In bici nel ferrarese: gli itinerari per scoprire il territorio

Riceviamo e pubblichiamo
Gli itinerari di cicloturismo di Visit Ferrara per scoprire il territorio ferrarese tra città d’arte, la natura del Parco del Delta del Po e il mare.
foto Caspar Diederik

Se c’è un modo ideale per scoprire Ferrara e il suo territorio tra arte, mare e natura, è con la bicicletta. Gli abitanti amano muoversi su due ruote e così anche per i visitatori gli itinerari in bici, dai più semplici ai più lunghi in cui integrare anche il peculiare mezzo della barca fluviale, diventano un’ottima occasione per vivere le meraviglie artistiche rinascimentali di Ferrara, l’universo naturalistico del Parco del Delta del Po, Comacchio e le sue suggestioni sull’acqua. Ad organizzare tour e a dare consigli ai turisti amanti dei pedali c’è Visit Ferrara, che propone servizi ed ospitalità bike friendly e tour guidati per cicloturisti di uno o più giorni, da prenotare sul sito www.visitferrara.eu

foto Luca Beretta

Visit Ferrara per la stagione autunnale ha inoltre ideato nuovi itinerari giornalieri che, dall’11 ottobre al 1° novembre 2020, coinvolgeranno gruppi di appassionati in bellissime pedalate nel territorio di tutta la provincia ferrarese. Itinerari guidati con partenza e arrivo programmati e posti limitati, realizzati a cura di Link Tours e con la collaborazione del Comune di Ferrara, il Comune di Argenta e Metropoli di Paesaggio. Esperienze “all inclusive” comprensive di pranzo, visite guidate nei luoghi di interesse e mezzi di trasporto, con la possibilità di prenotare il pernottamento e di noleggiare biciclette sul posto. Richieste d’informazione e prenotazione direttamente dal sito www.visitferrara.eu.
ITINERARI GUIDATI DALL’11 OTTOBRE AL 1° NOVEMBRE 2020
Domenica 11 ottobre
, si parte “In bicicletta lungo il Grande Fiume verso Bondeno” con due itinerari guidati (30 euro a persona). Il primo è un percorso di 30 km che comincia dalla Darsena di Ferrara per costeggiare le antiche Mura e prendere il percorso cicloturistico della Destra Po, pedalando tra anse e gole fino a Bondeno e alla Rocca di Stellata. Dopo la pausa pranzo si riparte sulla ciclabile del Burana per altri 10 km fino all’Oasi di Vigarano Pieve. Qui ci si imbarca con le bici in motonave fino a Ferrara. Il secondo parte da Ferrara in barca e fa il giro inverso tornando invece in bicicletta. Il pranzo in ristorante, la guida ed il viaggio in motonave sono inclusi nel prezzo. Per i bambini fino a 4 anni il tour è gratis, dai 9 ai 12 anni il prezzo è di 15 euro.

Verginese – foto Luca Beretta

Domenica 18 ottobre il tour è “In bicicletta per le Delizie Estensi”, residenze rinascimentali della famiglia D’Este; un percorso che da Ferrara si immerge nelle campagne ferraresi per 19 km fino a Voghiera. Si partecipa ad una visita guidata alla Delizia del Belriguardo e poi si prosegue per altri 8 km fino alla Delizia del Verginese. Dopo il pranzo, si parte per la Chiusa di Sabbioncello, pedalando per 15 km, e poi sul battello si percorre il Po di Volano, fino a Ferrara. Il tour di 42 km è per un massimo di 32 persone. Il prezzo è di 50 euro a persona.
Domenica 25 ottobre si pedala “In bicicletta lungo il Grande Fiume verso Ro Ferrarese”. Un tour che da Ferrara giunge a Francolino, per prendere il percorso cicloturistico della Destra Po e giungere, ammirando gli scenari creati dal fiume, a Ro Ferrarese dove sorge il Mulino sul Po. Da qui si ritorna indietro fino a Baura, dove si pranza. Dopo i 40 km già percorsi, si riparte fino al nuovo pontile di Baura, per imbarcarsi in motonave e tornare alla Darsena di Ferrara. Il prezzo complessivo è di 30 euro a persona.

Valli di Comacchio – foto Luca Beretta

Sabato 31 ottobre 2020 si va “In bicicletta nelle Valli di Argenta”. Da Ferrara si segue il corso del Po di Primaro e, passando tra piccoli borghi e paesaggi rupestri, si attraversano vigneti per arrivare al fiume Reno e ad Argenta per il pranzo. Dopo la pausa si visita il Museo della Bonifica, situato all’interno di uno stabilimento idrovoro attivo, per scoprire la storia millenaria del rapporto tra uomo e acqua. Poi si parte per visitare il Museo delle Valli di Argenta e si torna in pullman a Ferrara, oppure si può pernottare ad Argenta. Il prezzo è di 40 euro a persona.
Il 1° novembre, il viaggio è “In bicicletta da Valle a Valle”. Si parte, infatti, dal Museo delle Valli di Argenta per immergersi nelle meraviglie naturalistiche del territorio e seguire per 40 km la strada per le Valli di Comacchio. Qui una piccola pausa d’obbligo per ammirare la bellezza della Valle in cui è possibile avvistare i fenicotteri rosa. Si giunge poi in centro a Comacchio dove, presso la Manifattura dei Marinati, è prevista una piccola degustazione. Il rientro è in pullman. Il prezzo è di 25 euro a persona.

Valli di Comacchio – foto Caspar Diederik

Per un’esperienza di 2 giorni, è previsto inoltre un “pacchetto weekend” per andare “In bicicletta da Ferrara alle Valli di Comacchio passando per le Valli di Argenta”. Si parte il 31 ottobre da Ferrara e seguendo il Po di Primaro, passando per borghi e vigneti si giunge al fiume Reno. La prima tappa è ad Argenta per il pranzo. Nel pomeriggio c’è la visita guidata al Museo della Bonifica, per poi giungere e visitare il Museo delle Valli di Argenta. Si pernotta ad Argenta per poi continuare il tour il giorno successivo, il 1° novembre. La giornata comincia pedalando dalle Valli di Argenta fino alle Valli di Comacchio. Si raggiunge poi Comacchio dove si farà sosta alla Manifattura dei Marinati. Il rientro è previsto in pullman fino a Ferrara. Il prezzo dell’intero pacchetto è di 125 euro a persona, comprensivo di assistenza durante tutto il percorso e trasporto bagagli.

Festival del Ciclista Lento

FESTIVAL DEL CICLISTA LENTO
Il weekend dal 30 ottobre al 1° novembre 2020 è occasione anche per partecipare al Festival del Ciclista Lento, con eventi che celebrano il piacere di pedalare con lentezza alla scoperta del territorio ferrarese. Il 31 ottobre ci sarà la Pedalata più lenta del mondo: 5 km da percorrere in 5 ore con partenza e arrivo dal velodromo di Ferrara, per fare il giro della città accompagnati dai racconti di scrittori della bicicletta, con soste per degustare tutta la bellezza del centro estense.
ITINERARI CICLABILI IN AUTONOMIA
Tanti sono anche gli itinerari di cicloturismo percorribili autonomamente con la propria bici o noleggiandola nel territorio ferrarese. Tra gli itinerari interamente ciclabili, c’è la ciclovia Burana, che costeggia le vie d’acqua e permette di percorrere 19 km di pista alberata da Ferrara al paese di Bondeno, culla della civiltà enogastronomica locale. Anche il percorso cicloturistico della Destra Po, che segue l’argine del Grande Fiume, è un’esperienza ideale per i cicloturisti. Si tratta di un tracciato che farà parte della futura ciclovia VenTo (Venezia-Torino) e nel tratto ferrarese collega per 123 chilometri il borgo di Stellata – dove Ariosto diede alle stampe la prima edizione dell’Orlando Furioso – con il mare Adriatico. Molto interessante è il percorso che ricalca la via Romea germanica, antico cammino di pellegrinaggio, che nella tappa da Ferrara ad Argenta attraversa per 45 chilometri campagne, paesi, e santuari lungo l’antico alveo del Po. Per immergersi nella vegetazione, gli specchi d’acqua, la ricca fauna del Parco del Delta del Po, bisogna seguire l’anello che va dai Lidi di Comacchio al cuore del Delta.

Abbazia di Pomposa
foto di Luca Beretta

Si tratta di circa 60 km che si snodano tra Goro, Mesola, Codigoro, la natura del gran Bosco della Mesola, le suggestioni della Sacca di Goro e la bellezza medievale dell’Abbazia di Pomposa.
Diverse le destinazioni bike friendly nel territorio ferrarese, raggiungibili con piccole deviazioni dagli itinerari più lunghi, come Argenta con le sue valli di acqua dolce e l’Ecomuseo delle Valli; Voghiera, terra dell’aglio Dop, ma anche al centro della rete delle Delizie Estensi; Comacchio, con la magia del Trepponti, la sua Salina nelle valli ed il Museo del Delta Antico;  Cento, nell’Alto ferrarese, patria del pittore barocco Guercino, tipica anche per il tartufo del Bosco della Panfilia.
Consorzio Visit Ferrara
Via Borgo dei Leoni 11, Ferrara (FE)
Tel. 0532 783944, 340 7423984
E – mail: assistenza@visitferrara.eu
Sito web: www.visitferrara.eu

Rombo di motori, a Comacchio torna la Mille Miglia

Riceviamo e pubblichiamo
La storica gara di auto d’epoca fa tappa nella città lagunare e a Ferrara il 22 ottobre 2020. Con Visit Comacchio proposte di soggiorno per vivere “la corsa più bella del mondo”.

La storia delle auto e dell’ingegneria sfila nel centro storico di Comacchio (FE) il 22 ottobre 2020 per una tappa della mitica Mille Miglia.
La famosissima corsa di auto, la cui 38ª edizione della rievocazione storica della corsa disputata dal 1927 al 1957, si svolgerà dal 22 al 25 ottobre, torna nel cuore del Parco del Delta del Po con 400 splendide vetture pronte a farsi ammirare lungo il percorso che parte e arriva storicamente da Brescia.

Un’occasione per gli appassionati di auto d’epoca di vivere le emozioni della storica corsa e visitare con Visit Comacchio e Visit Ferrara la città lagunare, con i suoi caratteristici ponti monumentali e canali, i musei come il Museo Delta Antico e la Manifattura dei Marinati, la natura preziosa del Parco del Delta del Po, Patrimonio dell’Umanità UNESCO.
Sono 1600 i km che le auto percorrono durante i quattro giorni della manifestazione, chilometri che corrispondono esattamente a mille miglia.

La partenza è a Brescia, poi il corteo di auto storiche prosegue attraversando bellissime località italiane, come i comuni del Lago di Garda, Desenzano e Sirmione, il passaggio da Villafranca di Verona, Mantova, Ferrara, Comacchio e Ravenna per concludere la prima giornata di gara il 22 ottobre a Cervia – Milano Marittima.
L’itinerario poi prosegue per varie tappe fino a Roma, per risalire lungo il Lazio, la Toscana, la Liguria, l’Emilia Romagna, la Lombardia e tornare così a Brescia.

La gara fu definita da Enzo Ferrari “la corsa più bella del mondo” e fu inventata nel 1927, interrotta tra il 1957 e il 1977.
Con Visit Comacchiowww.visitcomacchio.it -proposte di soggiorno e pacchetti per vivere la mitica Mille Miglia.

Visit Comacchio
Strada Statale 309 Romea, Comacchio (FE)
Tel: +39 0533 307030, 346 0921618
E-mail: info@visitcomacchio.it
Sito Web: www.visitcomacchio.it

Ai Lidi di Comacchio, tra ampie spiagge e la natura del Delta del Po

Riceviamo e pubblichiamo
Sabbia dorata, Bandiera Blu e i 7 Lidi di Comacchio (FE) per vivere il relax del mare e le meraviglie naturalistiche delle Valli di Comacchio fra escursioni in barca, in bici e tanti eventi. Soggiorni nella natura con Visit Comacchio.

Spiagge ampie e sabbia dorata, mare Bandiera Blu, una pineta secolare che dipinge di verde la costiera, sono alcune caratteristiche uniche della straordinaria bellezza dei Lidi di Comacchio (FE), un universo naturalistico nel Parco del Delta del Po, Patrimonio Mondiale UNESCO, dove specchi d’acqua, uccelli acquatici rari, antichi casoni di pesca e suggestivi scorci diventano meravigliosi con i colori dell’alba o del tramonto. L’estate qui è una continua meraviglia, che si può vivere con Visit Comacchio, soggiornando nelle strutture immerse nel verde, nei camping divenuti famosi in Italia per l’alta qualità dei servizi e la capacità di mimetizzarsi nelle pinete marittime vicino al mare, nei villaggi che si distinguono per impianti sportivi e opportunità di wellness e negli appartamenti. Sul sito www.visitcomacchio.it è, inoltre, possibile trovare la lista degli aderenti al Bonus Vacanze.

