Oggi torniamo a ospitare il nostro autore anonimo che ci propone uno uso scritto dal titolo “Quello che sogno”
Quello che sogno
di anonimo

Sognare fa parte del mio carattere, sogno sin da bambina, ho sempre sognato tante belle cose ma la cosa che ho sempre sognato e cercato è l’amore.

I sogni sono desideri e a volte si avverano anche perché non solo nelle favole esiste il lieto fine a volte capita anche a noi, comuni mortali.
Il lieto fine capita quando meno te lo aspetti e spesso dopo una burrasca durata per anni.
Quando arriva è così inaspettato che non si riesce nemmeno a credere in questo “miracolo” della vita.

Io il mio piccolo miracolo l’ho ricevuto in un momento in cui mi sentivo persa, il momento in cui avevo perso la fiducia, la speranza e anche il desiderio di vivere la mia favola, quella vera , quella “unica” perché è così, se qualcosa è destinato a noi prima o poi ci arriva, utilizzando magari mille strade ma ci arriva e quando questo accade il resto non conta più niente, si tira una “riga” su tutto e si parte da zero per un viaggio che durerà per sempre, di più, ed oltre la vita.