rubrica a cura di Fabrizio Capra
Oggi è uscito “Mioddio” il nuovo singolo del giovane artista Klaus Noir. “Mi Manca” è il secondo singolo di PopLuc. Un nuovo progetto per Nico Maraja in attesa del nuovo album.
foto Nicolò Restaini

KLAUS NOIR
Oggi, mercoledì 17 marzo, è uscito in digitale “MIODDIO” (Nikto/Artist First), il nuovo brano del giovane artista KLAUS NOIR (al secolo Nicolò Restaini), che ci mostra il volto di un moderno cantautorato in un cupo viaggio tra “l’Es, l’Io e il Super Io”. Inoltre, da oggi è online il video del brano (link al video) https://bit.ly/3qS91eT. Il brano parla del legame indissolubile tra amore e morte e dell’eterno conflitto tra la perfezione di un’idea – che nella sua impeccabilità rimane vuota, apatica – e la drammatica realtà, inaccettabile nella sua vera forma. Il video, scritto, prodotto e diretto dallo stesso KLAUS NOIR e dal regista barese Enrico Acciani, si concentra sull’allegoria delle statue come trasfigurazione dell’amore idealizzato, alla fine del quale restano solo ricordi, come involucri vuoti, esteticamente intatti ma corrotti all’interno. L’Eros, raffigurato dalla donna intenta a spogliare il protagonista dal grigiore delle statue, simboleggia la rinascita di un sentimento, seppur carnale, e il desiderio di poter morire di nuovo per qualcuno.

POPLUC
Mi Manca” è il secondo singolo di PopLuc. La canzone è un’intensa riflessione sul vero valore della vita in cui il cantautore si è lasciato andare nella stesura del testo, poiché ha vissuto in prima persona gli eventi narrati. È  una dichiarazione pubblica su un periodo buio della vita del musicista e senza troppi giri di parole si affrontano difficili temi come la solitudine, il bullismo, il timore di perdere qualcuno, le differenze sociali, la depressione e il suicidio, trasformando dei tabù in solidi messaggi di speranza, con lo scopo di farsi sentire da una società ormai pigra e fredda. Così nel ritornello si canta la frase “mi manca l’aria”, proprio per sottolineare la difficoltà enorme che si prova nel tentare una risalita verso la luce. Tutte queste emozioni vengono raccontate attraverso una melodia dolce e nostalgica, caratterizzata da un incisivo mix di archi e chitarre distorte, che gridano insieme alla voce di PopLuc. È forse il brano più introspettivo dell’artista ed è accompagnato da un video molto singolare. Alla fine, non è altro che la storia di una conclusione che lentamente diventa un nuovo inizio. La felicità va cercata e poi custodita, perché vivere è un diritto che nessuno può cancellare.Link al video

NICO MARAJA
Un nuovo progetto per NICO MARAJA in attesa del nuovo album previsto tra l’estate e l’autunno. Il musicista, cantautore e scrittore romano di origini lecchesi firma infatti la colonna sonora di “A capofitto”, uno spettacolo teatrale per bambini del Teatro Mongiovino di Roma e della compagnia Stralunó Teatro che ha debuttato dal vivo in ottobre e successivamente online, a causa delle restrizioni dovute alla pandemia, con due repliche: il giorno di Natale e quello di Capodanno. La colonna sonora di “A CAPOFITTO, pièce ispirata alle storie di Alice Cascherina di Gianni Rodari, è ora disponibile su tutti i digital store e le principali piattaforme streaming. Si tratta di sei brani originali di musica contemporanea che guardano alle composizioni di Philip Glass, più una canzone, “LA CANZONE DEL CASCHERINO”, il cui video è visibile su YouTube. Inoltre a breve Nico Maraja pubblicherà il video del brano “Io che amo mille cose”, il singolo uscito in contemporanea con il suo secondo libro dal titolo “Dell’amore e altre forature” (edizione Ediciclo). L’uscita apre la strada al quarto disco del cantautore che si intitolerà “Imenotteri & Cosmi”, un dialogo tra esseri piccoli come insetti e realtà grandi come cosmi. Le atmosfere sono quelle oniriche e rarefatte tipiche della canzone d’autore firmata Nico Maraja, un tratto distintivo unico e originale.

TIZIANA ANDREOLI E MORENA RIZZI
Fuori il brano “Oggi mi manchi” della cantante Tiziana Andreoli con Morena Rizzi autrice del testo, entrambe bolognesi. Il singolo è un omaggio all’amicizia vera, proprio quella che lega le due artiste da diversi anni e che hanno voluto omaggiarla insieme con questa uscita discografica. La canzone è una piacevole melodia soul e jazz che si poggia su un “tessuto armonico” composto interamente dalla stessa cantante e suonato da validi musicisti che lo hanno ulteriormente impreziosito: Claudio Castellari al pianoforte, Toni Moretti al contrabbasso e Nancy Luduena alla batteria. Tiziana Andreoli descrive il brano così: “Nasce dalla storia di una vera amicizia tra me e Morena, autrice di questo meraviglioso testo, una persona che è entrata nella mia vita tanti anni fa grazie alla musica e per fortuna non ne è più uscita. Mi colpì la sua simpatia e la sua esuberanza, molto distante dal mio essere riservata e introversa, non avremmo potuto essere più diverse. Cominciammo a conoscerci sempre meglio fino a consolidare un rapporto di fiducia e a condividere tanta musica. Quando mi trasferii tra Trieste e Roma per lavorare con la mia musica, Morena mi sostenne con entusiasmo, accompagnandomi alla partenza di un viaggio che durò più di un anno. Un giorno una lettera, che ho sempre custodito, iniziava così – Oggi mi manchi tanto, in questi giorni grigi dove magari due chiacchiere e un caffè sarebbero una buona spalla per entrambe … mi manchi- una magia di amore che oggi abbiamo trasformato in musica. La fusione del testo di Morena con la mia musica e voce, impreziositi dal magistrale apporto di grandi musicisti, Claudio Castellari al pianoforte, Toni Moretti al contrabbasso e Nancy Luduena alla batteria, hanno dato vita al senso poetico di “Oggi mi manchi”, dal sound sviluppato inevitabilmente verso un gusto jazzistico”. Oggi mi manchi è online sul canale YouTube a questo link