a cura della Redazione
Troppo spesso considerate non adatte ad una dieta equilibrata, le noci , invece, sono un importante alimento utile a garantire il nostro benessere naturale.

Sovente non consideriamo utile inserire nella nostra dieta le noci temendo che siano un alimento troppo ricco di calorie e, pertanto, non adatte.
Cancelliamo questa idea che è tra le più sbagliate che ci possono essere.
I grassi contenuti naturalmente della noci sono sani e, soprattutto, utili per il nostro organismo, dalla rigenerazione cellulare fino ad essere un valido aiuto per dimagrire. Le noci sono semi oleosi ricchi di sali minerali capaci di garantire apporto di zinco, calcio, potassio, magnesio, rame e ferro.
È proprio la presenza del magnesio che fanno si che le noci siano un ottimo integratore naturale, quindi, adattissime nella dieta degli sportivi, inoltre l’arginina presente in questi frutti garantisce un apporto energetico che in modo sano e leggero aiuta la dilatazione dei vasi sanguigni con un giusto apporto di ossigeno e sostanze nutritive ai muscoli e, pertanto, aiuta a migliorare le prestazioni fisiche.

Vediamo ora le proprietà delle noci.
Contribuiscono a tenere sotto controllo il cosiddetto colesterolo cattivo, aiuta a prevenire l’arteriosclerosi e a combattere lo stress aiutando a conciliare il sonno.
Ottime come antiossidanti in quanto combattono l’azione dei radicali liberi.
Le noci fanno bene al cervello e lo affermava anche Paracelso che paragonava la forma del gheriglio a questo nostro importante organo però sono gli acidi grassi omega 3 che agiscono a favore proteggendolo da demenza e Alzheimer.
Inoltre la presenza di acidi grassi omega 6 uniti ai già citati omega3 favoriscono la rigenerazione dell’organismo.

Controindicazioni
Necessario un uso moderato in presenza di malattie epatiche.
Controindicate nei soggetti con gastroenterocoliti o ulcera gastrica duodenale.
Altresì sono sconsigliate nei soggetti sensibili alla formazione di herpes e a chi soffre di calcoli renali.
In presenza di patologie o in caso di dubbio consigliamo di consultare preventivamente il proprio medico.