rubrica a cura di Fabrizio Capra
Soul Flake  torna con “Acqua e caffè”; S.O.F.I.A. presenta il nuovo singolo “Non mi importa”; il nuovo singolo di Marco Castello è “Dopamina”; è uscito il video de “Lo Specchio” di G Pillola.

SOUL FLAKE
Ormai da tempo l’artista di Roma Soul Flake si sta facendo attendere per la pubblicazione del suo nuovo disco. Dal 2019 a oggi, ha pubblicato tre singoli, fra youtube e spotify, che si spera possano essere l’inizio di un progetto più corposo al fianco della sua storica etichetta Street Label Records. Dopo “In controluce”, brano dedicato alla figlia e alla paternità, Soul Flake propone un brano tipicamente R&B su una produzione firmata Eleven Empire Beats. “Acqua e caffè” é stato scritto di suo pugno durante il lockdown e terminato nel mese di novembre. Il brano é intimo, profondo ed estremamente personale. Uno forse fra i singoli più toccanti proposti dall’artista. “Acqua e caffè” é un sentito omaggio alla mamma venuta a mancare nel 2018. Soul Flake si mette a nudo mettendo gli accenti  su un vuoto difficile da colmare. Il singolo ha una struttura che ricorda I flussi di coscienza. È un diario in rima che racchiude dolore, e, al tempo stesso, la consapevolezza che per andare avanti serve sorridere. Il singolo é disponibile su spotify e nei migliori store digitali distribuito da Believe Digital.

S.O.F.I.A.
Arriva in radio e in digitale “Non mi importa”, il nuovo singolo di S.O.F.I.A. (pubblicato da Rough Machine, edito da Maqueta Records), scritto dalla stessa artista, che esce dopo il brano di debutto “Di niente”.Questa canzone nasce in un periodo della sua vita che può essere definito “tossico”. S.O.F.I.A. (all’anagrafe Sofia Baldolini) si è ritrovata immersa in uno spazio in cui anche la cosa più semplice e naturale come “respirare” era inquinata ed ostacolata da qualcosa o qualcuno. Si tratta di un vero e proprio inno allo sfogo, per evadere da questo periodo tossico. “L’ho scritta per ricordare a me stessa e a chi avrà voglia di ascoltarla, che prima di ogni altra cosa c’è l’amore per se stessi – ha dichiarato l’artista – Penso sia il modo più diretto per esprimere, con leggerezza ed un accenno di orgoglio, la mia determinazione nel continuare anche da sola”. S.O.F.I.A. è una cantautrice e tastierista romana che usa l’acronimo del suo nome, per poter scegliere di essere o rappresentare qualcosa di diverso ogni giorno, in base al suo stato emotivo.

MARCO CASTELLO
Dopamina, il nuovo singolo di Marco Castello, è uscito dopo una lunghissima maratona via Zoom in cui Marco ha presentato il nuovo singolo suonando dal vivo e portando la sua musica direttamente a casa delle persone che l’ascoltano.  L’invito è di ascoltare Dopamina (https://SMI.lnk.to/dopamina)  e guardate il video animato e montato da Sugo Finto (https://youtu.be/XAB4zByslVM). Dopamina è un altro piccolo tassello che va a comporre il puzzle di un album d’esordio sempre più vicino alla sua pubblicazione in Italia da 42 Records e nel resto d’Europa da Bubbles Records.  Tutto realizzato a Berlino e prodotto da Marcin OZ, compagno di squadra di Erlend Øye nei The Whitest Boy Alive (mentre Marco è uno dei componenti de La Comitiva, la band che accompagna Erlend nelle sue avventure extra Kings of Convenience). 

G PILLOLA
È uscito il video diLo Specchio, l’ultimo singolo di G PILLOLA  (prod. Blue Jeans) in collaborazione con l’hub creativo Krokodil House e 2MuchRecords, nuova realtà discografica tra musica, digital e branded content. Il brano è il secondo estratto dal nuovo disco, previsto per i primi mesi del 2021, e che vede l’artista intraprendere un percorso diverso rispetto alle produzioni trap precedenti, accompagnato dal suo producer e dalla sua nuova famiglia creativa: la Krokodil House.Lo Specchioè una canzone d’amore, certo, ma che riflette l’immaginario di G PILLOLA e il concept del disco che verrà: ogni brano una celebrazione delle piccole cose di tutti i giorni, una sorta di culto del quotidiano. I soggetti del brano infatti non sono “io e lei”, ma piuttosto degli oggetti che sono stati importanti e che ricordano delle situazioni toccanti, oppure parole riportate esattamente per come sono state dette durante un discorso. “Il mio bonsai che avevo a casa e che ho dovuto dare in adozione quando ho traslocato, il fatto di non avere mai avuto una casa con l’ascensore e avere vissuto sempre all’ultimo piano: io ho amato tutto questo. Questa canzone è un’ennesima prova del fatto che per me, anche emozioni che di solito si accomunano a paroloni e frasi forti, si ritrovino in piccolezze quotidiane, come se non sentissi il bisogno di cercare grandi cose perché posso vedere quelle piccole più da vicino” dichiara G Pillola. Il progetto G PILLOLA, oltre al producer Blue Jeans, si avvale del supporto della Krokodil House, una crew di amici che si è trasformato in un gruppo di lavoro con un luogo di riferimento e una collaborazione artistica a 360 gradi. La Krokodil House nasce da ex componenti di varie band metal di Torino che hanno iniziato a produrre beat rap e trap, si può dire che mescolando il rap alternativo di G Pillola e le radici metal dei produttori si ottenga una contaminazione reciproca unica nel suo genere.