Le false amiche… vanno individuate

di Roberta Pelizer
Un altro caso umano raccontato da Roberta Pelizer: le false amiche.

Spesso e volentieri noi donne ci ritroviamo a scontrarci con una dura realtà, ovvero, quella di scoprire che una nostra cara amica in realtà si è rivelata una vera e propria “falsa amica” e i segnali legati a forti sospetti ci sono sempre stati ma noi, puntualmente, l’abbiamo giustificata perché, come si suol dire, occhio non vede cuore non duole e abbiamo preferito sotterrare segnali ben chiari cercando inutilmente di placare una tossicità per noi che avrebbe sicuramente procurato una sofferenza maggiore.
La “rosicona” è in assoluto la peggiore di tutte perché è la tipica amica che non riesce mai a essere sinceramente felice dei nostri successi che essi siano sentimentali, di lavoro o professionali ed è sempre pronta a sfornare battutine e cattiverie gratuite nascondendole come esempi di grandissima onestà nei nostri confronti e offuscano il vero nocciolo del problema ossia che quest’ultima è fondamentalmente gelosa di noi e sotto sotto spera sempre in un nostro fallimento.

La “profittatrice” invece è quella che ci accusa sistematicamente di non farci mai sentire e di non prestarle la dovuta attenzione quando poi, invece, è lei la prima a usufruire delle agevolazioni dei nostri successi che si traducono in ingressi fighissimi, regali e facilitazioni di ogni genere e comparsate qua e là.
L’“egocentrica e viziata” è una manipolatrice molto subdola che maschera il proprio egocentrismo illudendo noi amiche di essere realmente interessata ai nostri problemi e alle nostre sofferenze ma in realtà sotto sotto prova un piacere immenso nel sentirci temporaneamente abbattute e dietro ad un ipotetico atteggiamento di conforto, in realtà, riversa su di noi situazioni nelle quali magari è invischiata lei stessa dando giudizi: molto velenosa e pericolosa va assolutamente individuata e abbandonata in maniera repentina.

La “logorroica”, invece, è la classica che parla, parla, parla e sembra che non riesca proprio a fare altro esattamente come un fiume in piena e nessuno è capace di arginare questa furia nel parlare senza ovviamente lasciare spazio agli altri interlocutori e si avvalora della libertà di sparare giudizi a mo’ di mitraglietta e non dimostra affatto la stessa propensione nell’ascolto verso le amiche che scambia spesso e volentieri più come delle psicologhe.
In definitiva quando ci accorgiamo di aver individuato la falsa amica l’unica e la prima cosa da fare è quella di allontanarla quanto prima perché tanto lei non cambierà mai, anzi sicuramente con il passare degli anni potrà solo peggiorare, quindi, per la nostra salvaguardia, l’unica soluzione è quella di interrompere ogni rapporto perché tanto quest’ultimo non porterà mai da nessuna parte.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: