Capodanno con i programmi Rai: i Concerti di Vienna e Venezia, Ovidio, Roberto Bolle

Riceviamo e pubblichiamo
Primo dell’anno sui canali Rai con il Concerto di Capodanno di Vienna diretto dal mastro Riccardo Muti e quello da La Fenice di Venezia diretto da maestro Daniel Harding. Si parla del poeta Ovidio a “Passato e Presente”. Prima serata Rai con Roberto Bolle e il programma “Danza con me”.

Riccardo Muti dirige il Concerto di Capodanno da Vienna
È il grande direttore d’orchestra italiano Riccardo Muti il protagonista del Concerto di Capodanno dal Musikverein di Vienna, in diretta venerdì 1° gennaio alle 11.15 su Radio3, in differita alle 13.30 su Rai2, e in replica alle 21.15 su Rai5. Il Maestro Muti, che nel 2021 compirà ottant’anni, affronta il tradizionale e festoso appuntamento con i Wiener Philharmoniker per la sesta volta nella sua straordinaria carriera. Per l’occasione, oltre ai valzer e alle polke della famiglia Strauss, propone anche pagine di Carl Zeller e Carl Millöcker, mai suonate prima a un concerto di Capodanno. La regia tv è curata da Henning Kasten

Concerto di Capodanno dal Teatro La Fenice: sul podio veneziano Daniel Harding
È il direttore d’orchestra inglese Daniel Harding il protagonista dell’ormai tradizionale Concerto di Capodanno da La Fenice di Venezia, che Rai Cultura propone venerdì 1° gennaio alle 12.20 in diretta su Rai1, con replica alle 18.15 su Rai5. Con l’Orchestra della Fenice e le voci soliste del soprano Rosa Feola e del tenore Xabier Anduaga, Harding propone una scelta di brani di grandi operisti italiani ed europei. Dopo l’omaggio a Wolfgang Amadeus Mozart nel duecentotrentesimo anniversario della morte con l’ouverture dalle Nozze di Figaro, la scaletta prevede due pagine verdiane amatissime: l’aria del duca di Mantova «La donna è mobile» dal Rigoletto e il celebre coro «Chi del gitano i giorni abbella!» dal Trovatore; seguirà l’arie di Juliette «Je veux vivre dans le rêve» dal Romeo et Juliette di Charles Gounod. Dopo la splendida Barcarolle dai Contes d’Hoffmann di Jacques Offenbach, di nuovo una prova di bravura per il tenore: l’aria «Ah, mes amis, quel jour de fête!» dalla Fille du régiment di Gaetano Donizetti. Il celeberrimo Intermezzo dalla Cavalleria rusticana di Pietro Mascagni farà da introduzione alla parte conclusiva del concerto, affidata a tre brani verdiani: l’aria di Violetta «È strano!… è strano!… Sempre libera degg’io» dalla Traviata e, come da tradizione, i due cori «Va pensiero sull’ali dorate» dal Nabucco e l’immancabile brindisi «Libiam ne’ lieti calici» di nuovo dalla Traviata. La regia televisiva è curata da Fabrizio Guttuso.

“Passato e Presente” racconta Ovidio, il poeta “scomodo” 
L’impero di Augusto ha portato a Roma pace, ricchezza e fermento culturale. Il giovane Ovidio diventa presto uno dei massimi poeti dell’età augustea, insieme a Virgilio, Orazio e Tibullo. Li sostiene Mecenate, ricco amico e consigliere di Augusto. Ma mentre Virgilio celebra le origini di Roma e Orazio ne esalta le antiche virtù, Ovidio canta la gioia dei sensi e racconta le stravaganti e lussuriose avventure degli dei di Roma. Un personaggio raccontato dal professor Alessandro Barbero e Paolo Mieli a “Passato e Presente”, il programma di Rai Cultura in onda venerdì 1° gennaio alle 13.15 su Rai3 e alle 20.30 su Rai Storia. Proprio per i suoi scritti, forse, Augusto caccia Ovidio da Roma e lo esilia sul Mar Nero, ai confini dell’impero, mentre altre possibili cause dell’esilio, legate a scandali di corte o complotti politici, non sono mai state chiarite. Dopo dieci anni d’esilio Ovidio muore solo, lontano dalla Città eterna. 

Roberto Bolle in “Danza con me”
Ad aprire un anno carico di speranza e aspettative, ancora una volta, Rai1 ha voluto la bellezza dell’arte e della danza di Roberto Bolle con il suo Danza con me, in onda in prima serata il 1° gennaio 2021 che torna per la quarta edizione. La conduzione della serata è affidata agli attori Francesco Montanari e Stefano Fresi. Un duo inedito, che richiama la televisione di un tempo, elegante e divertente. I due, armati anche di un pianoforte, presenteranno, interpreteranno, suoneranno e balleranno. Accanto a loro Miriam Leone, che con grazia e ironia non mancherà di rivelare doti nascoste di ballerina. Danza con me – prodotto da Rai1 in collaborazione con Ballandi e Artedanza srl – è una bella abitudine a cui non ci si abitua mai. Pur nelle difficoltà del fare spettacolo di questi tempi, Danza con me va in scena anche quest’anno e viaggia, incontra, abbraccia portando gli spettatori con leggerezza in un mondo altro. Gli ospiti che hanno accettato l’invito di Roberto Bolle a esibirsi con lui sono molti tra cui Vasco Rossi, Michelle Hunziker, Ghali, Diodato, Fabio Caressa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: