cui immergersi per attingere nuova energia Seehof-Esterno-Foto-di-Irene-Ferried emozioni. Si comincia con un’escursione a piedi o a piedi nudi di circa 30 minuti lungo il percorso che conduce verso i 4 luoghi rappresentati dai 4 elementi. Al ritorno verso il laghetto naturale che fa parte del Seehof Nature Retreat, si praticano esercizi di rilassamento e meditazione. Si può scegliere se prendere parte nel vivo dei 4 elementi – tutto il percorso dura circa 120 minuti – oppure dedicarsi alle esperienze singole. Infine, tutti i partecipanti gustano insieme un vital lunch, condividendo quanto provato. Il percorso del Silent Day, con prenotazione obbligatoria, è per minimo 4 partecipanti ed il costo è di 20 euro a persona. Per viverlo al meglio, il consiglio è di consegnare il telefonino, ricevendo in cambio un album da disegno da utilizzare durante l’esperienza e da riportare a casa per rivivere le sensazioni provate. Per il soggiorno al Seehof Nature Retreat, prezzi a partire da 115 euro al giorno a persona in mezza pensione (ricca colazione, lunch con insalate, verdure, antipasti e un piatto caldo, merenda con dolci fatti in casa e salati, cena gourmet). (Tel. 0472412120, www.seehof.it)
(foto Irene Ferri)