Archivio Provincia di Ferrara

Ogni Lido è diverso dall’altro: le spiagge di Lido di Volano e il bellissimo lago di Lido delle Nazioni sono ideali per gli amanti degli sport acquatici, Lido di Pomposa, Lido degli Scacchi e Porto Garibaldi sono la meta più amata dalle famiglie che vogliono trascorrere vacanze rilassanti tra mare e natura, mentre Lido degli Estensi e Lido di Spina, con le loro ampie spiagge e i locali notturni sono l’ideale per i giovani. I Lidi sono punti di partenza ideali per partecipare ad escursioni in motonave, in bicicletta, o in barca a vela. Tutti i giorni da Stazione Foce ha partenza il tour in barca nelle Valli di Comacchio oasi e dimora di rari uccelli e fenicotteri. Si può scegliere anche l’esperienza Bike & Boat nelle Valli e nella Salina di Comacchio oppure l’escursione Bike & Boat al tramonto dal mare alle Valli. Gli amanti della bici possono optare per il percorso nella vecchia Salina, 7 km alla scoperta dell’impianto realizzato in epoca napoleonica immersi nella natura, con mostra sulla raccolta del sale.

Oppure si può andare in barca da Comacchio ai luoghi dell’anguilla o per chi preferisce, ci sono le esplorazioni delle Valli in canoa. A pochi km dai Lidi, si trova Comacchio, città lagunare dalle romantiche atmosfere, dove tra ponti e canali è possibile incontrare il Museo del Delta Antico,  e la Manifattura dei Marinati per scoprire la lavorazione dell’anguilla. Da non perdere al Lido di Spina la Casa Museo Remo Brindisi, moderna architettura immersa nel verde che ospita la ricca collezione del maestro Brindisi con opere espressione delle principali correnti artistiche del Novecento.
L’estate 2020 non ha rinunciato agli eventi lungomare, come i Teatri sull’acqua, spettacoli per burattini e arti di strada su tutti i Lidi, e dal 3 al 9 agosto gli appuntamenti della Notte Rosa.

Nei venerdì di luglio e agosto, la Salina di Comacchio è in musica, con visite guidate circondati dall’acqua e dai fenicotteri e concerti sotto le stelle. Anche il giardino della Casa Museo Remo Brindisi, il 25 luglio e il 19 agosto, si anima di note e magia. Tante sono infine le iniziative e le esperienze da fare nel cuore della natura, come le escursioni al chiaro di luna o le passeggiate abbinate a brevi lezioni di yoga al tramonto sulla spiaggia.
Fino al 31 agosto 2020, è valida l’offerta di Visit Comacchio “Profumo d’estate”, soggiorno di 2, 5 o 7 notti con incluso un tour in barca nel Parco del Delta del Po, la Comacchio Museum Pass per entrare nei musei, un’esperienza Bike&Boat al tramonto dal mare alle Valli con noleggio bici, a partire da 270 euro (per 4 persone) in residence e da 592 euro a persona in hotel con pensione completa.

La proposta “Onda Blu” – valida per soggiorni da 2, 5 o 7 notti – con sistemazione in bungalow mare (fino a 4 persone) include la Comacchio Museum Pass e un’escursione in barca nelle Valli di Comacchio, con prezzi a partire da 78 euro a persona per 2 notti.
Per coloro che preferiscono il soggiorno in camping esiste l’offerta di Visit Comacchio “Voglia di mare”  con inclusa la Comacchio Museum Pass, tariffe a partire da 61 euro per 2 notti in Mobile Home, 67 euro in bungalow.
Se si viaggia con il proprio amico a 4 zampe, la proposta “In vacanza con il tuo cane”, fino al 30 settembre 2020, comprende il soggiorno di 3 notti con pernottamento e prima colazione in b&b nel centro storico di Comacchio o in hotel 3* nel cuore del Parco del Delta del Po; una suggestiva escursione in barca nelle Valli di Comacchio; una minicrociera nel Delta con pranzo a bordo a base di freschissimo pesce. Il prezzo è a partire da 191 euro a persona.

Consorzio Visit Ferrara
Via Borgo dei Leoni 11, Ferrara (FE)
Tel. 0532783944, 3407423984
E-mail: assistenza@visitferrara.eu
Sito web: www.visitferrara.eu
Visit Comacchio
Strada Statale 309 Romea, Comacchio (FE)
Tel: 0533307030, 3460921618
E-mail: info@visitcomacchio.it
Sito Web: www.visitcomacchio.it

Ferrara, Comacchio e il Delta del Po, lo spazio della dolce vita

Riceviamo e pubblichiamo
Tante le proposte di soggiorno e gli speciali percorsi tra arte, cultura, mare e natura con il Consorzio Visit Ferrara.

Ferrara, Comacchio e il Delta del Po: tutto lo spazio per le tue vacanze nella terra della dolce vita”.

Delta del Po – archivio Spiaggia Romea

È il claim scelto dalla nuova campagna di promozione territoriale della provincia di Ferrara, per invitare i visitatori a condividere un’estate tra le meraviglie naturalistiche del Parco del Delta del Po, scrigno di biodiversità che fa parte con il centro storico ferrarese del Patrimonio Mondiale UNESCO, le vie d’acqua e le arti di Comacchio, le ampie spiagge dei 7 Lidi, le grandi piazze e le suggestioni rinascimentali e medievali di Ferrara.

Cappellacci – archivio Orsatti

Il Consorzio Visit Ferrara, che unisce gli operatori turistici della provincia, è pronto per accogliere i visitatori con tante proposte di soggiorno, eventi open air, visite guidate, percorsi enogastronomici, itinerari di cicloturismo, mostre d’arte, escursioni tematiche, navigazioni sul Delta del Po, in totale spensieratezza e senza sacrifici in termini di offerta ed esperienze in un territorio che si presenta come un museo a cielo aperto: www.visitferrara.eu
È necessario un viaggio di più giorni per esplorare i numerosi itinerari che si snodano tra gli specchi d’acqua e gli uccelli rari, come i fenicotteri rosa, che popolano il Parco del Delta del Po, Riserva della Biosfera MaB UNESCO. Qui si possono scoprire anche le monumentali residenze rinascimentali degli Este, le bellissime Delizie Estensi.

Comacchio- Museo Delta Antico

Le Valli di Argenta aprono scenari naturalistici unici, ideali anche da vivere in bicicletta. E poi Comacchio con le sue Valli, in cui specchiarsi tra lagune e seguire i percorsi tra la terra e l’acqua su due ruote, a piedi, a cavallo o in barca, con tappe alle saline e nei punti più panoramici. Tanti i luoghi in cui godere del respiro della natura, come le Vallette di Ostellato e il Bosco della Mesola. E per gli amanti del mare, ci sono le ampie spiagge dorate e sabbiose dei 7 Lidi di Comacchio. Imperdibile la città d’arte sull’acqua, Comacchio, con i suoi suggestivi canali e maestosi ponti, come il Ponte dei Trepponti, palazzi storici e perle museali, tra cui il Museo Delta Antico e la Manifattura dei Marinati, la fabbrica-museo in cui si può scoprire l’intera lavorazione dell’anguilla, regina della laguna.

Mura di Ferrara – Luca Gavagna

Vale una piacevole esplorazione la città d’arte di Ferrara, con il centro storico Patrimonio dell’Umanità UNESCO e il suo iconico Castello Estense, che si erge sul fossato con le torri, tra cui spicca la Torre dei Leoni, punto panoramico da cui ammirare il centro ferrarese. Era la residenza degli Este costruita nel 1385 come fortezza per il controllo politico e militare, diventata poi la residenza dei duchi. Di fronte al Castello si allunga Corso Ercole I d’Este, la strada che congiunge alla porta nord delle mura della città, attraversando l’Addizione Rinascimentale voluta da Ercole I, che grazie all’architetto Biagio Rossetti ha ampliato la città e creato palazzi di pregio come il famoso Palazzo dei Diamanti. Giunti alle Mura di Ferrara, si può passeggiare o pedalare per 9 km nel verde, osservando baluardi, torrioni, cannoniere, porte e passaggi immersi fra alberi e prati.
E poi proseguire verso via delle Erbe, un pezzo di campagna nel mezzo della città.

Cattedrale di Ferrara – archivio provincia

Tra le ampie strade e piazze del centro storico, si possono ammirare il Palazzo Municipale, antica sede dei duchi d’Este, con la bianca scalinata, la Cattedrale dallo stile gotico-romanico, Piazza Trento e Trieste con i portici e il caratteristico “listone”, una delle più grandi piazze europee.
L’itinerario può continuare nella Ferrara Ebraica, che nasce da Via Mazzini fra stradine e abitazioni di cotto rosso, dove scorgere il Museo ebraico e delle Sinagoghe, ricco di oggetti tradizionali e di culto, e nei luoghi di testimonianza della città che si incrociano con gli itinerari letterari dello scrittore ferrarese Giorgio Bassani, alla ricerca reale ed immaginaria del Giardino dei Finzi Contini. In Via Piangipane vale la pena fermarsi al MEIS – Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah.

Stellata di Bondeno
foto Luca Beretta

Per vivere la terra della dolce vita di Ferrara, Comacchio e il Parco del Delta del Po, con il Consorzio Visit Ferrara pacchetti, proposte e vantaggi su www.visitferrara.eu
Consorzio Visit Ferrara – Via Borgo dei Leoni 11, Ferrara (FE)
Tel. 0532 783944, 340 7423984
E – mail: assistenza@visitferrara.eu
Sito web: www.visitferrara.eu

Ferrara: la provincia più carnevalesca d’Italia

Riceviamo e pubblichiamo
Nella provincia di Ferrara, tre Carnevali straordinari: il Carnevale d’Europa di Cento (tutte le domeniche fino all’8 marzo 2020), il Carnevale sull’acqua di Comacchio (16 e 23 febbraio), il Carnevale degli Este di Ferrara (dal 20 al 23 febbraio). Per viaggiare c’è Visit Ferrara. 

Se c’è un luogo in cui il Carnevale è davvero sorprendente, quello è la provincia di unnamedFerrara. In pochi chilometri sono concentrati eventi straordinari, che permettono di vivere la festa più giocosa dell’anno da diversi ed originali punti di vista: compiere un viaggio nei fasti del Rinascimento, con il Carnevale degli Este dal 20 al 23 febbraio 2020; immergersi nelle atmosfere incantevoli dei ponti e canali su cui navigano le barche allegoriche del Carnevale sull’acqua di Comacchio, nelle domeniche del 16 e 23 febbraio; e divertirsi tra le splendide creature di cartapesta dello storico Carnevale di Cento, in un tripudio di maschere, animazione, balli e personaggi noti della musica ogni domenica fino all’8 marzo 2020. Ecco perché Visit Ferrarawww.visitferrara.eu – invita a vivere la Provincia più carnevalesca d’Italia.

Maschere, cortei e musica per lo storico “Cento Carnevale d’Europa”
La festa più pazza dell’anno è a Cento (FE) per lo storico Carnevale d’Europa, che trasforma tutte le domeniche di Carnevale, fino all’8 marzo 2020 (dalle ore 14.00), il cuore della città e corso Guercino in uno spettacolo coinvolgente di creature allegoriche Consorzio Visit Ferrara - Credit Carnevale di Cento (2)e maschere, tra musica, danze, ballerine e percussionisti brasiliani in collaborazione con il Carnevale di Rio de Janeiro, sfilate, eventi enogastronomici, artisti di fama internazionale. Fino a domenica 8 marzo, quando sarà proclamato il carro vincitore e divamperà il Testamento del Tasi, col rogo della maschera tipica centese e il meraviglioso spettacolo pirotecnico nel Piazzale della Rocca. Sul palco il ritmo verrà scandito dalla musica della deejay Giulia Regain, autrice della colonna sonora ufficiale “Carnival”. Fra i super ospiti, il 16 febbraio saliranno sul palco gli Eiffel 65, Vera Atyushkina e Sofia Pavan, la nuova Miss Cento Carnevale d’Europa. Il 23 febbraio, direttamente dal Giro d’Italia 2019, arriverà Paulina Bien. Il 1 marzo la festa esploderà con il cantautore colombiano Rodry-go, accompagnato da Irina Lavreniv. Con Visit Ferrara, il pacchetto di 2 o 3 giorni, valido fino all’8 marzo, comprende 1 o 2 notti in hotel, cena tipica, il biglietto d’ingresso al Carnevale di Cento e la visita guidata di Ferrara. Il prezzo è a partire da 115 euro a persona.
(foto Carnevale di Cento)

Le barche allegoriche del Carnevale sull’acqua di Comacchio (FE)
Spettacolari e molto originali sono le barche allegoriche del Carnevale sull’acqua di Consorzio Visit Ferrara - Carnevale sull'acqua a Comacchio - Credit Francesco Cavallari (6)Comacchio (FE), la cui 9ª edizione va in scena nelle domeniche del 16 e del 23 febbraio 2020. Le imbarcazioni si trasformano in opere d’arte navigando con gli equipaggi, a partire dalle 14.00, dal ponte monumentale dei Trepponti, lungo i canali del centro storico, fra show di artisti e musicisti, esibizioni di danza, divertimento e la distribuzione di crostoli, caramelle, dolciumi e stelle filanti. Con Visit Ferrara e Visit Comacchio, fino al 23 febbraio, l’offerta “Carnevale sull’acqua” prevede il soggiorno di 2 notti in b&b nel centro storico di Comacchio e colazione, un’escursione nelle Valli di Comacchio, l’ingresso al Museo Delta Antico con possibilità di visita guidata, l’ingresso alla Manifattura dei Marinati. Il prezzo è a partire da 119 euro a persona.
(foto Francesco Cavallari)

