Riceviamo e pubblichiamo
Non il solito gioco dell’oca, ma un gioco da tavolo tutto da ridere che racconta le vicende italiane dell’ultimo anno. 

Il progetto nasce dall’idea di due amici bolognesi Niccolò Briamonte e Alice Bernardoni durante una cena in casa persi nella noia del coprifuoco.
Tra una partita a un gioco di società e un paio di bicchieri di vino è nata l’idea di creare un gioco che ripercorresse le “straordinarie” vicende sociali che abbiamo dovuto affrontare nell’ultimo anno a causa della pandemia di Covid-19.

In questo gioco, creato sulla base di un classico Gioco dell’Oca, le pedine dovranno affrontare chiusure, decreti, bonus, zone a colori e tanto altro per arrivare fino alla sconfitta del virus e al ritorno alla normalità.
Ma non mancheranno imprevisti, per poter procedere nel gioco, in alcune caselle verrà richiesto un tampone negativo, bisognerà quindi pescare una “carta tampone” e scoprirne il risultato per sapere se si potrà procedere o dovrai aspettare due turni di “quarantena”.

Il progetto, nato a fine 2020, è stato lanciato il 3 Febbraio 2021 con una campagna di crowdfunding sul portale Kickstarter per poter finanziare la prima produzione.
Sulla pagina del progetto (link) si potrà finanziare la produzione del gioco non solo pre-ordinandone una confezione, ma anche accaparrandosi la possibilità di diventare una pedina o una casella del gioco stesso.
Sarà possibile contribuire alla campagna fino al 5 Marzo a questo link.
Il Gioco delL’Ock down” è un progetto nato tra amici, per gioco, e così vuole continuare, con lo stesso spirito. L’obbiettivo quindi, non è quello di trarne profitto, ma di poter condividere con quanta più gente possibile questo nostro delirio da lockdown e farla divertire!!!