rubrica a cura di Fabrizio Capra
Nuovo singolo, “Comm’ A Ll Aria”, per la rapper napoletana Giulia Molino. Marvasi da domani in radio il nuovo singolo del cantautore romano. Esce domani “Stelle forever” l’annunciato album di Leo Pari. Joe Parrino presenta il capitolo 3 delle “Canzoni di Malavita” con “La Gelosia”.

GIULIA MOLINO
Si chiama Giulio Molino la poliedrica artista napoletana, rapper e autrice, che pubblica oggi il suo nuovo singolo “Comm’ A Ll Aria”, scritto dalla stessa rapper assieme a Laura di Lenola e Manuel Finotti  e segue la pubblicazione del brano “Cchiù Fort”, cantato in collaborazione con Lele Blade e Hal Quartièr. Dopo diverse esperienze, tra cui la partecipazione all’IDA Academy, Giulia Molino, campana di Torre del Greco, entra a far parte della scuola di Amici di Maria De Filippi nell’edizione 2019/2020. Proprio qui ha modo di convincere i giudici cantando due brani: un suo inedito “Solo questo mi è rimasto” e un brano di Ghali “Happy Days” (con le nuove barre riscritte da lei in napoletano) che le permettono di passare le selezioni riscontrando fin da subito un grande entusiasmo da parte del pubblico. A marzo è uscito il suo primo album che ha esordito direttamente nella Top Ten della classifica FIMI dei dischi più venduti in Italia. Tra le ultime esperienze vince il Premio Lunezia 2020 per il valor musical-letterario delle sue canzoni.

MARVASI
Vite altrui” è il il nuovo singolo del cantautore romano Marvasi, in rotazione radiofonica da domani 15 gennaio. Il brano racconta di un amore incondizionato nei confronti di una persona che, ormai da tempo, non fa più parte della quotidianità del cantautore. Come sottolinea Marvasi: “Con l’espressione ‘vite altrui’ mi riferisco al fatto che più volte, per paura, per comodità o convenienza, ho vestito i panni di un’altra persona, facendo venire meno quelli che erano i miei reali sentimenti, le mie idee, le mie convinzioni. Era un modo per nascondermi da me stesso che mi ha portato a perdere quello che, fino a poco tempo prima, era il mio più grande riferimento”.  La produzione del brano è riconducibile al pop elettronico, synt wave e vapor wave e presenta, come il precedente singolo, delle forti influenze hip-hop. Il risultato è un brano dal testo intimo, riflessivo e cantautorale accompagnato da un suono fresco e attuale. Il singolo è accompagnato da un videoclip, nato da un’idea di Daniele Scaglia e Andrea Nucifero, in cui Marvasi è protagonista di alcune  famose opere d’arte a rappresentare un tuffo introspettivo nella vita di ognuno di noi, dove siamo spettatori prigionieri del tempo e delle nostre azioni. È un viaggio alla scoperta delle conseguenze che ci hanno plasmato. Le incomprensioni, le decisioni sbagliate e le parole non dette ci hanno vincolati ad una vita che non controlliamo e anche se ci sembra stretta comunque la indossiamo. Nel video il protagonista è intrappolato in un loop temporale di ricordi, un museo della propria vita, in cui in ogni dipinto rimangono impressi i ricordi di quegli istanti, nascosti in un eterno oblio di rimpianti. Link Video: https://youtu.be/OZhMtS2TuLk

foto Francesco Marchini

LEO PARI
Cantautore, musicista, producer, autore… tutte le facce dell’itpop in “Stelle Forever”. Domani, venerdì 15 gennaio, esce, infatti,  “Stelle Forever”  (Neverending Mina/Artist First/Audioglobe), il nuovo album di inediti di Leo Pari, cantautore, producer, autore e musicista romano, tra i più eclettici della scena itpop! L’album, che sarà disponibile in digitale e in versione fisica in formato CD, LP e LP turchese, è un concept album di 10 tracce che ruotano attorno all’universo femminile, in cui le donne, protagoniste assolute di ogni brano, compongono con le loro infinite sfaccettature una luminosa “costellazione pop”. «STELLE FOREVER è un omaggio all’universo femminile, così immenso e misterioso che ho sentito il bisogno di esplorarlo attraverso le mie canzoni – dichiara Leo Pari – Gli album per me non sono né un punto di partenza né un punto di arrivo, ma delle tappe di un unico lungo viaggio, delle frasi di un unico discorso sempre aperto, sospeso. In STELLE FOREVER le protagoniste assolute sono le donne, quelle che per me sono state e sono ancora oggi importantissime, ma anche quelle che ho visto anche solo un istante alla fermata della metro e che mi hanno permesso di rubare qualche dettaglio che ha poi infuocato la mia immaginazione. Dieci piccoli acquerelli pop in cui ho cercato di raccontare anche me stesso l’amore e il rispetto che provo per questo infinito mondo rosa, che forse non riuscirò mai a capire fino in fondo, e che forse per questo continuerà ad affascinarmi sempre». Sempre da domani, inoltre, entrerà in rotazione radiofonica il nuovo singolo “Forever”, un brano trascinante che mette in luce l’elasticità del tempo in una relazione sentimentale, in cui “basta un minuto per conoscersi, una sera per innamorarsi, un secondo per dividersi, tutta la vita per dimenticarsi”.

JOE PERRINO
Il capitolo n. 3 delle “Canzoni di Malavita” inizia con il singolo “La Gelosia”, il brano di Joe Perrino, al secolo Nicola Macciò, dal 15 gennaio su tutte le piattaforme digitali (Freecom Music / distr. Believe). L’album “Canzoni di Malavita” vol. 3  PerGraziaNonRicevuta è in uscita il 29 gennaio per Freecom Music. Il percorso che ha portato l’artista cagliaritano Joe Perrino a riscoprire il repertorio di canzoni tradizionali della “mala”, giunge al terzo capitolo. Il primo singolo tratto dall’album, La Gelosia, è una cover del brano scritto e interpretato da Franco Franchi, che canta della sua Sicilia, dove il delitto d’onore per cause amorose era tollerato. Il parallelismo con il diffuso fenomeno dei femminicidi è tragicamente attuale. “In questo disco ho raccolto le esperienze e le suggestioni vissute all’interno delle carceri cagliaritane – racconta Joe Perrino – e le ho tradotte in canzoni. A cominciare da Quattro Stagioni, che mette a fuoco la lenta scansione del tempo della reclusione, per finire con Ricominciare da capo, ultimo brano dell’album che racconta come poter ricominciare a vivere, facendo tesoro degli sbagli del passato. Come un percorso circolare, catartico, in cerca di redenzione. Una redenzione che la maggior parte dei carcerati non conoscerà mai”. Un album degli “ultimi”, che strizza l’occhio, anche geograficamente, all’opera di Fabrizio De André. I brani di PerGraziaNonRicevuta” andranno a costituire la colonna sonora dell’omonimo film documentario, interpretato dallo stesso Joe Perrino insieme all’artista sassarese Giovanna Maria Boscani, che uscirà nel corso del 2021. A bordo di un’Ape Piaggio trasformata in un’opera d’arte itinerante, i due protagonisti gireranno le carceri della Sardegna, recuperando direttamente dalle mani dei detenuti i loro scritti, disegni, dipinti e piccole sculture che racchiudono il loro desiderio di riscatto e redenzione e con i quali finiranno di decorare l’ape.