Riceviamo e pubblichiamo

Il 2021 sarà più che mai un anno all’insegna della rinascita: personale, del turismo lento, dei borghi; ilborghista.it ti regala un calendario di dodici borghi da visitare, in sua compagnia, il Navigatore di borghi.

LUGLIO
Luglio soleggiato, il vino è assicurato“! Vuoi assistere ad uno dei più spettacolari eventi italiani ed europei? Recati a Luglio nel borgo toscano di Certaldo (FI), il borgo del Boccaccio! Tra le mura della parte medioevale posta su un colle detto Certaldo Alto, gli antichi vicoli, le piazze, i giardini, le cripte si animano di centinaia di artisti, che si esibiscono per cinque giorni consecutivi in spettacoli dal vivo e teatro di strada. Teatro di prosa, teatro di figura, cabaret, teatro d’appartamento, danza contemporanea, marching band, street band, giocolieri, equilibristi, clown, sonorizzazioni e giochi di luce, sono solo alcuni dei generi di spettacolo presenti al Festival Internazionale di Mercantia! Vi sentirete parte integrante dello spettacolo, e potrete apprezzare l’artigianato artistico con lavorazioni dal vivo, installazioni, mostre di arte contemporanea, oltre a vari punti di ristoro con i gustosi prodotti tipici del territorio… Uno su tutti? La “Cipolla di Certaldo“, citata nel Decameron e impressa finanche nello stemma del Comune, da cui deriva il simpatico soprannome dei suoi abitanti: “cipolloni”!
Naviga il borgo di Certaldo (FI)

AGOSTO
Chi dorme d’Agosto, dorme a suo costo”! E allora sveglia, il borgo laziale di Guarcino (RM) vi aspetta per condurvi nel Medioevo. Guarcino, infatti, richiama ogni anno numerosi visitatori ad agosto, che accorrono per assistere all’attesissima Rievocazione storica del Malpensa. Per l’occasione, il borgo rivive un pezzo importante della propria storia, la cosiddetta “Disfida del Malpensa“, che vide l’eroe guarcinese Malpensa trionfare contro l’esercito Germanico di Enrico VI, determinando la salvezza di Guarcino dall’incubo dell’assedio e della devastazione. Tra giochi medioevali nei Rioni Storici, le antiche arti dell’affresco, del conio, della scrittura, i giocolieri, gli artisti di strada, gli incantatori del fuoco e molti personaggi inquietanti, come i Predicatori e lo spietato Boia, i festeggiamenti per la vittoria del Malpensa disegnano un’atmosfera medioevale unica. Non dimenticate di assaggiare l’Amaretto guarcinese, famoso in tutto il territorio ciociaro e prodotto da oltre un secolo: è il vanto dei guarcinesi!
Naviga il borgo di Guarcino (RM)

SETTEMBRE
Aria settembrina fresco la sera e fresco la mattina”! A Settembre ti portiamo nel borgo campano di Camerota (SA), nel bellissimo Cilento. Noto come borgo della terracotta, passeggiando per le viuzze del centro storico fermatevi presso le famose botteghe dei cunzàri (vasai), dove si tramandano di padre in figlio le antiche tecniche di lavorazione dell’argilla col torchio a pedale, nonostante la tecnologia abbia introdotti i torni a motore. C’è perfino chi continua a lavorare l’argilla con la tecnica a lucignolo o colombina, precedente al tornio, utilizzata dall’uomo nel Neolitico! Ma il borgo di Camerota è noto anche per i suoi ulivi secolari. Ai piedi del colle Calvario, in una vallata circondata da ulivi, sorge la frazione di Licusati, dove potrete intraprendere un affascinante itinerario di archeologia agro-industriale tra gli storici frantoi. Qui troverete la varietà di ulivo più diffusa nonché la più antica, la Pisciottana, dalla quale si ottiene un olio molto pregiato tutelato dal marchio DOP!
Naviga il borgo di Camerota (SA)

OTTOBRE
 “Ottobre è quasi matto, ma nessuno gli fa il ritratto”! Hai nostalgia dell’estate? Spingiti nell’estremo sud della penisola salentina, nel borgo pugliese di Morciano di Leuca (LE), dove ad Ottobre si va ancora al mare. Situato nella zona di Serra Falitte, Morciano è distribuito a 130 m s.l.m. sulle cosiddette “serre” o “murge” salentine, elevazioni collinari del basso Salento dalla bellezza incontaminata. Tra gli scogli della località marina di Torre Vado, potrete fare un bagno nelle celebri Sorgenti costiere, correnti di acqua limpida poco superiori al livello del mare o sottomarine, che vi regaleranno un idromassaggio naturale dalle proprietà altamente benefiche sia sull’organismo che sulla psiche: come rinunciare! Non perdetevi anche una passeggiata tra le terrificanti e misteriose Vore di Barabano del Capo, voragini senza fondo viste un tempo come passaggio per gli inferi, e gli affascinanti frantoi ipogei sotterranei, vere e proprie opere di ingegneria del XVI secolo!
Naviga il borgo di Morciano di Leuca (LE)

NOVEMBRE
Novembre vinaio”! Come non portarti nel borgo piemontese di San Damiano d’Asti (AT), noto per il suo patrimonio vitivinicolo vario e rinomato di uve Grignolino, Nebbiolo, Bonarda, Freisa e soprattutto Barbera. Se ti recherai nel mese di Novembre, potrai partecipare alla storica Fiera Regionale che San Damiano d’Asti dedica al raffinato tartufo bianco, altro biglietto da visita del territorio sandamianese. Questo tipo di tartufo è riconosciuto come il più profumato e di più alto valore commerciale, e per l’occasione potrete degustarlo con i prelibati piatti della cucina locale, come il riso, le tagliatelle e la pasta fatta a mano, e soprattutto con i secondi piatti! In concomitanza con la Fiera Regionale del Tartufo, si tiene la Fiera storica dei Santi, caratterizzata dalla presenza di più di 300 bancarelle, vari stand enogastronomici, una grande esposizione di macchine agricole, una mostra di animali di piccola corte, e esibizioni del gruppo degli sbandieratori di San Damiano d’Asti!
Naviga il borgo di San Damiano d’Asti (AT)

DICEMBRE
Dicembre gelato non va disprezzato”! E allora imbacuccati ben bene e visita il suggestivo borgo abruzzese di Castiglione Messer Raimondo (TE), un vero e proprio presepe, che innevato si arricchisce di fascino. Adagiato sul crinale di una collina dalla quale domina l’intera Valle del Fino, il borgo offre un paesaggio mozzafiato con il maestoso “Gigante che dorme” da un lato e il mare dall’altro. Passeggiate per le viuzze del centro storico, e immortalate gli incantevoli scorci che si presenteranno ai vostri occhi.  Sulla sommità del colle, potrete ammirare lo splendido Santuario barocco di San Donato Martire, risalente alla seconda metà del XVIII secolo. Potrete apprezzare maggiormente l’abitato medioevale, percorrendo una camminata panoramica sulle mura del paese!
Naviga il borgo di Castiglione Messer Raimondo (TE)