Venerdì Rai: gli anarchici del 1800 e il film “Il tabaccaio di Vienna”

Riceviamo e pubblichiamo
Domani, venerdì 5 marzo, trai i programmi Rai segnaliamo: a “Passato e Presente” si parla degli anarchici dell’Ottocento. Tratto dal romanzo omonimo verrà trasmesso il film “Il tabaccaio di Vienna”.

“Passato e Presente”: morte al tiranno. Anarchici del 1800
Negli ultimi due decenni del XIX secolo una spaventosa ondata di attentati scuote l’Europa. A compierli sono per la maggior parte degli anarchici italiani. A “Passato e Presente”, in onda venerdì 5 marzo alle 13.15 su Rai3 e alle 20.30 su Rai Storia, Paolo Mieli analizza le vicende e le origini del terrorismo anarchico italiano con la professoressa Elena Papadia. Nel giugno 1894 Sante Caserio uccide con una pugnalata il Presidente della Repubblica francese Sadi Carnot. Nell’estate 1897 Michele Angiolillo spara tre colpi di rivoltella al presidente del Consiglio spagnolo Antonio Cánovas del Castillo. Ma la morte che più di tutte colpisce l’opinione pubblica internazionale è quella dell’imperatrice d’Austria Elisabetta di Wittelsbach, detta Sissi, il 10 settembre 1898. A ucciderla, a Ginevra, con una lima usata a mo’ di pugnale, è ancora un anarchico italiano: Luigi Lucheni. Passano meno di due anni ed è la volta del re d’Italia Umberto I di Savoia. Già scampato a due attentati, il 29 luglio 1900 viene assalito da Gaetano Bresci, che esplode contro di lui quattro colpi di rivoltella. Il regicidio chiude l’epoca del terrorismo, che, sotto la bandiera nera dell’anarchia, ha insanguinato l’Europa.

“Il tabaccaio di Vienna”: diretto da Nikolaus Leytner con Simon Morzé, Bruno Ganz e Johannes Krische
Il tabaccaio di Vienna” è il film, tratto dall’omonimo libro di Robert Seethalert, in onda su Rai Premium (canale 25 del digitale terrestre) venerdì 5 marzo alle 21.20, diretto da Nikolaus Leytner con Simon Morzé, Bruno Ganz e Johannes Krische. Il diciassettenne Franz si reca a Vienna per lavorare come apprendista in una tabaccheria. Qui, ha modo di incontrare Sigmund Freud, un cliente abituale con cui rapidamente forma una singolare amicizia. Quando si innamora della ballerina Anezka, Franz cerca consiglio nel famoso psicanalista, costretto ad ammettere che anche per lui l’universo femminile rappresenta un grosso enigma. Intanto sull’Austria incombe l’annessione al Terzo Reich.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: