Riceviamo e pubblichiamo
Domani, venerdì 11 dicembre, tra i programmi Rai per “Art Night” puntata dedicata a Tiepolo mentre per “I Grandi dimenticati” protagonista l’Albergo diurno Venezia.

Art Night. Gli abissi di Tiepolo: il dominio della luce
Una luce chiarissima, fredda, diffusa, accompagnata da colori accesi, si impone in molte delle opere di Tiepolo. Lo racconta Tomaso Montanari in “Il dominio della luce” in onda venerdì 11 dicembre alle 21.15 su Rai5 per la serie di Art NightGli abissi di Tiepolo”. A Venezia, nella Chiesa dei Gesuati, c’è un Trionfo di San Domenico, prima grande committenza sacra per un artista che lavora soprattutto su temi mitologici. A Milano, in Palazzo Clerici, Tiepolo affresca un tema a lui sacro, La corsa del carro del Sole. E a Würzburg, in Franconia, Tiepolo affronta l’immensa volta dello Scalone monumentale, seicento metri quadrati di pittura. In queste opere le figure e gli oggetti vivono in una relazione strettissima il loro rapporto con la luce. La capacità di Tiepolo di celebrare la gloria effimera dei potenti del suo tempo gli guadagnò una grandissima popolarità.  “Gli abissi di Tiepolo” è un programma di Tomaso Montanari, regia Luca Criscenti, fotografia Francesco Lo Gullo, montaggio Emanuele Redondi, musiche Ginevra Nervi, sigla Massimiliano Cecchini. A seguire, “Art Night” propone il documentario “Ettore Spalletti. Così com’è” dedicato a uno dei grandi nomi dell’arte contemporanea mondiale – che ha esposto a Venezia, Parigi, New York, Anversa -, scultore e pittore tra i più apprezzati del Novecento.  Il filmato racconta l’artista attraverso le sue stesse parole, in una lunga intervista, intima e rispettosa, che ripercorre la sua biografia e le sue opere.

“I Grandi dimenticati”: l’Albergo diurno Venezia
Crocevia di vite, storie, arrivi e partenze negli anni venti del Novecento, l’Albergo Diurno Venezia era indispensabile per la miriade di viaggiatori che, dopo lunghi viaggi sui treni a vapore, arrivavano qui per togliersi la fuliggine di dosso. I “Grandi dimenticati”, in onda venerdì 11 dicembre alle 22.30 su Rai Storia, riporta alla luce questo luogo che rivive nel suo decadente e malinconico splendore. Un racconto che prende il via a Milano, dalla stazione della metropolitana di Porta Venezia, dove passavano anche gli abitanti delle case di ringhiera che non avevano acqua calda. Come Marco, che torna al Diurno dopo una vita e ricorda gli anni in cui veniva qui con suo padre.