Tra i fasti del Rinascimento con il Carnevale degli Este di Ferrara
A Ferrara, come in un viaggio nel mondo rinascimentale popolato di dame, principi, cortigiani, cantastorie e armati, prendono vita banchetti in costume, rappresentazioni teatrali, danze storiche, spettacoli ispirati alle feste che si tenevano nel XV e XVI secolo, per l’esclusivo Carnevale degli Este, dal 20 al 23 febbraio 2020. Tra i momenti clou Visit Ferrara - Carnevale degli Este - Credit Stefano Borghettodelle 4 giornate di festa, il corteo storico di sabato 22 febbraio, dedicato ai fratelli Alfonso e Ippolito D’Este protagonisti della vittoria di Polesella sulle armate veneziane il 22 dicembre del 1509 e la sfilata del 23 febbraio con due condottieri accompagnati dalla duchessa Lucrezia Borgia, dal Castello fino allo scalone d’onore di Piazza Municipale in cui verrà messa in scena la rievocazione della battaglia tra soldati estensi e veneziani. Con il pacchetto di Visit Ferrara “Il Carnevale degli Este a Ferrara” sono inclusi: una notte con colazione in hotel a Ferrara, una cena o pranzo a tema rinascimentale con danze, recite ed esibizioni, una visita guidata della città (ore 15.00 di sabato), una visita in barca nel fossato del Castello Estense e il biglietto per la mostra di Palazzo Diamanti “De Nittis la rivoluzione dello sguardo” con radio guida e sconto del 10% per l’acquisto del catalogo. Il prezzo è a partire da 135 euro a persona.
(foto Stefano Borghetto)

Sul sito www.visitferrara.eu si possono prenotare direttamente soggiorni ed esperienze da vivere in tutta la Provincia di Ferrara, tra cui la visita guidata “Raccontare Ferrara” che si svolge ogni sabato dalle 15.00 alle 17.00 nel cuore storico della città. Per vivere il Carnevale degli Este e il Carnevale di Cento, Visit Ferrara propone solo nel weekend dal 21 al 23 febbraio 2020, un pacchetto di 2 notti con pernottamento in hotel a Ferrara, banchetto tipico del Carnevale degli Este e un’altra cena tipica, visita guidata di Ferrara, biglietto d’ingresso al Carnevale di Cento la domenica e biglietto per la mostra di Palazzo Diamanti “De Nittis e la rivoluzione dello sguardo”, con prezzo a partire da 235 euro a persona.

Per informazioni e prenotazioni
Consorzio Visit Ferrara
Via Borgo dei Leoni 11, Ferrara (FE)
Tel. 0532 783944, 340 7423984
E – mail: assistenza@visitferrara.eu
Sito web: www.visitferrara.eu

Comacchio è un’opera d’arte con il Carnevale sull’acqua

Riceviamo e pubblichiamo
foto Francesco Cavallari
Il 16 e il 23 febbraio 2020 sfilano le barche allegoriche e i gruppi mascherati tra gli scenografici ponti e canali di Comacchio (FE). Occasione per scoprire la città e i suoi musei, con Visit Comacchio.

Consorzio Visit Ferrara - Carnevale sull'acqua a Comacchio - Credit Francesco Cavallari (2)Le barche si vestono a festa trasformandosi in originali opere d’arte, per navigare nell’incantevole scenario disegnato da ponti e canali del centro storico di Comacchio (FE), per la 9ª edizione del Carnevale sull’acqua.
Un evento unico nella città del Parco del Delta del Po, che nelle domeniche del 16 e del 23 febbraio 2020 sfoggia tutta la sua maestria artigiana, le sue ambientazioni e divertenti personaggi, pronti a coinvolgere grandi e piccoli lungo le vie d’acqua, i vicoli e le piazze.
Una magia da vivere grazie alle proposte di Visit Comacchio, che invita i turisti a Consorzio Visit Ferrara - Carnevale sull'acqua a Comacchio - Credit Francesco Cavallari (5)partecipare agli spettacoli e alle tante iniziative che inondano di allegria il cuore antico della città, approfittando per visitare i musei, come il Museo Delta Antico e la Manifattura dei Marinati, e fare escursioni in barca nelle Valli di Comacchio, nel Parco del Delta del Po, con i vecchi casoni di pesca.
Il programma delle due giornate di festa prevede sfilate di bambini, avventure con i pirati, magie e tante animazioni.
Alle 14.00 vengono presentate le barche allegoriche e gli equipaggi, che poi sfilano dal ponte monumentale dei Trepponti con i gruppi mascherati lungo i percorsi Consorzio Visit Ferrara - Carnevale sull'acqua a Comacchio - Credit Francesco Cavallari (4)d’acqua, fra esibizioni di danza, musica, divertimento e la distribuzione di crostoli, caramelle, dolciumi e stelle filanti.
Tra gli spettacoli, la clownerie di Mr Goodman che inonderà tutti di una pioggia di bolle fra gag e poesia, il Teatro dei burattini, il laboratorio di piccolo circo con lo show di magia comica, le esibizioni delle compagnie di danza, la premiazione delle maschere più belle.
Con Visit Comacchio, fino al 23 febbraio 2019, l’offerta “Carnevale sull’acqua” prevede il soggiorno di 2 notti in b&b nel centro storico di Comacchio e colazione, un’escursione nelle Valli di Comacchio, l’ingresso al Museo Delta Antico con possibilità di visita guidata, l’ingresso alla Manifattura dei Marinati, con prezzi a partire da 119 euro a persona.

Visit Comacchio
Strada Statale 309 Romea, Comacchio (FE)
Tel: 0533307030, 3460921618
E-mail: info@visitcomacchio.it
Sito Web: www.visitcomacchio.it

Capodanno: il countdown è infuocato a Ferrara e a Comacchio

Riceviamo e pubblichiamo
Tanti gli eventi di Natale e Capodanno 2020 a Ferrara e Comacchio, che culminano con originali cenoni nei palazzi storici e gli incendi del Castello Estense e del Ponte dei Trepponti. Vacanze speciali di fine anno con Visit Ferrara e Visit Comacchio.

Consorzio Visit Ferrara - Comacchio (5)Il Castello Estense di Ferrara si illumina di colori straordinari, che cambiano ogni giorno, mentre lo scenografico Ponte dei Trepponti di Comacchio diventa infuocato l’ultima notte dell’anno. Le piazze rinascimentali ferraresi e i canali della città sull’acqua si vestono a festa, tra luminarie, fontane danzanti, mercatini artigianali e speciali cenoni nei palazzi storici. Il periodo natalizio nella provincia ferrarese regala a fine anno eventi ed emozioni, che culminano con l’incendio del Castello Estense di Ferrara a Capodanno, annoverato tra gli spettacoli più belli del mondo, e lo show piro-musicale sulle acque nel cuore di Comacchio. Per questo vale la pena concedersi una vacanza nella città estense e nel suo territorio, cogliendo i vantaggi e le proposte di soggiorno del Consorzio Visit Ferrara, che ha pensato a pacchetti e programmi ideali per godere della fine del 2019 tra arte, gastronomia, cultura e tante soprese.

