Riceviamo e pubblichiamo
Nel suo nuovo romanzo l'autore riflette sul fascino che esercita ancor oggi la dottrina nazista e sui suoi pericoli.

Dopo il precedente e toccante IndifesaGiuseppe Cesaro cambia registro ma non stile, consegnandoci un conturbante romanzo nero, “31 APRILE – Il male non muore mai” (La Nave di Teseo) in cui il congegno perfetto del thriller si unisce a una lucidissima riflessione sul fascino esercitato, ancora oggi, dall’ideologia  nazista.

Vera Stark ha quarantacinque anni, una figlia di venticinque, un ex marito che la tormenta ma ha ritrovato l’amore con Alex, un docente di dottrine politiche all’università. Ma Vera è soprattutto una giornalista di razza e ha da poco cominciato un’inchiesta sulla crescita del neonazismo in Germania e, in modo particolare, sul gruppo “31 Aprile”, che vuole riprendere il progetto nazista là dove il Führer lo ha lasciato. Grazie alle sue  ricerche e all’aiuto di due anziani antinazisti  capisce ben  presto che l’orrore  non è alle spalle  e che qualcosa di  strano  accade a Villa  Redenzione,  una casa di cura che nascondeva un tempo un lager. La villa è stata da poco trasformata in un museo da Edna Schein, anziana filantropa, figlia del fondatore di Villa Redenzione, il colonnello delle SS Mäher, processato e giustiziato per i suoi crimini alla fine della guerra.
Ma qual è il rapporto tra Edna Schein, Villa Redenzione e il “31 Aprile”? Come mai molti anziani antinazisti stanno scomparendo? E cosa c’è dietro a questo ritorno alla ribalta  dell’estrema destra?
Sono le questioni a cui Vera dovrà trovare risposta, rischiando la vita e mettendo in  discussione tutto quello che crede di conoscere.
Giuseppe Cesaro, con un romanzo ricco di suspense e colpi di scena, riflette sul fascino che esercita, ancor oggi, la dottrina nazista e sui pericoli che rappresenta per il nostro mondo.

Giuseppe Cesaro (Sestri Levante, 12 marzo 1961) ha cominciato a scrivere professionalmente alla fine degli anni  ottanta. 
Ha pubblicato articoli, racconti, romanzi brevi e graphic novel, e collaborato alla realizzazione di romanzi, mémoire, saggi, biografie e sceneggiature per alcuni tra i più importanti editori nazionali. Dal 1998 è consulente artistico e ai testi di Claudio Baglioni. Nel 2018 La nave di Teseo ha pubblicato il suo primo romanzo Indifesa.

GIUSEPPE CESARO
31 APRILE Il male non muore mai
La Nave di Teseo
collana Oceani
pp. 432, 20 euro