Riceviamo e pubblichiamo
20 performance trasmesse in live streaming da 20 case diverse attraverso le 20 regioni italiane. IONOI diventerà anche un documentario diretto da Nico Vascellari co-prodotto da The Apartment, società del gruppo Fremantle, e Codalunga.

IONOI è un progetto di Nico Vascellari che si sviluppa in 20 performance domestiche per 20 giorni consecutivi attraverso le 20 regioni italiane raccontando uno spaccato dell’Italia tramite il viaggio di una band.
Dopo un anno di chiusure e di totale incertezza per un intero sistema culturale, il progetto si interroga su cosa potrà significare tornare alla normalità. Da luogo in cui siamo “chiusi” la casa diventa il teatro, il museo, il cinema, il club: uno spazio dove inventare nuove modalità operative, in maniera positiva e propositiva.
I Ninos Du Brasil, band nella quale lo stesso artista milita, saranno in tour dal 26 marzo al 14 aprile facendo tappa ogni giorno in una casa diversa: le performance si svolgeranno all’interno di contesti domestici traducendosi in un momento intimo, che annulla totalmente il distacco tra artista e pubblico e si adatta ai proprietari di casa e all’ambiente in cui si svolge.
IONOI culminerà nel documentario, con la regia di Nico Vascellari, co-prodotto da The Apartment, società del gruppo Fremantle, e Codalunga

Nico Vascellari

Entrando a contatto con situazioni tra loro molto diverse, la band si aprirà a dinamiche inusuali e dialoghi diversificati con persone note e meno note, tutte con una storia da raccontare su come sia cambiato il loro modo di vivere e di fruire la cultura, in relazione alle loro solitudini così come alla loro sfera sociale.
Le performance verranno trasmesse in live streaming dal canale YouTube di Codalunga e comunicate attraverso i canali Instagram di Nico VascellariCodalunga e Ninos Du Brasil, appoggiandosi anche ai canali degli ospitanti, che verranno annunciati giorno per giorno.
Il progetto si basa su un concetto esteso di performanceIONOI è un singolare racconto dell’Italia in un tempo particolarmente complicato, in cui gli italiani, attraverso un evento culturale che entra nelle loro case, dalle grandi città alle province più remote, diventano protagonisti e partecipi di qualcosa di cui sono sempre stati spettatori.
Attraverso questo atto collaborativo tra le parti il progetto trae forza dai suoi sostenitori, per ”disarroccare” posizioni culturali miopi che da più di un anno attendono sonnolenti un ritorno alla normalità sempre più lontano. È questo il momento di inventare finalmente una normalità diversa, conforme ai tempi che viviamo e alla nostra necessità di raccontarci. 
Gli eventi si svolgeranno nel totale rispetto delle normative anti-COVID.