A Ferrara un vortice di eventi natalizi
Gli eventi natalizi a Ferrara si svolgono fino al 6 gennaio 2020. Lo scorso 16 novembre con l’inaugurazione delle luminarie della città, hanno aperto anche le casette di legno del Fideuram Christmas Village in Piazza Trento e Trieste. Si potranno ammirare le maestose mura del Castello Estense decorarsi di colori e scenografie diverse, ogni sera dalle 17.30 alle 6.00 del mattino. Le luci sul maniero vedranno momenti speciali con carrellate di colori, in occasione di eventi particolari. Nel Giardino delle Duchesse è aperta una bellissima pista da pattinaggio. Il 15 dicembre Palazzo Crema si animerà con Consorzio Visit Ferrara - Nataleil presepe vivente mentre il 21 dicembre Piazza Trento e Trieste sarà lo scenario di un concerto gospel e spiritual. Il Castello Estense sarà protagonista per tutto il periodo di scenografie multicolor fino nello spettacolo dell’ultima notte dell’anno e poi per l’evento di chiusura, il giorno dell’Epifania.
Con la proposta di Visit Ferrara “Ferrara a Natale” di 2 giorni, valida fino al 6 gennaio 2020 (escluso Capodanno), sono inclusi una notte a Ferrara, visita guidata della città il sabato, cena in ristorante tipico, ingresso alla mostra di Palazzo dei Diamanti “De Nittis e la rivoluzione dello sguardo” con sconto sul catalogo, un light lunch nella caffetteria del Castello Estense, con prezzo a partire da 135 euro a persona.

A Ferrara c’è l’Incendio del Castello Estense
Un’atmosfera incantata pervaderà la città per giungere alle iniziative di Capodanno, che regala ai visitatori eleganti cenoni nei palazzi storici, musica dal vivo dalle 21.30 in Piazza Castello, e l’attesissimo incendio del Castello Estense allo scoccare della mezzanotte, uno spettacolo piro-musicale molto coinvolgente e fuori dal comune, per poi lasciare spazio al dj set fino a notte fonda.
Consorzio Visit Ferrara - Fontane danzanti (1)Per aspettare l’arrivo del 2020, il 31 dicembre, nel piano nobile del Palazzo Municipale si può scegliere l’Apericena a Palazzo, (dalle 18.00 alle 20.00), degustando proposte stuzzicanti, per poi spostarsi al Teatro Nuovo per lo spettacolo teatrale “Makkeroni a Capodanno Makkeroni tutto l’anno”; o magari il Gran Buffet a Palazzo, un cenone classico con menu a buffet (dalle 21.00 alle 23.00). Oppure avere il privilegio di cenare direttamente nel Castello Estense: dalle 19.00 negli Imbarcaderi andrà in scena “A tavola con gli Estensi”, il cenone di Capodanno in stile rinascimentale, con specialità tipiche del territorio, musica d’epoca, ricette tramandate dal cuoco della corte estense, il famoso Messisbugo, e rivisitate da chef della provincia; al piano nobile verrà invece servito il Gran cenone in Castello con menu classico e accompagnamento musicale. Il piano nobile ospiterà inoltre il Primo Pranzo del 2020, il 1° gennaio.
Anche gli eleganti saloni del Ridotto del Teatro Comunale diventeranno il luogo in cui festeggiare le ultime ore dell’anno, assaporando dalle 19.00 il Gran Cenone a Teatro, un esclusivo galà di San Silvestro con piatti raffinati accompagnati da vini di pregio.
Consorzio Visit Ferrara - CastelloPer trascorrere il Capodanno a Ferrara sono diverse le opportunità proposte da Visit Ferrara, da prenotare direttamente su: www.visitferrara.eu
Con il pacchetto Capodanno Light per una notte (da 120 euro a persona) sono compresi una notte in hotel nei dintorni di Ferrara e il cenone del 31 dicembre in un ristorante in centro a Ferrara; con l’offerta di due notti (da 195 euro a persona) oltre al cenone è inclusa anche una visita guidata della città. Scegliendo il programma di 2 notti “Capodanno a Ferrara tra enogastronomia e cultura” (da 270 euro a persona), con 2 pernottamenti con colazione, sono compresi il biglietto d’ingresso alla mostra di Palazzo dei Diamanti, lo sconto del 10% sul catalogo, una visita guidata di Ferrara, cenone e cena in ristorante in centro. Il programma “Capodanno in centro storico a Ferrara” (da 480 euro a persona) comprende invece 2 notti in hotel con colazione a Ferrara, cena in ristorante centrale, cenone di Capodanno e pranzo del 1° gennaio al piano nobile del Castello Estense, una visita guidata della città, il biglietto d’ingresso alla mostra di Palazzo dei Diamanti e lo sconto sull’acquisto del catalogo. Per coloro che scelgono il cenone rinascimentale negli Imbarcaderi del Castello Estense, Visit Ferrara propone l’offerta di 2 notti “Il tuo Capodanno in Castello” (da 300 euro a persona) che include anche la visita guidata di Ferrara, l’ingresso alla mostra di Palazzo dei Diamanti e il pranzo del 1° gennaio sempre in Castello.

A Comacchio, il Ponte dei Trepponti è piroteatrale
La città sull’acqua di Comacchio, con i suoi ponti e canali decorati di luci, diventa a Capodanno la città del fuoco. Il monumentale Ponte dei Trepponti alla mezzanotte che scandisce l’arrivo del 2020 è protagonista di uno show piroteatrale che renderà magico il centro storico della città perla del Parco del Delta del Po. Già dal pomeriggio, dalle Consorzio Visit Ferrara - Comacchio (3)17.30, prenderanno vita nel centro storico spettacoli itineranti e nell’Antica Pescheria si potrà partecipare ad un aperitivo in musica. Alle 19.30 è in programma una visita speciale al Museo del Delta Antico ed in seguito le sale del Palazzo Bellini ospiteranno il Cenone di Capodanno con animazioni musicali. Dalle 23.50 countdown sul Trepponti in attesa della mezzanotte e dello spettacolo pirotecnico, e poi animazioni e dj set fino alle 2 del mattino.
Con Visit Comacchio, una vacanza di 3 giorni e 2 notti in elegante b&b del centro storico e colazione, la Comacchio Museum Pass per visitare i musei e monumenti della città tra cui il Museo Delta Antico, la Manifattura dei Marinati, il cenone di fine anno con menu a base di pesce in un ristorante ricavato in un antico casone da pesca, a partire da 190 euro a persona.

