rubrica a cura di Fabrizio Capra
Sony Music celebra “Colpa d’Alfredo” di Vasco Rossi, nuova data per l’album del ritorno di Jane Birkin, duetto di Zucchero e Sting dal titolo “September”, “Parole al vento” il nuovo singolo del rapper Peligro.

VASCO ROSSI
Sony Music
(Legacy Recordings) celebra  “Colpa d’Alfredo”(il terzo disco di Vasco Rossi, uscito nell’aprile 1980 per l’etichetta Targa) con la speciale edizione da collezione della serie R> PLAY  dedicata ai 40esimi anniversari dei suoi album da studio (iniziata a dicembre 2018 con la ripubblicazione del primo album “…ma cosa vuoi che sia una canzone…”, seguita nel settembre 2019 da “Non siamo mica gli Americani!”) e per la quale è stato creato un logo ad hoc. “Colpa d’Alfredo R>PLAY Edition 40th” uscirà  venerdì 27 novembre  (disponibile già al seguente link)  con l’inedita copertina che riporta la foto come la voleva allora Vasco: sul fronte il suo primo piano con l’occhio nero e il volto tumefatto, truccato come se fosse stato pestato. Nel disco originale, per un colpo di mano  dell’ultimo momento del discografico, la foto (di Mauro Balletti) era stata utilizzata come retro e in copertina uno scatto dello stesso servizio, ma di spalle. L’altra grande sorpresa, molto attesa dai fan,è il cortometraggio inedito di animazione di“Anima Fragile, uno dei brani più amati di Vasco, che non aveva avuto ad oggi un videoclip.Il corto è online da oggi lunedì 23 novembre al link.

JANE BIRKIN
Il prossimo 11 dicembre Jane Birkin pubblicheràil suo album “Oh! Pardon tu dormais…”, in parte un adattamento musicale dello spettacolo teatrale omonimo scritto dalla Birkin negli anni ‘90, con alcuni testi recenti scritti durante la realizzazione dell’album ma soprattutto il progetto più intimo che la Birkin abbia mai pubblicato. La cantante, attrice e icona di stile racconta la nascita di queste 13 canzoni (scritte da lei stessa e messe in musica e prodotte da Etienne Daho e Jean-Louis Piérot) con queste parole: “Quando qualche anno fa, hanno programmato il mio film “Oh! pardon, tu dormais …” a La Gaîté Montparnasse, Etienne Daho veniva a trovarmi spesso. Il film gli è piaciuto molto e ha passato anni a cercare di convincermi a fare un adattamento musicale”. Il nuovo album arriva 12 anni dopo il suo ultimo album di canzoni inedite. Il disco già disponibile in pre order.

foto Daniele Barraco

ZUCCHERO E STING
A causa della pandemia che sta colpendo tutto il mondo e dei ritardi legati alla produzione, l’uscita del nuovo album di Sting “Duetsverrà posticipata al 19 marzo 2021. L’album, disponibile per il preorder, sarà disponibile in CD e in una speciale edizione in vinile che conterrà note dell’autore. Prodotto da Guénaël “GG” Geay & Martin Kierszenbaum e masterizzato da Gene Grimaldi al Oasis Mastering di Los Angeles, “DUETScelebra le unioni artistiche collezionate durante la lunga carriera di Sting, il 17 volte vincitore di GRAMMY Award conosciuto da sempre come un esploratore musicale, un pioniere di suoni e collaborazioni. L’album contiene i duetti che STING ha maggiormente amato come quelli con Mary J. Blige, Herbie Hancock, Eric Clapton, Annie Lennox, Charles Aznavour, Mylène Farmer, Shaggy, Melody Gardot, Gashi e molti altri, collaborazioni nate sulle note di brani ormai diventati pietre miliari della musica pop mondiale. L’album contiene un brano inedito scritto e registrato con l’amico e collega Zucchero “Sugar” Fornaciari dal titoloSeptember.Il brano, prodotto da Sting e missato dal 4 volte vincitore di Grammy Robert Orton, sarà disponibile in tutti gli store digitali e in radio da venerdì 27 novembre e contenuto inoltre nel doppio cd di Zucchero “D.O.C. Deluxe”.

foto Veronica Argentiero

PELIGRO
Da venerdì 27 novembre sarà in radio e in digitale “Parole al vento” (pubblicato da  Maqueta Recordse distribuito da Artist First), il nuovo singolo del rapper Peligro. Scritto dallo stesso Peligro e composto da Marco Zangirolami, “Parole Al Vento” è un brano caratterizzato da un particolare equilibrio musicale tra un sound urban moderno e uno hip hop old school, in cui l’artista esterna il proprio pensiero nei confronti di chi abusa del proprio status sociale e di chi, al contrario,  si lascia influenzare senza prendere una posizione. «“Parole al vento” è uno sfogo che incarna una serie di atteggiamenti e attitudini nei confronti della vita che non riesco a tollerare, da chi si erge a líder máximo alle persone che, per via dell’ignavia o della pigrizia, finiscono per farsi trascinare dal carisma di questi individui – racconta Peligro – Ogni tanto sfogare un po’ di rabbia su una produzione fighissima come quella di Marco Zangirolami è il modo migliore per riequilibrare la psiche».