Maltus: due singoli in uscita, “Laser” e “Strangers#2”

rubrica a cura di Fabrizio Capra
Dopo “Mexico”, due singoli in uscita: “Laser” il 4 febbraio e “Strangers#2” il 5 febbraio per Maltus. Disponibili Su tutte le piattaforme digitali e in rotazione radiofonica (Flamingo Management / distr. Artist First).
cover Laser

Dopo “Mexico”, l’autore e produttore romano MALTUS, alias Emanuele Delli Cicchi, torna con due singoli prodotti da Flamingo Management/distr. Artist First
Laser”, da giovedì 4 febbraio e, “Strangers#2”, da venerdì 5 febbraio, saranno disponibili su tutte le piattaforme digitali e in rotazione radiofonica.
Laser” è un salto nell’R&B, immagini che si succedono come le foto di un viaggio, un dolce risveglio scandito da una struttura imprevedibile. Le luci che ti svegliano, i ricordi che riaffiorano insistentemente: “E scorrono le storie che non so fermare ormai/Cambi discorso, perdi lo sguardo in su come fai tu/ Solo un momento per non pensarci più o entriamo in loop”.

cover Strangers#2

In “Strangers#2” invece si realizza una narrazione di andate e ritorni in toni chiaroscuri, con un groove trascinante e un riff ribelle. La fine e l’inizio della storia sono ciclici, per conoscersi davvero, secondo l’autore, si deve tornare perfetti sconosciuti. Il brano è già stato pubblicato in inglese nel 2019 con il titolo “Absolute Strangers” e distribuito in America e in Inghilterra.
«Sono affezionato in modo particolare a “Laser”. La sequenza del piano è libera: ha quel respiro che cerco di mettere nella musica – spiega Maltus“Strangers#2”invece è una delle prime cose che ho scritto per questo disco. All’inizio avevo solo un riff e ci ho costruito intorno il resto. È stata una scrittura molto istintiva, per questo motivo ho lasciato il finale in inglese esattamente come l’ho cantata la prima volta».

Crediti
Laser - testo e musica: Emanuele Delli Cicchi; prodotta da: Emanuele Delli Cicchi, Jesse Germanò e Fabio Grande; mix: Jesse Germanò; master: Filippo Passamonti.
Strangers#2 - testo e musica: Emanuele Delli Cicchi; prodotta da: Emanuele Delli Cicchi e Jesse Germanò; mix: Jesse Germanò; master: Filippo Passamonti.
Per Emanuele Delli Cicchi, autore, produttore e voce dietro il progetto pop alternativo Maltus, le dualità ricorrono nella vita e nella musica. Occupandosi di relazioni internazionali, Emanuele fa spesso riferimento alla sua autoproclamata doppia vita. Da studente, si è diviso tra Roma e Londra, lasciando che entrambe le città influenzassero fortemente la sua immaginazione, ricoprendo vari ruoli in diverse band come chitarrista e tastierista. Tra un viaggio di lavoro e l’altro, ha creato il suo primo album (in doppia versione: italiana ed internazionale) traendo ispirazione da una distesa di interessi: la musica di Damon Albarn, di Mark Ronson, The Weeknd, i libri di Michele Mari, le serie TV (il nome di Flash viene da una famosa scena di Mad Men) e l’osservazione dei cambiamenti sociali che si vivono essendo europei oggi. Pieni di riferimenti a libri, film e programmi TV, i suoi brani mischiano stati d'animo diversi e talvolta contrastanti, catturando accuratamente le dualità del suo creatore.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: