rubrica a cura di Fabrizio Capra
 La solitudine anti-social del sabato sera nell’electropop del trio napoletano.

CONFUSIONE è il nuovo singolo dei RIVA, in uscita per Futura Dischi e distribuzione Sony Music Italy. Il brano segue la pubblicazione del precedente Distese infinite e spazi immensi, che ha reso il gruppo protagonista della copertina di Scuola Indie di Spotify.
CONFUSIONE parla di solitudine: di quella bramata, dolce e rigenerante che spesso si prova a ritagliarsi nel caos generale fatto di cene, feste e social, ma anche di quella che ci fa sentire sempre inadeguati nei contesti in cui saremmo chiamati ad esprimere la nostra personale identità. È lo stare da soli, l’uscire dalla mischia, l’evitare la mondanità: staccare è una grande opportunità per fotografare e raccontare il mondo in cui si vive senza esserne completamente coinvolti.
La strada electropop dei RIVA continua su binari originali e magnetici, che in Confusione  alternano scorci più elettronici a un ritornello di puro indie-pop. L’atmosfera lascia intravedere una sottile malinconia nascosta nella potenza sonora dei synth da dancefloor.  
I RIVA si confermano capaci di unire le riflessioni ai tempi dei social della fear of missing out, con una contemporaneità musicale sempre più DNA di Futura Dischi.
Confusione è scritto da Simone Morabito, Stefano Bruno, Flavio Ciotola ed è prodotto da Stefano Bruno.

I Riva sono in tre e sono napoletani. Ognuno di loro ha attraversato diverse vite e differenti esperienze artistiche. Il percorso recente dei Riva inizia con un viaggio a Berlino nel 2018, in cui completano il primo singolo – Ossa – di quello che poi sarà l’EP “Buona fortuna così” (suonivisioni/oyez! – 2019).  Grazie a “Buona fortuna così” sono artista del mese su MTV New Generation e compaiono per diversi mesi, e con canzoni diverse, nella compilation editoriale Scuola Indie di Spotify. Il loro approccio alla musica è abbastanza atipico, o semplicemente moderno: non esiste un chitarrista, un tastierista o un bassista, ma i ruoli cambiano a differenza delle esigenze e dell’ispirazione. Il 2 ottobre è 2020 è uscito Distese infinite e spazi immensi, segnando l’entrata della band nel roster di Futura Dischi. Con il singolo il gruppo conquista prima New Music Friday e poi la copertina della playlist Scuola Indie di Spotify.

Futura Dischi nasce in un pomeriggio di febbraio nel 2018. Contemporaneità, nelle canzoni e nel modo di comunicare. La testa e l'ufficio a Milano, il cuore a Napoli. Nei primi due anni di vita la label colleziona oltre sei milioni di stream. Al centro di Futura s’intravedono i contorni più promettenti della musica italiana, quella nuova e indipendente.