Riceviamo e pubblichiamo
Dal 5 al 19 marzo tre incontri via ZOOM organizzati dal Collegio Universitario S. Caterina di Pavia  per riflettere su un nuovo modo di intendere uno dei settori produttivi più importanti del Made in Italy. Primo appuntamento con Marina Spadafora, ambasciatrice internazionale della "fair fashion".
Marina Spadafora

La stilista Marina Spadafora inaugura un ciclo di tre incontri organizzati dal Collegio Universitario S. Caterina di Pavia e dedicati a “Moda e sostenibilità- problematiche della fast fashion e alternative consapevoli”.
Gli incontri si terranno sulla piattaforma Zoom, con iscrizione da effettuare al link segnalato sul sito del Collegio: www.collegiosantacaterina.it
Si inizia venerdì 5 marzo alle ore 18 con “La rivoluzione comincia dal tuo armadio”, un intervento di Marina Spadafora, stilista già collaboratrice di Ferragamo, Prada, Miu Miu e Marni, e oggi ambasciatrice a livello internazionale della “fair fashion”, un nuovo modo di intendere la moda: etico e sostenibile. Marina ha ricevuto il premio Women Together delle Nazioni Unite nel 2015 a New York e ha fatto un TEDx Talk sulla moda sostenibile nel 2014. Nel 2020 ha scritto il libro “La rivoluzione comincia dal tuo armadio” con Luisa Ciuni pubblicato da Solferino Libri.

Camilla Mendini

Mercoledì 10 marzo, sempre alle ore 18, si parlerà di “Fashion e diritti umani: vecchie e nuove sfide” con Angelica Bonfanti, docente di Diritto internazionale all’Università degli Studi di Milano.
Gli appuntamenti si concluderanno venerdì 19 marzo, ore 18, con un confronto dal titolo “Tessere moda sostenibile”. Interverranno Cinzia Congia e Amanda L. Smith di Maeko, azienda milanese produttrice di tessuti e filati naturali, con Camilla Mendini designer e social media creator specializzata in moda sostenibile e lifestyle sostenibile, premiata come Top Green Influencer e creatrice di contenuti per un pubblico interessato a vivere in maniera ecosostenibile e green.