a cura della Redazione
Oggi vi proponiamo alcuni spunti su Cagliari, in attesa che si possa riprendere a viaggiare, sempre in completa sicurezza, tra regioni.

Cagliari è caratterizzata da un clima delizioso e da una qualità di vita tra le più alte d’Italia (nel 2020 il capoluogo sardo è al 9° posto) oltre ad essere il porto più importante della Sardegna.
Il capoluogo, situato nella parte meridionale dell’isola, si affaccia nel Golfo degli Angeli.
Sarà il mix di antico e moderno dove la tradizione convive con le moderne tendenze a stupire il visitatore.
Come la capitale d’Italia, Cagliari sorge su setti colli: fu fondata dai Fenici che edificarono il primo nucleo di abitazioni nell’attuale zona di Santa Gilla dove è possibile visitare gli scavi archeologici che ne testimoniano l’origine.

litorale del Poetto

Altra attestazione della presenza fenicia è la più grande necropoli punica esistente al mondo, che si trova sulla collina di Tuvixeddu.
Una delle attrattive principali è il mare cristallino che caratterizza tutta la Sardegna e che raggiunge il suo massimo splendore nel litorale del Poetto che si estende per 8 km tra Cagliari e Quartu Sant’Elena: chilometri e chilometri di spiaggia, lidi, baretti e locali notturni che animano (quando si potrà) il giorno e la notte dei turisti.
Ma esiste anche una natura selvaggia, con lagune e oasi naturalistiche, come lo stagno di Molentargius che offre la possibilità di osservare una avifauna unica in Europa, dove i fenicotteri rosa al tramonto si alzano dall’acqua per deliziare i turisti con una magnifica sorvolata della città.
Altra tappa da non perdere i colli di Cagliari, il Monte Urpinu e il Colle di Bonaria.

Bastione di Saint Remy

Il Monte Urpinu, uno dei luoghi più gettonati tra gli amanti delle escursioni tra pineta, sentieri e laghetti; il Colle di Bonaria, invece, è famoso perché ospita il Santuario di Nostra Signora di Bonaria.
La città di Cagliari propone alcuni monumenti interessanti da visitare.
Uno dei più belli è il Bastione di Saint Remy edificato per collegare il Castello alla città bassa; attraverso una lunga scalinata si può raggiungere la Terrazza Umberto I capace di regalare un panorama mozzafiato sulla città che ripaga lo sforzo fatto per raggiungerla.
Insieme al Bastione, la Torre dell’Elefante e la Torre di San Pancrazio sono il simbolo di Cagliari e se non soffrite di vertigini consigliamo di salire sulle due torri e non ve ne pentirete.

Cattedrale di Santa Maria

Meta immancabile per gli amanti dell’arte è Piazza Palazzo.
Questa piazza offre da una parte la Cattedrale di Santa Maria caratterizzata da tantissimi stili artistici differenti e accanto a questa il Palazzo Regio antica residenza regale aragonese e sabauda (oggi sede della provincia di Cagliari e della Prefettura).
Situato nelle vicinanze della piazza si può visitare il Museo Archeologico più importante della Sardegna.
Terminata la visita di Cagliari è possibile portare a casa un pezzo di Sardegna acquistando prodotti dell’artigianato sardo: le ceramiche, i gioielli in oro, gli arazzi e i magnifici cestini intrecciati.