Riceviamo e pubblichiamo
Domani, mercoledì 30 dicembre, tra i programmi dei palinsesti Rai segnaliamo: a “Passato e Presente” si parla di Annibale, il nemico di Roma, e della seconda guerra punica; prosegue il viaggio in Spagna di Dreams Road, metà l’Estremadura; il professor Alessandro Barbero e il Medioevo in una nuova puntata de "La bussola e la clessidra"; Overland nella puntata di domani ci porta in Danimarca.

“Passato e Presente” racconta Annibale, il nemico di Roma 
La seconda guerra punica rappresenta per il mondo antico un evento pari a un conflitto mondiale novecentesco, per la durata e le forze coinvolte. Una guerra ricostruita da Paolo Mieli e dal professor Giovanni Brizzi a “Passato e Presente” in onda mercoledì 30 dicembre alle 13.15 su Rai3 e alle 20.30 su Rai Storia. Il generale punico Annibale Barca, erede dell’odio verso la città che aveva messo in ginocchio la sua patria, Cartagine, quando era in vita il padre Amilcare, nel 219 a. C. provoca i Romani assediando Sagunto in Spagna, una città amica di Roma. Di lì col suo esercito attraversa l’Europa, valicando i Pirenei con i suoi elefanti, fino alle Alpi. Infligge una serie di clamorose sconfitte ai Romani nelle battaglie del Ticino, della Trebbia, del Trasimeno, e infine a Canne in Puglia, non arrivando mai a marciare su Roma. Dopo aver adottato una tattica temporeggiatrice, Roma sceglie una linea aggressiva affidandosi a Publio Cornelio Scipione.  A Zama, in Africa, nel 202 a.C. Annibale viene sconfitto dall’esercito di Scipione: una battaglia che vale la guerra. Dopo il trionfo, Scipione resterà per sempre L’Africano e Annibale finirà la sua vita in esilio, avvelenandosi per non cadere prigioniero dei Romani nel 183 a.C..

Dreams Road prosegue il viaggio in Spagna: alla scoperta delle bellezze dell’Estremadura
Nella puntata di Dreams Road, in onda mercoledì 30 dicembre alle 15.55 su Rai1, continua il viaggio sulle strade di Spagna di Emerson Gattafoni e Valeria Cagnoni, accompagnati da due amici: Franco e Andrea Antonello. Visitata l’Andalusia si prosegue in Estremadura, la Comunità Autonoma della Spagna Sud-Occidentale, la regione “Estrema e Dura”, come recita il suo nome. Emerson e Valeria con Franco e Andrea, percorreranno le strade spagnole dei “conquistadores” per scoprire le antiche città ricche di fascino e storia dell’Extremadura: Zafra, Mérida, Guadalupe, Plasencia, Càceres e Trujillo. Un viaggio in una terra che offre una trama di sentieri dell’arte, del paesaggio, e della cultura con soste suggestive in città dichiarate dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità.

“La bussola e la clessidra”: nel Medioevo con il professor Barbero
Il Medioevo: un periodo storico carissimo al professor Alessandro Barbero che, partendo da alcune puntate della serie di Rossellini “La lotta dell’uomo per la sopravvivenza”, risponde a numerose domande e curiosità inviate dai telespettatori nel nuovo appuntamento con “La bussola e la clessidra” in onda mercoledì 30 dicembre alle 21.10 su Rai Storia. In particolare, Barbero si sofferma sulle razzie dei barbari e sull’origine del termine “bottino”, e fa luce sulla vita monastica e su alcune leggende, come quella legata all’antimonio. Ci sarà spazio anche per alcune precisazioni sulle regole igieniche del tempo, e sulla condizione femminile, così come sulla servitù della gleba, il ruolo di trovatori e menestrelli, e l’impatto delle Crociate.

A Overland viaggio in Danimarca tra storia, fiabe e leggenda
Dopo aver visitato Groenlandia e Isole Faroe, che fanno parte del suo regno, “Overland” nella puntata in onda mercoledì 30 dicembre alle 23.40 su Rai1, approderà in Danimarca. Si solcheranno i canali della sua capitale Copenaghen a bordo di Kayak e si darà un contributo per combattere l’inquinamento dell’Oceano, mentre si potrà ammirare la città dalle sue acque. Sulle tracce del Vallo Atlantico si esplorerà ciò che rimane delle strutture volute da Hitler in questo territorio. Si entrerà in contatto con la natura danese: sfruttando l’andamento delle maree, si camminerà sul fondo marino per un tu per tu con un branco di foche, particolarmente simpatiche e accoglienti, che si trovano sull’Isola di Fanø. Ci si immergerà nel mondo incantato del mitico scrittore Hans Christian Andersen, dalla porta principale delle sue fiabe: visitando Odense, la sua città natale.