Riceviamo e pubblichiamo
Domani, martedì 23 febbraio, tra i programmi Rai: Antonio Banderas è l’attore protagonista dell’action movie “Vendetta finale”. La storia di Dusan Popov, il vero James Bond.

“Vendetta finale”. Protagonista dell’action movie Antonio Banderas
La prima serata di martedì 23 febbraio alle 21.20 su Rai4 (canale 21 del digitale terrestre) è dedicata all’azione e vedrà protagonista un vendicativo Antonio Banderas in “Vendetta finale”, solido revenge movie che racconta le vicissitudini di un uomo che, in seguito all’omicidio di moglie e figlia, diventa un campione di incontri clandestini di MMA. E quando il caso di omicidio viene archiviato dalla polizia senza aver trovato i colpevoli, l’uomo decide di utilizzare l’esperienza nelle arti marziali acquisita per farsi giustizia da solo. A seguire, una nuova puntata di “Wonderland” il magazine di Rai4 che questa settimana è interamente dedicato ai videogame open world con lo speciale dal titolo Storie infinite e mondi aperti.

“La guerra segreta”: il vero James Bond 
James Bond? In realtà si chiamava Dusan Popov e pare che Ian Fleming lo abbia persino incontrato,  in un casinò, nel 1941. “La guerra segreta”, in onda martedì 23 febbraio alle 22.10 su Rai Storia, racconta le missioni del primo e vero James Bond. Proveniente da una ricca famiglia serba fu paradossalmente reclutato sia da agenti anti-Hitler Abwehr (l’Abwehr era il servizio segreto tedesco), che dall’Mi6, al servizio degli inglesi. Dai file resi noti dai sevizi risulta che Popov passò valutazioni imprecise della forza militare britannica ai tedeschi, dando invece informazioni accurate sugli effetti dei bombardamenti alleati agli inglesi; fu inviato dall’Abwehr negli Stati Uniti dove, si dice, avvertì i servizi segreti statunitensi dell’attacco giapponese a Pearl Harbor (e questa è l’origine della voce che Roosevelt sapeva dell’attacco prima che accadesse). Qui fu arrestato dall’FBI che lo rispedì in Gran Bretagna. Tra le altre missioni incredibili accreditate a Popov, c’è la creazione di un grande (e completamente fittizio) circolo spionistico per i tedeschi in Gran Bretagna. Il documentario esamina leggende e probabili verità sul vero James Bond e racconta come abbia influenzato le azioni statunitensi e tedesche durante la guerra. Popov pubblicò, poi, i suoi ricordi e morì nel 1981.