rubrica a cura di Fabrizio Capra
Ivan Granatino l'artista campano in ascesa: dopo Sanremo, il nuovo album. Kali Uchis dirige il videoclip del suo brano “telepatía”. Francesca Battiato: “Mr. Las Vegas” il nuovo singolo che mette in evidenza la crescita dell'artista. Samaritano feat. Mimmo Cavallo: “Caffè nero Bollente” secondo singolo estratto dall’album“Convergenze”.

IVAN GRANATINO
Ivan Granatino
l’abbiamo apprezzato sul palco dell’Ariston in qualità di super ospite in feat con Gigi D’Alessio che lo ha voluto nel suo nuovo inedito “Guagliune” insieme a Enzo Dong, Lele Blade e Samurai Jay, ma la sua carriera parte da molto lontano. Il suo percorso è “vecchio stile”, fatto di piccoli passi e di tanta tenacia. Più di un decennio di gavetta, in cui ha avuto molteplici esperienze musicali, ma si è cimentato anche in veste di attore, fino alla recente apparizione sanremese che anticipa e lancia il nuovo lavoro di Granatino, quello che viene definito “L’album più urban mai scritto“. Oggi, a tutti gli effetti, Ivan, può considerarsi un artista pop urban perché continua a sperimentare la musica partenopea, finalmente sdoganata e la prossima sfida sarà proprio un mix di contaminazioni. Ivan è uno dei precursori di questa nuova scena che ha numeri record, insieme a Franco Ricciardi suo ex produttore. Ivan nasce a Caserta e fin da piccolo inizia a muovere i primi passi nel mondo della musica grazie al padre, interprete di musica classica napoletana, che gli trasmette la passione per quello che è diventato il suo lavoro.

KALI UCHIS
Kali Uchis
, fresca del Grammy Award, dirige il videoclip del suo brano “telepatía”, hit già divenuta virale e in testa alle classifiche in tutto il mondo. Il video è disponibile qui: https://KaliUchis.lnk.to/telepatiavid La clip è stata girata nella città natale dell’artista, Pereira, in Colombia ed è una sorta di ‘riscoperta delle proprie origini’ per l’artista. “La canzone è nata in tutta spontaneità e naturalezza e volevo che anche il video fosse così  – racconta Kali Uchis – nulla di eccessivamente elaborato, solo la magica e naturale bellezza del mio Paese e della mia casa: la Colombia”. “telepatía” è tratto dal secondo album in studio di KaliSin Miedo (del Amor y Otros Demonios) ∞”. Il disco è stato prodotto da Tainy e contiene i brani “te pongo mal (prendelo)” , “La Luz” con Jhay Cortez, “Aquí Yo Mando” con Rico Nasty e una collaborazione con   PARTYNEXTDOOR in “Fue Meyor”. Di recente, Kali ha anche vinto il suo primo Grammy Award per Best Dance Recording col il brano di Kaytranada “10%”. È anche l’unica donna ad essere nominata nella categoria “Favorite Pop Album” ai Latin Music Award che si terranno il prossimo 15 aprile in Florida. Cresciuta tra la Virginia e la Colombia, Kali Uchis è salita alla ribalta con il suo progetto Por Vida nel 2015. Il suo album di debutto, Isolation, è uscito nel 2018 e ha ricevuto il plauso della critica in tutto il globo, venendo inserito nel Best Of di Rolling Stone, Pitchfork, NPR, Vulture e molte altre testate prestigiose. L’artista ha collaborato dentro e fuori dal palco con artisti quali Gorillaz, Jorja Smith, Juanes, Diplo, Major Lazer, Tyler the Creator, Daniel Caesar, Bootsy Collins, Snoop Dogg, Kaytranada, Leon Bridges. Si è esibita al Tropicalia e al Coachella, al Governors Ball, al Bonaroo, all’Austin City Limits e Lollapalooza.

FRANCESCA BATTIATO
Francesca Battiato
, “Mr. Las Vegas” è il nuovo singolo che mette in evidenza la  crescita dell’artista. Il  linguaggio  è più diretto e disincantato rispetto ai lavori precedenti che avevano un sapore più romantico e  sonorità etniche. Il testo  mette in correlazione valori, soldi, amore, una tematica particolare e insolita,  dove spicca la storia di un giovane uomo nella scalata verso il successo  che  nel corso del tempo perde per strada amicizie vere e affetti importanti, dando di se un immagine estremamente brillante ma in contrapposizione con il buio che ha dentro,  un contrasto di luci e ombre. La cantautrice affronta di petto un tema inusuale: “È la metamorfosi di un uomo… un personaggio simile a Jack Dawson nel film “Titanic” che diventa una sorta di Jordan Belfort protagonista di “The Wolf of Wall street” (Per altro film interpretati entrambi dallo stesso Di Caprio)”dice Francesca, una storia d’amore bellissima e pulita che si trasforma. Supporter ai concerti di differenti artisti tra cui Omar Pedrini (Timoria), Neri per caso; Alberto Fortis e apertura delle selezioni Liguri di “Miss Italia”. Il primo progetto “Mi raggiungi” era corredato da video clip musicale diretto dal regista Naù Germoglio, già video maker, tra gli altri, per Nina Zilli.

SAMARITANO feat. MIMMO CAVALLO
Il 9 aprile esce in digitale e in radio “Caffè nero Bollente” (distribuzione Artists First, clicca qui per pre-save) di Samaritano feat. Mimmo Cavallo, secondo singolo estratto dall’album  “Convergenze”:  anche questo brano, come il primo singolo “Adesso con chi stai?” (feat. Mario Venuti), che ha superato i 50 mila streams (guarda il video), è stato interpretato dal cantautore siciliano insieme al suo autore, Mimmo Cavallo (cantautore pugliese che ha ottenuto successo alla fine degli anni ’70 con “Siamo meridionali” e “Uh mammà”), che scrisse questa canzone per Fiorella Mannoia in occasione della sua prima apparizione al Festival di Sanremo nel 1981. “Caffè nero Bollente” racconta di una donna insoddisfatta, un testo forte che divenne anche un punto di riferimento del movimento femminista italiano. Lo sfogo di una donna legata ad un uomo che non la ama più che, ciò nonostante, in un inverno colore caffè nero bollente, seppure rabbiosa e angosciata in una casa che è una galera, riprende la forza per dire che non ha bisogno di nessuno e che si basta da sola. La produzione artistica è di Salvatore Samaritano (voce) e Roberto Mezzatesta (piano, tastiere, synt), che si è occupato anche degli arrangiamenti. Hanno collaborato al brano Fulvio Buccafusco al basso e Antonino Anastasi alla batteria. La voce di Mimmo Cavallo è stata registrata da Palmiro Nigro presso Studio PN Production (Monteiasi,TA). Il disco, che vedrà la luce a fine 2021, rende omaggio in chiave pop-jazz agli autori e ai brani che hanno fatto la storia della canzone italiana, un progetto discografico in cui collaborano due voci, due anime: quella dell’autore stesso e quella di chi ne ha immaginato una metamorfosi, una contaminazione. Gli ospiti del disco sono: Nino Buonocore, Bungaro, Mariella Nava, Pierdavide Carone, Vittorio De Scalzi dei New Trolls, Gianni Donzelli degli Audio2, Mario Venuti, Lello Analfino dei Tinturia, Rosario Di Bella, Cirrone..