Consorzio Visit Ferrara
Via Borgo dei Leoni 11, Ferrara (FE)
Tel. 0532 783944, 340 7423984
E - mail: assistenza@visitferrara.eu
Sito web: www.visitferrara.eu 

Visit Comacchio
Strada Statale 309 Romea, Comacchio (FE)
Tel: +39 0533 307030, 346 0921618
E-mail: info@visitcomacchio.it 
Sito Web: www.visitcomacchio.it

RP Consiglia un Halloween a Comacchio (Fe) o al Castello di Gropparello (Pc)

rubrica a cura della Redazione
Oggi RP vi consiglia le visite animate due eventi collegati a Halloween: il primo a Comacchio (Fe) e il secondo al Castello di Gropparello.
COMACCHIO (FE): HALLOWEEN È DA PAURA
quando: 31 ottobre 2019
dove: Comacchio (Fe)
ingresso: offerta “Un soggiorno da brivido a Comacchio”, 3 notti con colazione in elegante b&b nel centro storico a partire da 229 euro a persona. Offerta “Ponte di Ognissanti nel Parco del Delta del Po” sono incluse 3 notti in hotel nel cuore del parco con colazione il prezzo è a partire da 182 euro a persona
prenotazioni e informazioni: info@visitcomacchio.it - +390533307030 - 3460921618
sito: www.visitcomacchio.it
Consorzio-Visit-Comacchio-Halloween-2sintesi: la città sull’acqua si anima di creature terrificanti, con tanti eventi tra i canali del centro storico per grandi e piccoli. Sulle acque dei canali si riflettono le ombre di terribili fantasmi, dai ponti si specchiano le forme di zombie spaventosi e sui palazzi antichi e colorati del centro storico streghe e fattucchiere sorvolano il cielo della notte più tremenda dell’anno. Comacchio (FE) per Halloween si trasforma in una città horror fantasy, per accogliere grandi e piccoli a caccia di misteri e di esperienze da incubo. La festa è un’occasione originale per trascorrere il ponte di Ognissanti nella città sull’acqua, approfittando del weekend lungo per esplorare la splendida natura che si tinge d’autunno del Parco del Delta del Po, tra escursioni a piedi, in bicicletta o in barca. Dal pomeriggio del 31 ottobre 2019 tra le vie di Comacchio si possono incontrare o magari “evitare”  i Cavalieri della Morte, con il Tirannosauro Rex e Carnotauro, indomiti sputafuoco, maghi e misteri. Nei pressi della Torre dell’Orologio, l’Horrorificio truccabimbi trasforma i piccoli in creature mostruose, Mythos il trasformista si occupa del makeup professionale di Halloween e si può partecipare ad un concorso a premi per diventare la più brutta del reame. Non manca il tradizionale momento della caccia ai dolcetti o scherzetti mostruosi e tanti momenti musicali fino a notte. Da non perdere, al Ponte dei Trepponti, il Labyrinth Orror e la gara di intagliatori di zucche tra i canali della città. 
(fonte Ella Digital)
GROPPARELLO (PC): CENA CON DELITTO PER IL DILETTO DEI BAMBINI
quando: sabato 2 novembre 2019
dove: Castello di Gropparello - Via Roma 84, 20025 – Gropparello (PC)
costo: 36 euro
prenotazioni e informazioni: Tel. 0523855814 - info@castellodigropparello.com
sito: www.castellodigropparello.it - www.castellodigropparelloeventi.it
Castello-di-Gropparello-Cena-con-delittosintesi:  ci sono tanti misteri tra le mura di un antico maniero. E alcuni di essi possono essere degli autentici giochi da ragazzi. Anzi, da bambini. Progettata come un’esperienza generalmente rivolta agli adulti, la classica Cena con Delitto del Castello di Gropparello (PC) si fa invece piccina per diventare un divertente intrigo alla portata dei piccoli appassionati del giallo tra gli 8 e i 12 anni, che sabato 2 novembre 2019 si trovano a dover sciogliere i nodi di una vicenda oscura, paurosa ma non troppo, senza l’aiuto di mamma e papà. Riusciranno i baby-investigatori a smascherare colpevoli, svelare complotti e scongiurare pericoli? Al costo di 36 euro, la serata comprende la vestizione in costume, l’animazione e il menu a base di aperitivo con succo d’arancia, hamburger di chianina con patatine, torta cioccolatina con gelato, acqua, una coca cola o té freddo per ciascuno. Ogni bambino deve avere al seguito almeno un genitore che si ferma a cena nella Loggia dei Leoni, dove è disponibile il menu à la carte.
(fonte Ella Digital)

È la festa della regina delle Valli, la 21ª Sagra dell’Anguilla di Comacchio

Riceviamo e pubblichiamo
Dal 28 settembre al 13 ottobre 2019 per 3 weekend la città sull’acqua celebra il suo prodotto più prelibato con tanti eventi e stand gastronomici, da vivere con Visit Ferrara e Visit Comacchio.

Consorzio-Visit-Ferrara-Sagra-dellAnguilla-Credit-Roberto-Cavallari-6Alla brace o marinata, la regina delle Valli di Comacchio (FE) è celebrata in tutte le salse  nei weekend dal 28 settembre al 13 ottobre 2019 per la 21ª Sagra dell’Anguilla, evento speciale che esprime l’identità della città marinara e del suo territorio e richiama tanti turisti e buongustai. Per tre fine settimana la scenografica città sull’acqua spande i profumi delle tante varietà di ricette a base di anguilla tra i suoi ponti e canali, svelando la tradizione della manifattura in un mix di gastronomia, cultura popolare ed esperienze da vivere nel Parco del Delta del Po, con i vantaggi del Consorzio Visit Ferrara e Visit Comacchio.
Visit-Ferrara-Manifesto-Sagra-dellanguilla-2019Degustazioni a base di anguilla, di pesce di mare e di valle preparati dai marinai di Comacchio presso lo stand gastronomico di Via Fattibello (che quest’anno aderisce alla campagna plastic free) e dai cuochi dei ristoranti che rivisitano piatti antichi in chiave moderna, e il percorso espositivo con prodotti agricoli, tipicità locali, artigianato, manufatti artistici e dolciumi animeranno il centro storico. Inoltre si potrà partecipare alle escursioni in barca, a piedi, in bicicletta, in pulmino elettrico o in trenino nella cornice del Parco del Delta del Po, con il percorso museale tra gli antichi casoni delle valli e le batane, imbarcazioni tipiche,  immersi in uno scrigno di biodiversità di 800 km2, un luogo unico in Europa per gli amanti della natura. Da non perdere, le visite alla Manifattura dei Marinati, che racconta la memoria della lavorazione dell’anguilla, oggi presidio Slow Food, ed un tempo cuore dell’economia e dell’artigianato della gente di Comacchio e al Museo del Delta Antico.
Lo stand gastronomico ubicato in Via Fattibello è aperto il sabato e la domenica dalle ore 11.30 alle 15.00 e dalle ore 18.00 alle 22.00.
Consorzio-Visit-Ferrara-Sagra-dellAnguilla-Credit-Roberto-Cavallari-8Con Visit Ferrara, il pacchetto di due giorni comprende: una notte in hotel a Ferrara, con pranzo tipico e visita guidata nella città estense, una degustazione di vini e prodotti tipici in azienda agrituristica a Comacchio, un pranzo negli stand della Sagra dell’Anguilla e un Comacchio Museum Pass per entrare nei musei, inclusa un’escursione in motonave nelle Valli di Comacchio, con prezzo a partire da 135 euro a persona.
La proposta di tre giorni, include una notte in più a Ferrara (2 notti), un pranzo tipico nella città estense e un’escursione in motonave nel Delta del Po in più, con prezzo a partire da 185 euro.
Consorzio-Visit-Ferrara-Sagra-dellAnguilla-Credit-Roberto-Cavallari-2Un’altra offerta di Visit Comacchio include due notti in B&B nel centro storico di Comacchio con colazione, il Comacchio Museum Pass, una divertente visita guidata nel centro storico e un’escursione in minibus nelle Valli di Comacchio per raggiungere l’area di nidificazione dei fenicotteri. Il prezzo è a partire da 169 euro a persona.
La proposta di tre notti di Visit Comacchio prevede il soggiorno in un nuovissimo hotel al Lido degli Estensi o al Lido di Spina, il Comacchio Museum Pass, un’escursione in canoa nelle Valli di Comacchio, un’escursione in bicicletta alla vecchia salina di Comacchio con noleggio bici incluso. Il prezzo è a partire da 189 euro a persona.
Le foto sono di Roberto Cavallari (Fotoclub Comacchio) per Comune Comacchio.

Per informazioni e prenotazioni: Consorzio Visit Ferrara
Via Borgo dei Leoni 11, Ferrara (FE)
Tel. 0532 783944, 340 7423984
E – mail: assistenza@visitferrara.eu
Sito web: www.visitferrara.eu

 

Ferrara Buskers Festival®: dal 22 agosto al 1° settembre la 32ª edizione

Riceviamo e pubblichiamo
Il 32° Ferrara Buskers Festival® torna alle origini riscoprendo l’anima della musica e delle culture del mondo “a cappello”, con nuove esperienze immersive. Dal 22 agosto al 1° settembre, circa 130 spettacoli al giorno tra le strade ferraresi, nello spirito di Copenaghen. Gli spettatori sempre più protagonisti di esperienze nella musica del mondo.

Ferrara-Buskers-Festival®-Musicisti-6Ritorna alle origini il Ferrara Buskers Festival®, la 32ª Rassegna Internazionale del Musicista di Strada, in scena dal 22 agosto al 1° settembre 2019, conducendo i tanti spettatori che arrivano da tutto il mondo nell’atmosfera autentica di libertà e condivisione della musica da cui è nata l’idea della manifestazione, la più antica d’Europa e la più grande del mondo. Si comincia da Mantova, la tappa inaugurale del 22 agosto, per spostarsi a Comacchio il 23 agosto e poi per la prima volta a Cesenatico il 26 agosto. Nel fine settimana del 24 e 25 agosto e poi dal 27 agosto al 1° settembre, i musicisti si esibiranno a Ferrara, tra il Castello Estense e i bellissimi palazzi e monumenti della città, le strade e le piazze, che da quest’anno saranno più numerose, per riqualificare con la cultura della musica nuovi spazi del centro storico.

Ferrara-Buskers-Festival-Cuarteto-Nelken-Foto-di-Marco-Tamburrini

foto Marco Tamburrini

L’atmosfera delle origini si ritrova sia nella scelta dei venti gruppi di Musicisti Invitati, che si esibiranno durante gli undici giorni dell’evento, di cui alcuni sono buskers che hanno fatto la storia della musica di strada e del Festival, mentre altri sono professionisti che hanno preferito la strada ai talent, sia nelle tante iniziative collaterali che fanno da sfondo ai circa 130 spettacoli al giorno portati in scena da oltre 1000 musicisti ed artisti, con 265 gruppi di Artisti Accreditati. Un’edizione che valorizza in modo ancora più autentico la vera anima busker, che si nutre dell’interazione diretta e del coinvolgimento tra musicisti e pubblico, senza filtri. D’altronde, tutti i buskers si esibiscono “a cappello”, cioè senza cachet, come è proprio della musica di strada, interagendo con gli spettatori che donano spontaneamente le proprie ricompense. In sintonia con lo spirito delle origini, la Città Ospite d’Onore di questa edizione è Copenaghen, capitale che da anni valorizza i musicisti di strada.

Ferrara-Buskers-Festival-Foto-di-Massimo-Benedetti-7

foto Massimo Benedetti

Per la prima volta, gli spettatori potranno partecipare alle Buskers Experience, che si potranno prenotare online: percorsi turistici – denominati Buskers in the City –  tra i luoghi della storia del Festival; i BuskersLAB, cioè laboratori di musica con i musicisti di strada come maestri nei luoghi culturali della città per gli adulti; i BuskeriniLAB, attività creative per i bambini.
Diverse, inoltre, le iniziative per omaggiare Leonardo, nell’anno del cinquecentenario. Una mostra aperta per tutta la durata del Festival nella Via Coperta del Castello Estense, curata dall’Associazione Puedes porterà il maestro liutaio Michele Sangineto, costruttore e musicista degli stessi strumenti abbozzati nel Codice di Madrid di Leonardo Da Vinci.

Ferrara-Buskers-Festival-Notti-di-Buskers-Foto-di-Marco-Tamburrini-1

foto Marco Tamburrini

Gli spettacoli si terranno tutti i giorni dalle 18.00 alle 24.00, ad esclusione di domenica 1° settembre, che vedrà gli artisti esibirsi in strada dalle 17.00 alle 20.00. Dalle 21.00 ci sarà il gran finale a sorpresa in Piazza Castello, sotto lo sguardo del Castello Estense. Nel cortile del maniero, inoltre, ogni notte da mezzanotte in poi i musicisti daranno vita ai concerti delle Notti Buskers, presentate da Puedes. Il Ferrara Buskers Festival® riafferma il suo carattere green e solidale attraverso tante iniziative mirate – come la borraccia plastic free – e in particolare attraverso il Progetto Ecofestival realizzato in collaborazione con Gruppo Hera.

Approfondimento: 32° Ferrara Buskers Festival®  (scarica il pdf)

Info turistiche
Per favorire il soggiorno a Ferrara durante l’evento, sono state stipulate convenzioni con le strutture ricettive e sono stati creati pacchetti turistici ad hoc con vantaggi per i visitatori. Per informazioni, si può cliccare su www.ferrarabuskers.com nella sezione “Info Turistiche”.

Per informazioni: Associazione Ferrara Buskers Festival®
Tel. 0532249337 - Fax 0532207048 - E-mail: r.bottoni@ferrarabuskers.com
russo@ferrarabuskers.com   Sito web: www.ferrarabuskers.com