rubrica a cura di Fabrizio Capra
È uscito il terzo singolo della formazione 100% Made in Italy e 100% rock. Il singolo è estratto dal primo EP della band.

100% rock e 100% formazione Made in Italy! Davvero un buon mix (e musicalmente esplosivo) per il gruppo musicale degli And – Hera, nato in provincia di Roma nel 2018, composto dal leader e vocalist Alessandro Auditore Magrini e Francesco Angelillo alla chitarra, fondatori provenienti da una precedente band, ai quali si sono aggiunti successivamente Jamil Khan alla batteria e Tiziano Lolli al basso.

Venerdì 20 Novembre è uscito il terzo singolo estratto dall’album omonimo “One more day”, primo EP della band realizzato a Luglio 2020. Grazie a questo lavoro la band è stata selezionata per le finali della 33esima edizione di Sanremo “Rock & Trend”  dove ha partecipato presentando il brano “Black Feather”. Onorati e soddisfatti di essere arrivati alle finali del prestigioso concorso, Alessandro, Francesco, Jamil e Tiziano si dicono pronti per nuove sfide e nuovi ambiziosi traguardi, sempre tenendo alta la bandiera del grunge derivante dal rock, sound che li caratterizza in maniera inequivocabile. L’ambiente musicale nel quale si muove la formazione è infatti quello d’ispirazione anni ’90 dove emerge prepotente l’influenza “grunge” che arriva dall’America, con l’esempio dei Nirvana o degli Alice in Chains.  Comincia così il percorso artistico e l’unione di questi quattro ragazzi, amici fin dall’adolescenza, ognuno dei quali porta una professionalità strumentale e un  bagaglio di esperienze ed idee innovative che li portano ad affinare ben presto il loro stile con contaminazioni stoner, rock, metal. I testi nascono talvolta a quattro mani o scaturiscono spontanei dai momenti di creatività di ognuno per poi essere elaborati insieme con il sound. La scelta consapevole di scrivere e cantare in inglese è data sia dall’ovvia musicalità della lingua sia dall’obiettivo di essere visibili anche sul mercato internazionale. 

L’ascolto dell’album, disponibile sulle principali piattaforme digitali, trasmette l’energia potente e la passione mista a rabbia, tipica dei gruppi grunge. Ma gli And – Hera vogliono esprimere una “rabbia terapeutica”, quel sentimento che non devasta ma costruisce nuovi pensieri mentali grazie ad un “opposizione” costruttiva. L’energia della musica viene buttata fuori con forza, con ribellione, con tutta l’energia possibile capace di trasmettere anche un senso di appartenenza ad una visione della vita che ha ancora voglia di lottare e di non appiattirsi al sistema.