di Roberta Pelizer

La titolare del brand RP  e conduttrice della trasmissione in onda su Radio Vertigo One, Roberta Pelizer, ci racconta la puntata di oggi, un’ora volata via tra l’intervista  alla modella Alice Agazzani, alle canzoni utilizzate per le sfilate e gli aneddoti collegati ai defilé organizzati da RP EVENT.

Roberta Pelizer con Simone Camussi

Ma ciao carissimi amanti del web come state?
Oggi abbiamo fatto, come si suol dire, un po’ di Amarcord delle sfilate… cioè?
Ho composto una playlist scegliendo brani utilizzati nel corso degli anni per le sfilate della RP EVENT: naturalmente il dj è sempre stato il nostro grande Simone Camussi, perché, come ben sapete, quando si parla di eventi fa parte dello staff fisso.

Alice Agazzani

Ho aperto la puntata con un’intervista realizzata in esclusiva con la modella Alice Agazzani di Verona, la quale ci ha raccontato il suo percorso lavorativo nato non per caso ma costruito nel corso degli anni.
Ci ha anche parlato della sua famiglia e dei suoi figli, Cesare e Ofelia, e di tutte le faccende delle quali si occupa nel quotidiano.

Alice Agazzani

Parlando di musica, invece, devo confessarvi che riascoltare “certi pezzi” mi ha fatto venire la pelle d’oca perché, se ci penso, sono già dieci anni che ho avviato la mia attività ed in tutto questo periodo sono successe davvero tante cose: abbiamo stretto collaborazioni che nel tempo si sono sempre più consolidate e invece, parlando dello staff, i ragazzi e le ragazze si sono succeduti sino ad arrivare a formare quello che io definiscolo staff ad hoc”.
In tema di musica lego alcuni brani a determinati momenti, situazioni, location con annessi e connessi, titolari e dipendenti.

Alice Agazzani

Negli anni ho addirittura abbinato a ogni modella la sua canzone.
In questo periodo, dato che abbiamo tutti un gran voglia di ripartire con gli eventi, mi capita di fantasticare a occhi aperti quando ascolto brani nuovi e, immancabilmente nella mia testa, costruisco tutto … dal backstage al mitico “serpentone finale” che tanto ci piace.
Nel corso degli anni non sono mancati gli sketch che poi sono passati alla storia:ad esempio come quando non avevo detto a Fabrizio, il nostro art director, che ci sarebbe stata una modella in più in nell’ultima uscita con gli abiti da sposa e in sostanza ha modificato la coreografia nello stesso momento in cui le ragazze uscivano in passerella.

Roberta Pelizer

Una volta è capitato, invece, che mi sono buttata io in passerella perché nei camerini erano in ritardo le ragazze e proprio quella sera aveva sfilato anche mio figlio ed è stata un’emozione unica perché non programmata.
Ci sarebbero mille aneddoti del prima e dopo sfilata ma anche dei durante: come diciamo noi “la gente non sta bene” e una sera ci siamo ritrovati, nel bel mezzo di un evento, un partner che si era imbucato nei camerini.

Roberta Pelizer

Visto che aveva già fatto sfilare i suoi capi li voleva portare via così, in mezzo a tutti e mentre le modelle si stavano cambiando per le uscite successive.
Voi mi chiederete cosa c’è di strano?

Roberta Pelizer

Semplice: pretendeva di passare sulla passerella con il carrello per portarsi via i capi indisturbato ma naturalmente si è preso il cosiddetto caricone e non ha fatto obiezioni.
Sempre la stessa sera, alla fine della serata, quando ormai avevamo finito tutto, ci siamo ritrovati un fotografo non ufficiale della serata che scattava a caso le foto al nulla.
Come sempre l’ora a mia disposizione è volata e nemmeno me ne sono accorta, quindi dopo un giro di ringraziamenti e saluti vari ho dato l’appuntamento a tutti i nostri cari amici ascoltatori a giovedì prossimo, sempre puntuali dalle 16,00 e chissà magari ci sarà una sorpresa.
La frase di chiusura finale di rito è sempre la stessa “mi raccomando sempre e mettete il like a tutte le nostre pagine aziendali”.
Un abbraccio grande dalla vostra Roby!